Assassinio sull'Orient Express

Film 2017 | Drammatico +13 114 min.

Titolo originaleMurder On the Orient Express
Anno2017
GenereDrammatico
ProduzioneUSA
Durata114 minuti
Al cinema2 sale cinematografiche
Regia diKenneth Branagh
AttoriKenneth Branagh, Penélope Cruz, Willem Dafoe, Judi Dench, Johnny Depp, Josh Gad Leslie Odom Jr., Michelle Pfeiffer, Daisy Ridley, Michael Peña, Lucy Boynton, Derek Jacobi, Tom Bateman, Marwan Kenzari.
Uscitagiovedì 30 novembre 2017
Distribuzione20th Century Fox
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,86 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Kenneth Branagh. Un film con Kenneth Branagh, Penélope Cruz, Willem Dafoe, Judi Dench, Johnny Depp, Josh Gad. Cast completo Titolo originale: Murder On the Orient Express. Genere Drammatico - USA, 2017, durata 114 minuti. Uscita cinema giovedì 30 novembre 2017 distribuito da 20th Century Fox. Oggi tra i film al cinema in 2 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,86 su 55 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Assassinio sull'Orient Express tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Ridley Scott produce il remake del best seller di Agatha Christie, la storia di un assassinio avvenuto nello scompartimento di un treno. In Italia al Box Office Assassinio sull'Orient Express ha incassato nelle prime 7 settimane di programmazione 14,5 milioni di euro e 3,2 milioni di euro nel primo weekend.

Assassinio sull'Orient Express è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
2,86/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,83
PUBBLICO 3,26
CONSIGLIATO SÌ
One man show dell'autore, attorno al quale gravitano figuranti di lusso.
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 26 novembre 2017
Recensione di Marzia Gandolfi
domenica 26 novembre 2017

Sullo sfondo degli anni Trenta, dell'Art déco e del turismo esotico, Hercule Poirot scova colpevoli e sonda con perizia le sottili meccaniche criminali. Atteso a Londra con urgenza, trova sistemazione, lusso e conforto sull'Orient Express. Ma una valanga e un omicidio interrompono presto i suoi piccoli piaceri, la lettura di Dickens e la simmetria delle uova la mattina. Mister Bouc, il direttore del treno preoccupato della polizia e dello scandalo, chiede a Poirot di risolvere il caso. Bloccato con tredici passeggeri, tutti sospettati, il celebre detective improvvisa un'indagine che lo condurrà dove nemmeno lui aveva previsto.

Dopo aver rivisitato Shakespeare con enfasi e furore, azzardato un'incursione nell'universo supereroico della Marvel, offerto una nuova giovinezza all'agente Jack Ryan e riletto la Cenerentola della Disney in live action, Kenneth Branagh dirige la sua versione cinematografica del romanzo giallo di Agatha Christie ("Assassinio sull'Orient Express"), pubblicato nel 1934 e già oggetto dell'adattamento di culto di Sidney Lumet.

La celebre inchiesta di Hercule Poirot, tradotta per lo schermo da Michael Green, costituisce un materiale drammatico irresistibile e insolito per l'autore inglese che sceglie per sé il ruolo principale. Armato di un cast pletorico, Branagh stacca il biglietto e si gioca la corsa. Prendere l'Orient Express, (soprattutto) per lui è come stare a teatro, assistere a un'epoca di formidabili promesse di progresso e di libertà. Quando il treno raccordava luoghi lontani, comprimeva il tempo, dilatava lo spazio, riconfigurava le città e avvicinava gli uomini. Ma l'Orient Express non assunse mai veramente quel ruolo.

Macchina per produrre miti, dove l'Occidente trovava il suo altrove e il suo doppio esotico, fu un treno antimoderno alla ricerca di un Oriente mitico e immaginario. La destinazione era importante ma la prima tappa del viaggio e la sua quintessenza erano il treno stesso. L'anima dell'avventura, la sua ragione d'essere. Sorgente d'ispirazione infinita e luogo propizio alla seduzione, allo spionaggio e naturalmente all'omicidio, il treno blu e oro di Branagh deraglia nella neve, giocando con le possibilità e la poca libertà che può prendersi. Ribadendo ma insieme aggirando la costrizione che impone un treno coi suoi scompartimenti e i suoi corridoi stretti, l'autore scommette sul fuori campo, filmando dall'alto, dal basso, dall'esterno. Il piano sequenza in stazione ad esempio mostra Hercule Poirot attraversare il vagone senza interruzione fino alla sua cabina, rivelando col suo movimento e la sua durata la contiguità dello spazio.

Un adattamento fedele o iconoclasta?.
Overview di Emanuele Sacchi
venerdì 16 giugno 2017

Tutti sono riuniti in una stanza, Hercule Poirot sta per rivelare l'assassino. Un epilogo ormai classico, immortale, quintessenza del genere giallo. Il baffuto detective belga, creato da Agatha Christie, riflessivo e ironico, ha la capacità di rendere rassicuranti racconti di delitti, tradimenti e varie nefandezze del genere umano. Nelle ricostruzioni di Poirot tutto diviene astrazione, una dolente riflessione sulla natura umana, una maniera unica di inquadrare vizi e virtù della borghesia. Assassinio sull'Orient Express è forse il più celebre ed eccentrico tra i casi risolti dall'infallibile Poirot. Di certo quello che ha goduto di più trasposizioni cinematografiche, a partire da quella diretta da Sidney Lumet nel 1974, in cui a vestire i panni del detective è Albert Finney. In seguito sarà Peter Ustinov a interpretare più volte Poirot, divenendo una maschera immortale, a cui l'investigatore è comunemente associato. Nel 2017, quando un remake non si nega a nessuno, il treno riprende a sbuffare e la pantomima di delitti e menzogne ricomincia il suo iter. Ora è Kenneth Branagh a lisciarsi i baffi ed elaborare teorie, nel doppio ruolo di regista e protagonista.

Il romanzo di Agatha Christie è stato scritto nel 1934, nella stanza 441 vista Bosforo del Père Palais di Istanbul, all'epoca chiamato "l'albergo delle spie". E ancora oggi, dopo oltre 80 anni, il suo meccanismo ad orologeria e la sequela di sospettati nella carrozza Istanbul-Calais dell'Orient Express continuano ad intrappolare il lettore o lo spettatore, anche se già sa chi sia l'assassino.

Difficile infatti, in tempi di Google e spoiler incontrollabili, che si riesca a mantenere l'effetto sorpresa, ma non è certo questo a preoccupare Branagh. E chissà che tra le ragioni di questo remake non ci sia anche la voglia di introdurre qualche cambiamento inatteso al consolidato plot e mescolare un po' le carte.
A caratterizzare le varie edizioni di un giallo corale come Assassinio sull'Orient Express è la presenza di un cast sontuoso di sospetti "eccellenti". Ai Sean Connery, Ingrid Bergman, Anthony Perkins e Vanessa Redgrave del '74 rispondono Johnny Depp, Penelope Cruz, Willem Dafoe, Judi Dench, Michelle Pfeiffer della versione 2017. Per citare solo alcuni degli attori che saliranno a bordo del leggendario Orient Express, il lussuoso convoglio che collegava Parigi a Costantinopoli, reso celebre dal romanzo a puntate di Agatha Christie. Ognuno di questi divi, tra i quali abbondano i passeggeri nobili e facoltosi, è un potenziale sospettato in uno degli omicidi più celebri della storia della letteratura.

Il trailer di Assassinio sull'Orient Express, in sala a dicembre, ha svelato un'ambientazione ottocentesca per quanto riguarda i costumi dei personaggi, ma la musica enfatica scelta a conclusione della clip è sembrata un po' troppo moderna. Le critiche, anche aspre, non sono mancate. Si tratta di Believers, brano degli Imagine Dragons, band le cui hit, peraltro, sono presenti in moltissimi trailer. Stavolta, però, il pubblico non ha gradito il bizzarro accostamento e mentre il trailer postato su YouTube si riempiva di commenti negativi nei confronti della scelta, i fan hanno inscenato alcune parodie, ripensando l'accompagnamento musicale del trailer in chiave country o hard rock.
Ad interpretare il leggendario ispettore Hercule Poirot sarà Kenneth Branagh, anche regista della pellicola. Nel primo trailer del film, girato tra Londra, Malta e il Gran San Bernardo, vediamo mettere un'etichetta su ogni membro del gruppo di passeggeri. "L'assassinio sull'Orient Express di Agatha Christie - ha detto Branagh, che ne è anche produttore con Ridley Scott - è misterioso, convincente e inquietante. Sono onorato di avere questo fantastico gruppo di attori che daranno vita a dei personaggi cupi e sottilmente inquietanti, per un pubblico che del giallo e della scrittrice potrebbe non conoscere nulla".
Celebri le altre trasposizioni del romanzo, soprattutto quella di Sidney Lumet con Albert Finney nei panni di Poirot. Nonostante l'età avanzata, Agatha Christie apprezzò molto il film, e in particolare la prova di Albert Finney. A questa versione - che è valsa l'Oscar a Ingrid Bergman come migliore attrice - è seguito poi un adattamento televisivo con Alfred Molina nel 2001 e, infine, un episodio della serie tv britannica Poirot, trasmesso nel 2010, con David Suchet.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
ASSASSINIO SULL'ORIENT EXPRESS
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
TIMVISION
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€16,99 €19,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 28 agosto 2018
Fabio

Ottimi interpreti al servizio del celebre racconto di Agatha Christie. Il confronto con Lumet avviene alla distanza in quanto Branagh opta per una lettura più teatrale. C'è spazio per una riflessione sulla giustizia ma anche sull'irrazionalità dell'uomo; la fede positivista d'inizio secolo deve fare i conti con lo squilibrio di un mondo caotico (lo spettro della [...] Vai alla recensione »

martedì 19 dicembre 2017
samanta

Il film è un remake del film del 1974 direttto dal regista Sidney Lumet. La regia è di di Kenneth Branagh (come regista ha spaziato da Enrico V al recente Cenerentola) che interpreta anche Poiroti (come attore ha un notevole curriculum  la più recente interpretazione è Dunkirk in cui interpreta un ufficiale della marina inglese).

lunedì 5 febbraio 2018
Red Fantos

Assassinio sull’ Orient Express, è un film del 2017 tratto dal romanzo giallo della pioniera femminista Agatha Christie.Il libro fu scritto a Istanbul nella stanza 411 del Pera Palace Hotel (attualmente adibita a museo in onore di A.Christie ), e fu pubblicato a “puntate” nell’estate del 1933 dal Saturday Evening Post, ne venne pubblicata in Italia una versione nel 1935 censurata sotto il regime fascista [...] Vai alla recensione »

lunedì 5 febbraio 2018
Red Fantos

Assassinio sull’ Orient Express, è un film del 2017 tratto dal romanzo giallo della pioniera femminista Agatha Christie. Il libro fu scritto a Istanbul nella stanza 411 del  Pera Palace Hotel (attualmente adibita a museo in onore di A.Christie ), e fu pubblicato a “puntate” nell’estate del 1933 dal Saturday Evening Post, ne venne pubblicata in Italia una versione [...] Vai alla recensione »

lunedì 8 gennaio 2018
tmpsvita

 Tratto dall'omonimo giallo della scrittrice di fama mondiale Agatha Christie, "Assassino sull'Orient Express" si presenta come una versione cinematografica alternativa a quella del 1974. Ciò che attira di più lo spettatore è sicuramente il cast che si avvale di numerosi grandi nomi quali: Johnny Depp, Daisy Ridley, Penélope Cruz, Josh Gad, Michelle [...] Vai alla recensione »

mercoledì 3 gennaio 2018
alesimoni

Film godibile nel complesso grazie alla sensazionale trama di base, merito di Agatha Christie e ad una confezione tecnica ben riuscita. Nessuno slancio, nessuna altra chiave di lettura: non si va oltre un prodotto medio ma comunque riuscito: niente di speciale. Sicuramente , come hanno notato in molti, in tutto e per tutto si nota l'enorme ego di Branagh che cerca quasi di farti pesare quanto lui sia [...] Vai alla recensione »

mercoledì 6 dicembre 2017
Alex2044

Intrattenimento puro ma di classe . Il film non lascia tregua allo spettatore e lo conduce in un percorso mai banale , le quasi due ore volano . Il treno è Il microcosmo nel quale l'azione si svolge ma le soluzioni tecniche scelte dal regista allontanano il rischio di cadere nella claustrofobia . Gli attori recitano senza retorica e non abusano del manierismo .

venerdì 29 dicembre 2017
ANDREA GIOSTRA

 Kenneth Branagh si rivela il vero grande talentuoso mattatore di questa ennesima, ma assolutamente interessante, rivisitazione cinematografica del best seller di Agatha Christie “Murdered on the Orient Express” pubblicato in Inghilterra il 1 gennaio del 1934 da quella che fu un’importantissima casa editrice britannica specializzata in novelle e racconti di crimini, in particolare [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 dicembre 2017
Ruger357MgM

Non vanno, come in altri casi, effettuate comparazioni tra il Poirot shakespiriano, tragico e amletico, di kenneth branagh e quello falstaffiano, giocondo e irresistibile, di Peter Ustinov.Casomai va comparato Branagh con Branagh, da Poirot implacabile all'uomo solo nei panorami innevati della Svezia, non convenzionale, del Wallander televisivo poco visto e ad ore tarde.

domenica 10 dicembre 2017
loland10

“Assassinio sull’Orient Express” (Murder On the Orient Express, 2017) è il sedicimo lungometraggio del regista-attore  Kenneth Branagh. Ed ecco che dalla bella Instabul parte il treno del logo magnetico dei libri di Agatha Christie... un fervore di prelazione del set dove il nostro investigatore entra di lusso, con il caso del furto al Santo Sepolcro, di fronte al Muro [...] Vai alla recensione »

martedì 5 dicembre 2017
Nino Pellino

Convincente remake diretto dal regista Kenneth Branagh che omagia la celeberrima pellicola originaria del 1974 non limitandosi ovviamente ad esserene un semplice rifacimento. Ci sono interessanti e indispensabili variazioni di tema rispetto al primo film, anche se chiaramente la scena finale, dove ci viene svelato il mistero dell'omicidio avvenuto sull'Orient Express, segue una medesima analogia [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 dicembre 2017
Fight_Club

davvero ottimo questo remake del famosissimo romanzo di Agatha Christie "Assassinio sull'Orient Express". rispetto al celebrato film del 1967 Kenneth Branagh, qui regista e protagonista, aggiunge sfumature che fanno pensare e che pesano sull'intera vicenda. In questo caso il famoso investigatore Hercule Poirot è costretto a riconsiderare cosa sia la vera Giustiza, lui è [...] Vai alla recensione »

mercoledì 13 dicembre 2017
Dana Scully

Non so quanto pesi il mio essere Branaghiana di vecchia data sul giudizio tutto sommato positivo - anche se non eccellente - a questo film.I miei Pro: solita scenografia visivamente impressionante con colori a contrasto, ottima recitazione di tutto il cast.Contro: un Poirot troppo giovane e troppo bello rispetto a quello che tutti conosciamo. Un prologo inutile e fastidioso proprio perchè Poirot non [...] Vai alla recensione »

domenica 10 dicembre 2017
Fabal

Il detective Hercule Poirot si trova in Medio Oriente quando viene contattato per risolvere un caso a Londra. Sale allora sull’Orient Express da Istanbul con direzione Calais: qui fa conoscenza coi passeggeri, tra cui un losco uomo d’affari americano che vorrebbe ingaggiare Poirot per essere protetto. Il detective rifiuta, ma nella stessa notte Ratchett rimane ucciso.

giovedì 7 dicembre 2017
J Kudo

Una buona trasposizione del romanzo giallo di Agatha Christie. Il film è elegante e si avvale di un gran cast dove spicca Kenneth Branagh nei panni dell'investigatore Poirot, esaltandone la figura e i tratti della sua personalità. Il ritmo è cadenzato per dare il giusto risalto ad ogni  dialogo però non si sofferma molto sugli indizi che in un classico giallo sono [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 dicembre 2017
alessio codi

Il film Assassinio sull'Orient Express lo definirei ricco di emozioni, tamburellante, meraviglioso, bellissimo, suggestivo, sorprendente e ricco di colpi di scena. Lo definisco con tutti questi aggettivi perchè è realmente così, se i primi dieci minuti possono sembrare un po' noiosetti il resto della storia è veramente intigrante.

venerdì 1 dicembre 2017
udiego

 Hercule Poirot, atteso a Londra per un'emergenza dopo aver risolto uno spinoso caso nella città di Gerusalemme, decide di salire a bordo dell’Orient Express. Un efferato omicidio ed un'inaspettata valanga turberanno il suo piacevole viaggio. Il tutto lo porterà ad un'indagine che gli farà intraprendere una strada tanto contorta quanto inaspettata.

mercoledì 6 dicembre 2017
Flyanto

 Un'altra versione cinematografica, dopo quella di Sidney Lumet del 1974, del romanzo "Assassinio sull'Orient Express" della scrittrice Agatha Christie è stata ideata dal regista/attore Kenneth Branagh. Al centro di tutta la vicenda, il personaggio dell'investigatore Hercule Poirot che, ancora una volta, deve scoprire la verità riguardo un'uccisione avvenuta, [...] Vai alla recensione »

domenica 3 dicembre 2017
Flaw54

Sono un appassionato e conoscitore dei romanzi di Agatha Christie e delle trasposizioni cinematografiche e televisive e forse per questo non sono riuscito ad apprezzare la nuova impostazione data da K. Branagh al personaggio di Hercule Poirot. Il regista attore esaspera, certo in maniera voluta, i tratti del protagonista, lo modernizza, ma lo trasforma in un narcisistica e secondo me troppo realistico [...] Vai alla recensione »

domenica 3 dicembre 2017
giank51

Dopo aver brillantemente risolto un caso di furto a Gerusalemme e aver riconfermato la sua convinzione nella netta separazione tra il bene ed il male, H. Poirot si troverà difronte ad un un caso che farà vacillare le sue convinzioni filosofiche. L'assassinio sull'Orient Express metterà alla prova le sue abilità investigative come mai in precedenza ed alla fine la [...] Vai alla recensione »

martedì 26 dicembre 2017
giajr

Chi non ricorda la versione originale? Anche allora un cast eccezionale ed oggi non è stato fatto nulla di meno. Il testo di Agatha Christie non è  stato minimamente stravolto, anzi! Talmente fedele che per certi versi ci si aspettava qualcosa di nuovo che stupisse lo spettatore. Questo film è indubbiamente ben fatto, ottima la fotografia e gli effetti computerizzati.

lunedì 18 dicembre 2017
bobrey

Non sono d'accordo sul cast stellare..semmai attori conosciuti, Poirot è decisamente ad un livello molto più basso della edizione del 1974, non c'è assolutamentre l'atmosfera del passato, gli attori non riescono a togliersi di dosso di essere dei tempi nostri..una recitazione complessiva assolutamente mediocre .Poirot risulta unicamente antipatico ed il film non riesce [...] Vai alla recensione »

mercoledì 7 marzo 2018
Liuk

La versione di Branagh di questo classico mi è piaciuta, molto elegante, eccellentemente recitata e con una drammaticità inaspettata. Un cast strepitoso ha sicuramente molto aiutato. Complimenti. Da non perdere.

mercoledì 21 febbraio 2018
Nikki98

Ottimo lavoro per Kenneth Branagh che ha reso perfettamente i personaggi del libro.Il cast di eccellenza ha sicuramente portato a livelli estremamente alti. Sicuramente consligliato.

lunedì 15 gennaio 2018
LBavassano

Lo splendore cartolinesco delle immagini, la ricchezza della ricostruzione ambientale, la perfetta caratterizzazione dei personaggi, frutto di un cast d'eccellenza, tutto nella migliore tradizione dei film celebrati tratti dai romanzi di Agatha Christie. Un valore aggiunto però, dovuto a Kenneth Branagh, regista ed interprete capace di donare risvolti amaramente umani ad i vizi ed ai vezzi di Hercule [...] Vai alla recensione »

domenica 24 dicembre 2017
Bb

E’ un bel film. A chi lo criticherà vorrei domandare come l’avrebbe costruito.... Non credo sia giusto penalizzare questa lettura rispetto alla precedente datata, credo , 1974 ( che continuo peraltro a guardare ogni volta che viene riproposta in televisione ) perché interpreta bene il modo di leggere lo schermo del cinema che abbiamo nel 2017.

domenica 17 dicembre 2017
Emanuele 1968

Siamo alle solite, tutto e soggettivo, penso che sia un buon film di Natale, belli i paesaggi scenografie e tanto altro, forse un po troppo violento il ballerino, poi gli spettatori che cercano l'assassino, mi sa che abbiamo indovinato tutti.

venerdì 3 agosto 2018
Alejazz

Rivedere uno dei capolavori della scrittrice Agatha Christie al cinema non ha prezzo. Anche questa volta il film è stato impeccabile; bene tutto il cast a partire dal protagonista (ispettore Poirot) fino a tutti i sospettati. Cosa mi è piaciuto: - la fotografia, in particolare la location del film ambientato tutto nei vagoni del treno - l'enfasi della recitazione degli attori - [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 dicembre 2017
Vittorio

Un film remake che non perde nulla di quello di Lumet del 1974. Il magnetismo, la compostezza, l'ironia e l 'intensa drammaticità shakespeariana di Kenneth Branagh si staglia nel panorama del film, come un intensa, rediviva, Michelle Pfeiffer. Ottima  fotografia, trama accompagnata nel finale dalla commovente, coinvolgente musica di Never Forget del grande Patrick Doyle.

venerdì 8 dicembre 2017
GUSTIBUS

Visto ieri sera al "Grande cinema".Io rimango un appassionato cinefilo e in settimana mi sono rivisto a casa l'orient express del 1974..eccezionale Sidney Lumet!..In questa versione 2017 ce' il bravo ed eclettico Kenneth Branagh,Il suo Poirot e' buono,il cast del momento da Depp a Pfeiffer a Dench a Cruz a Dafoe e altri contro quelli del 74.

mercoledì 6 dicembre 2017
ALEXLABY

Tutte interpretazioni all'altezza e un fantastico Branagh. Musiche perfette.

lunedì 29 gennaio 2018
antoniapo

Non mi è piaciuto .Lento , nessun brivido.Deludente l'interpretazione della bravissima Penelope Cruz. I vari personaggi non sono ben caratterizzati.Si dà molto risalto a Poirot che trovo poco convincente in questa versione. Ciò che mi è piaciuto in assoluto è il fascino del treno e della antica locomotiva. E i  paesaggi che attraversa. 

sabato 23 dicembre 2017
stefano

Ho visto, recentemente, il rifacimento del film "dieci piccoli indiani" diretto da Craig Viveiros, lo definirei un capolavoro di suspance, di dettagli così curati da essere degno di una scrittrice geniale come Agatha Christie. Contro, assassinio sull'Orient Express, film molto deludente, privo di emozione, assente di passaggi importanti, assurdo, dozzinale, composto da un [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 novembre 2017
Il criticone

Ho appena visto questo e devo dire che in ogni scena con il nostro detective, salta agli occhi quei fastidosissimi baffi finti e esagerati.Per fortuna il caro vecchio Johnny viene eliminato subito così ci risparmia l’ennesima recitazione che continua ad avere dei tratti simili al pirata alcolizzato. Ora mai non riesce più a regalarci un interpretazione originale come quelle di una volta.

giovedì 7 dicembre 2017
Elisa Belloni

A tratti teatrale, intrigante, interpretazioni da Oscar.

sabato 23 dicembre 2017
Morosan

mi dispiace che sia di kenneth branagh.un remake senza mordente, un giallo senza suspance. personaggi non caratterizzati, nomi professioni e nazionalità cambiate senza motivo.con un cast come questo ci si aspettava di meglio.anche perche non viene minimamente sfruttato incentrando tutto su Poirot.

venerdì 15 dicembre 2017
annarè

finalmente di nuovo un FILM perfetto

sabato 9 dicembre 2017
ralphscott

Notevole la recitazione dell'attore - regista,che si cuce il ruolo di protagonista come un abito perfetto. Da assaporare la carrellata di star,dove spiccano la Pfeiffer e la Dench per fascino e spessore dei rispettivi personaggi. La Cruz è insolitamente,volutamente,sotto tono. In un'evocativa scenografia,la storia non cade mai di ritmo e la regia si concede anche alcuni virtuosismi. Vai alla recensione »

lunedì 11 dicembre 2017
elpiezo

 Dal romanzo di Agatha Christie una delle indagini più avvincenti del celebre Hercule Poirot. Kenneth Branagh abbraccia regia e ruolo principale e inscena un metaforico viaggio melodrammatico a bordo del celebre convoglio. Un sinuoso Poirot padroneggia elegantemente tra i vagoni di quel microcosmo assoluto mentre un cast ridondante ammicca al pubblico da lussuose carrozze in marcia attraverso [...] Vai alla recensione »

domenica 3 dicembre 2017
genoa1952

La storia e' nota, a parte un inizio a mio parere un po' fuori le righe (a Gerusalemme) l'ttima regia, la bellissima fotografia, l'alto livello degli interpreti, la giusta dose di ironia/autoironia di Poirot , la sceneggiatura, tutti elementi che rendono la visione assolutamente piacevole e senza 'vuoti'. Doppiaggio adeguato.

domenica 3 dicembre 2017
Paoletta183

Appena visto.....che dire un film abbastanza scontato niente di nuovo nel suo genere non è riuscito a stupirmi come pensavo. Posso consigliarlo solo a chi piace il tipico film di Poirot altrimenti diventa molto noioso. bravi gli attori con parti molto semplici da recitare 

lunedì 4 dicembre 2017
flaminia72

Pur avendo un libro fantastico, un regista stupendo ed un cast di eccezione, il film risulta noioso. Abbiamo un Hercule Poirot molto diverso dalla descrizione di Agatha Christie, uomo basso, tarchiato con baffetti neri. I baffi sono ridicoli. La cosa che colpisce è che non c'è suspance, Poirot nelle sue indagini ti coinvolge di solito, qui invece Poirot si limita ad interrogare [...] Vai alla recensione »

giovedì 7 dicembre 2017
Eccome!

Ho visto diversi film di Branagh e in ognuno ci sono battute al vetriolo contro gli italiani. Anche in questo: "Italiani: la feccia". Siamo feccia, Kenneth? Mi ci hanno portato, nonostante il mio proposito di non andarci. Dirò solo che chi ha visto la versione anni '70, non la rimpiangerà: recitazione macchiettistica, poco dramma percepito, poca, o nessuna, suspense e [...] Vai alla recensione »

Frasi
- Un uomo frugava nella mia cabina nel cuore della notte...
- Lei è sicura che fosse un uomo?
- So com'è avere un uomo in camera da letto!
Dialogo tra Il detective Poirot (Kenneth Branagh) - La signora Hubbard (Michelle Pfeiffer)
dal film Assassinio sull'Orient Express - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 1 dicembre 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Ai dettagli di questa indagine di Poirot, la più riuscita e "filosofica" di regina Christie, i laureandi dedicano intere tesi (il fazzoletto, il nettapipe, l'orario, il kimono), ma anche al movente di ciascun personaggio (la principessa russa, il sedicente prof austriaco, i finti conti). Chi ha ucciso Cassetti? Con poche varianti e un respiro spettacolare un po' provato da truccherie digitali, tra [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 dicembre 2017
Massimo Bertarelli
Il Giornale

Chissà se Agatha Christie, morta ottantacinquenne nel 1976, aveva mai fatto in tempo a vedere l'Assassinio sull'Orient Express di due anni prima, tratto da uno dei suoi più famosi romanzi e diretto da Sidney Lumet con un cast stellare. Un filmone molto fedele al libro, che ebbe un ottimo successo, e regalò un immeritatissimo Oscar alla grande Ingrid Bergman, nel grigio e defilato personaggio della [...] Vai alla recensione »

venerdì 1 dicembre 2017
Alessandra De Luca
Avvenire

Il celebre investigatore Hercule Poirot viaggia sull'Orient Express quando lo sfarzoso treno che attraversa l'Europa nel cuore dell'inverno diventa teatro del sanguinoso omicidio di un ricco uomo d'affari. Poirot deve ricorrere a tutta la sua abilita? per scoprire chi è l'assassino tra i passeggeri. Tratto dall'omonimo romanzo di Agatha Christie, uno dei suoi più ingegnosi e celebrati, diretto e interpretat [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 novembre 2017
Alessandra Levantesi
La Stampa

Tanto per capire la portata della sua notorietà, Hercule Poirot è l'unico personaggio di fiction che abbia avuto diritto a un coccodrillo, e per giunta non su un giornaletto qualsiasi, ma sul prestigioso New York Times. Dove il 6 agosto 1975 apparve un articolo che iniziava così: «H.P., il detective belga di fama internazionale, è morto in Inghilterra, non si conosce la sua età.

giovedì 30 novembre 2017
Francesco Alò
Il Messaggero

Torna l'investigatore belga inventato da Agatha Christie e lo fa in pompa magna. Il decimo Poirot della Storia ha dei baffi arzigogolati attorcigliatisi in viso come fossero un lungo serpente boa grigio. Soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo (non sopporta le cravatte storte), ridacchia tutto contento quando legge Dickens prima di appisolarsi, è empatico per non dire addirittura simpatico e ha [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 novembre 2017
Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Kenneth Branagh è personaggio molto più interessante della somma dei brutti film da lui realizzati. Colto, autoironico e di formazione classica stenta però a trovare nel cinema una dimensione a lui consona. Oscillando fra l'amata matrice scespiriana, il desiderio (pulsione) di conquistare il trono che fu di Sir Laurence Olivier e scelte non sempre felici che invece lo avvicinano a Richard Burton, Branagh [...] Vai alla recensione »

NEWS
BOX OFFICE
martedì 12 dicembre 2017
Andrea Chirichelli

Assassinio sull'Orient Express (guarda la video recensione) si prepara ad accogliere i cinepanettoni e Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi chiudendo un lunedì più che discreto, con un incasso di 150mila euro, che porta il film ad un totale di [...]

BOX OFFICE
venerdì 8 dicembre 2017
Andrea Chirichelli

Assassinio sull'Orient Express (guarda la video recensione) procede spedito verso la vittoria in questo weekend che, visto il ponte e il tempo, potrebbe essere particolarmente generoso con il film di Branagh.

BOX OFFICE
mercoledì 6 dicembre 2017
Andrea Chirichelli

Assassinio sull'Orient Express (guarda la video recensione) accumula vantaggio sui concorrenti, entra nella top ten assoluta stagionale e con 250mila euro stacca Vasco Modena Park - Il film, che chiude la giornata di ieri con 164mila euro.

VIDEO RECENSIONE
mercoledì 6 dicembre 2017
 

Sullo sfondo degli anni Trenta, dell'Art déco e del turismo esotico, Hercule Poirot scova colpevoli e sonda con perizia le sottili meccaniche criminali. Atteso a Londra con urgenza, trova sistemazione, lusso e conforto sull'Orient Express.

BOX OFFICE
martedì 5 dicembre 2017
Andrea Chirichelli

Vasco ce la mette tutta, ma Assassinio sull'Orient Express è davvero forte: il film della 20th Century Fox resta in testa con 220mila euro, davanti al rockumentario Vasco Modena Park - Il film, che raccoglie meno, 201mila euro, ma doppia il film di [...]

BOX OFFICE
sabato 2 dicembre 2017
Andrea Chirichelli

Assassinio sull'Orient Express domina il box office italiano e si prepara ad un weekend da almeno 2 milioni di euro. Ieri il film ha incassato 368mila euro con 56mila presenze, un ottimo dato per un venerdì, che fa presagire ricchi sabato e domenica.

BOX OFFICE
venerdì 1 dicembre 2017
Andrea Chirichelli

Podio tutto nuovo e previsioni rispettate: il nuovo leader del box office italiano è Assassinio sull'Orient Express, che apre con poco meno di 280mila euro e stacca nettamente Smetto quando voglio - Ad honorem, che ottiene la seconda posizione.

TRAILER
giovedì 21 settembre 2017
 

Hercule Poirot, il baffuto detective belga, riunisce tutti in una stanza per annunciare il nome dell'assassino. L'epilogo è noto ma la trama è da scoprire. Dal romanzo dell'autrice di best-seller Agatha Christie, Assassinio sull'Orient Express racconta [...]

TRAILER
giovedì 1 giugno 2017
 

Quello che è iniziato come un viaggio di lusso in treno attraverso l'Europa diventa improvvisamente uno dei più eleganti, ricchi di tensione ed emozionanti misteri mai narrati. Dal romanzo dell'autrice di best-seller Agatha Christie, "Assassinio sull'Orient [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati