Una storia vera

Film 1999 | Commedia 111 min.

Titolo originaleThe Straight Story
Anno1999
GenereCommedia
ProduzioneUSA, Francia
Durata111 minuti
Regia diDavid Lynch
AttoriSissy Spacek, Harry Dean Stanton, Richard Farnsworth, Everett McGill, Jane Galloway Heitz .
TagDa vedere 1999
MYmonetro 4,12 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di David Lynch. Un film Da vedere 1999 con Sissy Spacek, Harry Dean Stanton, Richard Farnsworth, Everett McGill, Jane Galloway Heitz. Titolo originale: The Straight Story. Genere Commedia - USA, Francia, 1999, durata 111 minuti. - MYmonetro 4,12 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Una storia vera tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

È la vera storia di un 73enne deciso a far visita al fratello. I due non hanno mai avuto un grande rapporto. .. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar e 2 candidature a Golden Globes. Al Box Office Usa Una storia vera ha incassato 6,1 milioni di dollari .

Passaggio in TV
sabato 23 giugno 2018 ore 15,57 su IRIS

Una storia vera è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente sì!
4,12/5
MYMOVIES 4,50
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,77
ASSOLUTAMENTE SÌ
Recensione di Tiziano Sossi
Recensione di Tiziano Sossi

È la vera storia di un 73enne deciso a far visita al fratello. I due non hanno mai avuto un grande rapporto. Alvin decide di affrontare il viaggio, intenzione che crea le giuste angosce alla figlia Rose. Ma il vecchio è irremovibile. Il viaggio non è facile, il mezzo che ha scelto è un trattore piuttosto malconcio e la strada è lunga da Laurens nell'Iowa a Mt.Zion nel Wisconsin. Molti gli incontri, compresa una coppia stralunata di fratelli meccanici (in perfetto stile Lynch). Il regista ha inteso dimostrare di saper costruire e dirigere una storia più realistica e lontana dai film visionari che lo hanno da sempre caratterizzato. La scommessa è riuscita in pieno, grazie anche alla bravura di Richard Farnsworth (attore caratterista della vecchia guardia, ha recitato in Il fiume rosso, Il selvaggio, Spartacus e I cowboys). Commovente, ironico e avvolgente è un film che resta.

Sei d'accordo con Tiziano Sossi?
UNA STORIA VERA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 8 gennaio 2010
Gropius

La grandezza di questo film risiede nella sua semplicità,da non confondere con superficialità ma da associare per di più alla sua intensa e raffinata linearità di esecuzione.Tutto ciò è ribadito dal titolo originale:The Straight Story in cui la parola Straight oltre a ricordarci il vero cognome del protagonista realmente esistito Alvin Straight ,il quale [...] Vai alla recensione »

sabato 16 maggio 2009
mahleriano

Difficile dimenticare un film poetico come questo. Per molte ragioni e una più bella dell'altra. Intanto per l'originalità di una storia in cui un vecchio e non patentato protagonista affronta un viaggio di 500 km a bordo di un tagliaerba, per andare a trovare il fratello infartuato e con cui è in rotta da molti anni. Poteva essere facile indulgere, durante il percorso, sulla bellezza indiscussa dei [...] Vai alla recensione »

lunedì 12 novembre 2012
pinkblack9

 David Lynch racconta, commuove e torna a far riflettere sui temi importanti della vita, in modo dolce e poetico come solo un genio dietro la macchina da presa sa affrontare. La vecchiaia, l'importanza della famiglia, i ricordi e la saggezza, la vita e la morte, il regista abbandona momentaneamente gli incubi, le sue ossessioni e lo studio dei sogni per affrontare temi più forti e allo [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 maggio 2013
Penelope

Un tagliaerba che avanza a fatica come simbolo di una vita sulle spalle, dello scorrere del tempo, del moltiplicarsi dei ricordi negli occhi del protagonista che cerca il proprio riscatto, quando ancora non è troppo tardi per dare e ricevere il perdono. Una regia lenta, come i movimenti di Alvin, che faticosamente si muove con l'aiuto dei suoi due bastoni, ma che al contempo non si arrende, e la sua [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 gennaio 2010
Luca Scialo

Film sul valore della famiglia. Un 73enne, saputo dell'infarto subito dal fratello, decide di andarlo a trovare, benchè i due non si parlino da molti anni; e decide di farlo con un trattore, il mezzo che usava per lavorare essendo un contadino. Il viaggio sarà anche un modo per ripercorrere la propria vita, oltre che confrontarsi con i nuovi valori dominanti nella società.

martedì 8 maggio 2012
BlackDragon89

Sin dal principio una diversa atmosfera aleggia nella cornice cinematografica di quest'opera; non c'è nè un incipit visionario nè una scossa adrenalinica ad aprire le danze. La storia narra di un contadino dell'Iowa, Alvin Straight, che all'età di 73 decide di far visita al fratello, reduce da un infarto, spinto da un riscoperto senso di solidarietà [...] Vai alla recensione »

lunedì 18 novembre 2013
EvilDevin87

Un uomo anziano privo di patente decide di intraprendere un viaggio di circa 400 chilometri col suo tagliaerba per andare a trovare il fratello, che non vede da tanti anni e col quale non è in bei rapporti, in seguito a un malanno di quest'ultimo. A sentire il soggetto di questo film può venire quasi da ridere. E invece il maestro David Lynch confeziona un film più che ottimo [...] Vai alla recensione »

venerdì 10 agosto 2012
cimosa

Ho ancora negli occhi l'immagine del cielo stellato che,non è tanto diverso,da quello che i due fratelli osservavano da bambini.La figura di quest'uomo è straordinaria (come il rapporto e la conoscenza della figlia). Le sue osservazioni e la sua capacità di comunicare positivamente con poche parole ma, con una profondità umile ma di un'umanità straordinaria,(c [...] Vai alla recensione »

domenica 31 dicembre 2017
LucaGuar

David Lynch ci regala una storia straordinaria, ma realmente accaduta: il vecchio Alvin Straight, di salute cagionevole e con una figlia leggermente ritardata, decide di intraprendere un lunghissimo viaggio per andare a trovare il fratello reduce da un infarto; a causa della sua condizione fisica però non ha più la patente e quindi inizia il suo avventuroso itinerario su di un trattorino [...] Vai alla recensione »

domenica 1 novembre 2015
toty bottalla

Alvin Straight è un 73enne che vive con la figlia nella città di Laurens nell'Lowa, una telefonata lo informa che il fratello che non vede da oltre 10 anni e con cui ha litigato ha avuto un infarto così, nonostante le sue precarie condizioni fisiche decide di andarlo a trovare e intraprende il lungo viaggio a bordo di un tagliaerbe.

mercoledì 29 maggio 2013
jacopo b98

 Alvin Straight (Farnsworth) ha settantatré anni e nel 1994 viene a sapere che il fratello (Stanton), con cui non parla da dieci anni per un litigio, ha preso un infarto. Non sapendo guidare l’automobile e odiando quando qualcuno guida per lui, parte con il suo tagliaerba e percorre oltre trecento miglia, pur di riconciliarsi con il fratello.

venerdì 29 luglio 2011
IlaSkywalker

David Lynch puo' dirigere tutto, anche i filmini delle vacanze o dei matrimoni. Storia allegra e malinconica insieme, pervasa dalla freschezza delle terre del midwest americano ora deserte ed assolate, ora piovose e minacciose. Tutto orchestrato con molta tranquillità, al ritmo delle musiche suggestive del mai abbastanza osannato Angelo Badalamenti (spalla fissa del team lynchiano). [...] Vai alla recensione »

venerdì 25 dicembre 2009
Luca Scialo

Film che esalta il valore della famiglia, raccontando una storia vera, di un anziano che sul suo trattore cerca di andare a trovare il fratello, benchè i due non siano mai andati d'accordo. Film davvero piacevole, basato su buoni sentimenti.

martedì 12 gennaio 2010
paride86

Prodotto addirittura dalla Walt Disney, non sembra nemmeno un film di David Lynch, così ricco di personaggi positivi e di buoni sentimenti. Ciò non toglie che "Una Storia Vera" sia davvero toccante e commovente e dimostra, inoltre, la versatilità del cineasta americano. Da lodare anche le splendide musiche composte da Angelo Badalamenti.

sabato 14 aprile 2012
brando fioravanti

Un viaggio in trattore per rivedere il fratello con cui non ha un buon rapporto. Un uomo che non si arrende alla vecchiaia. Durante il viaggio incontrerà molta umanità e solidarietà. Una storia semplice lineare, ma con personaggi motivati e convincenti. Appassionante che fa ricordare la spensieratezza della gioventù. 

martedì 4 gennaio 2011
Andrea b

Un uomo anziano decide di andare a trovare il fratello malato, che non vede da circa dieci anni, colpito da un attacco di cuore che forse non lo farà vivere ancora per molto.Decide di partire con un piccolo trattore malandato da Laurens per arrivare nel Wisconsin.Una storia semplice e allo stesso tempo fuori dal comune che mostra la forza di volontà di un uomo ormai vecchio che non vuole [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 gennaio 2013
laionel

questo film non si può descrivere: commovente, unico e recitato splendidamente...non mi capacito di come un film cosi non abbia vinto nemmeno un oscar ma, come si sa, nn è una statuetta che fa di un film un capolavoro!

mercoledì 29 dicembre 2010
matteo78

ciao, esprimo perplessità su quello che dici su musiche di Badalamenti( colonna sonora davvero superba). Sul fatto che non capisci niente di altri film di David, ricorda che non sempre bisogna capire tutto, devono essere vissute come un viaggio, un esperienza sensoriale, un viaggio dentro ai sogni. Tu ne sogni hai una visione chiara d'insieme? Per il resto sono daccordo, ti saluto e [...] Vai alla recensione »

Frasi
Nessuno conosce meglio la tua vita di un fratello che ha quasi la tua età, sa chi sei e cosa sei meglio di chiunque altro.
Un fratello, è un fratello.
Una frase di Alvin Straight (Richard Farnsworth)
dal film Una storia vera - a cura di gianluca369
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Lineari, luminosi, aperti: così scorrono i 111 minuti di Una storia vera. Dopo il cupo e chiuso Strade perdute (Lost Highway, 1997), David Lynch racconta fatti, luoghi, volti, colori che si direbbero del tutto estranei alla sua poetica. Quella che attraversa - da Laurens nello Iowa a Mount Zion nel Wisconsin - è un’umanità di cui il cinema sembra non aver memoria.

Michele Anselmi
L'Unità

Storie vere dall'America profonda. Ci sono quelle che finiscono male (Boys Don't Cry) e quelle a lieto fine, o quasi, come Straight Story, ribattezzato per l'Italia proprio Una storia vera. Lo firma un David Lynch in stato di grazia, e fuori dai cliché cari ai cinefili. Chissà cosa ha spinto il regista di Cuore selvaggio a girare questa ballata semplice e toccante ambientata nelle pianure di un'America [...] Vai alla recensione »

Silvio Danese
Quotidiano.net

Un film quasi "impossibile": due ore in compagnia di un vecchio contadino che, a bordo di un lentissimo trattore, viaggia ostinatamente per 500 chilometri, con l'obiettivo di riconciliarsi col fratello prima di morire. Tra campi lunghi di valli e colline in Iowa e Wisconsin e primi piani di una faccia antica e determinata (l'ottantenne Richard Fornsworth) non è la storia di un pellegrinaggio edificante, [...] Vai alla recensione »

Emanuela Martini
Film TV

All'improvviso, dopo aver scavato nelle immagini di orrore che scorrono sotto la vita americana, David Lynch vola in superficie, a raccontare, per una volta, una storia "diritta", "lineare", "vera". Non che le altre lo fossero meno; e non che questa non celi, sotto il desiderio di quiete e di riconciliazione con se stessi, i rimpianti, i terrori, le ingiustizie di intere vite.

Lietta Tornabuoni
La Stampa

David Lynch di Cuore selvaggio diventa Cuore tenero, Kitano passa dalla violenza lirica criminale al viaggio sentimentale, Bellocchio va dall'avanguardia alla classicità, John Sayles che esplorava le città crudeli visita il gelo deserto e spietato dell'Alaska, Spike Lee non filma più i neri ma i bianchi, pure Neil Jordan lascia la guerriglia irlandese per scegliere il paranormale e gli incubi telepatici. [...] Vai alla recensione »

Alfredo Boccioletti
Quotidiano.net

Nella profondità del cielo stellato che sovrasta le nostre strade e ci rapisce lo sguardo e l'anima, David Lynch scopre il senso della fratellanza, di quella suprema mostruosità capace di collocarci al centro del Pianeta Azzurro. Bisogna essere in due - suggerisce The Straight Story - a rimirare silenziosi il firmamento, proprio come facevano da ragazzi Alvin e Lyle Straight in una lontana fattoria [...] Vai alla recensione »

Irene Bignardi
La Repubblica

È probabile che, di fronte a Una storia vera, un "road movie a quindici chilometri all'ora" come l'ha definito l'art director Jack Fisk, i cultori di David Lynch si strapperanno i capelli per aver perso il loro perverso polimorfo preferito, il maestro dell'orrore mentale, l'inventore dei luoghi e dei personaggi simbolo della paura della scorsa fine secolo; così come è probabile che i suoi detrattori, [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Driiin... Il semplice, ormai alieno suono di un vecchio telefono ci introduce nel migliore dei modi a Una storia vera, di David Lynch. Driiin: trilla così l'apparecchio di Alvin Straight, l'anziano protagonista, meravigliosamente interpretato da un Richard Farnsworth in odore di Oscar. Capiamo subito che qui si tratta di un'altra America, di un mondo lontano distanze siderali dalle angosce metropolitane [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati