The Kill Team

Film 2019 | Azione, Drammatico +13 87 min.

Anno2019
GenereAzione, Drammatico
ProduzioneUSA
Durata87 minuti
Regia diDan Krauss
AttoriNat Wolff, Alexander Skarsgård, Adam Long, Jonathan Whitesell, Brian Marc Osy Ikhile, Rob Morrow, Anna Francolini, Oliver Ritchie.
Uscitagiovedì 17 ottobre 2019
TagDa vedere 2019
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,06 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Dan Krauss. Un film Da vedere 2019 con Nat Wolff, Alexander Skarsgård, Adam Long, Jonathan Whitesell, Brian Marc. Cast completo Genere Azione, Drammatico - USA, 2019, durata 87 minuti. Uscita cinema giovedì 17 ottobre 2019 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,06 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi The Kill Team tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un giovane soldato americano in Afghanistan è disturbato dal comportamento del suo comandante e si trova di fronte a un dilemma morale. In Italia al Box Office The Kill Team ha incassato nelle prime 3 settimane di programmazione 260 mila euro e 125 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,06/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 2,61
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
Una storia potente sulle distorsioni del militarismo e sugli effetti nefasti del suprematismo.
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 14 ottobre 2019
Recensione di Giancarlo Zappoli
lunedì 14 ottobre 2019

Andrew Briggman è un soldato di stanza nella zona di Kandahar e fa parte di un plotone che deve presidiare l'area ed individuare eventuali cellule terroristiche. A capo dell'unità è il sergente Deeks il quale è impegnato a trasformare i suoi uomini in assassini che vedano in ogni afgano non un essere umano ma un possibile attentatore indipendentemente dall'età. Briggman non può accettare una simile logica ma al contempo non sa decidersi tra il denunciare il superiore, mettendo in gioco la sua stessa esistenza, oppure lasciarsi attrarre dalla forza seduttrice di chi pensa che seminare indiscriminatamente la morte sia un atto di valore.

Nel 2011 il soldato Adam Winsfield viene condannato a tre anni per aver partecipato all'omicidio di un afgano inerme. In realtà era stato lo stesso Winsfield a chiedere al padre, via chat, di intervenire dopo il primo omicidio ma l'uomo si era sentito rispondere che il figlio, rischiando la pelle, avrebbe dovuto denunciare direttamente ai superiori in loco quanto stava avvenendo. Dan Krauss fu colpito da questa situazione contraddittoria e decise di girare un documentario uscito negli States nel 2014.

Oggi, a cinque anni di distanza con la direzione dello stesso Krauss, quella storia diventa un film di finzione che di finto ha ben poco. Perché è vero che vengono alla mente situazioni concentrazionarie che nel genere bellico hanno visto proporre piccoli capolavori come Streamers di Robert Altman ma qui c'è, a fare da fil rouge, la subdola fascinazione del Male. Perché Deeks, splendidamente interpretato da Alexander Skarsgård, ha tutto dalla sua per riuscire a convincere gli altri della propria 'moralità'. Va a prendere il posto di un collega che è saltato su una mina mentre stava andando a dare delle caramelle a dei bambini afgani, il terrorismo è una realtà, molti commilitoni sono morti in attentati quindi... lui e chi è ai suoi ordini hanno il diritto, se non addirittura il dovere, di uccidere chiunque non sia made in USA.

Non è facile sottrarsi al suo influsso e lo è ancora meno quando questo si trasforma in minaccia. Krauss torna a riflettere sulle distorsioni del militarismo e sugli effetti nefasti di un'ideologia che vede una razza come superiore alle altre con le conseguenze del caso.

In tempi di suprematismo risorgente e sostenuto da alcuni leader mondiali fa riflettere una sua considerazione: «su quella virilità tossica che minaccia di prendere il sopravvento; sui modi in cui la paura viene usata per giustificare la vessazione dell'"altro"; su come un estremista possa spingere delle giovani menti a una pericolosa obbedienza, sacrificando l'introspezione morale a favore della "grandezza"». Non si tratta di considerazioni di poco conto. Oggi più che mai.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 27 ottobre 2019
samanta

Il film è ambientato nell'Afghanistan circa 8 o 9 anni fa ed è trattto da una storia vera. La trama riguarda un gruppo di soldati americani impiegati a fronteggiare la guerriglia dei talebani, cercando di evitare le tremende bombe artigianali sepolte sotto la sabbia che calpestate innavertitamente fanno strage. Il soldato Andrew Brigman (Nat Wolff, cantante e attore con una modesta [...] Vai alla recensione »

sabato 19 ottobre 2019
Flaw54

Un onesto film sui dubbi di un giovane in guerra in Afghanistan. Come ci dobbiamo comportare quando la guerra non è quella che ci aspettiamo? Quando i nemici sono tali, anche se non agiscono contro di noi? Il tema è aperto, ma il film non sa affrontarlo con la dovuta tensione e problematicità. Tutto rimane su di un piano eccessivamente  superficiale e passa come acqua corrente. [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
martedì 29 ottobre 2019
Roselina Salemi
Tu Style

Qual è il mestiere dei soldati? Uccidere, "e io lo faccio maledettamente bene". Il sergente Deeks (Alexander Skarsgard, splendido), di stanza in Afghanistan, ha uno scopo: trasformare i suoi uomini in killer che vedano in ogni afghano un nemico. Di fronte ad atrocità ingiustificate, il giovane soldato Andrew Briggman non riesce a risolvere il dilemma morale: denunciare il capo e i compagni o seguirli [...] Vai alla recensione »

martedì 22 ottobre 2019
Mauro Gervasini
Film TV

Il cinema di guerra è tutt'altro che scomparso. Dopo l'11 settembre si è trasformato. Restano i film sui grandi scenari, sulle battaglie storiche tipo Dunkirk di Nolan o il prossimo Midway di Emmerich, ma il bellico contemporaneo si è concentrato sui singoli episodi, le operazioni militari "chirurgiche" in Iraq o in Afghanistan. Tipo Mosul di Matthew Michael Carnahan prodotto dai fratelli Russo di [...] Vai alla recensione »

sabato 19 ottobre 2019
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Una educazione militare può spingersi fino a formare assassini invece di soldati? Da un episodio accaduto. Per un giovane soldato di stanza a Kandahar, pieno di speranze di fare la differenza nella guerra contro i talebani, le cose incominciano a cambiare quando il nuovo sergente organizza missioni d'ambigua strategia nei villaggi dove l'agguato pare una certezza e ogni abitante un terrorista da eliminare. [...] Vai alla recensione »

venerdì 18 ottobre 2019
Monica Castillo
TheWrap

Durante l'invasione statunitense dell'Afghanistan, il soldato Andrew (Nat Wolff) vede i suoi commilitoni uccidere civili indifesi sotto la guida del sadico sergente Deeks (Alexander Skarsgård). Dan Krauss ha tratto il film dal suo documentario con lo stesso titolo sulla storia del soldato americano Adam Winfield. Come nel documentario non assolve il protagonista dai suoi errori, ma attraverso l'esperienza [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 ottobre 2019
Serena Nannelli
Il Giornale

Ogni tanto capita di imbattersi in opere che sanno restare addosso come "The Kill Team" di Dan Krauss. Quando si esplorano gli orrori della guerra, interrogandosi su concetti come quello di giustizia e di senso morale, del resto, è difficile restare indifferenti. La vicenda al centro del film, su cui il regista aveva già realizzato un premiato documentario nel 2013, è tratta dalla recente cronaca [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 ottobre 2019
Francesco Grossi
Sentieri Selvaggi

I cosiddetti Maywand District murders sono gli eventi realmente accaduti in Afghanistan fra il 2009 e il 2010 a cui è ispirata la vicenda messa in scena da Dan Krauss. Il regista aveva già trattato la stessa storia nel documentario The Kill Team del 2013. La vicenda sembra stargli a cuore e decide quindi di realizzarne una versione recitata con lo stesso titolo.

giovedì 17 ottobre 2019
Stefano Giani
Il Giornale

Fuoco amico. Un soldato fa la spia sugli omicidi di civili in Afghanistan. Punito dai commilitoni, finisce alla sbarra con il sergente per aver preso parte ai delitti, da lui stesso denunciati. La giustizia fa luce sulle pieghe della missione Usa nel 2010 e, un anno dopo, il New York Times pubblica il reportage a cui il film si è ispirato. Fitti i dialoghi sul senso della guerra e della guerriglia [...] Vai alla recensione »

giovedì 17 ottobre 2019
Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Come lupi fra gli agnelli. In fondo The Kill Team racconta, ancora una volta, quella che si potrebbe definire la origin story della caduta dell'innocenza americana. Gli agnelli sono i giovani idealisti statunitensi che vedono nella guerra un modo per difendere i valori del loro paese (anche se ovviamente ci sarebbe molto da ridire su questa faccenda).

lunedì 14 ottobre 2019
Andrea Giovalè
La Rivista del Cinematografo

Ispirato a una storia vera, è la cosa che colpisce di più, un dato inquietante da tenere a mente per l'intera durata del film di Dan Krauss. War movie, ma neanche troppo, thriller, senza eccedere mai, e romanzo di formazione distorto. Tante identità per The Kill Team, purtroppo non abbastanza coagulate in un solo, potente, racconto. Risulta invece, da questo mix, un paradosso: la poliedricità del [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
lunedì 23 settembre 2019
 

Regia di Dan Krauss. Un film con Alexander Skarsgård, Nat Wolff, Adam Long, Jonathan Whitesell, Brian Marc. Da giovedì 17 ottobre al cinema. Guarda il trailer »

POSTER
venerdì 20 settembre 2019
 

Adam Winfield è un giovane militare di stanza a Kabul. Il plotone a cui è assegnato ha il compito di presidiare la zona e individuare possibili cellule terroristiche. Al suo arrivo viene accolto dal Sergente Deeks che ha plasmato il suo plotone in un [...]

NEWS
martedì 10 settembre 2019
 

Un giovane soldato americano in Afghanistan è disturbato dal comportamento del suo comandante e si trova di fronte a un dilemma morale. Vai all'articolo »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati