Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 26 giugno 2017

Tilda Swinton

Tilda, perversione femminile

Nome: Katherine Matilda Swinton
56 anni, 5 Novembre 1960 (Scorpione), Londra (Gran Bretagna)
occhiello
Non trovo che tre parole per descrivere il sesso femminile, e nessuna è degna di essere menzionata.
dal film Orlando (1992) Tilda Swinton è Orlando
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Tilda Swinton
BAFTA 2012
Nomination miglior attrice per il film ...E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay

European Film Awards 2011
Nomination miglior attrice europea per il film ...E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay

European Film Awards 2011
Premio miglior attrice europea per il film ...E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay

Golden Globes 2011
Nomination miglior attrice in un film drammatico per il film ...E ora parliamo di Kevin di Lynne Ramsay

Nastri d'Argento 2010
Nomination nastro d'argento europeo per il film Io sono l'amore di Luca Guadagnino

Nastri d'Argento 2010
Premio nastro d'argento europeo per il film Io sono l'amore di Luca Guadagnino

Golden Globes 2008
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Michael Clayton di Tony Gilroy

Premio Oscar 2008
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Michael Clayton di Tony Gilroy

Premio Oscar 2008
Premio miglior attrice non protagonista per il film Michael Clayton di Tony Gilroy

David di Donatello 1993
Premio miglior attrice straniera per il film Orlando di Sally Potter

David di Donatello 1993
Nomination miglior attrice straniera per il film Orlando di Sally Potter

Festival di Venezia 1991
Premio coppa volpi migliore interpretazione femminile per il film Edoardo II di Derek Jarman



Alla premiazione presenti Guadagnino, Ferretti e Lo Schiavo.

Venezia 2010: Tarantino e la Swinton ritirano i Nastri d'Argento

venerdì 10 settembre 2010 - Marlen Vazzoler cinemanews

Venezia 2010: Tarantino e la Swinton ritirano i Nastri d'Argento Giovedì pomeriggio allo Spazio Lancia presente alla 67. Mostra del Cinema di Venezia, la presidentessa del Sngci (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) Laura Delli Colli ha consegnato all'attrice scozzese Tilda Swinton il Nastro d'Argento come miglior attrice europea per la sua interpretazione in Io sono l'amore di Luca Guadagnino, presente per l'occasione per fare da interprete dell'amica di lunga data. Alla premiazione hanno inoltre assistito anche i premi Oscar Dante Ferretti e la moglie Francesca Lo Schiavo, a cui domani verrà consegnato il Premio Bianchi del Sngci.
La pellicola di Guadagnino presentata l'anno scorso sia a Venezia che al Toronto Film Festival “Sta avendo un grande successo in tutto il mondo: la cosa che rende orgogliosi è che il successo di questo film è un successo dell'Italia” ha spiegato la Swinton. Alla consegna del premio l'attrice ha dichiarato: “Sono orgogliosa di ricevere questo grande premio italiano ed anche orgogliosa di questo film. Sono molto amica di Luca, abbiamo lavorato a questo film per 11 anni, è una lettera d'amore per il cinema”. La Swinton ha poi aggiunto: “Il cinema italiano è vivo più che mai. Gli italiani devono solo rendersene conto e crederci. All'estero l'attenzione del mondo è sul vostro cinema”. Nonostante l'attrice fosse presente in laguna da appena 24 ore, ha già visto due film: Venus Noire di Kechiche e Road to Nowhere di Monte Hellman, un regista di cui si dichiara grande fan.
Ma l'accoglienza più calorosa l'ha ricevuta il presidente della giuria Venezia 67, Quentin Tarantino che ha ricevuto il Nastro d'Argento per il miglior film extra europeo dell'anno. Tarantino non ha voluto dire nulla del suo lavoro di giurato, ma ha raccontato come gli è nata l'idea del film. “L'idea di Inglourious Basterds mi è venuta da un genere italiano, il 'macaroni combact', ribattezzato così perché i giapponesi avevano per primi inventato il nome 'macaroni western'. È sempre stato un mio piacere portare alla luce i grandi maestri del cinema italiano: Umberto Lenzi, Fernando Di Leo, Enzo G. Castellari”.

I protagonisti del film di Guadagnino si raccontano.

Io sono l'amore: la Swinton e Guadagnino di nuovo insieme

lunedì 7 settembre 2009 - Marlen Vazzoler cinemanews

Io sono l'amore: la Swinton e Guadagnino di nuovo insieme Presentato nella sezione Orizzonti di Venezia 66, Io sono l'amore di Luca Guadagnino rivede collaborare di nuovo insieme il regista e l'attrice Tilda Swinton, in questo film anche nei panni di produttrice. La famiglia Recchi fa parte della borghesia lombarda. L'impresa di famiglia comanda le strategie di successione interna e il consolidamento degli altri ruoli. La passione che sboccerà tra Emma e Antonio porterà allo spezzarsi dei legami e degli equilibri. Il prezzo da pagare è altissimo e l'unica forma di redenzione è l'amore.

L'arrivo al Lido di George Clooney, tra polemiche e consensi.

Michael Clayton: l'avvocato del diavolo

venerdì 31 agosto 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Michael Clayton: l'avvocato del diavolo Il consulente di un importante studio legale, Michael Clayton, è un ex procuratore che ha scelto di lavorare per la società in qualità di "spazzino". A lui ci si rivolge per capire come procedere in casi delicati, e lui (proprio come il Wolf di Tarantino) arriva sul posto pronto a prendere in mano la situazione. Quando l'amico Arthur Edens, uno degli avvocati più competenti del paese, perde improvvisamente e inspiegabilmente la testa in un attacco di follia, Michael tenta di aiutarlo ma si troverà coinvolto in un disegno multinazionale che finirà per mettere la sua vita in pericolo. Giunto a Venezia in veste di produttore esecutivo e interprete del film per presentare l'opera prima di Tony Gilroy (sceneggiatore della trilogia su Jason Bourne e de L'avvocato del diavolo), George Clooney si è rifiutato di rispondere alla domanda sul perché avesse deciso di fare da testimonial a una grande multinazionale nonostante l'impegno civile e sociale.

Doctor Strange

* * * - -
(mymonetro: 3,21)
Un film di Scott Derrickson. Con Benedict Cumberbatch, Chiwetel Ejiofor, Mads Mikkelsen, Rachel McAdams, Tilda Swinton.
continua»

Genere Avventura, - USA 2016. Uscita 26/10/2016.

The Zero Theorem

* * * - -
(mymonetro: 3,35)
Un film di Terry Gilliam. Con Christoph Waltz, Melanie Thierry, Matt Damon, Tilda Swinton, Ben Whishaw.
continua»

Genere Fantascienza, - USA, Gran Bretagna 2013. Uscita 07/07/2016.

Ave, Cesare!

* * * - -
(mymonetro: 3,17)
Un film di Ethan Coen, Joel Coen. Con Josh Brolin, George Clooney, Alden Ehrenreich, Ralph Fiennes, Scarlett Johansson.
continua»

Genere Commedia nera, - USA 2016. Uscita 10/03/2016.

A Bigger Splash

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,89)
Un film di Luca Guadagnino. Con Ralph Fiennes, Dakota Johnson, Matthias Schoenaerts, Tilda Swinton, Aurore Clément.
continua»

Genere Thriller, - Italia, Francia 2015. Uscita 26/11/2015.

Un disastro di ragazza

* * * - -
(mymonetro: 3,05)
Un film di Judd Apatow. Con Amy Schumer, Bill Hader, Brie Larson, Colin Quinn, John Cena.
continua»

Genere Commedia, - USA 2015. Uscita 17/09/2015.
Filmografia di Tilda Swinton »

sabato 24 giugno 2017 - I titoli spaziano da un'opera di grande ambizione come War Machine a film dal respiro più indipendente come Small Crimes, senza dimenticare l'offerta giovane e di genere.

Non solo serie: il nuovo cinema mondiale è ora su Netflix

Andrea Fornasiero cinemanews

Non solo serie: il nuovo cinema mondiale è ora su Netflix Sempre più cinema su Netflix e sempre più in esclusiva: il "Nuovo cinema mondiale in streaming" presenta infatti cinque esclusive internazionali, alcuni prodotti dalla piattaforma e altri solo distribuiti, ma tutti sotto l'egida di successo "Netflix Original". L'offerta spazia da un titolo di grande ambizione come War Machine, interpretato e prodotto da Brad Pitt e diretto dal regista di Animal Kingdom David Michod, a film dal respiro più indipendente come Small Crimes con la star di Il trono di spade Nikolaj Coster-Waldau. Molto presente poi l'offerta giovane e di genere, dal britannico La ragazza che sapeva troppo agli americani Lo spazio che ci unisce e You Get Me, titoli che spaziano dall'horror alla fantascienza romantica fino al thriller, tutti da una prospettiva fieramente young adult.

lunedì 5 giugno 2017 - Presentato in Concorso al 70esimo Festival di Cannes, l'atteso film di Bong Joon-ho sarà su Netflix dal 28 giugno.

Okja, la featurette dedicata alla piccola e coraggiosa Mija

a cura della redazione cinemanews

Okja, la featurette dedicata alla piccola e coraggiosa Mija In attesa del lancio di Okja, previsto per il prossimo 28 giugno, Netflix presenta l'esclusiva featurette dedicata alla giovane e coraggiosa protagonista, Mija. Okja è stato presentato in Concorso alla 70a edizione del Festival di Cannes. Mija, la piccola grande star di Okja, è una giovane ragazza che vive tra le montagne della Corea del Sud e scoprirà tutto quello che è disposta a fare per proteggere la sua migliore amica: il super maiale Okja. Nel cast, tra gli altri, troviamo anche Tilda Swinton, Paul Dano, Jake Gyllenhaal, Lily Collins e Giancarlo Esposito.

   

venerdì 26 maggio 2017 - Un Brad Pitt biondo platino domina la scena con una smorfia perenne e caricaturale dipinta sul volto.

La sconfitta non è tra le opzioni. War Machine è ora su Netflix

Andrea Fornasiero cinemanews

La sconfitta non è tra le opzioni. War Machine è ora su Netflix Nei panni del fittizio generale Glen McMahon detto Glenimal per la sua feroce determinazione, un Brad Pitt biondo platino domina la scena in War Machine con dipinta sul volto una smorfia perenne e caricaturale. Ad aggiungere ulteriori elementi di satira provvede poi la voce over di Scoot McNairy, che interpreta il giornalista di Rolling Stone Sean Cullen e descrive la follia della vicenda. Il suo personaggio è la versione fittizia e romanzata di Michael Hastings, l'autore del libro "The Operators: The Wild & Terrifying Inside Story of America's War in Afghanistan". C'era qualcosa di pazzo e sulle soglie dell'assurdo nelle macchinazioni del mondo militare in Afghanistan. Dopo aver letto il libro ho subito voluto farne un film, non solo su un generale fuori dal mondo, ma che fosse un'opera folle a sua volta. David Michôd E il film di follia non difetta di certo, a partire dal ritratto quasi grottesco del presidente Karzai fornito da Ben Kingsley, che ha una risata in falsetto e guarda in Tv Scemo e più scemo ridendo, appunto, come uno scemo.

sabato 20 maggio 2017 - Il film di Netlfix è stato presentato ieri in Concorso e continua ad essere al centro della polemica.

Okja, la favola di Bong Joon Ho a Cannes

a cura della redazione cinemanews

Okja, la favola di Bong Joon Ho a Cannes Ieri sera protagonista del 70° Festival di Cannes, il primo dei due film di Netflix in Concorso, Okja del visionario maestro sud coreano Bong Joon Ho (già autore dello straordinario Snowpiercer). A presentare il film il cast al completo: Jake Gyllenhaal, Tilda Swinton, Lily Collins e Paul Dano. Ieri nella sezione la Quinzaine des Réalisateurs è stato il turno anche del secondo film italiano al Festival A Ciambra di Jonas Carpignano, ritratto di un comunità rom di Gioia Tauro, che è stato accolto da un grande successo sia di pubblico che di critica.
Oggi in Concorso è la volta del francese 120 Battements Par Minute, film che racconta di Act Up, un'organizzazione di attivisti che richiama l'attenzione sull'Aids e sulle conseguenze che l'Hiv ha sui malati. Alle 22.00, sempre in Concorso, sulla Montée de Marches protagonista il regista svedese Ruben Östlund con il suo The Square.

giovedì 18 maggio 2017 - Bong Joon-ho, tra i più incredibili story-teller al mondo, ha riunito per il film un cast internazionale di altissimo livello. Dal 28 giugno su Netflix.

Okja, Il trailer ufficiale del film in concorso al Festival di Cannes

a cura della redazione cinemanews

Okja, Il trailer ufficiale del film in concorso al Festival di Cannes In occasione della presentazione del film alla 70a edizione del Festival di Cannes, e in attesa dell'uscita il 28 giugno, Netflix annuncia il trailer ufficiale di Okja. Con un perfetto mix di generi - dall'umoristico fino al drammatico - Bong Joon-ho parte dalla più dolce delle premesse, il profondo legame tra uomo e animale, per creare una visione chiara e precisa di un mondo in cui gli animali sono dentro ciascun uomo. Per dieci anni meravigliosi la giovane Mija si è presa cura di Okja - un enorme animale, ma un'amica ancora più grande - nella sua casa tra le montagne della Corea del Sud. Tutto cambia quando la multinazionale Mirando Corporation prende Okja e la porta a New York: la CEO Lucy Mirando, ossessionata dall'apparenza e da se stessa, ha grandi progetti per la più cara amica di Mija. Senza un piano particolare, ma determinata come non mai, Mija si imbarca in una missione di salvataggio. Il suo viaggio diventa rapidamente più pericoloso quando incontra sulla sua strada un gruppo di manifestanti che vuole avere l'ultima parola sul destino di Okja, mentre tutto quello che Mija desidera è riportare la sua amica a casa. 

Bong Joon-ho, regista visionario e uno dei più incredibili story-teller al mondo, ha riunito per Okja un cast internazionale di altissimo livello, che include: Tilda Swinton, Paul Dano, Byun Heebong, Steven Yeun, Lily Collins, Giancarlo Esposito, Jake Gyllenhaal e l'attrice coreana An Seo Hyun, che interpreta la protagonista Mija.

   

Altre news e collegamenti a Tilda Swinton »
Doctor Strange (2016) The Zero Theorem (2013)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità