Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 24 luglio 2017

John C. Reilly

Il pupillo di Paul Thomas Anderson

Nome: John Christopher Reilly
52 anni, 24 Maggio 1965 (Gemelli), Chicago (Illinois - USA)
occhiello
Se Gesù Cristo avesse avuto 5000 dollari, fosse vissuto a Chicago oggi e fosse venuto da me, sarebbe andata diversamente!
dal film Chicago (2002) John C. Reilly è Amos Hart
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
John C. Reilly
Golden Globes 2008
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Walk Hard - La storia di Dewey Cox di Jake Kasdan

Golden Globes 2003
Nomination miglior attore non protagonista per il film Chicago di Rob Marshall

Premio Oscar 2002
Nomination miglior attore non protagonista per il film Chicago di Rob Marshall



Intervista alle star de Il racconto dei racconti.

Salma Hayek: "le favole sono le nostre speranze"

giovedì 14 maggio 2015 - Gabriele Niola cinemanews

Salma Hayek: Sono tutti qui a Cannes ma il film non l'hanno ancora visto. Salma Hayek, Toby Jones, John C. Reilly e Vincent Cassel hanno accompagnato Il racconto dei racconti - Tale of Tales per la prima proiezione nel concorso del Festival di Cannes e proprio in sala assieme al resto degli spettatori lo vedranno per la prima volta. Lo stesso i cinque protagonisti del film hanno molto da dire sul lavoro fatto con il cineasta italiano su un set strano per loro, stranieri abituati a grandi film in costume ma non girati nel nostro stile, e strano per la troupe italiana, abituata a lavorazione molto meno ambiziose. Continua»

   

La Mostra applaude il regista, bloccato in Svizzera dai noti guai giudiziari.

Carnage, il Lido ai piedi di Polanski

giovedì 1 settembre 2011 - Ilaria Ravarino cinemanews

Carnage, il Lido ai piedi di Polanski Bloccato in Svizzera dall’accusa di aver abusato ormai 33 anni fa di una minorenne, e impegnato a sfuggire alla temuta estradizione in America, Roman Polanski non era al Lido oggi per assistere al piccolo trionfo del suo film, Carnage, applaudito con calore dalla stampa e accompagnato in passerella da un cast entusiasta ed orfano della sola Jodie Foster. Evocato, lusingato, nominato dagli attori (Christoph Waltz, John C. Reilly, Kate Winslet) e dalla sceneggiatrice Yasmina Reza (autrice della piéce da cui è tratto il film) con il rispetto che si deve al genio, Polanski è stato il convitato di pietra della mattinata: su di lui, sul suo confino forzato e sulle gravi conseguenze delle sue gravi azioni, nessuna domanda, nessuna allusione, nessuna pur spinosa riflessione. Per lui, di lui, ha parlato solo il film: una commedia nera sulla famiglia e sui rapporti umani che ha convinto la stampa, divertito il pubblico e suggerito l’idea di un uomo, nascosto dietro al genio, che nonostante tutto continua a guardare al suo futuro con ostinato, incredibile ottimismo. Continua »

L'attore americano al cinema da venerdì con Cedar Rapids.

John C. Reilly, grande attore o comprimario di lusso?

giovedì 30 giugno 2011 - Marco Chiani cinemanews

John C. Reilly, grande attore o comprimario di lusso? Quella di John C. Reilly è una morbidezza esuberante: pretende spazio, si gonfia, definisce, rallegra, a volte infastidisce. Sempre evidente, quasi palpabile. Nell'imminente Cedar Rapids guida i movimenti di un esperto conferenziere che intende il lavoro come svago e vacanza, divertimento puro. Con i ricciuti capelli laccati, un po' viscidi, il corpo pastoso e la faccia sdrucita, Reilly conduce il provinciale interpretato da Ed Helms in una girandola di avventure smodate e irresistibili, polarizzando lo sguardo dello spettatore come degli altri personaggi. Ecco uno di quei fisici capaci di mutarsi in un'icona istantanea ogni volta che appaiono, da cui deriva un qualche manierismo, pur sempre nell'ottica di buone interpretazioni. Dopotutto si tratta di un attore dalle ambizioni alte: vuole diventare il Gene Hackman della sua generazione; è lui stesso a ripeterlo nelle interviste. Il fisico titanico non gli manca, la malleabilità neanche. Staremo a vedere.

Un ruolo confezionato su misura dai fratelli Duplass.

Cyrus: John C. Reilly, il grande caratterista

martedì 10 agosto 2010 - Nicola Falcinella cinemanews

Cyrus: John C. Reilly, il grande caratterista Sorridente, disponibile e, a ragione, soddisfatto del film che ha portato a Locarno e del suo personaggio. È John C. Reilly, protagonista del buon Cyrus dei fratelli Jay e Mark Duplass. L’attore, che ha lavorato per De Palma, Allen, Malick, Altman, è stato in tre film di Paul Thomas Anderson (Sydney, Boogie Nights e Magnolia), nonché in The Hours e in Chicago, è noto soprattutto come grande caratterista e negli Usa come comico per la partecipazione a popolari show televisivi.
"Se chiedete di me ai giovani sotto i 20 anni mi conoscono per questi show, queste 'stupidaggini' che poi mettono in internet e rivedono" dice ridendo.

Invece questo John, divorziato che incontra la donna dei sogni ma si trova l’ostacolo del figlio ventunenne di lei, Cyrus, com’è?
È una combinazione dei ruoli che ho fatto fino adesso, è una combinazione di drammatico e di comico. Mi è piaciuto fare un uomo della mia età, con una certa maturità e tutte le cicatrici della vita. Ho dato molto emozionalmente al film, abbiamo improvvisato molto e abbiamo girato in ordine cronologico. Questo è stato d’auto, perché di solito non si fa e la difficoltà maggiore è ricordare a che punto dell’evoluzione psicologica del personaggio è la scena che bisogna fare.

Kong: Skull Island

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,91)
Un film di Jordan Vogt-Roberts. Con Tom Hiddleston, Samuel L. Jackson, John Goodman, Brie Larson, Tian Jing.
continua»

Genere Azione, - USA 2017. Uscita 09/03/2017.

Sing

* * * - -
(mymonetro: 3,20)
Un film di Garth Jennings. Con Matthew McConaughey, Reese Witherspoon, Tori Kelly, Scarlett Johansson, Seth MacFarlane.
continua»

Genere Animazione, - USA 2016. Uscita 04/01/2017.

The Lobster

* * * - -
(mymonetro: 3,21)
Un film di Yorgos Lanthimos. Con Colin Farrell, Rachel Weisz, Jessica Barden, Olivia Colman, Ashley Jensen.
continua»

Genere Fantascienza, - Grecia, Gran Bretagna, Irlanda, Paesi Bassi, Francia 2015. Uscita 15/10/2015.

Il racconto dei racconti - Tale of Tales

* * * - -
(mymonetro: 3,48)
Un film di Matteo Garrone. Con Salma Hayek, John C. Reilly, Christian Lees, Jonah Lees, Alba Rohrwacher.
continua»

Genere Fantasy, - Italia, Francia, Gran Bretagna 2015. Uscita 14/05/2015.

Guardiani della Galassia

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,75)
Un film di James Gunn. Con Chris Pratt, Zoe Saldana, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper.
continua»

Genere Azione, - USA 2014. Uscita 22/10/2014.
Filmografia di John C. Reilly »

lunedì 26 giugno 2017 - Tanti i progetti interessanti annunciati oggi dalla distribuzione.

All the money in the world, Lucky Red annuncia l'uscita in Italia del film di Ridley Scott

Marianna Cappi cinemanews

All the money in the world, Lucky Red annuncia l'uscita in Italia del film di Ridley Scott Quando si compiono trent'anni non si può scappare, si è ufficialmente adulti. Si può vivere il taglio del traguardo con sgomento o con fiducia, a seconda dei casi, e la Lucky Red di Andrea Occhipinti e dei suoi compagni di viaggio può certamente farlo con motivato orgoglio, perché in questi trent'anni ha portato sui nostri schermi molto del miglior cinema nazionale e mondiale, senza preclusioni di genere o di sorta. Con questa consapevolezza, in occasione dell'anniversario, la società ha invitato la stampa e gli addetti ai lavori alla presentazione dei progetti in programma per i prossimi mesi. Un modo alternativo rispetto all'invio del listino via email, che offre l'opportunità di una piccola celebrazione del cinema stesso, fatta di immagini ricordo, nuovi protagonisti, e della volontà di confermare la propria mission in un'epoca in cui non sempre i risultati in sala invitano all'ottimismo. Occhipinti ricorda Let's get lost, il documentario di Bruce Weber su Chet Baker, del 1988, che fu il primo titolo distribuito nelle sale dalla neonata Lucky Red, e poi la prima stagione importante, nel '93, con Caro diario di Nanni Moretti, Molto rumore per nulla di Kenneth Branagh e Banchetto di nozze, vincitore a Berlino, che fece conoscere in Italia il taiwanese Ang Lee. Ma anche la prima produzione, due anni dopo: L'amore molesto di Mario Martone, i grandi premi (gli Oscar a Shine, The Millionaire), i grandi incassi (Il Piccolo Principe e, su scala italiana, Lo chiamavano Jeeg Robot) fino ai recenti successi di Famiglia all'improvviso e Moonlight. Nel futuro prossimo, svela Occhipinti, potremo godere delle acquisizioni che la Lucky Red ha fatto il mese scorso al festival di Cannes. Ci saranno, tra gli altri, il nuovo Ridley Scott, All the money in the world, che verrà girato principalmente in Italia e racconterà la storia del rapimento di John Paul Getty e la battaglia parallela della madre (Michelle Williams) per riabbracciarlo; Logan Lucky di Soderbergh, action comedy con Channing Tatum e Adam Driver, All the old knives di James Marsh, il regista premio Oscar per La teoria del tutto, Bruised di Nick Cassavetes con Blake Lively, Stanlio e Ollio con Steve Coogan e John C. Reilly, e il nuovo film di Asghar Farhadi con Penelope Cruz e Javier Bardem.

Se il core business della Lucky Red resta la distribuzione, e non va dimenticato l'esercizio (C+C) e la recente avventura, insieme alla Indigo Film, nel settore delle vendite estere (True Colors), appare evidente che è però alla presentazione del nuovo investimento sul fronte della produzione che è dedicato in primo luogo l'incontro. Anche in questo caso i progetti sono stati selezionati con cura, grande attenzione è stata posta alla fase di sceneggiatura e ai registi che, con il primo film, avevano mostrato di collocarsi su una strada di ricerca, in termini soprattutto stilistici. I titoli in cantiere, oltre agli adattamenti da Lattanzi (Una storia nera, Mondadori), Ciabatti (La più amata, Mondadori) e Ceccotti (il grafic novel Golem, Bao Publishing), saranno firmati Michele Soavi - La befana vien di notte, family fantasy con Paola Cortellesi e sceneggiatura di Nicola Guaglianone e Francesca Archibugi, Gli sdraiati da Michele Serra con Claudio Bisio e Alessio Cremonini e Sulla mia pelle, drammatico racconto degli ultimi sei giorni di vita di Stefano Cucchi, con Jasmine Trinca nei panni delicati e coraggiosi di Ilaria Cucchi, e Fabio e Fabio (Guaglione e Resinaro), che faranno seguito a Mine con il film Ride, interamente girato con telecamerine go-pro. Completa il quadro delle attese il nuovo film di Gabriele Mainetti, sul quale vige ancora un regime di strategico mistero.

   

Altre news e collegamenti a John C. Reilly »
Kong: Skull Island (2017) Sing (2016)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità