La bussola d'oro

Film 2007 | Azione, +13 120 min.

Regia di Chris Weitz. Un film Da vedere 2007 con Nicole Kidman, Dakota Blue Richards, Sam Elliott, Eva Green, Tom Courtenay. Cast completo Titolo originale: The Golden Compass. Genere Azione, - USA, Gran Bretagna, 2007, durata 120 minuti. Uscita cinema venerdì 14 dicembre 2007 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,98 su 15 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi La bussola d'oro tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Film fantasy che ha per protagonisti spiriti e streghe, esoterismo, demoni e misteriose entità. Ha vinto un premio ai Premi Oscar, Il film ha ottenuto 2 candidature a Critics Choice Award, In Italia al Box Office La bussola d'oro ha incassato 9,4 milioni di euro .

La bussola d'oro è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,98/5
MYMOVIES 3,25
CRITICA 2,67
PUBBLICO 3,19
CONSIGLIATO SÌ
Da Philip Pullman una favola fantasy adulta e psicologica che, anche se fredda e poco originale a tratti, riesce a coinvolgere grazie a dettagli e atmosfere fantastiche.
Recensione di Mattia Nicoletti
giovedì 13 dicembre 2007
Recensione di Mattia Nicoletti
giovedì 13 dicembre 2007

Lyra (Dakota Blue Richards) è una ragazzina orfana che vive con il suo daimon (rappresentazione fisica in forma animale di un individuo), che si fida del suo tutore Lord Asriel (Daniel Craig) ma che viene concupita dalla bella affascinante Mrs. Coulter (Nicole Kidman). Quando alcuni dei suoi amici vengono rapiti dagli ingoiatori Lyra cercherà insieme ai Gyziani di recarsi nella terra degli orsi polari per salvare chi realmente conta per lei.
Il romanzo di Philip Pullman (il primo di una trilogia), è una favola adulta, psicologica, molto differente dagli Harry Potter della Rowling, e per questo motivo più complessa anche da trasferire sullo schermo. L'inizio del film è potteriano, non si parla di maghetti, ma di certo di un istituto dove vengono educati ragazzi che sembrano avere qualcosa di speciale. Poi viene introdotto il concetto di daimon, come scritto in precedenza una rappresentazione dell'anima umana che nei bambini non è stabilizzata e cambia continuamente di forma, che nel libro ha una sua reale complessità, e che nel film invece si dispiega in pochi minuti. Il Daimon è la chiave di tutta la storia, e forse come tale, avrebbe dovuto essere più approfondito.
Passando alla messa in scena del film, dopo il prologo necessario a introdurre situazioni e personaggi, il regista si impegna principalmente nell'impiego degli effetti speciali, tralasciando in parte l'approfondimento dei personaggi, che comunque colorano la storia e le danno vita. Più della protagonista Lyra, rimangono negli occhi l'orso polare Lorek Byrnison (che ricorda tanto Falkor, il cane volante della La storia infinita), la bella e malefica Mrs. Coulter interpretata da una Nicole Kidman dagli occhi glaciali e dalla pelle botulinica, e da Lee Scoresby, una sorta di Capitano Achab dalle sembianze di Buffalo Bill. Infatti la forza e la debolezza de La bussola d'oro è la commistione di elementi derivati da mille altre storie fantastiche, e il bello è forse anche scoprirle.
Il film, anche se freddo a tratti, riesce a coinvolgere per i dettagli e per i mille personaggi messi in scena, che dimostrano che se non sempre è facile inventare qualcosa di nuovo, è la nostra fantasia a farlo. Per noi.

Sei d'accordo con Mattia Nicoletti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Disavventure di Lyra, ragazzina orfana che vive con il suo dàimon (rappresentazione in forma di animale dell'anima umana di ciascuno che, nei bambini, non è ancora stabile e cambia continuamente fattezze), protetta dal tutore e concupita dalla misteriosa Mrs. Coulter. Quando i suoi amici sono rapiti dagli ingoiatori, Lyra va nella terra degli orsi polari per salvarli. 1° episodio della trilogia Queste oscure materie di Philip Pullman, favola per ragazzi grandi e per adulti, fantastica e filosofica, educativa e psicopedagogica. La trasposizione cinematografica di Weitz non introduce, non spiega, dà per scontato che si conoscano i dàimon , gli ingoiatori, i Gyziani, gli Accademici e il Magisterium, buttando subito lo spettatore nel mezzo della tenzone, travolto dalla magia dei personaggi e delle situazioni, affascinato dal gioco. Gli effetti speciali non prevaricano, le ambientazioni sono efficaci, la battaglia degli orsi polari è memorabile, i personaggi riusciti: dalla deliziosa protagonista Richards (da tenere d'occhio), alla glaciale e ambigua Kidman, al simpatico e protettivo L. Scoresby, sorta di Buffalo Bill con mongolfiera. Una menzione particolare alla Green, bellissima Serafina Péccala (solo il nome è tutto un programma). Oscar agli effetti speciali.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
LA BUSSOLA D'ORO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
Rakuten tv
-
-
TIMVISION
-
-
-
-
CHILI
-
-
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€4,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 2 gennaio 2013
Paolo Salvaro

Al regista non è stato concesso di fare più di questo .....  per i molteplici riferimenti e le molteplici critiche fatte alla religione cristiana nella saga di Philip Pullman (che a leggere le recensioni degli altri, a quanto pare molti ignorano)  le associazioni cristiane si sono mobilitate in massa, facendo in modo di boicottare la pellicola e costringendo il regista a tagliare [...] Vai alla recensione »

domenica 29 ottobre 2017
elgatoloco

"The Golden COmpass"di Chris Weitz è del 2007, scritto(sceneggiatura)a partire dal libro di Philip Pullman, in anni nei quali tra "Harry Potter"e relativa "saga"(anche filmica)c'era anche la serie, decisamente più interessante e meno commerciale di"The Chronicles of Narnia"da C.S. Lewis, scrittore decisamente di notevole livello.

domenica 9 febbraio 2014
hollyver07

....non ricordo se avevo già commento questo film, poco importa...! Intanto propongo le 4 stelle di gradimento perchè ad onta delle sue consistenti imperfezioni, nella regìa e nella sceneggiatura, osò proporre una storia che non era soltanto dedicata al fantasy di maniera altresì, in questo ambito un atteggiamento quasi "coraggioso", una storia che [...] Vai alla recensione »

sabato 28 maggio 2011
mondolariano

Uno dei tipici best-sellers il cui compito non è quello di fare cultura ma di fare commercio. Al cinema questi fenomeni servono da veicolo a vicende finto-mitologiche condite da orgiastici effetti speciali, il tutto confezionato per le nuove generazioni in cerca di diversivi. Questa “bussola d’oro” segue la scia de “Il signore degli anelli” e deriva dal medesimo padre (“La storia infinita”).

domenica 6 dicembre 2009
checco80

secondo me se il regista attenendosi al libro e usando la sua abilità nel portare a termine il film, ne scaturirà una trillogia superba, vorrei ke nn si arrendesse x poter dare e tutti una bellissima saga!

domenica 6 novembre 2011
Andrea Levorato

La bussola d’oro *** Produzione: USA 2007 Genere: Fantastico, Azione Attori principali: Dakota Blue Richards, Daniel Craig, Nicole Kidman, Christopher Lee Regia: Chris Weitz Trama: Lyra insieme al suo inseparabile Daimon vivono straordinarie avventure in un mondo parallelo dove ogni cosa è fantastica, ma anche terrorizzante. Mini recensione: Un fantasy in pieno stile classico: [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 dicembre 2010
Arby96

Molto bello. Un mondo parallelo al nostro, spettacolare in tutti gli aspetti. Ottime musiche brava Nicole Kidman.

lunedì 19 agosto 2013
asrdrubale03

odoro questo film e ogni volta che lo guardo mi piace sempre di più,è un vero capolavoro che tutte le persone dovrebbero guardarlo poi se gli piace o non gli piace non mi importa l'importante è che lo hanno visto

venerdì 9 gennaio 2015
Renato C.

Discreto fantasy che nella prima parte si rifà molto a Harry Potter, poi varia ma va un po' nel lento. Affascinante Nicole Kidman anche nella parte della "cattiva"!

venerdì 31 dicembre 2010
brunus10480

Vorei fare innanzi tutto i complimenti, non a chi ha realizzato il film ma all'autore del romanzo che, ahimè, non ho auto la fortuna di leggere. Questa pellicola è un caso embematico per riscontrare la difficoltà che ha un regista nell'adattare un libro per il linguaggio cinematografico. La trama è interessante, coinvolgente; il viaggio "di formazione" [...] Vai alla recensione »

giovedì 15 settembre 2011
Dragonia

Il film è diretto da un esperto di commedie, e si vede fin troppo bene, così come la sua troppa attenzione agli effetti speciali (straordinari) e la poca attenzione a dialoghi efficaci, che comunque sono più che discreti. Tuttavia, è vero che il punto di forza del film sono i personaggi in CGI piuttosto che quelli in carne ed ossa, e che a questi ultimi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 agosto 2009
dankk

é un vero peccato, ma "La bussola d'oro" è un'altra occasione mancata. Non penso che il problema principale sia il regista che, pur non essendo una cima e non raggiungendo atmosfere epiche che avrebbero sicuramente giovato al film, porta in porto il suo compito abbastanza discretamente (anche se poteva dirigere meglio Dakota blue richards, che mi è sembrata con il freno a mano tirato).

domenica 25 marzo 2012
dario

C'è qualche buona idea, ma il ritmo è lento e certe situazioni sono scontate. Un miracolo registico la gestione dei bambini, di solito penosa, tuttavia con azzardi che non convincono. Su tutto e tutti una fotografia strepitosa: vale da sola la visione del film.

sabato 8 ottobre 2011
tiamaster

a mio parere l'unico film che è stato fatto bello tanto quanto il libro,che può essere considerato un capolavoro e una perla della storia del cinema (ma sì! rimarrà nella storia) è il grandioso signore degli anelli.questo film è l'ennesima occasione mancata,non c'è atmosfera,non c'è ritmo,non emziona.

lunedì 21 dicembre 2009
lestrange96

davvero bello ! ma troppo uguale alle cronache di narnia

Frasi
Io ti servirò nella tua causa finché non sarò morto, o tu non avrai vinto!
Dialogo tra Iorek Byrnison (voce italiana) (Nonso Anozie) - Iorek Byrnison (voce orginale) (Ian McKellen)
dal film La bussola d'oro - a cura di alessia
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Fabio Ferzetti
Il Messaggero

Dopo tanti fantasy vecchi e nuovi ma sempre per bambini, eccone uno capace di incantare anche gli adulti grazie alla finezza del tratto, alla complessità dei riferimenti e al tratto apertamente anti-oscurantista, assai controcorrente in queste storie di magia che spesso celano "messaggi" più o meno evangelici (vedi Tolkien e soprattutto il C.S. Lewis delle Cronache di Narnia).

Federica Lamberti Zanardi
Il Venerdì di Repubblica

Il nuovo 007 di Casino Royale, Daniel Craig, arriva nelle sale italiane, accanto alla Kindman, con il promo episodio della trilogia di Philip Pullman La bussola d'Oro. Film per “ragazzi” ma, dice l'attore, “fortemente trasgressivo”. Come lui, che ama il rischio e fare lo stuntman. L'amore per il rischio è forse il tratto più saliente della sua personalità.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

La bussola d'oro, bella storia scritta da Philip Pullman (Salani editore) non indica il Nord, mostra la Verità, il passato, il futuro, il presente: ne esiste una soltanto. L'anima non è interiore e invisibile: è un animale parlante (gatto, uccello, scoiattolo, cane) che cammina a fianco dei personaggi, discute con loro, e se appartiene a un bambino muta continuamente prima di stabilizzarsi in una forma [...] Vai alla recensione »

Roberto Silvestri
Il Manifesto

E se ci fosse un pizzico di Miyazaki in più nelle saghe epiche di scuola angloamericana? Ecco fatto. Animali che parlano e che sono i nostri angeli custodi come Totoro; un futuro nostalgico descritto come una antidiluviana ricognizione nell'archelogia industriale; molte mirabolanti fantasmagorie neo-dadà (orsi che combattono con corazze, streghe pugilatrici.

Manohla Dargis
The New York Times

A fantastic bestiary inhabits “The Golden Compass,” prowling and flapping and slithering and fluttering. The animals, most of which are called daemons and are manifestations of the human soul, hover at the side of their people and near the story’s edge, where their coos and barks mix with the ambient clatter and clang. Every so often, an animal leaps forward, its fur raised in alarm, its feathers [...] Vai alla recensione »

Mauro Gervasini
Film TV

Non avremmo mai pensato di scrivere che la più bella scena d’azione della stagione è un combattimento... tra orsi. E non è la sola cosa coinvolgente di La bussola d’oro , mid-kolossal americano boicottato dalla chiesa cattolica (più che altro perché presa di mira nei libri di riferimento, la saga fantasy Queste oscure materie di Philip Pullman) e reduce da un non esaltante risultato al botteghino nel [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

C'è il bambino predestinato, come Harry Potter. L'oggetto simbolico, come l'anello della saga omonima: una bussola rivelatrice della verità ma solo a chi sa leggerla. La costituzione di una squadra, eterogenea e sgangherata ma irriducibile. Il viaggio iniziatico, il Male che incombe, la prova finale. Il bagaglio di tutte le avventure fantasy. E anche nel film tratto da Philip Pullman ricorre l'ambientazione [...] Vai alla recensione »

Charles McGrath
The New York Times

PHILIP PULLMAN’S novel “The Golden Compass,” the basis for the new movie of the same name, is set in a parallel universe that runs on something called anbaric power instead of electricity, and where people travel in hot-air balloons and enormous, slow-moving zeppelins. Landing the movie in theaters, where it will open Friday, was not unlike inflating and then piloting one of these exotic, cumbersome [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Ne «La bussola d'oro» di Weitz ogni personaggio ha un suo «daimon», alcuni rigidi altri mutevoli e cangianti. È la classica lotta tra il bene e il male. Ma c'è una sorpresa... di Roberto Escobar e nobis in fabula narratur? In ogni caso il bene e il male si fanno guerra mortale, in La bussola d’oro (The Golden Compass, Gran Bretagna e Usa, 2007, 113').

Peter Travers
Rolling Stone

The Catholic League thinks it’s anti-Catholic. Admirers of Philip Pullman’s 1995 His Dark Materials trilogy, of which The Golden Compass is the first part, think Chris Weitz’s film guts the backbone of the book. Me, I just think it blows. What does it matter if you spend millions on a movie - love the talking, battling bears! - if the effects are cheesy, the story runs off on tangents and after watching [...] Vai alla recensione »

Peter Travers
Rolling Stone

The tricky thing about parody movies is that the jokes get old fast and they're hit-and-miss. Walk Hard, a spoof of every musical biopic from Ray to Walk the Line, is guilty on both counts. How lucky that when the jokes do hit, they kick major ass. It helps that producer-writer Judd Apatow (Knocked Up) and writer-director Jake Kasdan (The TV Set) have a similar sense of the silly and the good taste [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Come Hollywood ha salvato Dio", titola l'Atlantic Monthly. Subito dopo spiega: "Cinque anni, due sceneggiatori e 180 milioni di dollari hanno trasformato un best seller antireligioso in un'epica costellata di star. Giusto in tempo per le feste di Natale". In effetti, della bieca potenza detta Magisterium che nei romanzi di Philip Pullman ostacola il libero pensiero (da tutti i lettori e commentatori [...] Vai alla recensione »

Boris Sollazzo
Liberazione

Che fanno Daniel Craig, Nicole Kidman ed Eva Green nello stesso film? Non un time-up tra il fantascientifico Invasion e il ventunesimo Bond Casino Royale , ma, incredibile a dirsi, solo arredamento. Tre divi strapagati per fare poco o nulla. Beati loro. Lui è Lord Asriel, lei Mrs Coulter, l'altra una strega bellissima e parca di apparizioni (Eva Green, d'altronde, si è specializzata in ruoli cammeo [...] Vai alla recensione »

Cinzia Romani
Il Giornale

A Natale bisognerebbe star tranquilli, non andarsi a cercare gli incubi affastellati da Chris Weitz, nel polpettone epico, ispirato dall'omonimo libro di Philip Pullman, all'inseguimento del successo di Harry Potter, con corteo di streghe, maghi e religiosi pazzi. E peccato per un cast di stelle, che brillano poco, tratteggiando le vicende del Jordan College, in quel di Oxford.

NEWS
NEWS
lunedì 24 dicembre 2007
Marzia Gandolfi

Mappa di navigazione Se la notte di Natale uno spettatore si trovasse a scorrere le affiche di un Multiplex, desideroso di mettere ordine in un mondo di immagini sovraffollato e ridondante, quale sarebbe il suo destino? In un contesto modificatosi, in [...]

MAKING OF
mercoledì 12 dicembre 2007
Gabriele Niola

Da Harry Potter al Signore degli anelli, La bussola d'oro fa tesoro dell'esperienza degli altri film fantasy Dopo Il signore degli anelli, dopo Harry Potter e dopo Le cronache di Narnia arriva sui nostri schermi anche La bussola d'oro, adattamento cinematogra [...]

RUBRICHE
lunedì 10 dicembre 2007
Andrea Chirichelli

Ci voleva una magia per togliere alle Winx il primo posto della top ten italiana e, come in America del resto, a riuscirci è stato un incantesimo della rinata Walt Disney: Come d'incanto acchiappa la vetta della classifica con un ottimo incasso: oltre [...]

winner
migliori eff. speciali visivi
Premio Oscar
2008
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati