Così lontano così vicino!

Acquista su Ibs.it   Dvd Così lontano così vicino!   Blu-Ray Così lontano così vicino!  
Un film di Wim Wenders. Con Bruno Ganz, Peter Falk, Nastassja Kinski, Horst Buchholz, Solveig Dommartin.
continua»
Titolo originale In weiter Ferne, so nah!. Fantastico, durata 145 min. - Germania 1993. MYMONETRO Così lontano così vicino! * * * 1/2 - valutazione media: 3,72 su recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato assolutamente sì!
3,72/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (n.d.)
 dizionari * * 1/2 - -
 critican.d.
 pubblico * * * * -
Bruno Ganz
Bruno Ganz (75 anni) 22 Marzo 1941 Interpreta Damiel
Peter Falk
Peter Falk 16 Settembre 1927 Interpreta Se stesso
Nastassja Kinski
Nastassja Kinski (55 anni) 24 Gennaio 1961 Interpreta Raphaela
Horst Buchholz
Horst Buchholz 4 Dicembre 1933 Interpreta Tony Baker
Solveig Dommartin Rudiger Vogler
Rudiger Vogler (74 anni) 14 Maggio 1942 Interpreta Phillip Winter
   
   
   
A Berlino ci sono due angeli, Cassel e Raffaela (Sander e Kinski), pieni di buone intenzioni nei confronti degli umani. Vorrebbero aiutarli, alleviare...
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
    * * * - -
Locandina Così lontano così vicino!

A Berlino ci sono due angeli, Cassel e Raffaela (Sander e Kinski), pieni di buone intenzioni nei confronti degli umani. Vorrebbero aiutarli, alleviare le loro sofferenze. Gli altri personaggi sono: un pizzaiolo che canta Funiculì Funiculà (Ganz), il vecchio autista di un gerarca nazista, un gangster americano che vende armi e pornografia (Bucholz), due bambine molto sensibili, un gruppo di acrobati, un investigatore privato troppo contorto (Vogler), un altro angelo "nero" e cinico che forse rappresenta il destino (Dafoe), Peter Falk e Lou Reed che fanno se stessi. Cassel compie un'azione anomala e si trova a essere un umano, e da quel momento comincia a non capirsi. Gli piace bere, gli piacciono i soldi, insomma va alla deriva. Certo, gli uomini sono strani e hanno smarrito il senso di tutto, del bene e del male. Il senso generale della vita. Alla fine, grazie a un ultimo eroismo, Cassel ritorna angelo e ha molti elementi in più per fare il custode. È un film ingiudicabile. Se si ama Wenders l'unica scelta è un atto di fede. Per chi è indifferente ai temi del regista valgono certi episodi di straordinaria creatività, emozione e intelligenza. Intelligenza tutta tedesca. Wenders afferma continuamente la sua radice artistica che, non dimentichiamolo, è forse la più profonda, incidente e imponente del Novecento. Non può dunque mancare un richiamo al nazismo, all'espressionismo (suggestiva la citazione dell' Urlo di Munch) e alla comunicazione diretta di una certa letteratura (e inoltre arte figurativa, teatro e cinema) che affrontava i temi per rappresentarli, ma soprattutto per risolverli. Con quell'inconfondibile chiave dolorosa e romantica. È una sorta di antropologico ritorno ingenuo. L'angelo dice: "Non siamo il messaggio, siamo i messaggeri". La morale finale è che occorre essere buoni. Una dichiarazione di sentimento e di semplicità allarmante detta da Wenders, uno che pensa, soffre, e conosce, persino troppo. Una volta accettato il postulato si può anche pensare che sia buona la sua tesi: abbiamo dimenticato tutto, ricominciamo dal primo, naturale comandamento: non fare del male ai nostri simili.

Premi e nomination Così lontano così vicino! MYmovies
Sei d'accordo con questa recensione?


Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
84%
No
16%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Premi e nomination Così lontano così vicino!

premi
nomination
Golden Globes
0
1
Festival di Cannes
1
0
* * * * *

Poesia e arte

di Kaesust RIkamov

Nel cinema è rarissima. Poesia, arte e messaggi, la natura della vita, oltre la sopravvivenza. Non giudicatelo, assorbitelo. continua »

* * * * *

Un punto di incontro possibile

mercoledì 1 dicembre 2010 di weach

lettura gradita "Voi che noi amiamo, voi che non ci sentite ..che ci credete così lontani...eppure siamo così vicini.noi siamo i messaggeri non il messaggio. Il messaggio è l'amore . Noi non siamo niente  voi siete il nostro tutto. Lasciateci vivere nei vosti occhi, guardate il nostro mondo attraverso noi, riconqustatelo attraverso noi, allara saremo vicini a voi e voi vicini a lui" Basta questa enunciazione dell'angelo iniziale , così continua »

* * * * *

Un punto di incontro è inevitabile

mercoledì 5 gennaio 2011 di weach

Così vicino cosi lontano“descrive, con un sentire trasognato ed estetico, il sofferto conflitto fra forma  ed energia , fra materia e spirito, fra i diversi piani dell’ essere che si osservano , si compenetrano ,si desiderano , si respingono in fiero tenzone ,poi inevitabilmente  si ricompongono  essendo solo , per illusione , distinti . “Voi che noi amiamo, voi che non ci sentite ..che ci credete così lontani...eppure siamo così vicini;noi continua »

* * * * -

Il ritorno degli angeli

mercoledì 4 gennaio 2012 di fedeleto

Dopo l'inspiegabile insuccesso di FINO ALLA FINE DEL MONDO,Wim Wenders sfiancato da questa titanica impresa ,torna IN Germania e dirige il seguito del CIELO SOPRA BERLINO,ovvero COSI LONTANO ,COSI VICINO.L'angelo Cassiel vive in mezzo alle persone e sente come sempre i loro pensieri,e ritrova anche l'amico damiel che nello scorso capitolo si era incarnato uomo per amore di una donna.Cassiel pertanto decide di sacrificarsi quando una bambina sta per cadere da un palazzo e diventa umano.Da quando continua »

Rudiger Vogler e Solveig Dommartin
La notte è andata in malora definitivamente.
Ma non lo sa dunque che ogni notte, di per sé, non è nient'altro che una malora?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Rudiger Vogler e Solveig Dommartin
La notte è andata in malora definitivamente.
Ma non lo sa dunque che ogni notte, di per sé, non è nient'altro che una malora?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
L'ex angelo Otto Sander sperimenta la vita umana
Come ho potuto ingannarmi così, Raphaela? Come ho potuto essere così cieco? Dunque è possibile precipitare all'inferno senza aver voluto il male e soprattutto senza aver conosciuto il male?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | Così lontano così vicino!

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 15 febbraio 2012

Cover Dvd Così lontano così vicino! A partire da mercoledì 15 febbraio 2012 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Così lontano così vicino! di Wim Wenders con Bruno Ganz, Peter Falk, Nastassja Kinski, Horst Buchholz. Distribuito da Terminal Video. Su internet Così lontano, così vicino (Blu-ray) è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 14,99 €
Aquista on line il dvd del film Così lontano così vicino!

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

«Io so ora quel che nessun angelo sa»: con queste parole finiva Il cielo sopra Berlino. Era il 1987. Allora, il mondo era ancora diviso, e però anche paradossalmente rassicurato dalle due reciproche paure imperiali. Berlino era un non-luogo, uno spazio simbolico, dolente e per questo ancora “aperto”, in cui Wim Wenders e Peter Handke (sceneggiatore) potevano raccontare di uomini e di angeli alle prese con lo scorrere del tempo. Alla fine, Damiel – l’angelo che aveva lo sguardo folle di Bruno Ganz - scendeva dal cielo in terra, facendosi uomo per amore e pietà degli uomini. »

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Dio è la presenza costante in una nuova visione cristiana di Wenders che al sentimentalismo e alla mite bontà positiva unisce adesso una inedita religiosità predicatoria. I suoi angeli in cappotto nero, la metafora dell’angelo e della città, sono ben noti sin da Il cielo sopra Berlino (1987): i personaggi di quel film ritornano nella storia dell’angelo Sander, compagno dell’angela Nastassja Kinski, che vuol trasformarsi e si trasforma in uomo nella nuova Berlino non più separata dal muro. Si ritrova (come E. »

di Luigi Paini Il Sole-24 Ore

Il cielo sopra Berlino II: dopo il torrenziale Fino alla fine del mondo, Wim Wenders torna a raccontare di angeli che spia no i pensieri degli uomini in Così lontano, così vicino! Sono proprio loro, gli angeli, a essere così lontani, e allo stesso tempo così vicini a noi comuni mortali. Ci crediamo soli, immersi nel turbine della vita quotidiana, e invece nulla sfugge allo sguardo delle creature alate. Cassiel (Otto Sanders), vola sopra le strade e i palazzi della città tedesca finalmente riunificata: incontra Michail Gorbacev (in persona), intento a scriverci sui destini del mondo, tanta gente comune, l’ex compagno angelo Damiel (Bruno Ganz (fattosi uomo nel film precedente, ora pizzaiolo canterino dall’aria un po’ vanesia). »

Così lontano così vicino! | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies

Pubblico (per gradimento)
  1° | weach
  2° | weach
  3° | kaesust rikamov
  4° | fedeleto
  5° | lucaguar
Golden Globes (1)
Festival di Cannes (1)


Articoli & News
Shop
DVD
Scheda | Cast | News | Trailer | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Chat | Shop |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità