The Million Dollar Hotel

Film 2000 | Drammatico 121 min.

Regia di Wim Wenders. Un film con Mel Gibson, Jimmy Smits, Milla Jovovich, Jeremy Davies, Peter Stormare, Ezra Buzzington. Cast completo Genere Drammatico - Germania, USA, 2000, durata 121 minuti. - MYmonetro 3,04 su 28 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Million Dollar Hotel tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Il "Million Dollar", è un albergo con un passato prestigioso, adesso è frequentato da strani, vagabondi pazzoidi. Uno di questi, Izzy (Davies) si butta dal tetto senza un'apparente ragione. Il film è stato premiato al Festival di Berlino,

Passaggio in TV
mercoledì 27 marzo 2019 ore 4,20 su IRIS

The Million Dollar Hotel è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,04/5
MYMOVIES 2,75
CRITICA N.D.
PUBBLICO 2,81
CONSIGLIATO SÌ
Un film disordinato e complesso, ma pur sempre diretto da Wenders.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

Il "Million Dollar", è un albergo con un passato prestigioso, adesso è frequentato da strani, vagabondi pazzoidi. Uno di questi, Izzy (Davies) si butta dal tetto senza un'apparente ragione. A indagare arriva il detective Skinner (Gibson). Naturalmente, con sospettati come quelli, l'indagine non può procedere secondo la normale logica. Inoltre l'agente si innamora della stranissima Eloise (Jovovic), una complicazione in più. Purtroppo la regola è diventata ferrea, Wenders (che continuiamo a ritenere uno dei massimi autori contemporanei) fa seguire un film brutto a uno bello. Buena vista social club era un capolavoro, questo è un accumulo di disordine fastidioso che ha neppure un residuo di creatività alla Wenders: solo un grigio intrecciarsi di storie e linguaggio astrusi col sapore (pessimo) della sperimentazione. Ribadiamo, il Wenders migliore è quello del rigore e dell'essenza, quando deborda vuol dire che non ha le idee chiare. E come poteva averle chiare se il suo consigliere era Bono, cantante che ha certamente una sua particolare ispirazione ma di certo non in sintonia con quella di Wenders. Tuttavia è storicamente impossibile non dare a Wenders la sufficienza. È la sola ragione del numero delle stelle.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Da un tetto di un albergaccio della down-town di Los Angeles nel 2001 si butta un giovane tossicodipendente alla deriva, figlio di un miliardario ebreo proprietario di giornali. Suicidio o omicidio? Un agente dell'FBI è costretto dai superiori a credere nella seconda ipotesi e a scoprire il colpevole. Scritta da Nicholas Klein su un'idea di Bono Vox (che contribuisce con gli U2 alla colonna musicale), è una romantica storia d'amore travestita da detective story in una atmosfera da noir miserabilista ed eccentrico, data la postmoderna corte dei miracoli all'interno della quale si svolge la vicenda e alla quale appartengono i due giovani e bizzarri innamorati. Nonostante qualche merito (la fotografia di Phedon Papamichael, la presenza della Jovovich, attrice duttile che possiede il carisma della diva), il 20° film di Wenders è di un formalismo compiaciuto, afflitto da manovre retoriche non sempre attraenti, che risulta inevitabilmente fatuo. Orso d'argento per la regia a Berlino.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
THE MILLION DOLLAR HOTEL
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 14 gennaio 2012
fedeleto

In una New York oscura,si trova un Hotel chiamato MILLION DOLLAR HOTEL,e in questo posto si trovano tutte persone disadattate e un ragazzo ritardato chiamato Tom Tom che ama una ragazza, anch'ella con problemi mentali.Ma il giorno in cui c'e' un omicidio (anche se si vorrebbe farlo passare per suicidio),un miliardario decide di fare indagare un poliziotto bizzarro che sembra un cyborg [...] Vai alla recensione »

domenica 30 novembre 2014
ultimoboyscout

Un giovane, tossico marcio, si getta dal tetto di un albergo malfamato (ma con un grande passato alle spalle) della downtown di Los Angeles. E' figlio di un ricco editore ebreo e un agente dell'FBI viene costretto ad indagare sul caso e a trovare un colpevole. L'idea di partenza è di Bono che assieme agli U2 firma anche la colonna sonora, contribuendo con la canzone "The ground beneath her feet", forse [...] Vai alla recensione »

martedì 18 agosto 2015
Brucettino

Uno dei film più azzeccati per l'idea da mettere in pratica. Si vede che Bono(U2) [sceneggiatore, produttore, colonna sonora] è una testa che ne ha viste. Regia di Wim Wenders (tedesco proveniente dal "Nuovo cinema tedesco" degli anni '70) contrariamente al suo stile dirige con follia un film folle, grande duttilità altro che poche idee, a differenza della recensione ufficiale di MyMovies io reputo [...] Vai alla recensione »

sabato 12 febbraio 2011
pjmix

L'idea è splendida, ma il film sembra una barzelletta; con un Mel Gibson (che dovrebbe essere il perno del film) continuamente ridicolizzato non si può andare avanti. La storia si concentra troppo sui pazzi all'interno dell'Hotel e sulle loro magagne, portandoci in un mondo incomprensibile; il problema è che tutto ciò rende si curioso lo spettatore, ma lo disorienta e lo annoia quando le cose vanno [...] Vai alla recensione »

martedì 2 febbraio 2010
FluidoVerde

Ma cosa state dicendo? MDH è un film pieno e carico di cose da dire! Come sempre le recensioni sono fatti da chi è di parte o da chi magari critica "amore 14" come un capolavoro! Ma per favore.. Guardate anche come è recitato. Io faccio cinematografia e posso dirvi che i volti degli attori,il modo di essere e di fare.. sembra reale! E Gibson è fantastico! Sempre un poliziotto solo che invece di recitare [...] Vai alla recensione »

giovedì 9 febbraio 2012
cherudek

mi dispiace leggere sulla front page di the million dollar hotel una recensione oltre che ingiusta talmente imperfetta da far pensare che farinotti non l'abbia visto proprio il film...izzy non e' davies ma roth, l'agente fbi non si innamora di eloise, e' davies "tom tom" che la ama, tantomeno il film puo' definirsi una accozzaglia di scene come pretende il farinotti...c'e [...] Vai alla recensione »

domenica 29 marzo 2009
Elvis shot JFK

....fuori luogo la figura di Mel Gibson per il ruolo che interpreta nel film.....

martedì 26 gennaio 2010
Turkish

Wanders ci propone un mondo sconosciuto (persone ritardate mentalmente o aventi disturbi mentali) collocandole tutte in un unico edificio il Million Dollar Hotel dove ognuno al seguito della morte di un ragazzo Ivy viene interrogato e quindi costretto a mostrare i propri caratteri e storie diverse.Tutto questo è raccontato dalle parole del protagonista Tom Tom (disturbato mentalmente) che appare una [...] Vai alla recensione »

martedì 21 maggio 2013
Luca Scialo

Contorto giallo riscattato solo dalla bravura degli interpreti

Frasi
L'amore non potrà mai essere decsritto alla maniera del cielo o del mare o di un altro qualsiasi mistero: è l'occhio col quale vediamo, è il trasgressore nel santo, è la luce all'interno del colore.
Una frase di Tom Tom (Jeremy Davies)
dal film The Million Dollar Hotel - a cura di Serena Triacca
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

La musica bellissima degli U2 e di Sonny Bono che ha pure ideato il film. Un albergo nella Los Angeles peggiore, lussuoso in passato, nel presente rifugio di gente sbandata. Il figlio d'un miliardario tycoon dei media muore precipitando dall'alto. Mel Gibson,agente del Fbi incaricato di indagare sul possibile delitto, è squilibrato da una vecchia mutilazione.

Paolo Boschi
Scanner

Siamo nella cupa Los Angeles del 2001, una frenetica metropoli che ogni mattina si riaccende di vita ufficiale, mentre di notte diventa una terra di nessuno frequentata da tossici e pusher, mattoidi e freaks, prostitute e protettori, falliti generalizzati: il loro punto di incontro e di ritrovo, vera città a parte imbrigliata nelle maglie della megalopoli urbana, è uno sgangherato palazzo che di nome [...] Vai alla recensione »

winner
premio speciale della giuria
Festival di Berlino
2000
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati