Dizionari del cinema
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoled 18 luglio 2018

Jeremy Irons

Ferro fra le stelle

Nome: Jeremy John Irons
69 anni, 19 Settembre 1948 (Vergine), Isola di Wight (Gran Bretagna)
occhiello
La vita a volte ingiusta lo so, guarda me, io non diventer mai re e tu domani amico mio onn vedrai sorgere il sole.
dal film Il re Leone (1994) Jeremy Irons Scar (voce nella versione originale)
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jeremy Irons
Razzie Awards 2017
Nomination peggior attore non protagonista per il film Assassin's Creed di Justin Kurzel

Golden Globes 2012
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film I Borgia di Jeremy Podeswa, Simon Cellan Jones, Neil Jordan, John Maybury

Golden Globes 2010
Nomination miglior attore miniserie o film tv per il film Georgia o'Keeffe di Bob Balaban

Golden Globes 2007
Premio miglior attore secondario serie miniserie film tv per il film Elizabeth I di Tom Hooper

Golden Globes 2007
Nomination miglior attore secondario serie miniserie film tv per il film Elizabeth I di Tom Hooper

Emmy Awards 2006
Nomination miglior attore secondario miniserie o film tv per il film Elizabeth I di Tom Hooper

Emmy Awards 2006
Premio miglior attore secondario miniserie o film tv per il film Elizabeth I di Tom Hooper

David di Donatello 1991
Premio miglior attore straniero per il film Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder

Golden Globes 1991
Premio miglior attore per il film Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder

David di Donatello 1991
Nomination miglior attore straniero per il film Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder

Golden Globes 1991
Nomination miglior attore per il film Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder

Premio Oscar 1990
Premio miglior attore per il film Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder

Premio Oscar 1990
Nomination miglior attore per il film Il mistero von Bulow di Barbet Schroeder

Golden Globes 1987
Nomination miglior attore per il film Mission di Roland Joff



La star britannica ospite della IX edizione del Tuscan Sun Festival.

Sul cielo di Cortona brilla la stella di Jeremy Irons

venerd 5 agosto 2011 - Francesca Pellegrini cinemanews

Sul cielo di Cortona brilla la stella di Jeremy Irons Il suo nome da sempre sinonimo di classe, ambiguit, magnetismo; peculiarit che gli ha permesso di affascinare le platee, espiando i peccati di un mercenario redento in Mission, sdoppiandosi per David Cronenberg ne Inseparabili, scagionandosi dallaccusa di uxoricidio ne Il mistero Von Bulow e lasciandosi corrompere dal peccato nella miniserie The Borgias.

Ieri sera, durante la sesta giornata della nona edizione del Festival del Sole, Jeremy Irons ha arricchito il suo complesso ventaglio di personaggi incarando il leggendario compositore, Frdric Chopin, sul prestigioso palco del Teatro Signorelli di Cortona (Ar), per la prima mondiale di Nocturne: Seduction, Smoke and Music The love story of Chopin and George Sand scritto da James Melo. Al fianco della consorte, Sinad Cusack (attrice irlandese candidata al Tony Award), il premio Oscar ha celebrato la tormentata relazione epistolare tra Chopin e l'anticonformista Amandine-Lucile-Aurore Dupin, conosciuta come George Sand, in una magistrale performance impreziosita dalle interpretazioni vibranti della violoncellista Nina Kotova e dalle raffinate note del pianista Simon Trpceski.

Nel caldo pomeriggio che ha preceduto lo show, Irons e signora, arrivano alla conferenza stampa rilassati, e disponibili alle domande dei giornalisti; camicia di lino scura e mocassini, lui, abito bianco e cappellino in paglia, lei. L'attore ha spiegato di come, dopo il forfait di Sharon Stone per impegni sui set cinematografici, abbia chiesto alla moglie di sostituire la star di Basic Instinct e, sorridendo emozionato, ha ammesso di essere fiero di divedere - per la prima volta - il palco con Sinad. Poi, assumendo toni composti di autentico British man, ha raccontato di quanto le opere di Chopin lo abbiano ispirato per la sua performance. Alla domanda circa i suoi registi italiani preferiti, ecco spuntare Visconti e De Sica; ha confessato anche di amare moltissimo Il Postino con Troisi. Inoltre, ha dichiarato la sua passione per le colline toscane, per il cibo e per il buon vino, fin dai tempi in cui Bertolucci lo diresse nel casale senese di Io ballo da sola. Conclude rivelando: Sting e Malkovich mi avevano detto vai a Cortona, al Tuscan Sun Festival, ti divertirai tanto!

Red Sparrow

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,74)
Un film di Francis Lawrence. Con Jennifer Lawrence, Joel Edgerton, Matthias Schoenaerts, Charlotte Rampling, Jeremy Irons.
continua»

Genere Spionaggio, - USA 2018. Uscita 01/03/2018. 14

Justice League

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,86)
Un film di Zack Snyder, Joss Whedon. Con Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Gal Gadot, Ezra Miller.
continua»

Genere Azione, - USA 2017. Uscita 16/11/2017.

Assassin's Creed

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,61)
Un film di Justin Kurzel. Con Michael Fassbender, Marion Cotillard, Jeremy Irons, Brendan Gleeson, Charlotte Rampling.
continua»

Genere Azione, - USA, Gran Bretagna, Francia 2016. Uscita 04/01/2017.

L'uomo che vide l'infinito

* * * - -
(mymonetro: 3,17)
Un film di Matt Brown. Con Dev Patel, Jeremy Irons, Devika Bhise, Toby Jones, Stephen Fry.
continua»

Genere Drammatico, - USA 2015. Uscita 09/06/2016.

Race - Il colore della vittoria

* * * - -
(mymonetro: 3,20)
Un film di Stephen Hopkins. Con Stephan James, Jason Sudeikis, Jeremy Irons, Carice van Houten, Eli Goree.
continua»

Genere Biografico, - Germania, Canada, Francia 2016. Uscita 31/03/2016.
Filmografia di Jeremy Irons »

luned 16 luglio 2018 - Un confronto tra i due supereroi pi famosi e iconici dell'universo DC. Da oggi per 30 giorni su Infinity.

Batman v Superman: Dawn of Justice, lo scontro tra supereroi firmato Snyder

Batman v Superman: Dawn of Justice, lo scontro tra supereroi firmato Snyder dura essere un supereroe in questi tempi poco abituati alla complessit. Si prenda il caso di Superman. Da molti considerato al pari di un angelo provenuto dal cielo, capace di salvare l'umanit in pi di un'occasione, viene accusato di portare guerra e distruzione sulla Terra, tacciato di essere una potenziale minaccia per l'equilibrio del Pianeta che lo ha accolto ancora inconsapevole dei suoi mezzi. Si prenda pure la vicenda esemplare di Batman, al quale vengono rimproverati i modi poco ortodossi da lui usati per riportare ordine e giustizia nella Gotham City in cui nato e cresciuto.
Quando si scontrano due visioni del mondo cos diverse, quando queste sono supportate dai personaggi in questione in direzione opposta e contraria a quella dell'altro, inevitabile che la tensione salga a dismisura. soprattutto inverosimile che certe posizioni rimangano isolate esclusivamente nel campo delle idee. Batman v. Superman: Dawn of Justice, per la regia di Zack Snyder, mette al centro della trama il duello ideologico prima che fisico tra i due supereroi pi rappresentativi dell'universo DC. In un film cupo come pochi che nobilita ancora una volta la definizione di cinecomics, si scatena la rivalit tra l'Uomo pipistrello e il Semidio venuto da Krypton. Chi prova a sfruttare la situazione Lex Luthor, miliardario psicotico dalle sfrenate ambizioni, alla guida della LexCorp.
Disponibile nel catalogo di Infinity, la pellicola rappresenta il sequel de L'uomo d'acciaio (Man of Steel) e porta per la prima volta Batman e Superman insieme sul grande schermo. Il risultato fragoroso con un trionfo di effetti speciali che valorizzano al meglio gli epici combattimenti e le devastanti esplosioni che affliggono i malcapitati teatri dello scontro. Tuttavia, nella sceneggiatura firmata da Chris Terrio e David S. Goyer, non mancano i dialoghi incisivi. Si veda in tal senso il primo incontro in borghese tra Clark Kent e Bruce Wayne. Tuttavia, senza ombra di dubbio, in un film che si risolve con eccessiva fretta, a farla da padroni sono i duelli tra i protagonisti, ben interpretati da Henry Cavill e Ben Affleck.

La trama di Batman v. Superman: Dawn of Justice non si esaurisce con il muscolare antagonismo tra i due supereroi. C' dell'altro, a partire dai folli piani di Lex Luthor che arriva a mescolare pazzia e genetica per contrastare l'odiato Superman. Questi, manipolando la realt, crea Doomsday, una mostruosa creatura, a tratti invincibile, che semina panico e devastazione in egual misura. Si tratta di un personaggio che i lettori dei fumetti, base imprescindibile per ogni film a tema superoistico, conoscono benissimo, soprattutto per le conseguenze delle sue azioni.
Nella pellicola entra in gioco anche Wonder Woman, qui con il volto di Gal Gadot. Il suo ingresso sul campo da gioco fondamentale per dare nuovi sviluppi al DC Extended Universe, come dimostrato da Justice League. Nel cast, oltre ai gi citati Ben Affleck e Henry Cavill, ricordiamo anche Amy Adams e Jesse Eisenberg, rispettivamente nei panni di Lois Lane e Lex Luthor. Completano la squadra Kevin Costner, che interpreta il padre di Clark Kent/Superman, e Jeremy Irons, impeccabile nel dare voce e movenze ad Alfred, l'indispensabile maggiordomo e confidente di Bruce Wayne/Batman.
Con un altissimo budget a disposizione stimato intorno ai 300 milioni di dollari, la produzione non ha badato a spese, investendo molto anche nel settore del marketing. I risultati, al netto di qualche ingenerosa critica culminata nelle nomination dei Razzie Awards, sono stati ottimi al botteghino. L'incasso ha superato di gran lunga la quota degli 800 milioni di dollari.

   

Altre news e collegamenti a Jeremy Irons »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità