Tutta colpa di Freud

Film 2014 | Commedia

Regia di Paolo Genovese. Un film con Marco Giallini, Anna Foglietta, Vittoria Puccini, Vinicio Marchioni, Laura Adriani. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2014, Uscita cinema giovedì 23 gennaio 2014 distribuito da Medusa. - MYmonetro 2,77 su -1 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tutta colpa di Freud tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia di un analista alle prese con tre casi disperati, quelli delle sue tre adorate figlie. Il film ha ottenuto 2 candidature ai Nastri d'Argento e 2 candidature a David di Donatello. In Italia al Box Office Tutta colpa di Freud ha incassato 7,9 milioni di euro .

Tutta colpa di Freud è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,77/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,63
PUBBLICO 3,18
CONSIGLIATO SÌ
Con una leggerezza di tocco mai volgare, Paolo Genovese dirige un cast che funziona senza se e senza ma.
Recensione di Paola Casella
lunedì 20 gennaio 2014
Recensione di Paola Casella
lunedì 20 gennaio 2014

Uno psicologo cinquantenne, Francesco, è stato lasciato solo dalla moglie ad allevare tre figlie e continua a farlo con grande amore e attenzione nonostante l'ultima abbia già compiuto 18 anni e la prima abbia superato i 30. Le tre figlie sono particolarmente sfortunate in amore: Sara, omosessuale, viene regolarmente lasciata dalle fidanzate quando le cose si fanno serie; Marta, libraia, si innamora di scrittori che non la ricambiano; Emma, maturanda, ha avviato una storia con Alessandro, coetaneo di suo padre e per giunta sposato con Claudia. A complicare ulteriormente le cose, Claudia è l'amore segreto di Francesco, che la incontra ogni giorno ma non osa rivolgerle parola, inizialmente ignaro che sia proprio lei la moglie del fedifrago.
Da un soggetto pensato insieme a Leonardo Pieraccioni (del cui Un fantastico via vai è stato a sua volta coautore) e Paola Mammini, Paolo Genovese ha tratto una sceneggiatura che mette insieme il meglio e il peggio del suo cinema: dal lato positivo ci sono la leggerezza di un tocco mai volgare, alcune battute davvero azzeccate, una costruzione narrativa fresca e la capacità di orchestrare un coro di attori che, nelle sue mani, tirano fuori il meglio. Dal lato negativo la narrazione in voice over sostituisce quella filmica (una voce che parla sopra le immagini non è la stessa cosa di un racconto per voce e immagini), la musica a palla fa da grancassa a tutte le scene clou, e la sitcom americana (per non dire lo spot televisivo) informa ogni sequenza: dunque ogni scena viene "chiusa" con una battuta, un abbraccio, un ammiccamento, un pollice sollevato. Genovese è talmente cosciente di questa compulsione da farne una gag all'interno del suo stesso film, senza però riuscire ad affrancarsene.
Quel che funziona, senza se e senza ma, è il cast, in particolare Anna Foglietta nei panni della lesbica che cerca di cambiare orientamento (ma ricorda agli spettatori che "l'identità sessuale è una cosa seria") e la cui recitazione fisica, in America, avrebbe già fatto di lei una star; e Marco Giallini, sempre più duttile e profondo, capace di sottendere di dolorosa verità anche il più leggero dei dialoghi che lo vedono protagonista.
Funzionano anche la cura che Genovese dedica alla costruzione delle inquadrature e l'agilità del montaggio brillante, anche se entrambi evidenziano "la magagna", ovvero l'effetto schizofrenico fra le capacità del regista-sceneggiatore e le brutte abitudini accumulate sui set pubblicitari, e forse incoraggiate dalle produzioni cinematografiche.
Il giorno in cui Genovese si sarà liberato di certi condizionamenti spiccherà il salto verso la commedia d'autore, per la quale è ampiamente qualificato: basti ricordare i suoi esordi. In particolare, dato che Tutta colpa di Freud fa spesso riferimento alla musica, potrà tenere presente che le scene più efficaci finiscono "in levare", e che l'occasionale affondo comico è cosa assai diversa dall'"uscita" televisiva.

Sei d'accordo con Paola Casella?
TUTTA COLPA DI FREUD
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 27 gennaio 2014
lofamo

Il film è giocato sul furbo tentativo provinciale di meravigliare con l’accettazione acritica di libertà spregiudicate, col superamento aprioristico di criticità di tendenze, sulla ricerca esasperata di ammiccanti atmosfere complici della sceneggiatura e della fotografia, non su idee, su presupposti narrativi d’intelligenza.

domenica 26 gennaio 2014
il Beppe nazionale

Tutta colpa di Freud è un film che tesse un buon intreccio e lo sviluppa con azzeccatissimi colpi di comicità. Giallini, nel ruolo di psicanalista e padre "moderno",  offre un'interpretazione convincente, sentita. Non è uno dei soliti attori rigidi usciti dalla scuola italiana, tutti con le stesse espressioni, movenze, tonalità di voce.

lunedì 3 febbraio 2014
Daniele Frantellizzi

Il maggior interesse derivante dalla visione di questo “Tutta colpa di Freud” è legato all’interpretazione di Marco Giallini: barba folta a renderne saggio l’aspetto ed occhialoni ad intellettualizzare il tutto, l’interprete romano - a mio avviso il miglior attore italiano del momento - è formidabile nell’interpretare uno psicanalista che è anche padre e uomo, con tutte le relative paure, ansie, passioni [...] Vai alla recensione »

domenica 26 gennaio 2014
Nino Pell.

Film gradevole e ben diretto dal regista Genovese nel quale vi è il positivo esordio dell'attore Marco Giallini in qualità di protagonista principale. In questa pellicola, l'attore interpreta il ruolo di uno psicanalista che deve risolvere i problemi in amore delle sue tre figlie. Tra queste ultime, sicuramente Anna Foglietta che qui si cala nel ruolo di Sara, una giovane omosessuale sfortunatissima [...] Vai alla recensione »

domenica 26 gennaio 2014
metz81vr

 TUTTA COLPA DI FREUD è una bella commedia in grado di mixare egregiamente un cast italiano con una comicità molto frizzante "all'americana" che incolla l'attenzione dello spettatore per tutta la durata della pellicola.  Marco Giallini è Francesco, uno psicologo lasciato dalla moglie, che si è trovato a crescere tre figlie, differenti all'apparenza [...] Vai alla recensione »

domenica 9 febbraio 2014
Mickey97

Lo sapevate che la malattia più diffusa al mondo è l'amore? Lo psicologo cinquantenne Francesco ne sa qualcosa visto che ha tre figlie per giunta sfortunate in amore. Sara in qualità di omosessuale prova un notevole interesse per le donne sino al punto di spingersi oltre senza che queste ricambino, Marta, libraia, si innamora di scrittori ma senza che questi rispondano [...] Vai alla recensione »

mercoledì 5 febbraio 2014
Vapor

E' una commedia equilibrata e divertente che attraverso toni scherzosi offre molti spunti di riflessione, ai quali invita esplicitamente fin dal titolo. La storia è raccontata in maniera leggera, e cerca di mantenere una superficie liscia e un aspetto gradevole per guadagnarsi l'attenzione attraverso l'intrattenimento. La semplicità della trama ha però buon gioco con [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 febbraio 2014
zia abby

Dopo aver assistito a quella brutta cosa che è "Il Boss in salotto" fa piacere vedere una bella commedia italiana scritta bene, recitata meglio e con un regista in gamba (Miniero sei un miracolato!). Bella fotografia, belle musiche, attori tutti bravissimi tranne Vittoria Puccini che si sforza e non è mai naturale. Due ore di film con idee ( stiamo parlando di commedia, quindi [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 gennaio 2014
santospago

Per una volta sono d'accordo con la recensione di My movie: un film senza se e senza ma. Veramente una bellissima commedia, ricca e ben costruita. Ritmo pazzesco, non si ferma un attimo, tutte le storie belle ed originali, musiche pazzesche... dopo i cinepanettoni deludenti finalmente un bel film italiano. Nota di merito a se agli attori: Giallini divertentissimo Gassman bravissimo Puccini [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 gennaio 2014
angelo76

Finalmente una bellissima commedia corale. Era parechio che non uscivo sodisfatto dal cinema. La storia è quella di un padre Marco Giallini (bravissimo) alle prese con le sue tre figlie ( foglietta puccini adreani altrettanto brave). Il film è pieno di idee e di trovate , diverte molto e nel finale ci si emoziona molto.  Gassman e gerini in un bel ruolo da coppia quarantenne [...] Vai alla recensione »

domenica 15 marzo 2015
Onufrio

Genovese confeziona una commedia sentimentale tutto sommato gradevole, ricca di un cast di tutto rispetto e con dei dialoghi ben costruiti; la colonna sonora a tratti diventa fastidiosa, specie quando copre tratti di conversazione; numerose le presenze italiche in questo film, spicca comunque su tutti il protagonista maschile Marco Giallini.

martedì 11 marzo 2014
enzo70

 Uno spaccato dell’Italia visto con gli occhi di un padre, oltre modo premuroso con le tre figlie. Uno psicologo, infatti, è alle prese con i problemi sentimentali di tre ragazze e cerca di risolvere i problemi con il garbo di uno psicologo navigato. Il risultato è un film sicuramente divertente e gradevole che ha la sua forza nella semplicità del racconto.

mercoledì 5 marzo 2014
ultimoboyscout

Paolo Genovese dirige una commedia brillantissima e divertente, il suo miglior lavoro in assoluto (assieme a "Nessun messaggio in segreteria"), aiutato da un cast in grande spolvero e in particolare da Marco Giallini che ha elevato i suoi standard in maniera esponenziale, trasformandosi da caratterista a spalla fino ad ergersi a protagonista di livello capace di reggere sulle proprie spalle [...] Vai alla recensione »

giovedì 6 febbraio 2014
cizeta

film piacevole.... poco da recriminare e si è rischiato veramente pochino nonostante i temi trattati ed attuali: l'amore tra un'adolescente ed un vecchio, le crisi sentimentali in chiave omosessuale, le difficoltà di rapportarci con persone che non hanno avuto la nostra stessa fortuna (di integrità fisica - motoria ecc ecc) e, non da ultimo, le difficoltà delle famiglie [...] Vai alla recensione »

mercoledì 17 maggio 2017
Renato C.

La regia è di Paolo Genovese, ma che c'è lo zampino di Leonardo Pieraccioni lo si nota subito, per il fatto che è un film pulito, senza volgarità e piacevole con happy-end almeno al 70%! Simpatica la figura del padre psicologo che si deve occupare delle tre figlie, ognuna con i suoi problemi, ed allo stesso tempo infatuato di una bella signora (Claudia Gerini) che va [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
LOMAX

La solita 'furba' e piuttosto banale commedia all'italiana, infarcita di ovvietà e battute scontate, in cui si vede, purtroppo, anche la mano di Pieraccioni. Gli interessi del botteghino hanno prevalso su tutto, regalando (si fa per dire) un film 'politicamente corretto' al limite della sopportazione, ruffiano e ben attento a non discriminare nessuno e in molto frangenti anche mal recitato.

martedì 8 luglio 2014
Trammina93

Il cinema italiano è sempre più in degrado, soprattutto nelle commedie, quindi trovandoti quelle poche volte di fronte ad una commedia ben fatta non può che farti piacere. Genovese è uno dei pochi registi italiani che fanno spiccare le proprie commedie per la qualità rispetto al marcio, la volgarità e la banalità delle altre.

domenica 2 febbraio 2014
Angelo Bottiroli - Giornalista

Settimo film del regista Paolo Genovese che dopo il piccolo capolavoro di “Una famiglia perfetta”  ripropone il tema dell’Amore, con la A maiuscola affrontando tematiche importanti come il sogni di ogni persona di trovare l’amore della vita. Il tema anche se viene affrontato solo dal punto di vista femminile, è sicuramente tra i più importanti non solo nella [...] Vai alla recensione »

lunedì 24 febbraio 2014
chiccoespillo

Partiamo dal protagonista, un uomo di mezza età di successo, con tre figlie grandi ma single. Non per sua scelta o sua colpa beninteso, ma perché la moglie lo ha piantato per inseguire il sogno di fare il medico nel Terzo Mondo. Quest’uomo si sobbarca della “croce” di allevare le figlie da solo, e non ne sbaglia una, ma che dico una, non ne sbaglia neanche mezza! Riesce ad arginare e a indirizzare [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 febbraio 2014
Lupo67

La commedia all’italiana è migliorata rispetto a qualche anno fa, ma il mio approccio ad essa continua ad essere,e temo resterà, prudenziale, di continua valutazione. Non so perché. Ci sono generi a cui perdono molti difetti, ma a questo in particolare non mi riesce. Forse perché vuole sempre dare lezioni morali, forse perché si dimentica che è finzione, [...] Vai alla recensione »

martedì 28 gennaio 2014
Flyanto

 Film in cui si racconta di un padre psicanalista che ha tre figlie con cui giornalmente condivide (e cerca di risolvere) i problemi quotidiani di vario genere, in particolare di genere sentimentale. L'ottimo rapporto che egli ha instaurato con loro fa sì che vi sia tra i quattro un dialogo molto aperto ed il sincero desiderio di aiutarsi reciprocamente, ma le tre ragazze mettono a [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 gennaio 2014
farwell

Classica commediola italiana, buoni sentimenti (l'unico lato positivo del film), ma dialoghi davvero scarsi (persino le battute di spirito non fanno ridere). Peccato davvero per gli attori, che sono tutti buoni attori - ma in film diversi da questo. Claudia Gerini una spanna sopra tutti, non solo per la bellezza... ma anche lei rischia di rimanere invischiata nell'inconsistenza di questo prodotto. Vai alla recensione »

lunedì 27 gennaio 2014
Pascale Marie

Il bel film di Paolo Genovese è ambientato in una stupenda Roma e ha un cast di bravi e divertenti attori. E' la storia di uno psicanalista lasciato 20 anni prima dalla moglie medico per andare in Africa, che cresce le sue tre figlie da solo instaurando con loro un rapporto affettuoso e molto aperto. Ma non è facile fare il padre nemmeno per lui che si ritrova spesso ad ascoltare [...] Vai alla recensione »

domenica 26 gennaio 2014
Melvin II

 Tutta colpa di Freud è un film italiano uscito nel gennaio 2014 e diretto e sceneggiato da Paolo Genovese, con: Marco Giallini, Anna Foglietta Vittoria Puccini,Vinicio Marchioni, Laura Adriani, Alessandro Gassman,Claudia Gerini. Dopo “la fase” Immaturi, Genovese prova a cambiare registro e racconta un tema universale come l’amore attraverso gli occhi e la vita di [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 gennaio 2014
GGMymovies

Tipiaca commedia italiana di medio livello. Forse con queste sei parole si potrebbe riassumere la critica a questo film. Genovese continua sulla linea di Veronesi &co, delineando una commedia italiana tutto amore stereotipato (e banale) e situazioni tragicomiche che strappano qualche risata, il tutto condito con scorci di Roma unici (degni di To Rome with Love) e una colonna sonora importante, [...] Vai alla recensione »

venerdì 24 gennaio 2014
tonict

Commediola da quattro soldi, che nulla dà e nulla toglie a chi la vede. Due (inutili) ore di film per costruire tre storie che potevano benissimo essere inserite in 90 minuti di un teen movie qualsiasi. Unica nota positiva per l'interpretazione di Marchioni del ragazzo sordomuto, emozionante e convincente, purtroppo svilita dal contesto generale della pellicola.

sabato 15 febbraio 2014
strada

Faccio i miei complimenti a  Lofamo.La sua critica mi è piaciuta moltissimo non solo per la padronanza di linguaggio,ma perche' al suo linguaggio corrisponde una profondita' dei concetti.Provo addirittura un senso di gratitudine in quanto,prima di leggere il suo commento,non riuscivo  a spiegarmi perche' .un film cosi' apprezzato da tutti,non mi avesse lasciato  [...] Vai alla recensione »

mercoledì 12 febbraio 2014
astromelia

francamente dare 5 stelle a questo film mi pare inopportuno,sceneggiatura alquanto improbabile,un film è credibile se rispecchia almeno in parte la realtà,non si ride e non si piange,mi ha lasxiata indifferente un pò annoiata,comunque il cinema è altro.....

sabato 8 febbraio 2014
no_data

Una bella commedia sentimentale riuscitissima, con attori al top. Particolarmente ottime le prove di Vittoria Puccini e Vinicio Marchioni!

mercoledì 22 gennaio 2014
gianluca sersante

premetto di essere un fan di paolo genovese perche i suoi film, come questo che mi e' parso addirittura superiore ai precedenti, li vedo piu volte e mi emozionano ogni volta.tutta colpa di froid e' emozionante e delicato. ha un tocco particolarissimo come del resto i suoi precedenti, una famiglia perfetta , i due immaturi,questa notte e' ancora nostra, la banda dei babbi natale senza dimenticare nessun [...] Vai alla recensione »

mercoledì 19 febbraio 2014
elvirto

UN FILM TERRIBILMENTE LUNGO, CIRCA 2 ORE 15 MINUTI PER RACCONTARE UNA STORIA CHE SI SAREBBE POTUTA ESAURIRE IN MEZZ'ORA. PERSONAGGI STEREOTIPATI, FORZATURA DI ALCUNE SITUAZIONI, TIPO IL SORDOMUTO CHE NON SI SA PER QUALE RECONDITO MOTIVO RUBA I LIBRETTI DELL'OPERA, CONSIDERANDO CHE COSTANO QUATTRO SOLDI E CHE AL GIORNO D' OGGI SI POSSONO SCARICARE SU INTERNET A COSTO ZERO.

domenica 26 gennaio 2014
albydrummer

Divertente e anche un pò drammatico. In risalto i temi sociali attuali recitati e girati con grande classe e bravura e una colonna sonora eccellente.... Da vedere assolutamente

domenica 26 gennaio 2014
erinna78

Ragazzi un film strepitoso ..... !!! Finalmente un gran film italiano che non ha nulla da invidiare a quelli americani. Soria originalissima e bellissima, musica fantastica, posti bellissimi: la parte di new york è stupenda. I temi toccati sono importanti, si affrontano tematiche sociali facendo sorridere, ma poi quando esci continui a parlarne e a confrontarti .

domenica 26 gennaio 2014
passito

Decisamente il miglior film di Genovese. Dopo i due divertenti Immaturi 1 e 2  e il sofisticato " una famiglia perfetta" .... " Tutta colpa di Freud è un film maturo e completo. La storia è molto articolata ed affronta l'amore da tre originali punti di vista. Le tre figlie sono tutte bravissime e Gaillini è in stato di Grazie.

domenica 26 gennaio 2014
umile

Andatelo a vedere!

venerdì 24 gennaio 2014
carletta-kino

Una commedia originalissima dove il divertimento e ben equilibrato con la storia. La coppia Foglietta Puccini è olto divertente . Giallini Bravissimo!!! Nota di merito particolare alla fotografia, bellissima sicuramente lontana da qualunque film italiano.

lunedì 27 gennaio 2014
straface

Un film leggero, che consiglio per trascorrere una serata spensierata e magari anche per riflettere un po' sui rapporti di coppia. Superlativo Giallini, una grande scoperta anche Anna Foglietta. Bravo Gassmann. Film colorato, vivace, molto "fisico": mi è piaciuta infatti la gestualità di molti attori, che hanno affiancato ad alcune battute azzeccatissime.

venerdì 24 gennaio 2014
petri

Che bel film. Finalmente una bella comedia doce divertimento ed emozioni convivono. Una soria ironica ed originale interpretata da un cast in gran forma. La coppia Giallini-Gassman fantastico, anna foglietta superlativa. Musiche bellissime.

martedì 21 gennaio 2014
stellab

Si ride e ci si emoziona, questo basta per fare una bella commedia. Genovese confeziona un'altra storia corale dove tutti recitano alla perfezione. La storia scorre veloce e alla fine esce pure la lacrimuccia. Sicuramente il miglior giallini di sempre. Gassman perfetto e Puccini bellissima. 

martedì 21 gennaio 2014
petri

Che bel film. Finalmente una bella comedia doce divertimento ed emozioni convivono. Una soria ironica ed originale interpretata da un cast in gran forma. La coppia Giallini-Gassman fantastico, anna foglietta superlativa. Musiche bellissime.

venerdì 24 gennaio 2014
francesto70

Un film strepitoso .... ragazzi per essere una commedia è strepitosa .... non sembra italiana .... La parte americana Fantastica.... gli attori tutti bravissimi !!!!! Dopo le delusioni pesanti di Pieraccioni Brizzi e Neri Parenti un film che ti riconcilia con la nostra tanto amata commedia italiana.

martedì 11 febbraio 2014
no_data

Bella commedia! Bravi tutti gli attori protagonisti.

giovedì 30 gennaio 2014
pierri93

Film molto bello,bravi gli attori(specialmente la Puccini)...Ottime le musiche e molto piacevole la trama!Da vedere-:)

domenica 26 gennaio 2014
carletta-kino

Si ride e si piange .... che volete di più da un film ?

mercoledì 5 febbraio 2014
passito

Senza discussione miglior film italiano dell'anno. Sono contenta che anche il botteghino lo abbia premiato.

venerdì 31 gennaio 2014
tarparamu

Bel film, tenero, leggero (nel senso migliore del termine, come una farfalla che svolazza sulla complessità del mondo e delle persone) e divertente, ma anche ricco di tematiche e sfaccettature, seppure affrontate nello stile commedia, che permette di gustarlo piacevolmente.

giovedì 30 gennaio 2014
caligola70

Dai titoli iniziali: FILM RICONOSCIUTO DI INTERESSE CULTURALE DAL MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA. Un film di una banalità sconcertante, scritto saltando da un luogo comune all'altro, diretto da un Moccia-per-ventenni, riconosciuto di interesse culturale dal Ministero?? Magari ha preso anche qualche sovvenzione? Incredibile e basta. [...] Vai alla recensione »

lunedì 27 gennaio 2014
alexto

Grande Giallini!!! Splendide scenografie tra Roma e New York, storie sui generis ma ben congegnate e temi e problematiche del tutto attuali... Avevo molte remore nel vedere questo film, ma sono rimasta sorprendentemente  compiaciuta e incollata allo schermo dal primo all'ultimo istante! Lo consiglio per trascorrere piacevolmente un paio d'ore.

domenica 26 gennaio 2014
Ignazio Vendola

Commedia italiana fuori dagli schemi con interpreti bravissimi ed un Marco Giallini che dimostra pienamente la sua maturità di attore (sembra lontano mille miglia dal personaggio del "Teribile" di "Romanzo Criminale"). Originali i temi trattati: i gay, l'handicap, i rapporti tra persone con grande differenza di età, tutto sotto il cappello dell'amore.

domenica 9 ottobre 2016
Matteg88

Un ottimo film, molto divertente e molto dinamico con piccole sfumatore su ogni personaggio che rendono la trama del film ricca e sferzante, un film di due ore che si guarda piacevolmente. 

Frasi
"L'amore ha i denti, i denti mordono. Fanno male, lasciano cicatrici. E quelle cicatrici non svaniscono più..."
Una frase di Marta (Vittoria Puccini)
dal film Tutta colpa di Freud - a cura di roberta
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Alessandra Levantesi
La Stampa

Al pari di Luca Miniero e Fausto Brizzi, Claudio Genovese è un regista di commedie che il pubblico (come si deduce dall'ottimo botteghino di Un boss in salotto) predilige. In quest'ottica dovrebbe funzionare bene anche Tutta colpa di Freud, dove il barbuto psicoanalista Marco Giallini si trova alle prese con tre figlie adorate e i loro problemi di cuore: Vittoria Puccini che si invaghisce sempre [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Spiritosa, intelligente commedia, per di più priva di volgarità. Unico difetto: un po' troppo lunga. L'architetto divorziato Marco Giallini è intenzionato a mettere ordine nella vita sentimentale delle tre figlie. La lesbica (poco convinta) Anna Foglietta, la romantica libraia Vittoria Puccini e la scalpitante diciottenne Laura Adriani, in flirt con l'architetto Alessandro Gassman, coetaneo di papà. [...] Vai alla recensione »

Francesco Alò
Il Messaggero

Un padre, tre figlie, parecchi problemi. Lui (grande Marco Giallini) è un morigerato psicanalista 50enne senza una donna da ben 18 anni. Loro sono: la libraia timidissima Marta (delicata Vittoria Puccini), l'adolescente con fidanzato 50enne Emma (vivace Laura Adriani) e la lesbica che vuol diventare etero Sara (gigantesca Anna Foglietta). In una Roma elegante e soffusa vedremo figlie e papà in cerca [...] Vai alla recensione »

Paolo D'Agostini
La Repubblica

Paolo Genovese esce contemporaneamente con romanzo e film, nati evidentemente insieme. Parliamo del film. Le potenzialità della commedia romantico-brillante ci sono tutte . Uno psicanalista cinquantenne romano (ma Marco Giallini rifugge con puntiglio ogni vezzo romanesco) lasciato dalla moglie da molti anni, ha dato tutto se stesso alla crescita di tre figlie: Sara (Anna Foglietta) che non è più sicura [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
venerdì 20 dicembre 2013
Chiara Renda

Dopo Immaturi e Una famiglia perfetta, il regista Paolo Genovese punta ancora su una storia corale, interpretata da un cast stellare e nata da un soggetto firmato con Leonardo Pieraccioni e Paola Mammini.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati