Dizionari del cinema
Quotidiani (14)
Periodici (2)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
marted 14 agosto 2018

Nino Manfredi

Nome: Saturnino Manfredi
Data nascita: 22 Marzo 1921 (Ariete), Castro del Volsci (Italia)

Data morte: 4 Giugno 2004 (83 anni), Roma (Italia)
occhiello
Eminenza, eminenza vi prego scusatemi.
Noper caritstavo a schiaccia nAve Maria!

dal film La carbonara (2000) Nino Manfredi Il cardinale Rivarola
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Nino Manfredi
Nastri d'Argento 1980
Premio miglior attore per il film Caf Express di Nanni Loy

Nastri d'Argento 1980
Nomination miglior attore per il film Caf Express di Nanni Loy

Nastri d'Argento 1978
Nomination miglior attore per il film In nome del Papa re di Luigi Magni

David di Donatello 1978
Premio miglior attore per il film In nome del Papa re di Luigi Magni

Nastri d'Argento 1978
Premio miglior attore per il film In nome del Papa re di Luigi Magni

David di Donatello 1978
Nomination miglior attore per il film In nome del Papa re di Luigi Magni

David di Donatello 1974
Nomination miglior attore per il film Pane e cioccolata di Franco Brusati

David di Donatello 1974
Premio miglior attore per il film Pane e cioccolata di Franco Brusati

Festival di Cannes 1971
Premio premio speciale per il film Per grazia ricevuta di Nino Manfredi

Nastri d'Argento 1970
Premio miglior attore per il film Nell'anno del Signore... di Luigi Magni

David di Donatello 1970
Premio miglior attore per il film Nell'anno del Signore... di Luigi Magni

Nastri d'Argento 1970
Nomination miglior attore per il film Nell'anno del Signore... di Luigi Magni

David di Donatello 1970
Nomination miglior attore per il film Nell'anno del Signore... di Luigi Magni

David di Donatello 1969
Nomination miglior attore per il film Vedo nudo di Dino Risi

David di Donatello 1969
Premio miglior attore per il film Vedo nudo di Dino Risi

David di Donatello 1968
Premio miglior attore per il film Italian Secret Service di Luigi Comencini

David di Donatello 1968
Nomination miglior attore per il film Italian Secret Service di Luigi Comencini

Nastri d'Argento 1966
Nomination miglior attore per il film Questa volta parliamo di uomini di Lina Wertmller

Nastri d'Argento 1966
Premio miglior attore per il film Questa volta parliamo di uomini di Lina Wertmller



La fine di un mistero

* * * - -
(mymonetro: 3,01)
Un film di Miguel Hermoso. Con Alfredo Landa, Nino Manfredi, Kiti Manver, Jos Luis Gmez, Ivn Corvacho Cervntes.
continua»

Genere Biografico, - Spagna 2003. Uscita 24/09/2004.

Brutti sporchi e cattivi

* * * - -
(mymonetro: 3,40)
Un film di Ettore Scola. Con Nino Manfredi, Marcella Michelangeli, Marcella Battisti, Claudio Botosso, Silvia Ferluga.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1976.

I picari

* * * - -
(mymonetro: 3,27)
Un film di Mario Monicelli. Con Giancarlo Giannini, Enrico Montesano, Giuliana De Sio, Vittorio Gassman, Nino Manfredi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1987.

In nome del popolo sovrano

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,73)
Un film di Luigi Magni. Con Nino Manfredi, Serena Grandi, Alberto Sordi, Massimo Wertmller, Luca Barbareschi.
continua»

Genere Storico, - Italia 1990.

Anni ruggenti

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,56)
Un film di Luigi Zampa. Con Nino Manfredi, Linda Sini, Gino Cervi, Michlle Mercier, Gastone Moschin.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1962.
Filmografia di Nino Manfredi »

luned 9 luglio 2018 - Carlo, al di l del cosiddetto cinepanettone, ha esplorato quasi tutti i generi.

Carlo Vanzina, l'autore che ha creato l'alternativa alla 'roba seria'

Pino Farinotti cinemanews

Carlo Vanzina, l'autore che ha creato l'alternativa alla 'roba seria' Carlo era nato nel 1951, Enrico del 1949. la generazione del sessantotto. Mi piace scrivere di Carlo Vanzina partendo da questa prospettiva. Gente colta i Vanzina, e fortunata per nascita, il padre Steno stato uno dei grandi "mestieranti" - definizione non riduttiva - del cinema italiano, magari ce ne fossero anche adesso, come lui. Poi una questione di carattere e di attitudine, e di scelte. "Quella generazione", della quale faccio parte, intendeva cambiare le cose, poi la missione ha dovuto ... frenare, per mille ragioni, ma l'intenzione, a posteriori, rimane e a chi studiava e viveva in quel contesto, come il sottoscritto, qualcosa rimane sempre e nessuno lo pu rimuovere. Sono sicuro che i fratelli ne fossero ben consapevoli, che anche loro, come tutti noi, andassero al cinema a vedere, giusto per citare qualche titolo, La cinese, Zabriskie Point e ancora Fragole e sangue, e poi Hair e salendo The Dreamers. Roba politicamente impegnata, roba seria. Gli anni settanta erano quelli delle Brigate rosse e di Prima linea, politica, ideologia, violenza. La gente non ne poteva pi. I Vanzina pensarono che occorresse fare dell'altro cinema. Era bene creare un deterrente di stacco e di sorriso. E hanno fatto tanti film magari troppi, alcuni belli altri meno, ma, non c' dubbio, quei film hanno lasciato dei segnali. Si, chiama, in termini semplici, cultura popolare. Diciamo che erano, un po', gli eredi di quegli autori, come Monicelli, Risi e Comencini, fra gli altri, che facevano film di evasione colta, spesso opere d'arte generali, con battute e simboli molto diversi. Gli Abatantuono, i De Sica i Cal, i Boldi, non sono Sordi, Gassman, Mastroianni e Manfredi, ma non pu essere che cos, quelli appartengono a un'epoca non ripetibile, tuttavia questi sono l'espressione, i caratteri, di questa epoca, modelli che dagli anni ottanta, agiscono in parallelo con quelli del piccolo schermo. Sia chiaro, Carlo Vanzina ci servito, ci ha garantito, a fronte di proposte, parlo di piccolo e grande schermo, e anche "carta", deprimenti, inutilmente e tristemente "colte e corrette". Carlo, al di l del cosiddetto cinepanettone, ha esplorato quasi tutti i generi: il thriller (Sotto il vestito niente), la satira grottesca in costume (S.P.Q.R.), l'avventura (La partita), il giallo (Tre colonne in cronaca). E molto, molto altro. La critica corrente indica ne Il pranzo della domenica, la migliore espressione dei Vanzina. Da parte mia, anche influenzato da mia figlia Rossella che ormai sa misurare bene il cinema, indico Sapore di Mare, del 1984, che racconta di una vacanza a Forte dei Marmi nel 1964. Un gruppo di ragazzi borghesi figli di quel decennio, cerca di cogliere il meglio, il disimpegno, della vita. Amori, gag, generazioni, clich, con l'inserto felice delle canzoni di quel periodo. Un film che mantiene, ai nostri giorni, ancora tutta la sua vedibilit, e la sua bella nostalgia.

   

Altre news e collegamenti a Nino Manfredi »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità