Advertisement
I film del 1997

Elenco di 604 film prodotti nell'anno 1997.
L'annuario comprende gli anni dal 1895 al 2018.

Drammatico, 194 min.
Una 'traversata' che coniuga spettacolarità e sentimento, espandendo con il 3D la portata emozionale delle immagini
Titanic
Consigliato assolutamente sì!
4,04/5
Assolutamente Sì
Rose ha diciassette anni, una madre egoista, un fidanzato facoltoso e una vita pianificata. Imbarcata sul Titanic e insoddisfatta della propria subalternità al futuro sposo incontra Jack, romantico disegnatore della terza classe che ha vinto a poker un biglietto per l'America. Contro le convenzioni e il destino, che chiederà il conto in una notte senza luna, Rose e Jack si innamorano, spiegando il loro spirito come i motori del più grande transatlantico del mondo. Lanciato nella sua prima traversata oceanica il Titanic è colpito al cuore da un iceberg, 'affondando' millecinquecento persone e il futuro dei due giovani amanti.
 
Drammatico, 131 min.
La magia di una storia che ci ricorda come, nonostante tutto, la vita meriti di essere vissuta
La vita è bella
Consigliato assolutamente sì!
4,73/5
Assolutamente Sì
Quando a Dumas père era mossa l'accusa di violentare la Storia, il sagace romanziere si scagionava obiettando che dai suoi atti di violenza nascevano dei bei bambini. Un'osservazione simile si potrebbe rivolgere ai puristi e a quanti storcono il naso di fronte a La vita è bella. Il film di Benigni infatti non è una pedante ricostruzione manualistica, ma una storia nella Storia, una favola moderna costruita sullo sfondo di una delle più drammatiche pagine che l'umanità ricordi.
 
Commedia, 117 min.
Capolavoro leggero, ironico, illogico dei fratelli Coen
Il grande Lebowski
Consigliato assolutamente sì!
4,43/5
Assolutamente Sì
Los Angeles Anni Novanta. Jeffrey Lebowski passa la giornata tra una partita di bowling con gli amici Donny e Walter, una visita al supermercato in accappatoio e uno spinello. Un giorno però due brutti ceffi gli orinano sull'unico tappeto del suo appartamento scambiandolo per un ricco omonimo. Lebowski va a cercarlo con l'unico scopo di farsi rimborsare la perdita e finisce invischiato come corriere di un ingente somma di denaro che il magnate,costretto su una sedia a rotelle, deve pagare per riavere la giovane ninfetta che esibisce come trofeo coniugale.
 
Commedia, 138 min.
Film imprevedibile, vitale, da cui esce un magnifico, sofferto amore per la vita
Qualcosa è cambiato
Consigliato assolutamente sì!
3,91/5
Assolutamente Sì
Melvin è uno scrittore nevrotico, igienista, misantropo e via dicendo. È odioso e non perde occasione per offender la gente. Ha scontri durissimi col suo vicino Simon, pittore gay, e con il suo cane. Lo sopporta solo una cameriera del locale in cui Melvin mangia abitualmente. Un giorno la cameriera è assente: dovrà rinunciare al lavoro per star vicina al figlio malato. Succede anche che il pittore finisca in ospedale e che Melvin sia costretto a badare al cane. Il "cattivone" procura anche un medico molto bravo al figlio della cameriera, "solo per farla tornare al lavoro", dice lui. Ma non è così.
 
Thriller, 103 min.
Un film da camera agghiacciante e polanskiano
Funny Games
Consigliato sì!
3,21/5
Consigliato: Sì
Regia di Michael Haneke Genere Thriller, produzione Austria 1997. Durata 103 minuti circa.
In una bella villetta sul lago un gruppo di persone, tutte di buon livello, buona borghesia, vivono tranquillamente, ritemprandosi dai soliti stress della città. Ma ecco che arrivano ospiti apparentemente altrettanto per bene, ma che cominciano a torturare, stuprare e uccidere. Violenza implacabile condotta con freddezza agghiacciante dal giovane regista. Il film ha costituito un caso alla mostra di Venezia del '97. Un'altra delle rare combinazioni di film con molte qualità senza grandi budget.
 
Drammatico, 126 min.
Donnie Brasco
Consigliato sì!
3,04/5
Consigliato: Sì
Scritto da Paul Attanasio e basato sul libro My Undercover Life in the Mafia di Joseph D. Pistone. Pistone, agente dell'FBI si infiltra in un'organizzazione mafiosa di Little Italy come Donnie Brasco, ricettatore di gioielli, e conquista la fiducia di Lefty, anziano mafioso e manovale del crimine. Tra i due nasce un'amicizia impossibile, destinata a una tragica fine. Ha fatto centro il neozelandese M. Newell, attivo dal 1976 nel cinema britannico, con questo suo 1° film hollywoodiano: dopo il successo di Quattro matrimoni e un funerale si cimenta con un mafia movie diverso dagli altri, privo di sangue e violenza (se si toglie una sequenza verso la fine, fulminea e atroce), di ammirevole definizione psicologica, accurato nei particolari e nelle sfumature.
 
Thriller, 155 min.
Sottovalutato film di Tarantino, Jackie Brown riavvolge il tempo generando nuove linee temporali, ri-sequenze che scorrono su una colonna sonora black lungo le strade urbane del crack
Jackie Brown
Consigliato sì!
3,40/5
Consigliato: Sì
Regia di Quentin Tarantino Genere Thriller, produzione USA 1997. Durata 155 minuti circa.
La vicenda gira intorno a un certo malloppo che la bella-attempata Jackie Brown deve portare al suo amico Louis (Jackson) che spaccia, vende armi, eccetera. Lo scrittore Elmore Leonard crea situazioni da noir apparentemente tradizionali con la dark che si destreggia nell'ambiente e alla fine infinocchia tutti, polizia compresa. Nel frattempo ecco De Niro fare il maturo delinquente rincoglionito, Bridget la pupa del gangster sesso-droga-e-capriccetti (tanto che De Niro le spara esasperato), Keaton il poliziotto (incredibilmente) onesto, e Jackson, appunto, il cattivone. Non ci sono le normali esplosioni di violenza di Tarantino (in film e sceneggiature) ma continuano ad esserci troppe parole e spiegazioni.
 
Commedia, 100 min.
Le storie di cinque personaggi secondo Almodovar in un melodramma complesso e grottesco
Carne tremula
Consigliato sì!
2,77/5
Consigliato: Sì
Regia di Pedro Almodóvar Genere Commedia, produzione Spagna 1997. Durata 100 minuti circa.
Le storie intrecciate di cinque personaggi, a Madrid, nella Spagna al passaggio dai bui anni franchisti agli anni nostri. Un insieme di generi, fra il melò e il poliziesco, secondo lo stile di Almodovar. Continuiamo a pensare che il regista spagnolo faccia meritatamente parte del club degli autori sopravvalutati del cinema contemporaneo.
 
Drammatico, 135 min.
Dramma giudiziario di Grisham trasposto sullo schermo da Coppola
L'uomo della pioggia
Consigliato sì!
3,48/5
Consigliato: Sì
Rudy si è appena laureato in legge, non è ancora procuratore ma lo diventa quasi subito. Vive a Memphis e si dà da fare. Si trova a patrocinare la famiglia di un malato di leucemia: l'assicurazione non vuole riconoscere il legittimo risarcimento. Rudy va avanti. Quando si trova di fronte al micidiale corporativismo delle assicurazioni, non si fa intimidire da una schiera di avvocati da "mille dollari l'ora" e affronta la sua battaglia. Alla sua prima causa, ma col furore del Davide onesto, il ragazzo vince su tutta la linea.
 
Thriller, 143 min.
Tra thriller giudiziario e parabola faustiana, a volte troppo greve
L'avvocato del diavolo
Consigliato sì!
2,90/5
Consigliato: Sì
Kevin è un brillante avvocato di provincia, vince sempre. Viene chiamato a New York da un grande studio. Avrà il successo che merita. In realtà il giovane vende l'anima al diavolo, letteralmente, perché il suo pigmalione è proprio il diavolo. Una storia che vuol dire troppo: grandi pronunciamenti, simboli seminati qua e là, un insieme suggestivo anche se a volte un po' greve e altre volte persino un po' ridicolo. Ma si sa, l'effetto speciale e l'intervento fantastico incombono su tutti i film, purtroppo.
 
Fantascienza, 127 min.
Il quinto elemento
Consigliato sì!
2,84/5
Consigliato: Sì
Nel 2413, in una Manhattan con macchine volanti che sfrecciano tra i grattacieli, un muscoloso tassista (B. Willis) di Brooklyn si coalizza con una bella guerriera (M. Jovovich), tornata in vita dopo cinquemila anni, per salvare la Terra dalla malvagità di un guerrafondaio (G. Oldman).
 
Fantascienza, 108 min.
Film di fantascienza fiacco e asettico, dalla tesi astrusa
Gattaca - La porta dell'universo
Consigliato sì!
3,03/5
Consigliato: Sì
Regia di Andrew Niccol Genere Fantascienza, Ratings: +16 senza tematiche, produzione USA 1997. Durata 108 minuti circa.
In un futuro "non troppo lontano" il mondo è governato dall'ingegneria genetica che divide gli esseri umani in Validi (concepiti in provetta col DNA manipolato) e Non Validi (gli altri, nati col vecchio sistema), considerati dei paria. Per diventare cosmonauta ed essere inviato su Titano, un Non Valido ribelle (Hawke) assume l'identità anagrafica di un Valido (Law) finito su una sedia a rotelle e suo complice.
 
Poliziesco, 137 min.
Ottima regia per un noir dal sapore antico tratto da Ellroy
L.A. Confidential
Consigliato assolutamente sì!
4,14/5
Assolutamente Sì
Nel 1952 a Los Angeles regnano corruzione, scandali, inganno, ambizioni sfrenate e già la droga. I personaggi principali sono tre agenti della Squadra Omicidi, ambigui difensori della legge. Tra di loro spicca Jack, poliziotto molto popolare in città, che viene nominato consulente di uno show televisivo destinato a promuovere l'immagine del distretto di polizia. Per questo motivo organizza arresti spettacolari di star per conto di Sid Hudgeons, editore della rivista di pettegolezzi "Hush-Hush". Un giorno al "Nite Owl", un locale notturno della città, avviene però un'orrenda strage. E qualcuno deve essere punito.
 
Commedia, 105 min.
Nel tentativo di rovinare un matrimonio, Julia Roberts e Rupert Everett avvalorano un nuovo tipo di commedia romantica
Il matrimonio del mio migliore amico
Consigliato sì!
3,34/5
Consigliato: Sì
Regia di P.J. Hogan Genere Commedia, Ratings: +16 senza tematiche, produzione USA 1997. Durata 105 minuti circa.
Quando Julianne viene a conoscenza che l'ex amante e amico Michael convolerà a nozze, decide di mandare all'aria il suo matrimonio con la ricca e bella Kimmy. Julianne e Michael avevano fatto un patto in cui si promettevano di sposarsi tra loro se dopo i 28 anni non avessero trovato l'anima gemella. Julianne, spinta da qualcosa di più della sua dichiarata amicizia per Michael, ha solo quattro giorni per impedire che si sposi. Accompagnata dall'amico gay George, che spaccia per fidanzato, riesce a scatenare la gelosia di Michael.
 
Avventura, 135 min.
La storia vera dell'austriaco Heinrich Harrer
Sette anni in Tibet
Consigliato assolutamente sì!
3,64/5
Assolutamente Sì
La storia vera dell'austriaco Heinrich Harrer (1912-2006), tratta dalla sua autobiografia: alpinista, campione di sci, attore di film di montagna, arruolato nelle SS, conquistatore della parete Nord dell'Eiger nel 1938, mancato scalatore nel 1939 del Nanga Parbat, uno degli 8000 della catena himalayana, prigioniero degli inglesi durante la guerra, evade dal campo di prigionia nel 1942 con un compagno. Giunto a Lhasa, città proibita del Tibet, diventa amico di un Dalai Lama adolescente, cinefilo e curioso dell'Occidente.
 

{{PaginaCaricata()}}

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso