Truman Capote: a sangue freddo

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Truman Capote: a sangue freddo   Dvd Truman Capote: a sangue freddo  
Un film di Bennett Miller. Con Philip Seymour Hoffman, Catherine Keener, Clifton Collins Jr., Chris Cooper, Bruce Greenwood.
continua»
Titolo originale Capote. Biografico, durata 98 min. - USA 2005. uscita venerdì 17 febbraio 2006. MYMONETRO Truman Capote: a sangue freddo * * * - - valutazione media: 3,36 su 49 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,36/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * - -
Trailer Truman Capote: a sangue freddo
Il film: Truman Capote: a sangue freddo
Uscita: venerdì 17 febbraio 2006
Anno produzione: 2005
   
   
Il film prende spunto da un episodio reale della vita del grande scrittore americano che Philip Seymour Hoffman interpreta calandosi totalmente nei panni del personaggio, imitandone alla perfezione la voce, i gesti, il modo di fumare.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il Truman Capote di Benett Miller ripropone la magnifica ossessione dell'artista
Marzia Gandolfi     * * * - -

Kansas, 1959. In una livida mattina di novembre una famiglia di agricoltori, i Clutter, vengono trovati assassinati nella loro fattoria. A New York, intanto, l'omicidio collettivo di Holcomb colpisce e ispira lo scrittore Truman Capote che parte per la cittadina del Kansas accompagnato dall'amica Harper Lee. A interessare lo scrittore sono le reazioni della provincia all'efferato delitto. Ma l'arresto improvviso di Dick Hickock e di Perry Smith, rei del crimine, trasforma la natura del progetto di Truman. Quello che doveva essere un servizio di cronaca da pubblicare su "The New Yorker" diventa il romanzo più ambizioso dello scrittore di New Orleans: "A Sangue freddo". Nei sei anni che separano i colpevoli dalla morte per impiccagione, Capote, intratterrà con almeno uno di loro, Smith, una fitta corrispondenza. Quanto fosse reale l'interesse umano di Capote per Smith, criminale "affamato di istruzione" con gli occhi neri da Cherockee e la pelle bianca da irlandese, non ci è dato saperlo, né come lettori né come spettatori. Capote è ambiguo sia nelle pagine che sullo schermo nell'interpretazione davvero sbalorditiva, per somiglianza e talento, di Philip Seymour Hoffman. Impressionato sulla pellicola come in un ritratto di Cartier-Bresson, il Truman Capote di Benett Miller ripropone la magnifica ossessione dell'artista: la creazione, ad ogni costo. A discapito delle vittime e dei loro carnefici. Con gli introiti ottenuti dalla vendita dei diritti cinematografici del suo romanzo, Colazione da Tiffany, Capote poté finanziare un'indagine lunga sei anni e l'avvocato che con una richiesta di appello prolungò la vita di Hickock e Smith. Almeno fino a quando lo scrittore non ottenne da loro la piena redazione del fatto criminoso e con quella un epilogo per la sua non-fiction novel. La fotografia suggestiva di Adam Kimmel, cupa nelle conversazioni al penitenziario e luminosa fino ad accecare in Costa Brava (dove Capote si ritira per redigere il romanzo), esemplifica il passaggio dal gesto irrazionale del criminale a quello intellettuale ed espressivo dello scrittore.
La domanda adesso è quanto la grandezza di Capote giustifichi gli atteggiamenti crudeli e i narcisismi non celati. Ragioni dell'arte contro ragioni dell'etica. Ma probabilmente l'unica risposta possibile si rintraccia nelle opere incompiute di Capote, nelle preghiere (non) esaudite che seguirono "A sangue freddo", un romanzo, la cui bellezza ci rende per forza conniventi perché si fa consumare come un peccato. Appunto.

Premi e nomination Truman Capote: a sangue freddo MYmovies
il MORANDINI
Truman Capote: a sangue freddo recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Truman Capote: a sangue freddo
Primo Weekend Italia: € 148.000
Incasso Totale* Italia: € 705.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 14 maggio 2006
Sei d'accordo con la recensione di Marzia Gandolfi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
80%
No
20%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Truman Capote: a sangue freddo

premi
nomination
Premio Oscar
1
4
Golden Globes
1
0
* * * * *

Scavando nel passato..

sabato 18 marzo 2006 di

Quando Truman decide di indagare l'assassinio non è ancora consapevole di quello che gli capiterà. E' solo alla ricerca di un fatto che gli possa dare lustro, per soddisfare il suo forte desiderio di revanchismo nei confronti di una società che non riconosce il suo genio ma lo emargina per i suoi difetti. Quando incontra l'assassino riesce a capirlo molto bene, ci si specchia, si innamora, si innamora del lato scuro di sè, quello che pensava di aver sepolto.Decide allora di cavalcarlo con freddo continua »

* * * - -

Problemi di regia..

martedì 21 marzo 2006 di Dodo

Truman Capote narra le vicende realmente accadute di due omosessuali che furono protagonisti dello sterminio di una famiglia del midwest, composta da quattro persone. Il caso attirò subito l’attenzione dell’ambiguo scrittore Truman Capote, il quale accompagnato da una sua assistente, si recò in Kansas per fare luce sulla questione. La svolta avviene allorché vengono arrestati i due colpevoli, qui Truman Capote lega particolarmente con uno dei due killer, e contemporaneamente inizia la stesura di continua »

* * * * -

Dare misura allo smisurato: grande film!

sabato 13 gennaio 2007 di Annalisa

Scrivo questa recensione "a sangue caldo" dopo aver visto il dvd, e (cosa che non faccio quasi mai) anche tutti gli extras. Bellissimo film! E dire che ero una spettatrice esigente e un po' prevenuta, amando molto Capote come scrittore (e temendo la caricaturizzazione di un personaggio già "caricaturale" di suo...). Invece regista e sceneggiatore sono riusciti in una grande impresa: rendere con la dovuta misura una storia "vera" con tanti aspetti debordanti, eccessivi. Sono riusciti (grazie continua »

* * * - -

Lo scrittore che non c'è

giovedì 17 agosto 2006 di Francesco "Cerry" Cerulli

Film complesso...lo definirei.Ho appena terminato di vederlo e a freddo ho pensato di esprimere le mie opinioni,al momento abbastanza confuse,direi.Sulla qualità tecnica della pellicola esprimo un parere favorevole perchè indubbiamente la fotografia,le musiche e soprattutto la recitazione di Hoffman quanto quella di Catherine Keener sono di alto livello.Ma ciò che cattura la mia attenzione è una analisi del protagonista assoluto:un Truman solo ,visibilmente pieno di contraddizioni..definirlo continua »

Truman Capote
Questo lavoro di ricerca ha cambiato la mia vita. Ha alterato il mio punto di vista praticamente su ogni cosa!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Truman Capote
Attento a quello che fai per ottenere quello che vuoi.
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Truman Capote
"E' come se fossimo cresciuti nella stessa casa. E un giorno lui è uscito dalla porta sul retro e io da quella davanti."
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Truman Capote: a sangue freddo

Uscita in DVD

Disponibile on line da giovedì 2 maggio 2013

Cover Dvd Truman Capote: a sangue freddo A partire da giovedì 2 maggio 2013 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Truman Capote: a sangue freddo di Bennett Miller con Philip Seymour Hoffman, Catherine Keener, Clifton Collins Jr., Chris Cooper. Distribuito da 20th Century Fox Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - spagnolo, Dolby Digital 5.1. Su internet Truman Capote. A sangue freddo (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 7,99 €
Prezzo di listino: 9,99 €
Risparmio: 2,00 €
Aquista on line il dvd del film Truman Capote: a sangue freddo

SOUNDTRACK | Truman Capote: a sangue freddo

La colonna sonora del film

Cover CD Truman Capote: a sangue freddo È disponibile in tutti i negozi la colonna sonora del film Truman Capote: a sangue freddo del regista. Bennett Miller Distribuita da Sony Classic.

di Dario Zonta L'Unità

Finalmente Hollywood omaggia uno dei più grandi scrittori del novecento americano: Truman Capote. E lo fa con un film non genericamente biografico, ma focalizzato su uno dei momenti più importanti della sua carriera: la redazione di A sangue freddo. Per la regia composta di Bennett Miller e con la perfomance mimetica di Philip Seymour Hoffinan (indebolita per l’Italia da un doppiaggio certo proibitivo, ma troppo caricaturale rispetto a una voce originale stridula, acuta e lieve), Truman Capote. »

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

Attorniato da ammiratori, e colleghi, Truman Capote (Philip Seymour Hoffman) assicura che non progetta di scrivere un’autobiografia. Così inizia Truman Capote — a sangue freddo (Capote, Usa, 2005, 98’). A 35 anni, lo scrittore ha già pubblicato due romanzi di successo: Altre voci, altre stanze nel 1948. e L’arpa d’erba nel 1951. Ha anche lavorato per il cinema: suoi sono i dialoghi inglesi di Stazione Termini (Vittorio De Sica, 1953), sua è la sceneggiatura di Il tesoro dell’Africa (John Huston, 1954). »

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Quello che è certo è che la performance d'attore di Philip Seymour Hoffman (Happiness, Ha pubblicato da un anno Colazione da Tiffany, ha scritto o preso parte a sceneggiature di film famosi e frequentato da eccentrico protagonista ambienti esclusivi e luoghi del jet set quando, trentacinquenne, un giorno di novembre del 1959 legge sul N.Y. Times una notizia che lo colpisce. Si tratta del feroce sterminio di un'intera famiglia di agricoltori nel profondo Kansas. Si fa incaricare dal direttore del prestigioso settimanale New Yorker e parte per scrivere un articolo ma una volta lì, Truman capisce che deve cogliere l'occasione della sua vita di scrittore illimitatamente ambizioso. »

di Gian Luigi Rondi Il Tempo

Un film per raccontare la genesi di un libro, «A sangue freddo» di Truman Capote, diventato a sua volta un film (di Richards Brooks). L’impresa se l’è assunta un esordiente americano, Bennett Miller, noto finora per documentari e spot pubblicitari, facendola guidare da un’opera ponderosa sulla vita di Capote firmata da Gerald Clarkc, apprezzato negli Stati Uniti per molte biografie di celebrità. Al centro del film, perciò, sulla scorta del testo di Clarke, il personaggio eccentrico, stravagante, spesso cinico ma non di rado anche geniale di Truman Capote che a New York, negli anni Sessanta, inaugurò un nuovo genere letterario, con quel libro, «A sangue freddo», da lui stesso definito «non-fiction novel» e cioè «romanzo-verità». »

Truman Capote: a sangue freddo | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Premio Oscar (5)
Golden Globes (1)


Articoli & News
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità