The Northman

Film 2022 | Thriller, V.M. 14 138 min.

Regia di Robert Eggers. Un film con Alexander Skarsgård, Nicole Kidman, Claes Bang, Anya Taylor-Joy, Gustav Lindh. Cast completo Titolo originale: The Northman. Genere Thriller, - USA, 2022, durata 138 minuti. Uscita cinema giovedì 21 aprile 2022 distribuito da Universal Pictures. Oggi tra i film al cinema in 30 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 - MYmonetro 3,17 su 24 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Northman tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 aprile 2022

Un epico thriller di vendetta che esplora fino a che punto un principe vichingo si spingerà a cercare giustizia per suo padre assassinato. In Italia al Box Office The Northman ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 1,1 milioni di euro e 432 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,95
PUBBLICO 4,06
CONSIGLIATO SÌ
Uno spettacolo mirabile e tonitruante che avrebbe voluto e potuto significare molto di più.
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 15 aprile 2022
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 15 aprile 2022

Hrafnsey, X secolo d.C. In un regno del Nord Europa Amleth, figlio del re Aurvandil, assiste all'agguato in cui muore il padre per mano di suo fratello Fjölnir. L'usurpatore del trono prende in sposa Gudrun, la madre di Amleth, mentre il ragazzo riesce a fuggire e mettersi in salvo. Anni dopo, Amleth è cresciuto: diventato un berserker, guerriero implacabile e animalesco, conosce solo uno scopo per la sua vita: vendicare il padre, salvare la madre, uccidere lo zio.

Per il suo terzo lungometraggio Robert Eggers si rifà alla storia medievale del principe normanno Amleto, ossessionato dalla vendetta. Un testo adattato prima da Saxo Grammaticus e poi trasfigurato in tragedia da William Shakespeare, con gli esiti che ben conosciamo.

Non c'è traccia di Rosencrantz e Guildenstern né di Orazio e Ofelia quindi in The Northman, che si concentra unicamente sulla violenta rivincita di Amleto, contestualizzandola in un verosimile regno vichingo, regolato da tradizioni brutali e intimorito da poteri arcani. Un affresco gigantesco, curato in ogni minimo dettaglio, in cui Eggers si interroga - come in The Lighthouse - sull'elemento ferino insito nella mascolinità e sui suoi riti di passaggio, e - come in The Vvitch - sul confine tra magico e terreno, una zona grigia in cui è la percezione soggettiva a determinare la verità di quel che si osserva. Quest'ultima si rivela ancora una volta la maggiore forza del regista, la capacità di porre uno straordinario gusto visivo al servizio di competizioni di virilità che mescolano machismo e tendenze omoerotiche.

In The Northman sono due i momenti chiave di questo genere: da un lato il rituale dei "cani che vogliono diventare uomini" - guidato da un Willem Dafoe, incrocio tra il giullare Yorick e uno sciamano, sempre più invasato ed eccessivo - in cui la presa di coscienza del lupo interiore - con una risposta pavloviana a base di rutti o peti - è l'unico modo per affrontare un mondo normato dalla legge del più forte, di spirito e/o di muscoli. Dall'altro la competizione in un torneo sportivo che pare un incrocio tra hockey e pallamano in cui la violenza di Rollerball o del calcio fiorentino trasformano la contesa in gara di sopravvivenza.

Distaccandosi nettamente dalla sovrastruttura shakespeariana della storia e tornando all'osso della vicenda originaria di Amleto, Eggers tratteggia un universo totalmente amorale, dove la vendetta è un'ossessione a cui è impossibile sfuggire perché legata a un imprinting paterno. Anche di fronte a una verità alternativa a quella in cui ha sempre creduto, per Amleth non è possibile rinascere e ripensarsi: lui è vendetta. Quando è morto re Aurvandil, è morto anche lo spirito di un ragazzino, impossibilitato a divenire altro che un carnefice.

Disinteressato alle conseguenze di quanto mostra al proprio pubblico, Eggers persegue il suo scopo con la medesima ossessione del suo protagonista. La potenza visiva e l'escalation di sangue restano mirabili, benché prevedibili e inserite nella consueta logica da videogame, fatta di momenti gradualmente rivelatori - gli incontri con sciamani o veggenti, tra cui una suggestiva Björk, lontana dallo schermo da Dancer in the Dark - e di prove da affrontare per arrivare all'"ultimo livello", già scritto e immaginato fin dal principio e, quindi, fatalmente déjà vu nel suo manifestarsi.

Nel calderone di richiami storici o visivi Eggers inserisce una confusa contrapposizione tra paganesimo e cristianesimo, appena accennata, e sfiora riflessioni sul libero arbitrio, servendosi di immagini che rimandano tanto ai rituali di Midsommar di Ari Aster che alla carneficina di Valhalla Rising di Nicholas Winding Refn. Proprio quest'ultimo appare come il termine di paragone più ingombrante per The Northman, somigliante sul lato fenotipico - un vichingo indistruttibile e vendicatore, un'estetica cruda non priva di slanci mistici - ma ellittico e misterioso dove Eggers invece predilige la compiutezza e l'autoevidenza narrativa. L'epilogo a lungo atteso, preceduto da una sequenza sui dubbi di Amleth che si svolge su un vascello dagli sfondi troppo evidentemente digitali, non aiuta.

In ultima analisi, The Northman è uno spettacolo mirabile e tonitruante, che avrebbe voluto e potuto significare molto di più, ma stupisce assai meno dei precedenti lavori di Eggers, forse smarritosi nella propria compiaciuta autoindulgenza.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
Una saga di vendetta vichinga.
Overview di Andrea Fornasiero
martedì 25 agosto 2020

Una saga di vendetta vichinga: così è stato presentato il nuovo progetto di Robert Eggers, tra i più talentuosi registi della scena contemporanea, fattosi notare nel 2018 con l'horror in costume The Witch e poi con un film tanto personale da sfiorare il bizzarro come The Lighthouse. La fama di autore di culto conquistata sul campo gli ha guadagnato un cast capitanato da Nicole Kidman e dalla lanciatissima Anya Taylor-Joy, alla quale proprio Eggers aveva dato il primo ruolo importante. Inoltre partecipano Alexander Skarsgård, Ethan Hawke, Willem Dafoe e Claes Bang, il tutto per una sceneggiatura firmata a quattro mani dallo stesso Eggers insieme allo scrittore islandese Sjón.

Sei d'accordo con Andrea Fornasiero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 28 aprile 2022
Mokujohn

Nel suo terzo film Robert Eggers si cimenta con la leggenda nordica di Amleth riportandola in un'ambientazione geografica ed umana più vicina alla versione originale della storia rispetto all'opera di Shakespeare. Per quanto la vicenda sia comunque una rivisitazione è evidente una certa rispettosa meticolosità nella riproduzione del contesto e delle dinamiche socio-culturali, come anche la forte ammirazione [...] Vai alla recensione »

domenica 15 maggio 2022
Pietro Passaro

Tra il Macbeth di Orson Welles e il Kurosawa interprete di Shakespeare, forse è qualcosa, oppure un niente. Perché si ricercano radici senza averle mai possedute?

martedì 26 aprile 2022
Marco

Bellissimi i piani sequenza, violento il giusto, a tratti onirico.Mi hanno affascinato le scene al buio e il gioco di luci.

domenica 1 maggio 2022
cinephilo

Film epico meraviglioso il terzo film di Eggers. Epopea vichinga vera, accurata storicamente dove realtà e mitologia si fondono in un'esperienza mistica ed esaltante che vale la ripetuta visione in sala! Il principe Amleth vedere suo padre, re di una piccola isola nell'Atlantico del Nord, vede il proprio padre morire assassinato dallo zio.

mercoledì 27 aprile 2022
confucio

Prendete il Signore degli anelli, frullate con la serie tv Viking e un pò di horror, otterrete questa bevanda piuttosto scialba e impresentabile, che non consiglio assolutamente. Ovvero, alcune scene sono divertenti, ma non per volontà dell'autore. L'epicità della pellicola è tutta riassunta nella frase: Ho dei parenti alle Orcadi.

lunedì 25 aprile 2022
jaylee

Al terzo film, Robert Eggers si fa convincere da uno dei vari Skarsgaard (stavolta è Alexander, sono ben 3 oltre al padre Stellan, a farne un mini-clan svedese – e poi dicono degli italiani) a riprendere un’antichissima leggenda nordica del X secolo, quella del principe Amleth, il cui padre, re della sua gente, viene ucciso dallo zio e da lui usurpato nel trono.

venerdì 22 aprile 2022
athos

Epic movie esoterico senza un attimo di tregua. Dramma familiare che si perpetua nel tempo. Come sempre in questi film d'azione la psicologia dei personaggi ne soffre, comunque risulta una pellicola godibile, con una bella fotografia e un finale appassionante.

Frasi
Ti vendicherò padre, ti salverò madre...
Amleto (Alexander Skarsgård)
dal film The Northman - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 10 maggio 2022
Stefano Colagiovanni
Close-up

«Ti vendicherò, padre! Ti salverò, madre! Ti ucciderò, Fjölnir!». Sta tutto in queste dichiarazioni di intenti il senso e lo scopo di The Northman, terzo lungometraggio di Robert Eggers, talentuosissimo regista statunitense, che già da diverso tempo ha rivelato di essere al lavoro a un suo personale riadattamento del Nosferatu di F.W. Murnau. Così, dopo l'esordio nelle lande del New England coloniale, [...] Vai alla recensione »

sabato 7 maggio 2022
Maria Sole Colombo
L'Osservatore

Da dove viene l'Amleto di Shakespeare? Da una leggenda scandinava antichissima, che il Saxo Grammaticus si premurò di mettere per iscritto già nell'Alto Medioevo. È a questo Amleto ancestrale e selvaggio che si rifà Robert Eggers, già autore tra 2015 e 2019 di due horror fortemente personali (The Witch e The Lighthouse), in bilanciatissimo equilibrio tra folklore e slanci autoriali.

venerdì 6 maggio 2022
Valerio Caprara
Il Mattino

A prima (distratta) vista si tratta dell'ennesimo titolo sulla falsariga dell'action-fantasy che va dal mitico "Conan il barbaro" alla serie cult "Il trono di spade". Ma non è proprio così -sia pure ammettendo che il genere a cui appartiene "The Northman" è senz'altro quello dell'epica nordica (in questo caso vichinga) survoltata al massimo delle sue componenti arcaiche, sanguinarie, carnali e pagane- [...] Vai alla recensione »

lunedì 2 maggio 2022
Alessandro De Simone
Ciak

XIX secolo, in un regno nel Mare del Nord il giovane principe Amleth vede morire suo padre per mano del fratello. Il ragazzo riesce a fuggire e giura vendetta. Passano gli anni, Amleth è diventato uno spietato guerriero e si trova di fronte l'occasione per tornare indietro e mettere in atto il suo piano. Robert Eggers è diventato un regista di culto del cinema indipendente con appena due film all'attivo [...] Vai alla recensione »

sabato 30 aprile 2022
Davide Di Giorgio
Duels.it

Il passaggio da produzioni più contenute e caratterizzate da un'estetica che ha fatto parlare di "arthouse horror" all'epica vichinga ad alto budget è in fondo il plot twist più imprevedibile che Robert Eggers ci abbia regalato nel corso della sua breve, ma già intensa carriera. E non privo di rischi, considerando come The Witch avesse di fatto (ri)lanciato il folk horror, laddove The Northman arriva [...] Vai alla recensione »

mercoledì 27 aprile 2022
Gioele Barsotti
Cinemonitor.it

"Ti vendicherò padre, ti salverò madre, ti ucciderò Fjölnir". Questo è il sanguinario mantra che ossessiona Hamlet sin da bambino. La distanza che separa il passato dal presente viene annullata dall'incessante desiderio di giustizia che tormenta la vita del protagonista di "The Northman". Il terzo film del visionario Robert Eggers narra, infatti, le peripezie causate dalla sete di vendetta di un giovane [...] Vai alla recensione »

lunedì 25 aprile 2022
Giampiero Frasca
Cineforum

Dopo le streghe e le sirene, Eggers affonda ancora una volta la sua ispirazione nelle pieghe oscure del folklore. Questa volta, utilizzando la collaborazione alla sceneggiatura di Sjón Sigurdsson (autore del recente Lamb e dei testi di Dancer in the Dark), si rifà alle leggende norrene perse nella notte dei tempi, note nelle articolazioni principali grazie al filtro di Shakespeare.

domenica 24 aprile 2022
Enrico Danesi
Giornale di Brescia

Alle radici del mito di Amleto. Prima che lo storico medievale danese Saxo Grammaticus ne volgesse la vicenda in saga popolare, prima che l'inimitabile Shakespeare la sublimasse in letteratura tragica. In un regno del Nord Europa, nel X secolo, il principino Amleth assiste all'omicidio del padre, re Aurvandil, da parte dello zio Fjölnir, che poi ne sposa la madre e usurpa il trono.

sabato 23 aprile 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Vichinghi filologicamente corretti (lo garantisce il New Yorker). Sangue in quantità, ma lontano dal rosso smagliante che sgorga dai film horror (truccatore e direttore della fotografia hanno lavorato per renderlo fangoso). Riti di iniziazione: per diventare uomini, nella caverna con lo sciamano, vanno di rutti e scorregge (possiamo giurarlo, pur senza testimoni: il cinema alle quattro del pomeriggio [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2022
Paolo Zelati
La Voce di Mantova

Robert Eggers torna al cinema con un film che non ti aspetti da un regista balzato agli onori delle cronache con "The Witch" (2015) e "The Lighthouse" (2019), due film che avevano trasformato il regista americano in uno dei nuovi volti horror del panorama internazionale. "The Northman", pur mantenendo alcune similitudini con le opere precedenti, si confronta con i classici e mette in scena l'"Amleto", [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2022
Gianluigi Negri
La Gazzetta di Parma

Le vere origini di Amleto: prima di Shakespeare e diversamente da Shakespeare. E senza «dubbio» alcuno sull'essere o non essere. Perché Amleth, piccolo principe nordico che assiste all'assassinio del padre ad opera dello zio usurpatore del trono, da adulto è un guerriero animale (lupo e orso al tempo stesso, posseduto permanentemente dal furore guerresco di Odino) che sa perfettamente chi vuole essere [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 aprile 2022
Peter Bradshaw
The Guardian

Robert Eggers ha realizzato il noir nordico definitivo: un revenge horror atavico basato sull'antica leggenda norrena di Amleth, giovane principe impegnato in una sanguinosa vendetta nei confronti dello zio che ha ucciso suo padre e ha sposato sua madre. La stessa leggenda che ispirò l'Amleto di Shakespeare. Tra i numerosi atti di frenetica violenza, il film fa a pezzi l'indecisione di Amleto: elimina [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

All'inizio sembra Conan il barbaro; ma chi conosce Robert Eggers, regista di due horror controcorrente come The Witch e The Lighthouse, non lo immagina adepto della heroic fantasy. Infatti la sua fonte d'ispirazione è l'Amleto; anche se, al confronto, la tragedia shakespeariana sembra un pranzo di gala. Nell'80 dopo Cristo, il sovrano di un regno nordico è assassinato dal fratellastro davanti al figlio [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Fulvia Caprara
La Stampa

Nell'epopea di sangue, vendette e riti primordiali messa in scena da Robert Eggers in The Northman, l'apparizione di Anya Taylor-Joy, nel ruolo della slava Olga della Foresta delle Betulle, arricchisce il racconto, imprimendo al tutto un carattere femminile non banale. Strappato, almeno per un poco, alle tenebre della sete di vendetta, l'Amleto in versione vichinga interpretato da Alexander Skarsgard, [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Mario Turco
Sentieri Selvaggi

"Vendicherò mio padre. Salverò mia madre. Ucciderò Fjölnir". Sta in questa ritmata tripartizione così vicina alla Trinità neotestamentaria - ma i cristiani in questo film non fanno una bella figura - la formula della trama prima e del turning point del pre-finale dopo dell'atteso The Northman. Il rude proposito di vendetta dopo la morte del padre pensato dal principe spodestato Amleth (Alexander Skarsgård, [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Film dopo film, Robert Eggers continua a presentarsi co- me il regista statunitense, assieme a David Lowery, più avventuroso degli ultimi anni. Se con il precedente The Lighthouse era in- corso nelle ire di quanti gli hanno, ingiustamente, rimproverato il suo intellettualismo e il formalismo esibito provocatoriamente (sbagliando su entrambi i fronti), con The Northman, attesissimo, il regista dimostra [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Raffaele Meale
Quinlan

Il baluginio del fuoco nella notte, il sapore del sangue tra i denti, il rompersi fragoroso delle ossa, l'avanzare nel fango, l'ululato del lupo e il ruglio dell'orso pronto a lanciarsi sulla preda. Il focolare domestico che può avvampare, diventando rogo e portando con sé morte, distruzione, annientamento della linea genetica. Difficile, molto difficile, rimanere indifferenti di fronte allo strapotere [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Stefano Giani
Il Giornale

Amleth - da non confondere con Shakespeare perché siamo in anticipo di ben sei secoli - è un ragazzino di dieci anni che si vede assassinare il padre dallo zio usurpatore del trono. Riesce a fuggire ma promette vendetta e, crescendo tra soldati mercenari in guerra - guarda caso - nelle regioni slave, diventa una bestia. Tuttavia s'imbatte in una veggente che gli ricorda sogni e doveri.

mercoledì 20 aprile 2022
Marco Minniti
Asbury Movies

Dopo essersi costruito un nome, con soli due film, nel campo dell'horror, dando al genere un'interpretazione molto personale - lontana tanto dalle sue declinazioni più mainstream, quanto da qualsiasi concessione al gusto vintage - Robert Eggers cambia qui genere e (parzialmente) registro. Era già stato annunciato da tempo, questo The Northman - a lungo rimandato a causa della pandemia - primo lavoro [...] Vai alla recensione »

martedì 19 aprile 2022
Daniele De Angelis
Cineclandestino

Una scommessa a dir poco affascinante, quella intavolata da The Northman. Coniugare cioè il "naturalismo" cinematografico di Robert Eggers - regista già proiettato nella ristretta sfera del culto dopo appena due lungometraggi, il celebrato The VVitch (2015) e il rigoroso The Lighthouse (2019) - con l'epica delle leggende nordiche, per l'occasione concentrate in una storia di vendetta trasudante molteplici [...] Vai alla recensione »

martedì 19 aprile 2022
Fiaba Di Martino
Film TV

Il principe nordico Amleth è testimone dell'omicidio del re per mano dell'avido zio. Costretto all'esilio, consacra se stesso a vendicare suo padre, salvare sua madre, uccidere Fjölnir (il fratricida). Se lo ripete come un mantra ossessivo, diventerà un chiodo fisso e, infine, una pietra tombale: incapace di mettere in discussione il concetto di destino cui è devoto, la sua tragedia finirà per farsi [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 aprile 2022
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Al terzo lungometraggio dopo The Witch e The Lighthouse, Robert Eggers fonde l'archetipo amletico con la mitologia norrena e dirige The Northman, misurandosi con la prima vera produzione ad alto budget. Scritto insieme a Sjón (Sigurjón Birgir Sigurðsson), romanziere e paroliere islandese, da tempo in sodalizio con Björk, che appare nel film durante una sequenza onirica in bianco e nero sotto forma [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
mercoledì 27 aprile 2022
Andrea Chirichelli

Stabile in vetta Animali fantastici, che rimane sopra ai 100mila euro giornalieri. Scopri la classifica »

BOX OFFICE
venerdì 22 aprile 2022
Andrea Chirichelli

Nessuno impensierisce però Animali fantastici - I segreti di Silente, che incassa altri 218mila euro e vola a 4,7 milioni. Scopri la classifica »

TRAILER
venerdì 14 gennaio 2022
 

Regia di Robert Eggers. Un film con Anya Taylor-Joy, Murray McArthur, Rebecca Ineson, Hafþór Júlíus Björnsson, Ian Whyte. Da giovedì 28 aprile al cinema. Guarda il trailer »

TRAILER
lunedì 20 dicembre 2021
 

Regia di Robert Eggers. Un film con Anya Taylor-Joy, Bill Skarsgård, Nicole Kidman, Alexander Skarsgård, Ethan Hawke. Da giovedì 21 aprile al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati