Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
marted 25 settembre 2018

Willem Dafoe

Indagando nell'anima di un cattivo d'eccezione

63 anni, 22 Luglio 1955 (Cancro), Appletown (Wisconsin - USA)
occhiello
Alcuni infiniti sono semplicemente pi grandi di altri
dal film Colpa delle stelle (2014) Willem Dafoe Peter Van Houten
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Willem Dafoe
Premio Oscar 2018
Nomination miglior attore non protagonista per il film Un sogno chiamato Florida di Sean Baker (II)

BAFTA 2018
Nomination miglior attore non protagonista per il film Un sogno chiamato Florida di Sean Baker (II)

Festival di Venezia 2018
Premio coppa volpi migliore interpretazione maschile per il film Van Gogh - At Eternity's Gate di Julian Schnabel

Golden Globes 2001
Nomination miglior attore non protagonista per il film L'ombra del vampiro di E. Elias Merhige

Premio Oscar 2000
Nomination miglior attore non protagonista per il film L'ombra del vampiro di E. Elias Merhige

Premio Oscar 1986
Nomination miglior attore non protagonista per il film Platoon di Oliver Stone



Il film di Scott Cooper in streaming su MYMOVIESLIVE! il 18 agosto.

Il fuoco della vendetta, un cast che fa la differenza

venerd 15 agosto 2014 - Paola Casella cinemanews

Il fuoco della vendetta, un cast che fa la differenza Che differenza fa un cast di caratteristi? Tutta la differenza del mondo, come dimostra Il fuoco della vendetta (dal 27 agosto al cinema e luned 18 agosto in streaming su MYMOVIESLIVE!), malinconico film di Scott Cooper che fa leva tanto sulle atmosfere struggenti quanto sul gioco di squadra di un gruppo di attori abituati a lasciare il segno anche in ruoli minori: Casey Affleck, Woody Harrelson e Willem Dafoe. Continua

   

Abel Ferrara presenta in concorso il suo 4:44 Last Day on Earth.

La fine del mondo? Tutta colpa del buco dell'ozono

mercoled 7 settembre 2011 - Ilaria Ravarino cinemanews

La fine del mondo? Tutta colpa del buco dell'ozono Tutta colpa del buco nell'ozono. E stavolta, a dar retta ad Abel Ferrara, proprio vero. In concorso con l'apocalittico 4:44 Last Day on Earth, proiettato ieri notte con oltre un'ora di ritardo e salutato da un misto di applausi e fischi, l'eccentrico regista ha partecipato stamattina a un animato incontro con la stampa. Accanto a lui gli attori Willem Dafoe e Shanine Leigh, ex di Ferrara, insieme a un nutrito gruppo di amici e collaboratori seduti in platea e salutati uno per uno dal regista, particolarmente bendisposto e piuttosto incline alla risata: E poi... poi ci dovrebbero essere anche i miei finanziatori ha aperto l'incontro indicando la platea - ci sono i miei finanziatori? Li vedete? Ok, evidentemente sono scappati. In concorso con un film sulla fine del mondo, e noto per il carattere indomito che pi volte ha dato scandalo, in una mattina particolarmente serena il regista ha scongiurato il rischio pi grande: diventare, suo malgrado, il Von Trier di Venezia.
Quando sei un poeta sei sempre maledetto ha detto di lui il produttore - la maledizione di Abel il suo essere eccessivamente sensibile, e la sua fortuna nella capacit di fare film cos personali. un vero autore, nel senso pieno della parola. Continua

Le riprese del film cominceranno nell'estate del 2012.

Von Trier pianifica una versione soft e una hardcore di Nyphomaniac

marted 2 agosto 2011 - Marlen Vazzoler cinemanews

Von Trier pianifica una versione soft e una hardcore di Nyphomaniac Dopo la presentazione di Melancholia a Cannes, in molti si sono chiesti quale sarebbe stato il prossimo progetto del regista danese Lars Von Trier.
Ieri Screen Daily ha confermato che il prossimo film del regista sar Nymphomaniac, una pellicola che seguir la vita erotica di una donna dalla sua nascita ai cinquant'anni. Naturalmente i contenuti del film, la grafica delle scene sessuali e la parte dedicata sulla sessualit giovanile faranno scuotere la testa ai censori, ma Von Trier ha gi considerato tali problemi e per questo motivo ha deciso di realizzare due versioni: una hardcore in cui verranno inserite le scene di penetrazione e una softcore che verr distribuita nella maggior parte dei cinema. Non la prima volta che Von Trier crea pellicole dai contenuti forti in ambito sessuale, basta ricordare la scena col coltello in Antichrist con Dafoe e la Gainsbourg. La storia sar divisa in otto capitoli che avranno altrettanti titoli, tipo La chiesa orientale e occidentale e La piccola scuola di organo. Nonostante le tematiche trattate il progetto sar incentrato sopratutto sui dialoghi.
Il co-fondatore di Zentropa, il produttore Peter Aalbk Jensen, ha dichiarato: (Von Trier) ha intenzione di fare questo progetto. Penso che si tratter di un film molto spassoso, molto erotico ma anche molto divertente. Penso che abbiamo qualcosa che potr generare molta attenzione da parte della stampa. Quanto sar pornografico dipender da quanto verr determinato dai finanziamenti.
Sul fatto che la pellicola verr girata al di fuori della Danimarca, Aalbk ha spiegato: Questo il problema di provenire da una... piccola nazione. Dobbiamo mettere insieme i finanziamenti e girare dove le persone sono cos generose da supportare Lars. Abbiamo sempre girato in Svezia o in Germania e abbiamo sempre avuto dei preziosi sostegni da Film I Vast e North-Rhine Westphalia. Gireremo o faremo post-produzione in una di queste regioni.
La pellicola sar in lingua inglese e le riprese cominceranno nell'estate del 2012. La data di uscita prevista per il 2013.

   

L'indipendente Abel Ferrara racconta la difficolt di fare cinema.

Go Go Tales: storie di vita in un locale di spogliarelliste

mercoled 18 giugno 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Go Go Tales: storie di vita in un locale di spogliarelliste Adrian, Elektra, Kelly, Goldie, Leila, Dolly, Sugar, Madison, Monroe, Debby sono alcune delle ragazze scritturate da Ray Ruby (una vita passata nei night club e una spesa nelle ricevitorie del lotto) per intrattenere i clienti del suo Paradise, un locale di ballerine spogliarelliste. I loro corpi tonici e imbrillantinati si muovono sinuosi sopra e sotto il palco, ma dietro le quinte fremono e s'incapricciano. Ray ha speso gli ultimi soldi tentando per l'ennesima volta la fortuna al lotto. in ritardo con il pagamento dell'affitto del locale e dovr mandare le ragazze a casa senza un soldo, a meno che il vento non abbia deciso di girare in suo favore. Se i protagonisti dell'altamaniano Radio America andavano consciamente incontro alla chiusura del loro programma e si preparavano all'ultimo show, in Go Go Tales, nonostante le insidie, il sogno di Ray alimentato dalla fortuna e dall'amore per il suo locale. Un sogno increspato dalle difficolt economiche, metafora del cinema e delle avversit che un regista indipendente deve affrontare per realizzare un film. Ne abbiamo parlato con Abel Ferrara che, accompagnato dalle sue Go Go Girls e da Willem Dafoe, ha riprodotto in conferenza stampa la stessa allegra confusione del suo ultimo film.

luned 17 settembre 2018 - Un programma di 40 film, dal 19 al 27 settembre.

Milano ruggisce, leoni e pardi a Le vie del cinema

Ilaria Ravarino cinemanews

Milano ruggisce, leoni e pardi a Le vie del cinema Milano torna anche quest'anno a farsi tana per leoni e (leo)pardi cinematografici, con l'avvio (19-27 settembre) della manifestazione Le vie del Cinema a Milano: promossa da Agis Lombardia con il patrocinio del Comune di Milano, l'iniziativa porter nella citt lombarda anteprime selezionate dalla 75a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e dal 71o Locarno Film Festival, oltre ai film vincitori della Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro, del Bergamo Film Meeting e del Festival Mix. Un totale di 40 lungometraggi di cui 30 dal Lido (9 film dal concorso veneziano), sette da Locarno e tre dai festival di Bergamo, Pesaro e Mix. Settanta le proiezioni in programma in 13 sale cittadine (per un totale di 19 schermi: Anteo Palazzo del Cinema, Arcobaleno, Ariosto, Arlecchino, Beltrade, Centrale, Citylife Anteo, Colosseo, Ducale, Eliseo, Mexico, Orfeo e Palestrina), introdotte di volta in volta da critici, giornalisti e protagonisti dei film in visione. Dettaglio non secondario, tutte le proiezioni saranno in lingua originale con sottotitoli in italiano: prevista anche una proiezione per disabili sensoriali, Una storia senza nome di Roberto And all'Anteo, in un'edizione predisposta con audio descrizione e sottotitoli (cuffie all'ingresso, prenotazione obbligatoria). Pronta ad accogliere fino a 15.000 spettatori, l'iniziativa ha un costo di 200.000 euro di cui il 40% coperto dalla vendita dei biglietti.

sabato 8 settembre 2018 - Willem Dafoe miglior attore per At Eternity's Gate e Olivia Colman per La favorita. Il film di Lanthimos vince anche il Gran Premio della Giuria.

Venezia 75, Leone d'Oro a Roma di Alfonso Cuarn

a cura della redazione cinemanews

Venezia 75, Leone d'Oro a Roma di Alfonso Cuarn La 75esima edizione della Mostra Internazione d'Arte Cinematografica si conclude con il trionfo di Roma di Alfonso Cuaron, la storia di diverse generazioni di una famiglia durante gli Anni Settanta a Citt del Messico. Willem Dafoe conquista il premio come miglior attore per la sua straordinaria interpretazione di Van Gogh in At Eternity's Gate di Julian Schnabel mentre la miglior attrice di quest'anno Olivia Colman per La favorita di Yorgos Lanthimos. La miglior sceneggiatura va ai fratelli Coen per il film The Ballad of Buster Scruggs. The Nightingale, l'unico film del Concorso diretto da una regista donna, ha vinto il Premio Speciale della Giuria, oltre che il premio Marcello Mastroianni all'attore emergente Baykali Ganambarr.

I VINCITORI

Leone d'Oro per il Miglior Film:
Roma di Alfonso Cuaron

Gran Premio della Giuria:
La favorita di Yorgos Lanthimos

Leone d'Argento:
Jacques Audiard per The Sisters Brothers

Coppa Volpi per la Migliore Attrice:
Olivia Colman per La favorita di Yorgos Lanthimos

Coppa Volpi per il Miglior Attore:
Willem Dafoe per At Eternity's Gate di Julian Schnabel

Miglior Sceneggiatura:
Joel e Ethan Coen per The Ballad of Buster Scruggs

Premio Speciale della Giuria:
The Nightingale di Jennifer Kent

Premio Marcello Mastroianni:
Baykali Ganambarr per The Nightingale di Jennifer Kent

Leone del Futuro:
The Day I Lost My Shadow di Soudade Kaadan

Premio Orizzonti al Miglior Film:
Manta Ray di Phuttiphong Aroonpheng

Premio Orizzonti alla Migliore Regia:
Emir Baigazin per Ozen

Premio Speciale della Giuria Orizzonti:
The Announcement di Mahumut Fazil Coskun

Premio Orizzonti alla Miglior Attrice:
Natalya Kudryashova per The Man Who Surprised Everyone di Natasha Merkulova, Aleksey Chupov

Premio Orizzonti al Miglior Attore:
Kais Nashif per Tel Aviv on Fire di Sameh Zoabi

Premio Orizzonti alla Miglior Sceneggiatura:
Jinpa di Pema Tseden

Miglior Documentario sul Cinema
The Great Buster: A Celebration di Peter Bogdanovich

Miglior Restauro
La notte di San Lorenzo di Paolo e Vittorio Taviani

marted 4 settembre 2018 - Ottima interpretazione per l'attore nei panni di Van Gogh. Oggi in concorso Acusada, Vox Lux e Opera senza autore.

Venezia 75, Willem Dafoe ai confini della follia

a cura della redazione cinemanews

Venezia 75, Willem Dafoe ai confini della follia L'animo tormentato del pittore Van Gogh stato il protagonista della giornata di ieri al Lido. Willem Dafoe si distinto con una grande performance in Van Gogh - At eternity's Gate di Julian Schnabel. Sul red carpet ha sfilato insieme alla compagna Giada Colagrande, al regista e ai colleghi Mads Mikkelsen, Mathieu Amalric e Emmanuelle Seigner. Buone recensioni anche per l'altro film in Concorso, Sunset di Lszl Nemes. Accoglienza pi tiepida invece per Dragged Across Concrete di S. Craig Zahler, presentato Fuori Concorso.

Oggi ci sono ben tre film in Concorso: Acusada di Gonzalo Tobal, storia di una ragazza messa sotto accusa per l'uccisione della migliore amica, Vox Lux di Brady Corbet, con Natalie Portman nei panni di una pop star in ascesa e Opera senza autore di Florian Henckel von Donnersmarck, su un artista che deve fare i conti con le conseguenze del nazismo.

La Sala Web della 75. Mostra presenta oggi su MYMOVIESLIVE Nuovo Cinema Repubblica, alle 18.30 The Day I Lost My Shadow, seguito alle 21.00 da 1938 Diversi e alle 22.30 da Camorra.

luned 3 settembre 2018 - Abel Ferrara intervista gli abitanti del quartiere di Piazza Vittorio, la 'Chinatown' di Roma. Tra i tanti anche Willem Dafoe e Matteo Garrone, che vivono l. Dal 20 settembre al cinema.

Piazza Vittorio, il trailer ufficiale [HD]

a cura della redazione cinemanews

Piazza Vittorio, il trailer ufficiale [HD] Piazza Vittorio la pi estesa piazza romana. Si contraddistingue per la variet multietnica dei propri abitanti. Troviamo infatti un insieme di etnie vicine e lontane: romani, asiatici, nordafricani, indiani che rendono la piazza ed il quartiere vivace ma allo stesso tempo di difficile gestione. Proprio per la sua natura unica e variopinta la residenza di molti artisti e personalit legate al mondo del cinema. Uno di questi il maestro Abel Ferrara, che ha deciso di raccontare questo mondo con la sua visione indipendente e poetica da lui espressa. "L'immigrato a Roma Abel Ferrara registra l'integrazione possibile e il potenziale creativo della diversit". Dalla recensione di Raffaella Giancristofaro, MYmovies.it Diretto da Abel Ferrara, Piazza Vittorio - di cui presentiamo in anteprima il trailer ufficiale - sar al cinema dal prossimo 20 settembre. Tra gli intervistati troviamo anche due 'vip', entrambi entusiasti della contaminazione culturale del quartiere e della pax raggiunta nella compresenza di tanti gruppi e indigenti: Matteo Garrone e Willem Dafoe.

luned 3 settembre 2018 - Buona accoglienza anche per L'amica geniale di Saverio Costanzo. Oggi in Concorso Sunset e Van Gogh - At Eternity's Gate.

Venezia 75, dieci minuti di applausi per l'America di Minervini

a cura della redazione cinemanews

Venezia 75, dieci minuti di applausi per l'America di Minervini Roberto Minervini ha affrontato un tema di grande attualit: il dilagare del razzismo in America. Con il suo What you gonna do when the world's on fire? - in coproduzione con MYmovies.it - ha conquistato la critica e il pubblico, raccontanto una storia vera dai risvolti drammatici. Per lui dieci minuti di applausi. Si fatto notare anche Saverio Costanzo ieri, con i primi episodi de L'amica geniale, tratto dai romanzi di Elena Ferrante. La storia di un'amicizia tra due bambine nella Napoli degli Anni Cinquanta ha strappato molti applausi commossi che hanno convinto anche i numerosi fan della scrittrice.

Oggi la giornata di Sunset di Lszl Nemes, un racconto di formazione ambientato a Budapest, nel periodo precedente la prima guerra mondiale, e di Van Gogh - At Eternity's Gate di Julian Schnabel, dedicato alla vita tormentata del pittore, interpretato da Willem Dafoe.

La Sala Web della 75. Mostra presenta oggi su MYMOVIESLIVE Nuovo Cinema Repubblica l'anteprima mondiale di un film di Orizzonti, The Day I Lost My Shadow (ore 21.00). Alle 18.30 invece in programma Camorra di Francesco Patierno e alle 22.30 The Announcement di Mahumut Fazil Coskun.

Altre news e collegamenti a Willem Dafoe »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità