•  
  •  
Apri le opzioni

Paolo Calabresi

Paolo Calabresi è un attore italiano, è nato il 17 giugno 1964 a Roma (Italia). Paolo Calabresi ha oggi 57 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

"Italian Job"

A cura di Fabio Secchi Frau

Attore italiano che spesso interpreta ruoli di uomini più o meno infelici, ma che in televisione, grazie a un buon programma in onda su LA7, ha potuto mostrare a tutti gli italiani il suo umorismo sferzante.

Il teatro
Dopo aver conseguito la maturità classica, comprende che il suo futuro è legato fortemente al mondo dell'arte drammatica. Comincia dal teatro, dove raccoglie i primi meritati successi portando sulle scene Euripide, Pirandello, Puskin, Strindberg, Shakespeare, Molière, Sofocle, Gogol, Brecht, Brusati, Goldoni e Goethe, il tutto coadiuvato da alcuni dei più grandi registi teatrali italiani: Giorgio Strehler, Giorgio Albertazzi, Luca Ronconi e Massimo Castri. Sposato e padre di quattro figli, nel 1995, comincia a lavorare anche in televisione. Viene diretto da Roger Young nel film tv religioso Moses (1995) con Ben Kingsley, Frank Langella, Christopher Lee, Anna Galiena, Enrico Lo Verso, Philippe Leroy e Urbano Barberini. Di seguito, recita accanto a Jamie Lee Curtis, Alan Bates e Isabella Ferrari nella fiction Il dono di Nicholas (1998) diretto da Robert Markowitz.

I film e la televisione
Nel 1999, ha un piccolissimo ruolo ne Il talento di Mr. Ripley (1999) di Anthony Minghella e ha così l'opportunità di dividere il set con Matt Damon, Gwyneth Paltrow, Jude Law, Cate Blanchett, Philip Seymour Hoffman, Jack Davenport, Sergio Rubini, Philip Baker Hall, Fiorello, Stefania Rocca, Ivano Marescotti e la dolcissima Anna Longhi. Ruoli più consistenti lo aspettano invece ne Il furto del tesoro (2000) e Il pranzo della domenica (2003). Poi dopo due fiction della serie 'Maigret': L'ombra cinese e La trappola (2004), nei quali interpreta il giudice Comeliaeu -, diventa un sacerdote nel film tv agiografico Don Bosco (2004). Ma non sono le sue interpretazioni ne La fiamma sul ghiaccio (2004) e Notturno bus (2007) a farlo conoscere al grande pubblico. Recita poi nel telefilm italiano Boris, divenuto poi un film, all'interno del quale veste i panni di Augusto Biascica, in mezzo a uno stuolo di attori che comprende Caterina Guzzanti, Antonino Bruschetta, Pietro Sermonti, Antonio Catania e Carolina Crescentini. Nel programma tv "Le Iene" è un inviato eccezionale. Dopo aver recitato al fianco di Raoul Bova in La fiamma sul ghiaccio (2006) e Ti presento un amico (2010), e dopo essere stato diretto nella fiction Ho sposato uno sbirro (2008) e da Roberto Faenza in I viceré (2007) accanto ad Alessandro Preziosi, Lando Buzzanca, Lucia Bosè e Cristiana Capotondi, recita in Tutti frutti (2008) e in Tris di donne & abiti nuziali (2009). Intanto, su La7, diventa protagonista di un programma televisivo tutto suo "Italian Job", dove architetta scherzi travestendosi e camuffandosi in personaggi veri o fittizi, mettendo alla prova l'onestà intellettuale e professionale di personaggi pubblici. Nel 2010 è la voce narrante del documentario Sangue e cemento realizzato dall'associazione di registi e autori chiamata Gruppo Zero. La pellicola è un documentario d'inchiesta che vuole fare luce sulle responsabilità di chi ha costruito male le abitazioni della città dell'Aquila colpita dal violento terremoto del 6 aprile 2009.
Dopo la partecipazione - nel 2011 - al film Boris, nel 2012 lo vediamo nel cast del drammatico film sui fatti del G8 di Genova Diaz - Non pulire questo sangue di Daniele Vicari, e nella commedia di Paolo Genovese ambientata durante la notte di Natale Una famiglia perfetta. L'anno successivo è nell'esordio alla regia di Sydney Sibilia Smetto quando voglio e in Tutta colpa di Freud di Paolo Genovese.
Continuerà ad affiancare comici italiani in ruoli via via più importanti, dal film con Lillo e Greg Un Natale stupefacente a quello di Vincenzo Salemme Se mi lasci non vale. Lo rivedremo inoltre nei due sequel di Sydney Sibilia Smetto quando voglio - Masterclass e Revolution, e in Figli e la serie Baby. Nel 2021 sarà il maestro di musica di Nada in La bambina che non voleva cantare, diretto da Costanza Quatriglio. E la setssa Quatriglio lo dirigerà nuovamente in Trafficante di virus, ispirato all'omonimo libro di Ilaria Capua.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2021), 95 min.
Commedia, (Italia - 2021), 90 min.
Commedia, (Italia - 2020), 97 min.

Focus

INCONTRI
venerdì 21 novembre 2008
Désirée Colapietro Petrini

Liberamente ispirato al capolavoro di Federico De Roberto Arriva nelle serate di domenica 23 e lunedì 24 novembre in prima serata su Raiuno, I Vicerè, film di Roberto Faenza sul momento del passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita. Liberamente ispirato al capolavoro di Federico De Roberto (pubblicato nel 1894) e presentato nella versione cinematografica alla seconda edizione della Festa del Cinema di Roma (premiata quest'anno con quattro David di Donatello), "I Vicerè - ha spiegato Tini Andreatta di RaiFiction - "è il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto

I film più famosi

Drammatico, (Italia - 2021), 95 min.
Commedia, (Italia - 2013), 100 min.
Commedia, (Italia - 2020), 97 min.
Commedia, (Italia - 2012), 120 min.
Commedia, (Italia - 2018), 102 min.
Storico, (Italia - 2007), 120 min.

News

In prima visione su TIMVISION un sequel che ironizza con garbo sulla situazione politica italiana.
Una commedia scomoda e divertente che ritrae con ironia single, famiglie moderne e una nuova generazione di genitori. Da...
Dopo il successo in TV, esce in sala Boris, la fuoriserie tutta italiana.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati