•  
  •  
Apri le opzioni

Lady GaGa

Lady GaGa (Stefani Joanne Angelina Germanotta). Data di nascita 28 marzo 1986 a Yonkers, New York (USA).
Nel 2019 ha ricevuto il premio come miglior attrice al Critics Choice Award per il film A Star Is Born. Dal 2016 al 2019 Lady GaGa ha vinto 4 premi: BAFTA (2019), Critics Choice Award (2019), Golden Globes (2016), Premio Oscar (2019). Lady GaGa ha oggi 36 anni ed è del segno zodiacale Ariete.

Born for Fame

A cura di Fabio Secchi Frau

Quasi 11.000.000 di iscritti al suo canale YouTube. I suoi Little Monsters. Amanti di "Poker Face", "Bad Romance", "Million Reasons" e tante altre, ma anche del suo pensiero e di quel trucco e quegli abiti così eccessi. Look iconici, ormai.
Ma al cinema, quando è venuto il momento di debuttare come protagonista, lo ha fatto staccandosi completamente da questa immagine. Accanto a Bradley Cooper in A Star Is Born, era quasi senza trucco, coi capelli castani, del tutto naturale. Una trasformazione altrettanto stupefacente per un ruolo, quello di una ragazza che diventa una cantante country in ascesa, che aspettava da tutta la vita.
Persino una personalità televisiva come Ryan Murphy non aveva potuto fare a meno di sfruttare l'artificiosità di Lady Gaga per i suoi orrorifici scopi in American Horror Story - Hotel, quando le aveva consegnato nelle mani il personaggio della soprannaturale Contessa. Personaggio che lei ha portato a casa con grande successo.
Da intoccabile diva della dance e del pop americano ad attrice professionista, dunque. Fino al ritratto dietro il make up, fatto da chi ci ha lavorato davvero con lei, come Matt Boomer che la descrive così: "Stefani è così intelligente, gentile e con i piedi per terra. Quando mi sono relazionato a lei come attrice, mi ha fatto quasi abbandonare l'intero mito di Lady Gaga, di cui sono grande fan". E la domanda sorge spontanea: quale sarà la prossima Lady Gaga che ci aspetta?

Studi
Cresciuta con la sorella minore Natali in una benestante famiglia di cattolicissime origini italiene e franco-canadesi, dentro un lussuoso appartamento dell'Upper West Side di Manhattan, Lady Gaga è figlia di un imprenditore informatico, Joseph Germanotta. Sua madre, Cynthia Louise Bissett, si occupa invece totalmente dell'educazione delle figlie. In particolare, impone a entrambe di imparare a suonare uno strumento musicale all'età di quattro anni (lei sceglierà il pianoforte), poi le iscriverà alla scuola privata per sole ragazze del Convento del Sacro Cuore. Il suo fine ultimo è quello di farne due donne colte ed emancipate.
Sarà la musica, quelle note che si susseguono ad orecchio creando melodie, a renderla felice. I genitori, vista la bravura, decidono di incoraggiarla e la iscrivono a vari Creative Arts Camps. Mentre lei, che ama con altrettanta passione anche la recitazione, coglie ogni occasione per stare sulla scena. Al liceo, partecipa ai musical "Bulli e Pupe" e "A Funny Thing Happened on the Way to the Forum" e, appena passata alla New York University, si butta nello studio dell'arte drammatica frequentando il Lee Strasberg Theatre and Film Institute per dieci anni. Purtroppo, nonostante tanti provini, non riesce a trovare un ingaggio negli spettacoli di Broadway. Però appare in un episodio dei Soprano, nei panni di una studentessa liceale, e come comparsa nel reality televisivo di MTV "Boiling Points". Purtroppo, sono anche gli anni in cui subisce una violenza sessuale.

Musica
Nel 2005, lavora con il cantante hip-hop Melle Mel per l'audiolibro "The Portal in the Park" di Cricket Casey, poi fonda la band SGBand con alcuni colleghi del college, esibendosi ad alcune feste. Scoperta dal produttore Rob Fusari, conierà con lui il nome d'arte che la accompagnerà tutta la vita: Lady Gaga. Un nome che deriva dalla canzone dei Queen "Radio Ga Ga". Si comincia a promuovere la sua carriera. Si producono tracce electropop e dance pop che vengono inviate ad altri produttori, purtroppo senza particolare successo. In questo periodo, incontra un'altra cantante, Lady Starlight, con la quale comincia a lavorare in spettacoli neo-burlesque.
Finalmente, qualcuno la nota. L'etichetta Streamline Records, un ramo dell'Interscope Records, la ingaggia come cantautrice. Così Lady Gaga inizia la sua gavetta nell'industria discografica. Akon, Britney Spears, Fergie, i New Kids on the Block e le Pussycat Dolls sono solo alcuni degli artisti per i quali scrive. Alla fine, decidono di darle fiducia e arriva il suo album di debutto "The Fame", supportato addirittura da un vero e proprio team creativo (l'Haus of Gaga) che lavora intorno a lei e al suo personaggio. Uscito nel 2008, "The Fame" sale ai primi posti della classificha grazie ai singoli "Just Dance", "Poker Face" e "Paparazzi", arrivando a trionfare ai Grammy nelle categorie della musica dance ed elettronica. A consolidare il successo sono anche le sue performance ai concerti del Monster Ball Tour e The Fame Ball Tour. Quest'ultimo legato al secondo album, "The Fame Monster", e alle sue tracce "Bad Romance", "Telephone" con Beyoncé e "Alejandro". Sono brani che bucano non solo le classifiche, ma anche lo schermo. I suoi videoclip, elaborati, artisticamente avanzati, supercoreografati, sono di culto. Per queste ragioni, un video musicale come "Bad Romance" diventa il più visto su YouTube nel 2010 e lei diventa la prima persona al mondo con più di un miliardo di visualizzazioni. Anche qui, piovono premi (MTV Video Music Awards, Grammy) a sancirne il successo mondiale. Ma già qualche anno dopo, il suo terzo e quarto album "Born This Way" e "Artpop", con tracce come "Born This Way", "Judas", "Applause", "Venus" e "The Edge of Glory", hanno meno consensi di critica e non raggiungono le vendite sperate. Fatti che la spingeranno a cambiare terreno musicale (opterà per il jazz) e a scegliere Tony Bennett per la registrazione di un disco in studio intitolato "Cheek to Cheek". Un'ottima scelta che porta a entrambi un Grammy.

La candidatura all'Oscar
Nel frattempo, I Simpsons le dedicano un intero episodio, "Lisa Goes Gaga", dove lei doppia se stessa, e Robert Rodriguez la vuole nel suo film Machete Kills in un brevissimo ruolo nei panni di un assassino chiamato Camaleonte, perchè ha la facoltà di assumere qualsiasi identità (una di queste è proprio quella di una donna). Il film riceve recensioni negative ed è praticamente un flop. Similmente accade con un altro film di Rodriguez: Sin City - A Dame to Kill For, dove ha un divertente cameo. Ma non sono i suoi unici punti di contatto con il cinema in questo periodo. Diane Warren scrive con lei la canzone "Til It Happens to You" per il documentario sulle violenze sessuali nei campus The Hunting Ground, che le fa ottenere una nomination agli Oscar per la miglior canzone originale. Non vincerà. L'Academy le preferirà "Writing's on the Wall" di Sam Smith per il film Spectre, ma è comunque un importante punto di arrivo nella sua carriera.

Il Golden Globe per AHS
Non sarà l'Oscar, ma almeno un Golden Globe figura nel suo scaffale dei premi vinti. Lo ottiene grazie ad American Horror Story - Hotel, dove recita il ruolo di una elegantissima vampira che risiede in un vecchio albergo stregato. La sua Elizabeth è la parte che la farà diventare la miglior attrice in una miniserie. Ma non lascerà definitivamente l'universo di AHS, dopo solo una stagione. Nella successiva, ritornerà nel telefilm interpretando una strega in Roanoke.

Il film come protagonista
Poi sarà ancora musica con "Joanne" e i suoi singoli "Perfect Illusion" e "Million Reasons", accompagnati da un documentario autoreferenzialissimo dal titolo Gaga - Five Foot Two, ospitato nella piattaforma Netflix. Poi il progetto più ambizioso: il remake di A Star Is Born. Un ruolo da protagonista.
Diretta da Bradley Cooper, interpreta Ally, una donna che si innamora del cantante Jackson Maine e che vede la sua storia d'amore andare in fumo quando la sua fama come cantante oscura quella del partner. Il film viene presentato alla 75. Mostra del Cinema di Venezia e, malgrado la critica lo accolga bollandolo come un classico film americano, guardabile ma non particolarmente straordinario, la performance di Lady Gaga lascia sorpresi. Scrivono che la cantante non sfigura nel paragone con l'altissima Barbra Streisand nella versione del 1976, applaudono all'intensa esecuzione di "La vie en rose" e si dichiarano soddisfatti della sua interpretazione. Precisano che non sarà Sarah Bernhardt, né Meryl Streep, ma è indubbio il suo lavoro sulla costruzione (riuscita) dell'identità di un personaggio. Insomma, ha fatto i compiti a casa. La sua Ally, tutta acqua e sapone, inedita versione di una star, è affascinante. Questa Lady Gaga senza maquillage o provocazione piace. Ha carisma. Ottime anche le musiche, che ha scritto lei stessa con Cooper e che danno un valore aggiunto alla pellicola. Lo sfoggio di questo spaventoso talento diventa un'efficace carta da giocare in un 2018 che la rende, quindi, credibile anche come attrice e che forse sancirà il definitivo passo per una più intensa carriera davanti alla cinepresa. Nel 2021 esce infatti il nuovo film che la vede protagonista, House of Gucci, film di Ridley Scott che racconta la storia della casa fiorentina e dell'omicidio del patron Maurizio Gucci, che venne ucciso nel 1995 a Milano. Lady Gaga interpreta Patrizia Reggiani, moglie di Gucci ed emersa come mandante dell'omicidio dal processo.

Attivismo sociale
Molto attiva in campo sociale (firma abbondanti assegni a beneficio di vittime di catastrofi naturali), è in prima linea quando si tratta di lotta contro l'HIV e l'AIDS ed è la fondatrice della Born This Way Foundation, gestita senza scopo di lucro assieme a sua madre, e che si concentra sull'emancipazione giovanile e su iniziative contro il bullismo. In più, sostiene i diritti LGBT in tutto il mondo.

Vita sentimentale
Pochissime le notizie inerenti alla sua sfera sentimentale. Dopo essere stata vicinissima al matrimonio con l'attore Taylor Kinney, conosciuto sul set di uno dei suoi videoclip, ha preferito concentrarsi sulla sua carriera.

Ultimi film

Drammatico, (USA - 2021), 158 min.

News

L’adattamento cinematografico del romanzo di Sara Gay Forden. Con Lady GaGa e Adam Driver. Disponibile su CHILI....
Lady Gaga ha pubblicato il primo scatto ufficiale dal set del Ridley Scott in cui è in compagnia del collega Adam Driver.
Regia di Ridley Scott, con Lady GaGa. Il film sarà distribuito negli USA nel 2021.
Pluripremiato da giurie e pubblico, il film ha rivelato al mondo le doti musicali di Bradley Cooper e il grande talento...
Fino al 14 febbraio, il film è in regalo su Infinity Premiere. Disponibile anche in 4k.
Una stella globale che con la sua musica ha contribuito a rivoluzionare le attese e i riferimenti della pop culture.
Un debutto al cinema al naturale per la cantante, protagonista di A Star is born di Bradley Cooper. Dall'11 ottobre al...
La cantante esordisce da interprete in A Star is Born. Applausi per Non Fiction e The Ballad of Buster Scruggs. Oggi è...
Il ritratto della provocatrice pop Lady Gaga mentre lancia un nuovo album, si prepara per uno show o combatte con...
Il progetto di Bradley Cooper è il terzo remake di un titolo che fa parte della memoria nobile del cinema.
Nel giorno dedicato a Bertolucci tutti i flash sono per la cantante americana.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati