Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdì 28 aprile 2017

Lando Buzzanca

Il cinema italiano mi fece sexy

Nome: Gerlando Buzzanca
81 anni, 25 Settembre 1935 (Bilancia), Palermo (Italia)
occhiello
Adesso che è fatta l'Italia dobbiamo farci gli affari nostri!
dal film I viceré (2007) Lando Buzzanca è Il principe Giacomo
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Lando Buzzanca
David di Donatello 2008
Nomination miglior attore per il film I viceré di Roberto Faenza



La nuova miniserie di Raiuno in onda domenica 17 e lunedì 18.

Lo scandalo della Banca Romana: tra passato e presente

venerdì 15 gennaio 2010 - Alessandra Giannelli cinemanews

Lo scandalo della Banca Romana: tra passato e presente Lo scandalo della Banca Romana è una storia italiana che viene raccontata, per Rai Uno, in un film di Stefano Reali, domenica 17 e lunedì 18 gennaio, e che vede come protagonisti Beppe Fiorello (il giornalista Maria Barba), Andrea Osvart (Renata), Lando Buzzanca (il governatore corrotto Bernardo Tanlongo), Vincent Perez (Clemente Claudet), Ninni Bruschetta (commissario Cavatterra), Ramona Badescu (Ida Tanlongo), Stefano Molinari (Carloni), Marcello Mazzarella (Gustavo Biagini), Lollo Franco (da non perdere, a detta del regista, nei panni del padre di Mattia) e Maurizio Mattioli. La Rai, su questo tema, come ha fatto notare Fabrizio Del Noce, "ha già dato" con uno sceneggiato nel 1977, sebbene focalizzato soltanto sul personaggio di Bernardo Tanlongo e non allargata a tutte le implicazioni né arricchita di un tocco di melodramma e sentimentalismo dell'epoca. Uno spaccato sociale molto importante, concepito perché raccontasse un determinato periodo storico, in cui, successivamente, si è inserito un fenomeno internazionale, come quello degli scandali delle banche. Una fiction ben congegnata anche grazie a un notevole cast, prosegue il direttore di Rai Uno, che spera emergano le varie chiavi di lettura che la stessa offre. Elementi che si fondono e che riguardano fatti veri, con veri imputati e personaggi realmente esistiti, sebbene quello di Fiorello sia inventato, anche se, di fatto, l'elemento giornalistico ci fu proprio con Il corriere della sera. Uno spaccato successivo all'annessione, quello dell'Italia giolittiana e degli anni precedenti alla Prima guerra mondiale, una serie con un preciso messaggio storico e politico, per realizzare non soltanto una fiction spettacolare, ma anche di servizio pubblico.

Il passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita.

I Viceré, il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto

venerdì 21 novembre 2008 - Désirée Colapietro Petrini cinemanews

I Viceré, il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto Arriva nelle serate di domenica 23 e lunedì 24 novembre in prima serata su Raiuno, I Vicerè, film di Roberto Faenza sul momento del passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita. Liberamente ispirato al capolavoro di Federico De Roberto (pubblicato nel 1894) e presentato nella versione cinematografica alla seconda edizione della Festa del Cinema di Roma (premiata quest'anno con quattro David di Donatello), "I Vicerè - ha spiegato Tini Andreatta di RaiFiction - "è il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto. Accolto con freddezza dalla critica feroce del tempo e oggetto di attenzione da parte di registi come Fellini e Visconti, il romanzo deve la sua trasposizione televisiva a Faenza che insieme agli sceneggiatori, ponendo al centro della storia il personaggio del principe Consalvo (Alessandro Preziosi), il vincente Vicerè dei suoi tempi, sono riusciti a darne la giusta chiave di lettura".

Chi salverà le rose?

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Cesare Furesi. Con Carlo Delle Piane, Caterina Murino, Lando Buzzanca, Antonio Careddu, Philippe Leroy.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2017. Uscita 16/03/2017.

I viceré

* * * - -
(mymonetro: 3,30)
Un film di Roberto Faenza. Con Alessandro Preziosi, Lando Buzzanca, Cristiana Capotondi, Guido Caprino, Lucia Bosè.
continua»

Genere Storico, - Italia 2007. Uscita 09/11/2007.

Incidenti

* * - - -
(mymonetro: 2,00)
Un film di Toni Trupia, Ramón Alós Sánchez, Miloje Popovic. Con Lando Buzzanca, Renato Scarpa, Leo Gullotta, Ernesto Mahieux, Ralph Palka.
continua»

Genere Episodi, - Italia 2005. Uscita 25/03/2005.

Divorzio all'italiana

* * * * -
(mymonetro: 4,05)
Un film di Pietro Germi. Con Leopoldo Trieste, Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Daniela Rocca, Lando Buzzanca.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1962.

I mostri

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,83)
Un film di Dino Risi. Con Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Lando Buzzanca, Marisa Merlini, Rika Dialina.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1963.
Filmografia di Lando Buzzanca »

sabato 18 marzo 2017 - Caterina Murino, Fabio Mollo e Irene Ferri sono i protagonisti di una puntata incentrata sulla famiglia alternativa.

Splendor XXXI, l'altra famiglia raccontata dal cinema

a cura della redazione cinemanews

Splendor XXXI, l'altra famiglia raccontata dal cinema Splendor - Suoni e visioni, trasmissione di approfondimento cinematografico e non, condotta da Mario Sesti, ospita per la terza puntata di questa nuova edizione il regista Fabio Mollo e le attrici Caterina Murino e Irene Ferri.

Strana famiglia, in cui i legami sono intensi ma anche conflittuali in Chi salverà le rose (al cinema dal 16 marzo), opera prima di Cesare Furesi, spin off di Regalo di Natale di Pupi Avati in cui Carlo Delle Piane ritorna a vestire i panni dell'avvocato Santelia, ed al suo fianco troviamo Lando Buzzanca, Philippe LeroyCaterina Murino, ospite della terza puntata di Splendor, e sensibile interprete in questa delicata pellicola in cui è la forza dell'amore a vegliare su un'atipica famiglia: "Il film parla di una coppia omosessuale, ma Cesare (il regista) ha voluto raccontare l'amore universale, quello con la A maiuscola - ha spiegato l'attrice, parigina d'adozione -, dove contano le intensità delle emozioni e la rassicurazione della presenza della persona amata sino alla fine dei nostri giorni".
La Murino è in questa pellicola la figlia che scappa di casa a soli vent'anni dopo aver saputo di un'inaspettata gravidanza: "È anche una storia dei 'non detti', il mio personaggio scappa proprio per l'affetto asfissiante di questi due padri". Girato in soli 21 giorni ad Alghero: "Sono tornata nella mia terra per vivere un'esperienza umana straordinaria, con tre mostri sacri del panorama cinematografico internazionale, è stato per me un regalo".    Fabio Mollo è il regista de Il padre d'Italia (in sala dal 9 marzo), sua seconda opera di finzione con Luca Marinelli e Isabella Ragonese. "Lavorare con loro è stata un'esperienza pazzesca, durante il primo incontro abbiamo parlato di tutto ma non del film - ha spiegato il regista -. Tra di noi si è creato prima un rapporto personale e poi professionale. Prima delle riprese abbiamo lavorato un anno sulla sceneggiatura, ed essendo tutti e tre amanti della musica abbiamo deciso di impostare i personaggi su due canzoni: "Mare d'inverno" di Loredana Bertè per definire la performance di Luca, e "There is a light that never goes out" dei The Smiths per quella di Isabella".

Altre news e collegamenti a Lando Buzzanca »
Chi salverà le rose? (2017) I viceré (2007)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità