Dizionari del cinema
Quotidiani (2)
Periodici (1)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
luned 28 maggio 2018

Uma Thurman

La musa ribelle di Tarantino

Nome: Uma Karuna Thurman
48 anni, 29 Aprile 1970 (Toro), Boston (Massachusetts - USA)
occhiello
Ecco, la barzelletta faceva cos: ci sono tre pomodori che camminano per strada, pap pomodoro, mamma pomodoro e il pomodorino. Il pomodorino cammina con aria svagata, allora il pap si arrabbia, va da lui, lo schiaccia e dice: "Fai il concentrato!"
dal film Pulp Fiction (1994) Uma Thurman Mia Wallace
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Uma Thurman
Golden Globes 2005
Nomination miglior attrice in un film drammatico per il film Kill Bill - Volume 2 di Quentin Tarantino

Golden Globes 2004
Nomination miglior attrice per il film Kill Bill - Volume 1 di Quentin Tarantino

Golden Globes 2003
Premio miglior attrice miniserie o film tv per il film Gli occhi della vita di Mira Nair

Golden Globes 2003
Nomination miglior attrice miniserie o film tv per il film Gli occhi della vita di Mira Nair

Golden Globes 1995
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Pulp Fiction di Quentin Tarantino

Premio Oscar 1994
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Pulp Fiction di Quentin Tarantino



Musa di Tarantino, svezzata da John Malkovich (Le relazioni pericolose), Uma Thurman una delle protagoniste di The Slap, lo schiaffo che scuote la nuova stagione di Mediaset Premium.

Uma Thurman: karma biondo

luned 3 ottobre 2016 - Marzia Gandolfi cinemanews

Uma Thurman: karma biondo

Ancora una volta la musa di Tarantino depone le armi in favore della leggerezza.

Uma Thurman: in commedia veritas

gioved 18 novembre 2010 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Uma Thurman: in commedia veritas Deve trattarsi di un caso di doppia identit. Non si spiega altrimenti come sia possibile che la protagonista di Le relazioni pericolose, Pulp Fiction, Gattaca e dei due volumi di Kill Bill sia la stessa che, colpita da un meteorite, si trasforma in una supereroina tanto sensibile quanto irragionevole nel surreale La mia super ex-ragazza. D'altro canto vero che come le ciambelle, non tutte le commedie riescono col buco. Prime e The Producers sono due buoni esempi di commedia riuscita. L'accento svedese (totalmente annullato dal doppiaggio) della sua Ulla nella farsa musicale di Mel Brooks quanto di pi comico ci si possa aspettare dalla bionda americana che in altri tempi, in caschetto nero e piedi scalzi, si lamentava di non saper raccontare barzellette. Allo stesso modo il duetto tra la paziente in terapia della Thurman e l'analista di Meryl Streep s'incarica di fornire la linea comica alla romantica commedia (degli equivoci) di Ben Younger. In Un marito di troppo di Griffin Dunne Uma Thurman torna a vestire gli abiti leggeri della commedia d'amore e si divide per l'occasione tra due uomini, Colin Firth e Jeffrey Dean Morgan.

La mia super ex-ragazza
Vederla nei panni di un'improbabile paladina della giustizia nella New York post 11/9 fa un certo effetto. Cancellato ogni segno della grazia della killer dal completo giallo e nero di Kill Bill, la G-Girl di Uma minaccia il suo ex ragazzo a colpi di squalo e cede all'isterismo femminile nel momento in cui sente d'averlo perso per un'altra. Non la prima volta che Uma viene dotata di superpoteri al cinema. Gi nel 1997, in Batman & Robin, si era trasformata nella supercriminale Poison Ivy guadagnando un bel Razzie.

Be Cool
il sequel pallido del brillante Get Shorty. Uma Thurman di nuovo al fianco di John Travolta e con lui si cimenta in un ballo che fa subito rimpiangere il twist di Pulp Fiction. La musa di Tarantino per non sfigura, a farlo semmai una sceneggiatura piatta che non offre spunti al nutrito cast. Ma siamo lontani dalla sufficienza.

Lo sbirro, il boss e la bionda
"La vita consiste in quello che fai mentre aspetti il tuo treno" dice a un certo punto la bionda di Uma Thurman allo sbirro di Robert De Niro. Ennesima variazione del genere commedia, il leggero gangster movie di John McNaughton s'anima appena grazie alle interpretazioni di De Niro e Bill Murray. Al fianco dei due attori Uma, come per magia, svanisce.

   

La musa di Tarantino festeggia i suoi primi quarant'anni. Auguri e cento di questi film.

Uma Thurman: 40 anni toro

gioved 29 aprile 2010 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Uma Thurman: 40 anni toro Da piccola non ero particolarmente brillante, n particolarmente atletica; ero troppo alta, troppo strana e avevo un aspetto bizzarro. In pratica ero una bambina decisamente singolare". Parola di una delle attrici pi interessanti dei nostri tempi. Uma Karuna Thurman nasceva quarant'anni fa sotto il segno del toro. Figlia di un professore universitario esperto in buddismo tibetano e di un'ex indossatrice svedese che prima di conoscere il signor Thurman era stata la moglie del guru dell'LSD Timothy Leary, Uma segue per qualche tempo le orme della madre come modella prima di darsi alla recitazione. Il primo ruolo per il quale verr ricordata quello di Ccile de Volanges che ne Le relazioni pericolose di Stephen Frears viene sedotta dal Vicomte de Valmont di John Malkovich.
La vulnerabilit esibita nel film tratto dall'omonimo romanzo di Pierre-Ambroise-Franois Choderlos de Laclos solo uno degli aspetti che Uma Thurman esplorer nella sua lunghissima carriera d'attrice. Spaziando fra la commedia romantica, il dramma, il noir, lo sci-fi, l'azione e il thriller, Uma ha potuto cambiare maschera di film in film, indossando ora quella della Venere botticelliana (Le avventure del barone di Mnchausen), ora della moglie bohmien del celebre scrittore erotico Henry Miller (Henry & June), ora di un'autostoppista dai pollici enormi (Cowgirl - Il nuovo sesso che le valsa la prima nomination come peggior attrice ai Razzie Awards 1995).

Usciti tre nuovi poster in stile dark.

Il ladro di fulmini: prime immagini e terzo trailer di Percy Jackson

gioved 14 gennaio 2010 - Marlen Vazzoler cinemanews

Il ladro di fulmini: prime immagini e terzo trailer di Percy Jackson La 20th Century Fox ha fatto uscire delle nuove locandine di Percy Jackson e gli dei dell'Olimpo: Il ladro di Fulmini, l'adattamento cinematografico del romanzo omonimo scritto da Rick Riordan. In questi nuovi poster dalle tinte dark sono ritratti: Percy Jackson (Logan Lerman), il protagonista della serie figlio di Poseidone (Kevin McKidd) e di una mortale, Annabeth (Alexandra Daddario), figlia di Atena (Melina Kanakaredes) e di un mortale ed il satiro Grover Underwood (Brandon T. Jackson), il miglior amico di Percy.
Percy Jackson decisamente un protagonista atipico che soffre di ADHD (sindrome da deficit di attenzione e iperattivit) e dislessia, caratteristiche che scoprir essere comuni per tutti gli eroi/semidei, chiamati solitamente mezzo-sangue. La dislessia causata dal fatto che il loro cervello settato per comprendere la lingua greca, per questo motivo hanno problemi con le lingue moderne, mentre la ADHD causata dal fatto che i loro riflessi sono molto acuti per permettere di poter seguire tutto durante una battaglia.

L'attrice trova le idee di Tarantino fantastiche.

Uma Thurman dice che torner in Kill Bill: Vol. 3

venerd 16 ottobre 2009 - Marlen Vazzoler cinemanews

Uma Thurman dice che torner in Kill Bill: Vol. 3 A inizio ottobre durante la trasmissione Parla con me di Serena Dandini il regista Quentin Tarantino aveva annunciato che La sposa torner a combattere.
Qualche giorno fa in un'intervista con MTV per la promozione del film Motherhood, Uma Thurman ha confermato che torner ad interpretare Beatrix Kiddo: Si penso che sar divertente, per quanto riguarda lo sviluppo della sceneggiatura la Thurman ha aggiunto [Tarantino ed io] abbiamo parlato. Non ha ancora finito lo script. Non so neanche se l'ha iniziato anche se ho avuto un assaggio delle sue idee che sono davvero molto buone. Ha iniziato a condividere con me quello che sta pensando ed incredibile.
Non si sa se a questo punto Kill Bill: Vol. 3 sar il prossimo film di Tarantino o se si tratta di uno dei suoi tanti progetti.

   

La musa di Tarantino torna a furoreggiare al cinema.

5x1: Uma Thurman, la rivincita delle bionde

marted 30 dicembre 2008 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Uma Thurman, la rivincita delle bionde La bellezza scorre poderosa nella famiglia Thurman. La mamma e la nonna di Uma erano modelle. La biografia ufficiale annovera tra i successi di mamma Nenette quello di essere stata presentata a Timothy Leary addirittura da Salvator Dal. I due si sposarono ma la coppia non dur molto. Il pap di Uma, il professor Thurman, uno dei pi importanti esperti di buddismo del mondo e amico personale del Dalai Lama. Con queste premesse la giovane era destinata ad una vita entusiasmante e, in effetti, pu dirsi che sia cos. Abbandona l'universit e decide di diventare una modella. Sar nei panni di Venere che il mondo del cinema imparer a conoscerla, scelta da Terry Gilliam per le sue Avventure del Barone di Munchausen. Da questo momento la vita della modella cambia e, ancora una volta, saranno gli incontri a determinarla. Come quello con Quentin Tarantino, probabilmente il regista pi importante nella sua carriera, oppure con Ethan Hawke con il quale galeotto fu Gattaca e con cui ebbe un tempestoso matrimonio, due figli ed un doloroso divorzio. Il 2009 si apre all'insegna dei suoi splendidi occhi azzurri e la sua chioma bionda con l'inquietante e psicologico Davanti agli occhi di Vadim Perelman.

Il sapore del successo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,89)
Un film di John Wells [I]. Con Bradley Cooper, Sienna Miller, Daniel Brhl, Riccardo Scamarcio, Omar Sy.
continua»

Genere Commedia, - USA 2015. Uscita 26/11/2015.

Pulp Fiction

* * * * -
(mymonetro: 4,35)
Un film di Quentin Tarantino. Con John Travolta, Samuel L. Jackson, Tim Roth, Amanda Plummer, Eric Stoltz.
continua»

Genere Hard boiled, - USA 1994. Uscita 03/06/2014.

Nymphomaniac - Volume 2

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,71)
Un film di Lars von Trier. Con Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgrd, Stacy Martin, Willem Dafoe, Mia Goth.
continua»

Genere Drammatico, - Danimarca 2014. Uscita 24/04/2014. 18

Nymphomaniac - Volume 1

* * * - -
(mymonetro: 3,35)
Un film di Lars von Trier. Con Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgrd, Stacy Martin, Shia LaBeouf, Christian Slater.
continua»

Genere Drammatico, - Danimarca 2013. Uscita 03/04/2014. 14

Love, Marilyn - I diari segreti

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Liz Garbus. Con Marilyn Monroe, F. Murray Abraham, Elizabeth Banks, Adrien Brody, Ellen Burstyn.
continua»

Genere Documentario, - USA, Francia 2012. Uscita 30/09/2013.
Filmografia di Uma Thurman »

marted 8 maggio 2018 - Un appuntamento imprescindibile per chi ama il cinema. Stasera l'apertura con Penelope Cruz e Javier Bardem, i protagonisti di Everybody Knows di Ashgar Farhadi.

Festival di Cannes, attese e promesse della 71a edizione

Marzia Gandolfi cinemanews

Festival di Cannes, attese e promesse della 71a edizione Difficile quest'anno fare pronostici dopo i cambiamenti annunciati da Thierry Frmaux nella conferenza stampa del 12 aprile: la variet dei Paesi invitati (una dozzina), i nuovi arrivi in competizione (otto), l'assenza dei precedenti vincitori per l'insoddisfazione dei selezionatori o per la strategia commerciale dei produttori (Jacques Audiard, Mike Leigh) e naturalmente la presenza istituzionale e irrinunciabile di Jean-Luc Godard (Le livre d'image), che ha ispirato la radiosa locandina ufficiale. Lasciati a casa i favoriti degli anni scorsi (Sorrentino, Kawase, Audiard, Dolan, Lanthimos...), le sorprese arriveranno probabilmente da quei registi conosciuti nel loro Paese ma 'sconosciuti' altrove (Ryusuke Hamaguchi, Kirill Serebrennikov). Autori che partecipano di quel rinnovamento generazionale annunciato da Thierry Frmaux e ribadito dalla programmazione di Un Certain Regard con sei opere prime in concorso. Il Festival di Cannes, arrivato alla sua settantunesima edizione, riserva quest'anno sotto il glamour e le paillettes uno spazio fisico e intellettuale dove ripensare il cinema e prendersi cura dei suoi autori. La presenza del regista russo Serebrennikov, cos come quella di Jafar Panahi o l'allineamento del festival a favore di Terry Gilliam nella battaglia dei diritti intorno al suo Don Quichotte, testimoniano un'edizione di grande sensibilit (e solidariet). La maniera di evocare apertamente le miserie e le traversie della Russia contemporanea non sono state perdonate a Kirill Serebrennikov che esprime da sempre e senza paura la sua opposizione al regime attuale. Un regime che lo costringe ai domiciliari dal 23 agosto scorso. quindi in condizioni del tutto particolari e difficili che ha terminato le riprese del film in concorso a Cannes (Leto). Assegnandogli per merito un posto nella competizione cannese, i selezionatori del Festival hanno preso una decisione politica forte che suona come un'esortazione per tutti quegli autori costretti a subire le logiche ottuse dei regimi. In Russia come in Iran, la cui 'giustizia' ha formalmente interdetto a Jafar Panahi di girare film per averne realizzato uno senza permesso, in Iran bisogna ottenere un'autorizzazione prima iniziare le riprese.
Nondimeno il suo film, ispirato a una storia vera (Three Faces), una ragazza sogna di essere attrice ma osteggiata da una famiglia tradizionalista, concorrer per la Palma d'Oro. Il delegato generale del Festival, Thierry Frmaux ha domandato ufficialmente alle autorit iraniane di accordare a Jafar Panahi il permesso di uscire dall'Iran per venire a Cannes. Al momento in cui scriviamo, ignoriamo ancora se quel permesso sia stato accordato. Il terzo autore che ci auguriamo di vedere sulla monte des marches Terry Gilliam, il cui 'film maledetto' bloccato da un contenzioso giuridico. Il produttore portoghese Paulo Branco ha proibito al Festival di proiettare il film che Gilliam ha provato a realizzare per un quarto di secolo. Mille volte sepolto e altrettante risuscitato, oggetto commovente di un documentario (Lost in La Mancha), The Man who killed Don Quixote non smette tuttavia di coltivare la strampalata idea del suo cavaliere errante, uscire al cinema. Auguriamo sinceramente a Terry Gilliam di chiudere il 19 maggio prossimo il Festival rinverdito di Thierry Frmaux, che ancora una volta si rivela luogo di dibattito e di appuntamento imprescindibile per chi ama il cinema.

Altre news e collegamenti a Uma Thurman »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità