Hercules - La leggenda ha inizio

Film 2014 | Azione +13 90 min.

Titolo originaleThe Legend of Hercules
Anno2014
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata90 minuti
Regia diRenny Harlin
AttoriKellan Lutz, Scott Adkins, Liam McIntyre, Liam Garrigan, Roxanne McKee Gaia Weiss, Rade Serbedzija, Johnathon Schaech, Luke Newberry, Jukka Hilden, Kenneth Cranham, Mariah Gale, Sarai Givaty, Spencer Wilding, Bashar Rahal, Rick Yudt.
Uscitagiovedì 30 gennaio 2014
DistribuzioneM2 Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 1,62 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Renny Harlin. Un film con Kellan Lutz, Scott Adkins, Liam McIntyre, Liam Garrigan, Roxanne McKee. Cast completo Titolo originale: The Legend of Hercules. Genere Azione - USA, 2014, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 30 gennaio 2014 distribuito da M2 Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 1,62 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Hercules - La leggenda ha inizio tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Una nuova versione della storia del famoso eroe della mitologia greco-romana, Hercules. In Italia al Box Office Hercules - La leggenda ha inizio ha incassato nelle prime 2 settimane di programmazione 1,8 milioni di euro e 932 mila euro nel primo weekend.

Hercules - La leggenda ha inizio è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,62/5
MYMOVIES 1,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 1,74
CONSIGLIATO NO
Patinato, tracimante di sequenze ad effetto, il film guarda a modelli celebri come Il gladiatore e 300, semplificandoli.
Recensione di Marco Chiani
Recensione di Marco Chiani

Con il lungimirante scopo di mettere fine al regime tirannico del re Anfitrione, la regina Alcmena dà alla luce Hercules, il cui vero padre è Zeus in persona. Cresciuto ignaro dei suoi natali semi-divini, il principe vive un'intensa storia d'amore con Ebe, principessa di Creta, che sarà presto promessa in sposa al fratellastro Ificle, apparentemente, per appianare divergenze politiche tra i due regni. Di conseguenza, l'eroe conoscerà la dannazione dell'esilio. Dopo essersi distinto nell'arte gladiatoria, Hercules farà ritorno a casa, ormai conscio della propria origine, per avere la vendetta che gli spetta.
Che sia per anglofilia o per distinguersi da quel cinema peplum che, dalla fine degli anni Cinquanta alla metà dei Sessanta, conquistò le nostre platee, il nome dell'eroe delle sette fatiche non è stato tradotto in italiano, come fu al tempo dell'omonimo cartone della Disney. Ma qui il tono non è felicemente bambinesco, né giocoso come allora, piuttosto piatto, monocorde, senza vibrazioni e scosse, anche quando entrano in scena i due antagonisti oppure si mostrano gli intrighi di palazzo. Patinato, tracimante di sequenze ad effetto, fasullo in molti momenti, Hercules: La leggenda ha inizio guarda direttamente a Il gladiatore, a partire dal meccanismo "esilio/riscatto nell'arena/vendetta" vissuto dal protagonista per finire, addirittura, con alcuni chiari elementi visivi (si pensi solo ai pulviscoli nell'aria, tipici di Ridley Scott). Al netto dei pochi riferimenti alla sua natura per metà divina, c'è soltanto qualche sequenza d'obbligo per ricordarci qual è l'eroe che abbiamo davanti, il personaggio di Hercules passa per una versione estremamente semplificata del Massimo Decimo Meridio di Russell Crowe: anche lui subisce le angherie di un principe tanto malvagio quanto vigliacco, così come conquista una nuova consapevolezza soltanto dopo essersi misurato con gli scontri nelle arene.
Regista di action, con qualche merito nella sua discontinua filmografia, Renny Harlin non dimentica inoltre il modello di 300, di Centurion e di altri neo-peplum successivi, sebbene finisca con il restituirne una versione sempre semplificata, zuccherosa nonostante la violenza, edulcorata. Non soltanto per la scelta, certamente infelice, di Kellan Lutz nel ruolo principale, ma soprattutto per un'inattendibilità palpabile che attraversa tutto questo lavoro diviso tra (fasulla) estetica della potenza e compromessi con l'orizzonte del teen movie, voglia di respiro epico e impossibilità di ricrearlo. Anche a livello esclusivamente tecnico non ci sono particolari note di merito.

Sei d'accordo con Marco Chiani?
HERCULES - LA LEGGENDA HA INIZIO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €13,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 1 febbraio 2014
Fran00

Vorrei partire dal presupposto che ho un debole per i film ambientati nella Grecia degli dei e in generale per la mitologia. Ma questo film non ha nessun elemento se che mi fa pensare a un racconto mitologico, se non forse i costumi. Sarebbero davvero troppi gli elementi da contestualizzare di questa pellicola, ma vorrei concentrarmi solo su alcuni:  - Le inesattezze storiche: quando Ebe, figlia [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 novembre 2014
khaleb83

E' davvero imbarazzante che qualcuno abbia deciso di proiettare un film del genere.  Non se ne salva un solo aspetto.  Anche volendo tener conto del fatto che si tratta di una storia liberamente tratta (cosa peraltro non precisata da nessuna parte), il mito non è rivisitato, ma completamente stravolto fino a renderla un'irriconoscibile parabola di conversione che odora più [...] Vai alla recensione »

domenica 22 giugno 2014
Antix90

Film ideati sui personaggi mitici attraggono sempre il pubblico. Per quanto ormai ne abbiamo sentiti di tutti i nomi, per gli amanti dell'avventura, dell'epica, questi sono film da trattare con cura. Hercules, il nostro eroe mezzo dio e mezzo uomo, dalla forza incredibile e dal sentimento umano. Sul personaggio non c'è certo da disquisire, ma su questo film!? Trama veramente spicciola, [...] Vai alla recensione »

domenica 9 febbraio 2014
Alexia Altieri

Atmosfere epiche ed amori tragici in Computer Graphics, questo il sunto dell'ennesima versione di una leggenda così ben radicata nel nostro immaginario. C'è l'eroe, Hercules, il semidio figlio di Zeus la cui nascita ha il fine di ristabilire la pace e la giustizia nel regno corrotto di Anfitrione, suo antagonista. L'Antica Grecia fa da sfondo alle prodezze del semidio, [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 febbraio 2014
the thin red line

Credo non sarò l'unico a dire: Basta con questi Film!!! Dare un titolo sonante e mettere un aitante e muscolo Kellan Lutz non basta per rendere la leggenda di Hercules un buon film, manca del tutto la storia e francamente anche una regia ad effetto non puo colmare le lacune di una sceneggiatura inesistente. Solito cumulo di effetti speciali e corpi muscolari per un filmaccio che non rende [...] Vai alla recensione »

domenica 2 febbraio 2014
Wolf96

C'è l'azione ma da questo genere di film mi aspettavo forse più sangue che magari c'è ma subito scompare,ribadisco sopratutto il fatto degli effetti speciali che forse sarebbe dovuti essere il suo punto di foza ma che sembra invece un falso 3d. ritengo pessima anche la citazione finale alla "The passion" è la resurrezione dell'amata di hercules. Ovviam [...] Vai alla recensione »

lunedì 23 giugno 2014
evolym

A me è piaciuto davvero tanto.... soprattutto come è stata posta la storia .... do 4 belle stelle in particolare a KELLAN ;)

martedì 4 febbraio 2014
Pascalo77

La copia identica del gladiatore, cambiano solo i nomi

lunedì 11 agosto 2014
Liuk

B-Movie di estrema banalitá e pessima realizzazione. Cast e relativa recitazione da denuncia!

martedì 11 febbraio 2014
alfo888_ibg

carino ma troppo scontato , cose già viste, effetti speciali quasi nulli 

martedì 30 settembre 2014
Onufrio

Un film mitologico che non supera l'ora e mezza di visione non può mai coinvolgere lo spettatore; tutto in fretta e furia, nasce il giovane Hercules diventa grande, s'innamora, va in Egitto, diventa schiavo, combatte in Sicilia, ritorna in Grecia, combatte di nuovo, diventa libero e sfida padre e fratello nello scontro finale. Scene timbrate 300, battaglie in slow motion, cast abbastanza [...] Vai alla recensione »

domenica 24 agosto 2014
ottavio_m

Ho sprecato del tempo prezioso per vedere questo film. Ve lo sconsiglio. Oltre la trama, che è del tutto superficiale e priva di una possibile lettura a più livelli, i dettagli storici del tutto trascurati: una volta è stata anche ordinata la formazione a testuggine che è una invenzione dell'esercito romano.

sabato 2 agosto 2014
peraps

Un rivisitazione decisamente troppo libera che stravolge i punti cardine della storia dei miti greco-romani. Il leone di Nemea viene ucciso all’inizio del film, insieme al fratello, mentre la belva rappresenta la prima delle fatiche di Ercole che poi ne indosserà il mantello. Riappare a sproposito anche alla fine del film, quando moglie e figli di Ercole sono ancora vivi e le sue fatiche devono ancora [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 febbraio 2014
Elvira47

    Ieri per questo film sul sito mymovies era riportato il giudizio “Consigliato: Assolutamente NO” Ma come è possibile ? Passi che negli Stati Uniti alcuni critici cinematografici si sono lasciati trascinare nella feroce disputa tra i 2 film sul mito di Ercole (questo film e “The Thracian Wars”) ma  in Italia, dove questo tipo di cinematografia [...] Vai alla recensione »

domenica 2 febbraio 2014
GIANFAOLO

NON VE LO DOVETE ASSOLUTAMENTE VEDERE! storia completamente inventata, effetti speciali pessimi, attori ancora peggio...

venerdì 31 gennaio 2014
rancriss

Le fatiche sono dodici. Forse le altre cinque le tengono per un eventuale sequel. Cari saluti. Cristiano. Vicenza.

venerdì 31 gennaio 2014
rancriss

Le sette fatiche? Forse lei si è confuso col famoso detto "sudare sette camicie". D'altronde, sempre di fatica si tratta. Permetta un consiglio: lasci da parte il gergo pseudo-intellettual-cineasta, se poi deve cadere in tali miserrime figure. Complimenti.

martedì 28 gennaio 2014
Wwiwa

Ho visto questo film in anteprima e sono rimasta molto delusa. Dal trailer pensavo fosse tipo il gladiatore invece l'ho trovato banale, fatto male anche gli interpreti non mi hanno convinto. E anche gli altri spettatori dai commenti l'hanno trovato un polpettone di cui si può fare a meno

lunedì 21 luglio 2014
s.spada

Francamente non riesco a capire tutte queste critiche negative al film in questione, la storia di Hercules e' ormai nota, i primi 20 minuti sono abbastanza scontati, successivamente il film scorre bene grazie anche agli ottimi effetti speciali utilizzati e agli scontri tra gladiatori e alle battaglie del tutto realistiche, nulla a che vedere col seguito diel  film 300 dove il protagonista [...] Vai alla recensione »

sabato 31 maggio 2014
lhoalh

a me sembra tanto una copia del gladiatore e poi sinceramente non rispecchia neanche la vera storia di ERCOLE.

lunedì 10 febbraio 2014
Cineomade

Il film mi ha coinvolto moltissimo. Mi ha riportato alla mente quando da bambino (eh si, è passato qualche anno) guardavo i film in bianco e nero basati sulle gesta di Ercole (e di Maciste). Però in questo caso con la maturità (forse non troppa :-) ) dell'età adulta. Si, perchè il film non è per niente un [...] Vai alla recensione »

martedì 4 febbraio 2014
spoke001

Beh non mi è per niente piaciuto!! lo trovo troppo esagerato.. in realtà mi aspettavo tutt'altro!!

sabato 18 ottobre 2014
certifico stricnina

Non appena si passa la soglia dei dieci minuti quella sensazione di guardare un film veramente pietoso si trasforma in meraviglia, nel senso di stupore. Si scopre che effettivamente non si può dare torto al regista per la verità che racconta su quel mondo antico e sul come le leggende nascono.

martedì 3 giugno 2014
Wonder Woman

Una delle più emozionanti avventure del 1994 sono i 5 film: Hercules e il regno perduto oppure Hercules nell'inferno degli dei e gli altri sequel con il famoso attore Kevin Sorbo.Non c'è competizione tra Hercules del 1994 ed Hercules del 2014.

sabato 15 febbraio 2014
Moghi

Riesce a tenerti sveglio, è il suo pregio! Non perchè sia una storia avvincente ma perchè sei costretto a cercare di trovare qualcosa di davvero interessante nel suo caos. Consigliarlo? Ma fatemi il piacere non voglio esser accusato di avere fatto buttare i soldi ad altri!

lunedì 3 febbraio 2014
az123bcd

non sono d'accordo con chi ha recensito questo film come una pessima pellicola etc etc. credo innanzitutto che già il fatto che per dure ore il film sia stato sempre avvicente sull'onda dell'incentivare il pubblico e non nel farlo cadere in catalessi,sià già una grande impresa.in genere i  film  mitologici se non diretti bene,posso riusciure pesanti e appunto [...] Vai alla recensione »

lunedì 3 febbraio 2014
Tatiana Micaela Truffa

Versione edulcorata e semplificata della leggenda del semidio Hercules, 90min di film scorrono piacevoli, fra qualche effetto speciale, voglia di avventura e un po' di buonismo.

lunedì 10 febbraio 2014
Cineomade

Ottimo film. Mi è piaciuto moltissimo. Mi ha riportato alla mente quando da bambino (eh si, è passato qualche anno) guardavo i film in bianco e nero sulle gesta di Ercole. Però in questo caso con la maturità (forse non troppa :-) ) dell'età adulta. Si, perchè il film non è per niente un "teen [...] Vai alla recensione »

domenica 2 febbraio 2014
conteberto

Secondo me è setto un ottimo film! Storia affascinante, effetti speciali spettacolari, attori bravissimi... A contrario di tanti altri a me è piaciuto veramente tanto!!

Frasi
È pietra ma vorrei avere qualcosa di più prezioso da donarti
Una frase di Hebe (Gaia Weiss)
dal film Hercules - La leggenda ha inizio - a cura di Isa
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati