Secondo Ponzio Pilato

Un film di Luigi Magni. Con Nino Manfredi, Stefania Sandrelli, Lando Buzzanca, Antonio Pierfederici.
continua»
Storico, durata 108 min. - Italia 1988. MYMONETRO Secondo Ponzio Pilato * * 1/2 - - valutazione media: 2,83 su 13 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
2,83/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * - - -
 critican.d.
 pubblico * * * 1/2 -
Nino Manfredi
Nino Manfredi 22 Marzo 1921 Interpreta Ponzio Pilato
Stefania Sandrelli
Stefania Sandrelli (71 anni) 5 Giugno 1946 Interpreta Claudia Procula
Lando Buzzanca
Lando Buzzanca (81 anni) 25 Settembre 1935 Interpreta Valeriano
Antonio Pierfederici
Antonio Pierfederici 18 Marzo 1919 Interpreta Giuseppe d'Arimatea
Mario Scaccia
Mario Scaccia 26 Dicembre 1919 Interpreta L'imperatore Tiberio
Cosimo Cinieri
Cosimo Cinieri (79 anni) 20 Agosto 1938 Interpreta Caifa
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi
    * * - - -

Tour de force per Nino Manfredi, nei panni del governatore della Palestina che mandò a morte Cristo. Pilato è visto come uno scettico signore romano, che cerca di dare una spiegazione terra terra a tutto (resurrezione compresa) ma non può. Si convince infine che sua è la colpa della morte di Gesù. E per autopunirsi (o meglio per troncare una vita ormai troppo travagliata dai dubbi e dai rimorsi) chiede all'imperatore di essere messo a morte. Verrà accontentato.

Stampa in PDF

Premi e nomination Secondo Ponzio Pilato MYmovies
* * * * -

Una sagace parodia

domenica 1 maggio 2011 di mondolariano

La parodia è il pezzo forte di quest’originalissimo film. Trattandosi di una caricatura, l’impostazione più giusta non poteva che essere teatrale, almeno secondo il significato che la teatralità assume al cinema (ossia il kitsch meramente esteriore, che in questo caso assume il valore dell’allegoria). Le scenografie degli interni sono visibilmente fasulle, talmente fasulle da essere fiabesche, col cielo blu e il deserto arancione che si stende al di là del loggiato. Forse è una fiaba quella che continua »

* * * - -

Manfredi ai livelli del pinocchio di comencini

sabato 7 aprile 2012 di chaoki21

  Nino Manfredi ai livelli del Pinocchio di Comencini, inaspettatamente. Un regalo incredibile nell’unica parte importante di un film, che parte senza pretese, ma che merita, e non solo per l’interpretazione di Manfredi, di essere conservato e studiato (rilettura del cristianesimo come paganesimo radicalizzato, o, se si vuole, rilettura del paganesimo nel suo germe cristiano - resta in ombra l’ebraismo, assolutamente condannato dal film, sia pur come effetto complessivo continua »

* * * - -

Manfredi e l'italico buon senso

lunedì 4 gennaio 2016 di Fabal

Ponzio Pilato condanna alla croce Gesù Cristo, che poi risorge e costringe il pragmatico governatore a ricredersi.  Rivisitazione della figura di Pilato in chiave libera e teatrale, ma con una schietta profondità da lasciare sbalorditi. Il romanesco partorito dalla bocca di Manfredi non è tanto satira evangelica quanto un'interpretazione saggiamente ironica del cambio di costumi. Questo Ponzio Pilato è un uomo di straordinario e italico buonsenso, fiducioso continua »

ponzio pilato
chi volete libero Gesu' o Barabba??
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Aggiungi una frase

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Chi era veramente Ponzio Pilato? Il simbolo stesso della mancanza di coraggio,l’uomo che pur avendo intuito la grandezza di Gesù ne permise la condanna a morte, oppure un personaggio totalmente diverso, scettico e mentalmente aperto, capace anche di grandi gesti di abnegazione? Luigi Magni propende per la seconda possibilità, in questo confortato dall’immagine di Pilato che esce dai Vangeli apocrifi: gli dà il simpativo volto di Nino Manfredi, e gli mette in bocca un accattivante romanesco, usato per fortuna con parsimonia e senza alcuna volgarità. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Ponzio Pilato secondo Luigi Magni: sulla scia dei Vangeli, canonici ed apocrifi, e con riferimenti espliciti a quella letteratura, non di rado d’autore, che ne ha già studiato il caso ed il carattere. Un magistrato romano che pensa di aver fatto il suo dovere condannando o lasciando condannare Gesù ma che alla fine dubita: per quella Resurrezione in cui credono sua moglie, i suoi soldati e quei cristiani che via via aumentano di numero, per quell’Ascensione cui assiste egli stesso anche se il suo razionalismo vorrebbe impedirgli di vederla. »

Secondo Ponzio Pilato | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | frachi
  2° | chaoki21
  3° | mondolariano
  4° | fabal
  5° | elgatoloco
Scheda | Cast | News | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità