Quando tutto cambia

Film 2007 | Commedia 100 min.

Regia di Helen Hunt. Un film con Helen Hunt, Colin Firth, Bette Midler, Matthew Broderick, Lynn Cohen, Ben Shenkman. Cast completo Titolo originale: Then She Found Me. Genere Commedia - USA, 2007, durata 100 minuti. Uscita cinema venerdì 6 giugno 2008 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,58 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Quando tutto cambia tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La vita di April, una tranquilla insegnante, viene sconvolta dopo la morte della madre adottiva e l'abbandono da parte del marito. Come se non bastasse, la madre naturale si ripresenta in cerca di riscatto per averla abbandonata. In Italia al Box Office Quando tutto cambia ha incassato 601 mila euro .

Passaggio in TV
mercoledì 22 agosto 2018 ore 23,46 su CANALE5

Consigliato nì!
2,58/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA 2,08
PUBBLICO 2,34
CONSIGLIATO NÌ
Un piccolo, tenero film di Helen Hunt al suo esordio alla regia.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

April Epner ha 39 anni, è insegnante e si sta sposando con rito ebraico con un amcio d'infanzia, Ben. Circa un anno dopo la ritroviamo in crisi totale. I suoi tentativi di avere un figlio non hanno avuto successo. Ben, un adolescente mai cresciuto, non regge alla pressione e lascia, non senza avere fatto per l'ultima volta l'amore con lei. La madre adottiva muore. Proprio allora decide di venire allo scoperto la madre naturale Bernice, conduttrice televisiva di un talk show. In questo marasma di emozioni Epner sembra trovare conforto in Frank, divorziato di recente e con due figli uno dei quali va a scuola dalla protagonista. 'Sembra' trovare conforto perché un'altra problematica novità è in arrivo...
Per Helen Hunt davvero è cambiato molto in questi ultimi anni. Da una, in parte volontaria, scomparsa dal grande schermo al ritorno come regista al suo esordio e, al contempo, protagonista. Come al solito la titolazione italiana gioca sul fatto che il grande pubblico più adulto ha fatto in passato la prima vera conoscenza con lei grazie a Qualcosa è cambiato in cui doveva vedersela con il più che mai imprevedibile Jack Nicholson.
Da allora molto tempo è passato ma l'attrice californiana continua a sentirsi a suo agio con personaggi femminili che avvertono il peso del tempo che passa e sono afflitti da più o meno leggeri sensi di disagio. È quanto accade ad April che si vede succedere intorno nella prima parte del film tali e tanti eventi da far temere il rischio soap opera. Ma la Hunt sa controllare la sceneggiatura così come gli attori riuscendo a domare perfino Bette Midler alla quale conferisce quel tanto di calore e umanità che altri registi non hanno saputo valorizzare.
Intendiamoci, Quando tutto cambia non è un capolavoro ma riesce a trovare i toni giusti per raccontare quel bisogno di maternità e di sicurezza che tanto altro cinema trascura perché non 'vende'. Lo fa con l'attenzione per quei 'workers' che ancora esistono anche se sono sempre meno protagonisti. Così diventa tenero l'imbarazzo di April quando, invitata da Bernice in un ristorante di lusso e recatasi alla toilette vede le mance lasciate da chi l'ha preceduta. Lei mette una moneta nel cestino e si giustifica "Sono un'insegnante". Le insegnanti (made in Usa e non) capiscono.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
QUANDO TUTTO CAMBIA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
Infinity
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 31 luglio 2013
IoSonoSilvia! =D

April Epner (Helen Hunt) è una quarantenne, insegnante di bambini. La sua vita viene stravolta da una serie di eventi: la separazione dal marito, un uomo immaturo e insicuro, e la morte della madre, che poi si scoprirà essere quella adottiva. La sua frustrazione per non poter avere figli la porterà a sentirsi insoddisfatta e infelice, fino a quando incontrerà Frank (Colin [...] Vai alla recensione »

venerdì 30 ottobre 2009
Easytiger

Buon esordio dietro la telecamera per Helen Hunt storia originale che non scade nello scontato ben interpretata da una sensibile protagonista-regista, la Hunt appunto, che si circonda di bravi attori come Bette Midler,Matthew Broderick (in un quasi cameo)e dal romantico ed affascinante Colin Firth nei panni di un inglese sfortunato "emigrato per amore" in America.

lunedì 26 ottobre 2009
dian71cinema

UN FILM DALLA PARTE DELLE DONNE. NON POTEVA ESSERE ALTRIMENTI CON UNA HELEN HUNT ALLA REGIA DI QUESTA COMMEDIA ROSA TENERA CERTO COME AFFERMA LA RECENSIONE..MA CHE MANCA DI UN CERTO SMALTO. DEGNO CAST CON NOMI CELEBRI NELL'AMBIENTE CINEMATOGRAFICO AMERICANO CHE RESTANO SOTTO IL LIVELLO DELLE LORO POSSIBILITA'. LA SCENEGGIATURA E' CERTAMENTE STUDIATA A TAVOLINO MA I SUSSULTI SULLA SEDIA SONO POCHI E [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 febbraio 2013
toty bottalla

Il film affronta due argomenti sociali mica da niente: l'adozione e il perdono per un genitore che ti ha abbandonato, forse un po' troppo per il debutto alla regia della hunt che tuttavia non si scompone nel dirigere una storia complicata, un po' evanescenti i dialoghi nelle fasi clou del racconto. Saluti.

giovedì 31 dicembre 2009
ultimoboyscout

Non amo Helen Hunt attrice, eppure non è male la sua interpretazione. Invece Helen Hunt regista è decisamente convincente. Il film nella sua lentezza non è mai noioso, nonostante non è che abbondino situazioni adrenaliniche o colpi di scena.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Silvia Colombo
Film TV

April ha trentanove anni e vuole disperatamente un bambino. Quando il marito la lascia e la madre adottiva muore improvvisamente, April viene contattata da una popolare conduttrice di talk show che afferma di essere la sua vera madre: Bernice (Bette Midler) è tonda, vitale, spudorata e sexy, quanto la figlia è smunta, sbiadita e un po' triste. Helen Hunt dirige e interpreta la sua prima regia e il [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Non sarà un granché come titolo, però rende bene la situazione. A Philadelphia April, insegnante sulla quarantina, si vede scombinare la vita nel giro di pochi giorni: è piantata dal marito, incontra un (possibile) nuovo amore, perde la madre adottiva ma — contemporaneamente — ritrova quella naturale, conduttrice di show in una tv locale. Tratto con libertà da un romanzo di Elinor Lipman, Quando tutto [...] Vai alla recensione »

Federico Raponi
Liberazione

La vita - in un breve e fin troppo intenso frangente - non si mostra tenera con April (Helen Hunt). Lei, insegnante, vuole a lungo un figlio, viene lasciata dal marito (Mattew Broderick), le muore la madre, scopre che quella biologica è un'altra, la quale aveva preferito affidarla per non sacrificare la propria carriera televisiva e ora torna oppressivamente (una Bette Midler a briglia sciolta), comincia [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Al bivio dei quarant'anni April ha un'ossessione: vuole una figlia vera, lei che è stata adottata e cresciuta da una pur affettuosa madre ebraica. Ma succede che la gravidanza non arriva, che il marito la lascia di punto in bianco dopo neppure un anno e che la mamma putativa muore. Cosa fare Quando tutto cambia? Premiata con l'Oscar per Qualcosa è cambiato accanto a Jack Nicholson, l'attrice Helen [...] Vai alla recensione »

Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Helen Hunt, come attrice, per un suo film recente, "Qualcosa è cambiato", ha vinto un Oscar e anche un Globo d'oro. Così, forte di quel successo e dopo una carriera di rispetto (ha perfino recitato con Woody Allen ne "La maledizione dello scorpione di giada" e con Robert Altman ne "Il dottor T. e le donne"), non ha avuto timore, nel film di oggi, di affrontare anche la regia.

Valerio Caprara
Il Mattino

Presentato in anteprima alla rassegna «Fil.mare» di Castel Volturno, «Quando tutto cambia» segna l'esordio dietro la macchina da presa dell'apprezzata Helen Hunt. Si tratta di una spontanea apologia dei vecchi, cari e buoni sentimenti tratta dal libro di Elinor Lipman, nella quale la ormai quasi anoressica attrice si è attribuito anche il ruolo di protagonista: alle prese con una serie di clamorose [...] Vai alla recensione »

Alessio Guzzano
City

April ha 39 anni, lavora come insegnante e ha voglia/bisogno di un figlio. In poche ore la abbandonano: l'arzilla madre adottiva ebrea e il goffo marito (Matthew Broderick), per il quale prova un'inspiegabile attrazione fisica, che se ne va col cane dopo l'ultimo amplesso: lei covava pizzi sexy sotto il soprabito, lui nemmeno si toglie le scarpe. In poche ore le ripopolano la vita: il padre di uno [...] Vai alla recensione »

Carina Chocano
The Los Angeles Times

A movie about a woman in her late 30s who is desperate to have a baby is a hard sell in the male teen-oriented movie environment of today, or so the story goes in nearly every mainstream media outlet, including this one. That's because there's practically a law stating we must acknowledge prevailing perceptions largely created and maintained by their constant acknowledgment, before we go on to reify [...] Vai alla recensione »

Stephen Holden
The New York Times

“Then She Found Me,” a serious comedy, is more impressive for what it refuses to do than for its modest accomplishment. The directorial debut of Helen Hunt, who plays April Epner, an anxious 39-year-old kindergarten teacher in New York City, it has all the ingredients of a slick, commercial farce, which it emphatically is not. In fact, the movie, based on a novel by Elinor Lipman, has enough material [...] Vai alla recensione »

Isabelle Regnier
Le Monde

"Une histoire de famille" : une quarantaine très compliquée C'est une histoire un peu compliquée : un an après s'être mariée à son meilleur ami, une femme de 39 ans (Helen Hunt) ferraille avec lui pour qu'il lui fasse un enfant, et finit par le faire fuir. Que faire, sachant qu'elle a elle-même été adoptée et veut absolument, pour cette même raison, un enfant biologique ? Les événements se bousculent [...] Vai alla recensione »

Adriano De Carlo
Il Giornale

Quando tutto cambia, notare la scaltrezza dei titolisti nostrani visto che Helen Hunt ne è la regista e la protagonista, è un concentrato di svicolamenti amorosi. La supernevrotica April viene abbandonata dal marito, ritrova la madre naturale che l'aveva affidata dopo la nascita e incontra quello che potrebbe essere l'uomo della sua vita. Troppo per un simile personaggio ed allora la neo regista vira [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Qualcosa è cambiato? Quasi tutto. L'attrice da Oscar Helen Hunt torna al cinema dopo anni di teatro per un melodramma moderno dove il sorriso è più forte delle lacrime.Lei è anche regista. Quando tutto cambia vede la star di Qualcosa è cambiato interpretare il ruolo di April, moglie lasciata dal marito e ripresa dalla madre naturale (Bette Midler) che piomba nella sua vita dopo anni di oblio.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati