Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 22 aprile 2018

Joaquin Phoenix

Il volto oscuro e fascinoso di Hollywood

Nome: Joaquin Raphael Phoenix
43 anni, 28 Ottobre 1974 (Scorpione), San Juan (Portorico - USA)
occhiello
Massacrerei il mondo intero se solo tu mi amassi.
dal film Il gladiatore (2000) Joaquin Phoenix Commodo
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Joaquin Phoenix
Festival di Cannes 2017
Premio miglior attore per il film A Beautiful Day di Lynne Ramsay

Golden Globes 2015
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Vizio di forma di Paul Thomas Anderson

Golden Globes 2014
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Lei di Spike Jonze

Golden Globes 2013
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film The Master di Paul Thomas Anderson

BAFTA 2013
Nomination miglior attore per il film The Master di Paul Thomas Anderson

Premio Oscar 2013
Nomination miglior attore per il film The Master di Paul Thomas Anderson

Festival di Venezia 2012
Premio coppa volpi migliore interpretazione maschile per il film The Master di Paul Thomas Anderson

Golden Globes 2006
Premio miglior attore in un film brillante per il film Quando l'amore brucia l'anima di James Mangold

Golden Globes 2006
Nomination miglior attore in un film brillante per il film Quando l'amore brucia l'anima di James Mangold

Premio Oscar 2005
Nomination miglior attore per il film Quando l'amore brucia l'anima di James Mangold

Golden Globes 2001
Nomination miglior attore non protagonista per il film Il gladiatore di Ridley Scott

Premio Oscar 2000
Nomination miglior attore non protagonista per il film Il gladiatore di Ridley Scott



A Beautiful Day

* * * - -
(mymonetro: 3,38)
Un film di Lynne Ramsay. Con Joaquin Phoenix, Ekaterina Samsonov, Alessandro Nivola, Alex Manette, John Doman.
continua»

Genere Drammatico, - USA, Francia 2017. Uscita 01/05/2018.

Il regista Paul Thomas Anderson e il protagonista Joaquin Phoenix raccontano i retroscena del film.

Vizio di forma e il 1969

marted 27 gennaio 2015 - Gabriele Niola cinemanews

Vizio di forma e il 1969 Quando si parla di noir al cinema la tradizione in materia cos grande che non si pu fare a meno di pensare a tutto quello che venuto prima, a quanto un regista o un attore si siano appoggiati alla vasta filmografia in materia, quanto si citi e quanto sia pura ispirazione. Per Vizio di forma "non c'era da guardare vecchi film o altro, tutto era nel libro, il tono cos unico che serviva solo quello" ha raccontato Joaquin Phoenix che nel film Doc Sportello, un investigatore privato hippie nel 1969, un'era in cui la cultura hippie stava tramontando per lasciare spazio a quella della paranoia.

   

Dopo Hotel Rwanda, Terry George torna con un "thriller persecutorio" che riflette sulla vendetta privata.

Reservation Road: la cognizione del dolore

gioved 22 maggio 2008 - Marzia Gandolfi cinemanews

Reservation Road: la cognizione del dolore Non vero che tutto il cinema americano dopo il 2001 pensa all'undici settembre ma pur vero che molto cinema americano racconta una realt sociale che pensa all'undici settembre. Non fa eccezione il nuovo film "americano" dell'irlandese Terry George, che sulla "reservation road" incontra e scontra gli "umori" della gente comune davanti alla tragedia. Lungo la strada due padri percorrono in direzione opposte i rispettivi destini e quello dell'uno finir per travolgere e "investire" quello dell'altro. Con un melodramma raggelato, Terry George piange il dolore di un padre e la caducit della vita, piange la tragedia che tocca un bambino normale e il dramma di una famiglia normale. Reservation road capta e declina al privato il day-after e la "terra bruciata" lasciata all'indomani dell'"attacco". L'autore denuncia e fotografa il luogo dello scempio, la reservation road del titolo, affidandosi al collaudato potere testimoniale dell'immagine filmica. Scegliendo di rispondere, almeno inizialmente, con una vendetta che dia ragione del grande dolore causato, Reservation Road vuole colmare i vuoti della giustizia con un atto che la rinnega nuovamente. Nonostante il padre dolente di Joaquin Phoenix covi vendetta, non riuscir a portarla alle estreme conseguenze. Sulla strada resta allora un innocente, nel cuore un dolore indicibile, sullo schermo il cinema come lavoro del lutto. Pubblico o privato.

Maria Maddalena

* * * - -
(mymonetro: 3,01)
Un film di Garth Davis. Con Rooney Mara, Joaquin Phoenix, Chiwetel Ejiofor, Tahar Rahim, Shira Haas.
continua»

Genere Drammatico, - Gran Bretagna 2018. Uscita 15/03/2018.

Irrational Man

* * * - -
(mymonetro: 3,21)
Un film di Woody Allen. Con Jamie Blackley, Joaquin Phoenix, Parker Posey, Emma Stone, Meredith Hagner.
continua»

Genere Thriller, - USA 2015. Uscita 16/12/2015.

Vizio di forma

* * * - -
(mymonetro: 3,42)
Un film di Paul Thomas Anderson. Con Joaquin Phoenix, Katherine Waterston, Eric Roberts, Josh Brolin, Benicio Del Toro.
continua»

Genere Commedia, - USA 2014. Uscita 26/02/2015. 14

Lei

* * * * -
(mymonetro: 4,10)
Un film di Spike Jonze. Con Joaquin Phoenix, Scarlett Johansson, Amy Adams, Rooney Mara, Olivia Wilde.
continua»

Genere Commedia, - USA 2013. Uscita 13/03/2014.

C'era una volta a New York

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,94)
Un film di James Gray. Con Marion Cotillard, Joaquin Phoenix, Jeremy Renner, Dagmara Dominczyk, Angela Sarafyan.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2013. Uscita 16/01/2014.
Filmografia di Joaquin Phoenix »

venerd 13 aprile 2018 - Le vite di due uomini si intrecciano: entrambi sono coinvolti nel mercato del sesso ma da due punti di vista opposti. Premiato a Cannes e dal 1 maggio al cinema.

A Beautiful Day, il poster del film con Joaquin Phoenix

a cura della redazione cinemanews

A Beautiful Day, il poster del film con Joaquin Phoenix Joe un ex marine e agente FBI, che vive nella sua casa d'infanzia e si prende cura della madre. La sua vita, per, non facile perch tormentata da continui flashback del suo passato violento. Disposto a sacrificarsi pur di salvare delle vite innocenti, Joe si guadagna da vivere liberando delle giovani ragazze dalla schiavit sessuale. Un giorno viene contattato da un famoso politico newyorkese, che crede che sua figlia Nina sia stata rapita da una di queste organizzazioni e che sia stata costretta a prostituirsi. Il coraggioso ex militare accetta il lavoro e grazie al suo sangue freddo riesce a liberare la ragazzina, ma scopre che dietro al suo rapimento ci sono delle persone corrotte e molto potenti. Cos Joe si rende conto che questa volta si tratta di una faccenda molto pi grande di lui e che per risolverla avr bisogno di aiuto. "Lynne Ramsay si butta nella narrazione visiva entrando nella materia delle cose e permeando la psicologia disturbata dei suoi personaggi". Dalla recensione di Paola Casella, MYmovies.it Presentato al 70 Festival di Cannes, dove stato premiato per la Miglior Sceneggiatura e la Migliore Interpretazione Maschile, A Beautiful Day sar in sala dal 1 maggio, distribuito da Europictures. In attesa dell'uscita al cinema, MYmovies.it presenta in anteprima il poster italiano del film. Nel cast, diretti da Lynne Ramsay, troviamo tra gli altri Joaquin Phoenix, Ekaterina Samsonov e John Doman.

   

luned 26 marzo 2018 - Iaia Forte, Enrico Vanzina, Elena Cucci, Jacopo Olmo Antinori e Walter Fasano sono gli ospiti della puntata condotta dal critico Mario Sesti.

Splendor 18, cosa significa essere un autore?

a cura della redazione cinemanews

Splendor 18, cosa significa essere un autore? Splendor - Suoni e visioni torna per il terzo appuntamento di stagione.Nel corso del programma Mario Sesti accoglier in studio il regista e scrittore Enrico Vanzina, gli attori Elena Cucci, Iaia Forte, Jacopo Olmo Antinori ed il montatore Walter Fasano; ospiti musicali Ilaria Graziano & Francesco Forni. Non solo regista ma anche scrittore, Enrico Vanzina autore de"La sera a Roma"(edito da Mondadori) da lui stesso definito "Il libro della mia vita, mascherato da romanzo di genere. Volevo che fosse qualcosa di pi, volevo raccontare un po' di me, il giornalismo, il cinema, o i fantasmi a Roma come in un film di Pietrangeli. La grande maledizione di Roma - ha aggiunto - che sempre a confronto col suo passato. In questo libro mi sono ispirato alla grande letteratura di Fruttero e Lucentini, e ho pensato anche a Mastroianni ne La Dolce Vita". Elena Cucci una madre attenta nel film A casa tutti bene di Gabriele Muccino che l'ha voluta sul set per interpretare un personaggio positivo, speranzoso e aperto ad affrontare gli imprevisti della vita: come un nuovo innamoramento e la presa di coscienza di una storia finita. Iaia Forte ha lavorato con i registi pi celebri e apprezzati del panorama teatrale e cinematografico italiano, da loro ha imparato molto: "L'autore quello che ti mette in un contesto reale. Per la mia vasta esperienza quello che chiede l'apporto della tua immaginazione e della tua creativit. C' sempre un incontro reciproco. Sono grata al cinema - ha rivelato - che mi ha insegnato ad avere una relazione col corpo ancora pi forte. Ogni minimo gesto pu avere un racconto autonomo, pu contraddire un intero discorso. Per questo con il cinema ho imparato ad avere un controllo del corpo pi forte di quello che ti impone il teatro. La parola corpo. Senn sei un attore radiofonico. Il corpo non mente, come dice Louis Jouvet".

In Maria Maddalena, pellicola internazionale diretta da Garth Davis, Jacopo Olmo Antinori ha una parte ridotta ma ha avuto la possibilit di incontrare e ammirare sul set attori del calibro di Rooney Mara, Joaquin Phoenix e Chiwetel Ejiofor. "Ero entusiasmato la prima volta in cui mi sono trovato a recitare con pezzi grossi come Joaquin Phoenix. Tutti mi parlavano della sua presenza, pensavo fosse leggenda. Ora ho capito a cosa si riferivano".Tra le sue prime epserienze quella sul set di Io e te, diretto da Bernardo Bertolucci: "Ero molto piccolo e incosciente. Per me Bernardo era un importante regista impossibile da storicizzare. E da che trovavo noioso il lavoro dell'attore perch era quello di mia madre, poi diventato un virus".
Il montatore Walter Fasano che ha firmato il montaggio diChiamami col tuo nomedi Luca Guadagnino, film vincitore del Premio Oscar alla Miglior Sceneggiatura Non Originale ha ribadito il suo piacere nel lavorare con il regista italiano: "Ci conosciamo da pi di venticinque anni, ai tempi del Centro Sperimentale. Ci siamo legati sul terreno comune della cinefilia. Luca - ha spiegato - molto generoso e attento: parte da un idea molto precisa e chiara, per ti lascia una grande libert espressiva. Con lui solo strutturando una scena, dai sempre un taglio fortissimo al film anche quando sei un mero esecutore".

Ilaria Graziano & Francesco Forni sono gli ospiti musicali della terza puntata di Splendor nel corso della quale hanno presentano il loro terzo disco di inediti "Twinkle Twinkle": "Il nostro un percorso spontaneo e naturale: ci siamo ritrovati con un feeling che ci ha portato a fare il terzo disco. Non solo le nostre due voci ma la somma diventa altro, che poi la nostra cifra stilistica". I due hanno preso parte a importanti colonne sonore, tra cui quella del film L'arte della felicit di Alessandro Rak, Un fidanzato per mia moglie di Davide Marengo, Maldamore di Angelo Longoni, Arance e martello di Diego Bianchi (Zoro) ed infine, Gatta Cenerentola (guarda la video recensione), lungometraggio d'animazione pluripremiato alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

Altre news e collegamenti a Joaquin Phoenix »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità