Finale a sorpresa

Film 2021 | Commedia, +13 114 min.

Titolo originaleOfficial Competition
Anno2021
GenereCommedia,
ProduzioneSpagna
Durata114 minuti
Al cinema20 sale cinematografiche
Regia diMariano Cohn, Gastón Duprat
AttoriPenélope Cruz, Antonio Banderas, Oscar Martínez, José Luis Gómez, Manolo Solo Nagore Aramburu, Irene Escolar, Pilar Castro, Melina Matthews, Carlos Hipólito, Nagore Aranburu, Daniel Chamorro, Mónica Bardem, Ken Appledorn.
Uscitagiovedì 21 aprile 2022
TagDa vedere 2021
DistribuzioneLucky Red
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,20 su 38 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mariano Cohn, Gastón Duprat. Un film Da vedere 2021 con Penélope Cruz, Antonio Banderas, Oscar Martínez, José Luis Gómez, Manolo Solo. Cast completo Titolo originale: Official Competition. Genere Commedia, - Spagna, 2021, durata 114 minuti. Uscita cinema giovedì 21 aprile 2022 distribuito da Lucky Red. Oggi tra i film al cinema in 20 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,20 su 38 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Finale a sorpresa tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento venerdì 22 aprile 2022

Una commedia sulla feroce rivalità tra due attori con un talento enorme ma un ego ancora più grande. In Italia al Box Office Finale a sorpresa ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 580 mila euro e 277 mila euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,20/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,29
PUBBLICO 3,30
CONSIGLIATO SÌ
La costruzione di un film attraverso la complicità di un trio di interpreti perfettamente al servizio dello spirito del copione.
Recensione di Marianna Cappi
sabato 4 settembre 2021
Recensione di Marianna Cappi
sabato 4 settembre 2021

Giunto ad una veneranda età ma ancora assetato di gloria, l'imprenditore Humberto Suarez vorrebbe legare il proprio nome ad un'opera destinata a restare nella storia. Subito ha pensato ad un ponte, poi è stato attraversato da un'idea migliore: un film. Un capolavoro cinematografico. Finanzierà ogni cosa, ma esige il meglio: il romanzo di un premio Nobel, la regista più in auge del momento, gli interpreti più bravi. L'eccentrica, elegantissima, visionaria Lola Cueva dirigerà dunque Félix Rivero e Ivàn Torres nel ruolo di Manuel e Pedro, fratelli di sangue e rivali in amore, in una tragedia che non risparmia colpi di scena.

È invece senza dubbio una commedia quella in cui si misurano ancora una volta Gastón Duprat e Mariano Cohn, su sceneggiatura di Andrés Duprat, ma sarà bene prestare attenzione a quell'immagine di apertura, un clown triste, per ricordare che la commedia non esclude la ferocia né il dramma, al contrario: si può nutrire di essi.

Dopo il brillante e intelligente Il cittadino illustre, sul mondo della letteratura, i due filmmaker argentini prendono la mira direttamente sul mondo del cinema, armati di bisturi e senza guanti. Si comincia con un'esilarante sessione di lettura del copione, perfetta introduzione ai caratteri dei personaggi principali: abbronzato, volgarotto, apparentemente vanesio il Félix di Antonio Banderas, che flirta con Hollywood e innamora ogni minuto una femmina diversa; intellettualoide, moralista, cultore della parola anziché dell'immagine, l'Ivàn Torres di Oscar Martinez, vecchia gloria del teatro (il sipario è spesso lo sfondo delle inquadrature che lo riguardano) oggi convertitosi alla pratica frustrante ma necessaria della trasmissione del suo sapere artistico tramite l'insegnamento. Ivàn e Félix non si stimano e non si sopportano, ma hanno una cosa in comune: si prendono entrambi esageratamente sul serio. Il loro ego è senza fine. Ammezzerebbero per primeggiare. La ciliegina sulla torta? Lola, la regista, non è da meno: per tirar fuori dai suoi due modelli la performance migliore che sono in grado di offrire è disposta a tutto, e li provoca e li manipola in ogni modo, gettando benzina sul fuoco della loro già incendiaria rivalità.

I livelli si sovrappongono e confondono, realtà e finzione del mestiere dell'attore si mescolano in un esercizio di stile e di virtuosismo, ed è subito spettacolo nello spettacolo (sullo spettacolo): si resterebbe all'infinito a guardare il trio Cruz-Banderas-Martinez recitare la parte di chi recita una parte, e intanto a sentirli parlare d'arte, se in maniera seria o buffonesca, se con snobismo o sincerità, non è dato distinguere: tutto è vero e tutto è falso, è la regola del gioco. Ma il film è anche tutto qui, in quest'unica idea, potenzialmente infinita, appunto, ma sempre uguale a se stessa.

Così, nella seconda parte, Finale a sorpresa si perde un po', e sembra camminare su e giù per le strade già percorse del labirinto che si è costruito addosso. Ridiamo di meno, ma forse è un effetto voluto, perché il clown - ce lo avevano detto- è una figura triste, disperata, terminale.

PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 5 maggio 2022
ugomassarese

Un film dove vige il paradosso e rimane paradosso.

giovedì 5 maggio 2022
ugomassarese

Un film dove vige il paradosso e rimane paradosso.

lunedì 2 maggio 2022
francesca meneghetti

 Quando si legge sulla locandina che “Finale a sorpresa” è una “commedia [interpretata da Penelope Cruz, Antonio Banderas e Oscar Martinez] che ha conquistato critica e pubblico della mostra del cinema di Venezia”, si va al cinema pregustando qualcosa di appetitoso e frizzante. Non che il film non faccia ridere, anche se non di continuo, o che risulti banale: anzi, [...] Vai alla recensione »

martedì 26 aprile 2022
Giovanni_B_southern

DECISAMENTE OTTIMO FILM. DA VEDERE. BEN RECITATO. SI RIDE. CI SI DIVERTE. TUTTO TRATTEGGIATO PERFETTAMENTE

venerdì 22 aprile 2022
ugomassarese

Un film dove video il paradosso e rimane un paradosso.

venerdì 22 aprile 2022
ugomassarese

Un film dove video il paradosso e rimane un paradosso.

giovedì 21 aprile 2022
Vilma

Film carino, ruoli non scontati, finale non scontato, vedi ile e godibile

Frasi
Sono gli attori ideali per questo film...
Una frase di Lola Cuevas (Penélope Cruz)
dal film Finale a sorpresa - a cura di MYmovies.it
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
lunedì 2 maggio 2022
Alessandra De Luca
Ciak

Lola Cuevas è un'eccentrica e affermata regista a cui è stata commissionata la realizzazione di un film da un imprenditore miliardario e megalomane, deciso a lasciare il segno nella Storia. L'ambiziosa impresa richiede i più grandi talenti, così Lola scrittura due stelle della recitazione: il divo sciupafemmine di Hollywood, Félix Rivero, e il capofila del cinema e del teatro impegnato, Ivan Torres. [...] Vai alla recensione »

domenica 1 maggio 2022
Federico Pedroni
Duels.it

Un magnate dell'industria farmaceutica si sente poco realizzato nonostante l'immensa ricchezza di cui dispone. Vuole lasciare dietro di sé qualcosa di duraturo, di unico, di irripetibile. Qualcosa di concreto: così, dopo aver costruito un ponte che porta il suo nome, decide di affidarsi a qualcosa di più raffinato da tramandare ai posteri. Un film, che però non può limitarsi ad essere "solo" un film. [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2022
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Reale, finto, falsamente vero, veramente falso, verosimile... e così via, all'infinito. Il gioco delle mille maschere degli attori è l'esplorazione di un inganno senza uscita. Perché a tale mistificazione sono chiamati gli artisti della recitazione, né più e né meno. Il segreto è non prendersi (troppo) sul serio, ma solo quanto basta da suscitare inconsolabili lacrime, irresistibili risate, angoscianti [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2022
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

La coppia più brillante del cinema argentino mantiene le promesse -non che abbiano molta concorrenza, anche di registi singoli: è una cinematografia molto impegnata. "Quando dico 'interessante' vuol dire che non mi interessa", era la battuta mai dimenticata di "El Artista", da rispolverare per l'apertura della Biennale Arte. "Il cittadino illustre" raccontava uno scrittore che dopo il premio Nobel [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2022
Nicola Falcinella
L'Eco di Bergamo

Nel campo delle commedie d'autore, in grado di approdare anche nei concorsi dei grandi festival internazionali, si sono distinti negli ultimi anni gli argentini Gaston Duprat e Mariano Cohn. Approdati alla Mostra di Venezia del 2016, con «Il cittadino illustre» che portò alla Coppa Volpi di migliore attore il protagonista Oscar Martinez, si sono confermati nel settembre scorso sempre al Lido con «Finale [...] Vai alla recensione »

sabato 23 aprile 2022
Marianna Cappi
La Voce di Mantova

"Competizione ufficiale" è il titolo originale del terzo ca pitolo del discorso degli argentini Gaston Duprat e Mariano Cohn sul mondo creativo e sulle grottesche ed egomaniache sovrastrutture che si accompagnano ad esso. Dopo la letteratura, nel mirino della coppia di sceneggiatori e re gisti c' è dunque il cinema: quello dei grandi festival, delle idiosincrasie autoriali e dello star- system.

sabato 23 aprile 2022
Filiberto Molossi
La Gazzetta di Parma

Ridersi addosso: con la dovuta - e necessaria - cattiveria, certo. Ma andando oltre il muro-schermo, oltre il ghigno della «mostruosa» stravaganza dello showbiz: per raccontare invece, sotto traccia, la predisposizione, umana troppo umana, alla prevaricazione dell'altro, all'annientamento, nel confronto che sempre diventa lotta, competizione, guerra, di qualcuno da sacrificare sull'altare del nostro, [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 aprile 2022
Valerio Caprara
Il Mattino

Con il doppio argentino Cohn-Duprat si balla un tango cinematografico all'arsenico. Banditi i luoghi comuni sull'arte e gli artisti, bandito il femminismo a ogni costo, banditi i messaggi edificanti, bandito il sorriso pietistico in favore del ghigno scostumato. I registi amici o meglio complici, infatti, anche in "Finale a sorpresa" (titolo originale: "Competencia oficial") fanno sfoggio della loro [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 aprile 2022
Júlia Gaitano Mendizabal
El Antepenultimo Mohicano

La satira si regge su un equilibrio delicato. Gli argentini Mariano Cohn e Gastón Duprat (Il cittadino illustre) sono due veterani, ma stavolta, rivolgendo il loro sguardo acuto al mondo del cinema, potrebbero essere stati imprecisi nei loro calcoli. Arrivato a ottant'anni, un imprenditore miliardario (José Luis Gómez) decide di finanziare un "grande film" per lasciare ai posteri una traccia.

venerdì 22 aprile 2022
Maria Lombardo
La Sicilia

Un film non finisce con la parola fine sui titoli di coda. Pieno di colpi di scena "Finale a sorpresa", in concorso alla Mostra di Venezia 2021, regia di Gaston Duprat e Mariano Cohn, distribuito da Lucky Red. Una satira del mondo del cinema con i capricci attoriali e le manie di grandezza di registi e produttori. La vita vera irrompe sul set e sconvolge con l'improvvisa notizia della malattia dell'attore [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 aprile 2022
Marco Contino
Il Mattino di Padova

La coppia di registi argentini Cohn-Duprat torna a farsi beffe dell'arte e dei suoi protagonisti. Dopo la letteratura (Il cittadino illustre, che valse a Oscar Martínez una Coppa Volpi a Venezia) e la pittura (Il mio capolavoro), è il cinema, questa volta, il bersaglio della loro satira velenosa, puntellata sulle manie, i vezzi e i capricci di attori e registi, in cui la compenetrazione tra realtà [...] Vai alla recensione »

venerdì 22 aprile 2022
Nicola Falcinella
La Provincia di Como

Quali sono le opere che si fanno ricordare e consegnano i loro autori alla memoria dei posteri? È l'interrogativo esistenziale che innesca "Finale a sorpresa", la bella commedia del duo argentino Gaston Duprat e Mariano Cohn già presentata in concorso alla scorsa Mostra del cinema di Venezia. Il ricco industriale farmaceutico Suarez sta per compiere 80 anni e vuole lasciare un segno del suo passaggio [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Roberto Nepoti
La Repubblica

In concorso a Venezia, Finale a sorpresa appartiene al filone del metafilm, o film sul cinema. Che ha dato capolavori come Effetto notte ma dove è facile, anche, inciampare nel tappeto della banalità. Ciò non accade al duo argentino Mariano Cohn e Gastón Duprat (Il cittadino illustre), grazie a un ottimo cast e a un buon numero di trovate divertenti.

giovedì 21 aprile 2022
Francesca Filiasi
Cult Week

Siete seduti. Su una panca, nella grande terrazza di una villa. Accanto a voi un uomo che non sopportate. Sopra di voi, un macigno del peso di svariati quintali a mezzo metro dalla vostra testa, sorretto solo da cinghie tenute su da una gru. Dietro di voi una matta che vi dice di rilassarvi. Il macigno ondeggia, il cielo è azzurro. Il macigno e molti altri oggetti, dal tubo di un'aspirapolvere a una [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Alessandra Levantesi
La Stampa

In genere i film sul cinema appassionano solo gli addetti ai lavori, ma Finale a sorpresa potrebbe rientrare nel gruppo delle rare eccezioni e conquistare i favori di un pubblico più vasto, vuoi per lo sfrontato piglio satirico, vuoi per l'eccellenza e l'accattivante fascino del trio di interpreti, ovvero la regista avanguardista Penelope Cruz, il vanesio divo hollywoodiano Antonio Banderas e l'altezzoso [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Antonio Banderas e Oscar Martinez, il bello aitante energico sbruffone per il mainstream e il saggio intellettuale interessato all'arte, nei ruoli di due mattatori si fronteggiano alle prove a tavolino e poi di scena per un film diretto da Penelope Cruz, a cui viene bene fare la celebrità mondiale della regia, qualche caricatura da perdonare. Tralasciando lo stratagemma poco verosimile del magnate [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Francesco Alò
Il Messaggero

Compiuti gli 80 anni il leader dell'industria farmaceutica argentina vuole lasciare un segno: «O faccio un ponte o finanzio un film». Opterà per la seconda ipotesi assumendo una squinternata regista, Lola Cuevas (Penélope Cruz), già nota per pellicole dai titoli spaventosi (La pioggia invertita, Bruma, Il vuoto). C'è da adattare un romanzo premio Nobel su due fratelli in lite e per rimanere in tema [...] Vai alla recensione »

giovedì 21 aprile 2022
Antonello Catacchio
Il Manifesto

Novello mecenate, ma anche un po' narciso, l'anziano e ricco industriale farmaceutico (Josè Luis Gómez) vuole lascia- re qualcosa che possa davvero rimanere, non un'eredità o un lascito, ma un'opera destinata a entrare nella storia dell'arte. Ha già creato una fondazione, con un magnifico edificio architettato con cura, teatro compreso, ma lui pensa davvero a qualcosa di più.

giovedì 21 aprile 2022
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un milionario ottantenne vuole produrre un film, trasposizione di un romanzo pagato caro. Lo affida alla vulcanica regista Lo- la (Cruz) che ingaggia Félix (Banderas) e Iván (Martinez) per i ruoli dei due fratelli protagonisti. Che mal si sopportano essendo agli antipodi, con una guerra dei nervi spassosa. Si ride e molto, grazie a battute azzeccate costruite a misura degli attori.

mercoledì 20 aprile 2022
Francesco Costantini
Asbury Movies

(Quasi) Tutto quello che avreste voluto sapere sul cinema e sulla frenesia del processo creativo, sul dietro le quinte, le idiosincrasie, le vanità sparse dei suoi protagonisti, Finale a sorpresa - Official Competition cerca di raccontarlo nel modo più satirico possibile. Il film spagnolo è diretto dalla coppia di argentini Mariano Cohn e Gastón Duprat, in sala ci va il 21 aprile 2022 distribuito da [...] Vai alla recensione »

martedì 19 aprile 2022
Pier Maria Bocchi
Film TV

No, non si tratta di «un esilarante "dietro le quinte" del cinema», come ci tiene a farci sapere la locandina. Troppo facile. Sai che originalità. Dovremmo ancora sorprenderci e divertirci con i «dietro le quinte del cinema»? Ah, che sbellicata. Proprio. Tanto che mi vergogno io stesso a suggerire di tornare a Truffaut (o all'Ottavio Fabbri di Movie Rush - La febbre del cinema: quello sì che era una [...] Vai alla recensione »

martedì 19 aprile 2022
Gianni Canova
We Love Cinema

La Coppa Volpi come miglior attrice a Venezia gliel'hanno data per Madres Paralelas di Pedro Almodovar, ma forse Penélope Cruz l'avrebbe meritata altrettanto (se non anche di più...) per il ruolo della regista Lola Cuevas nel film Finale a sorpresa/Competencia Oficial diretto dai registi argentini Mariano Cohn e Gastón Duprat (Il cittadino illustre, Il mio capolavoro).

venerdì 8 aprile 2022
Teresa Marchesi
Huffington Post

"È come un salvavita che scatta ovunque si viva una privazione di libertà": lo dice Vinicio Capossela in apertura di un documentario, "Bella Ciao", che riserva molte sorprese e una discreta quantità di emozioni, tutt'altro che nostalgiche. Uscirà in sala per tre giorni, dall'11 al 13 aprile, con I Wonder Pictures, e il 22 aprile sarà su Rai Tre. Diretto da Giulia Giapponesi e con il contributo di Andrea [...] Vai alla recensione »

venerdì 29 ottobre 2021
Luca Baroncini
Gli Spietati

I due registi argentini Gastón Duprat e Mariano Cohn hanno già dimostrato di essere interessati alla figura dell'artista fin dal loro debutto del 2008 (L'artista, appunto). Nel 2016, con Il cittadino illustre, la loro opera più celebrata, la sviscerano ulteriormente (il protagonista è uno scrittore premio Nobel) mostrando, con ironia e toni al limite del grottesco, ipocrisie e miserie dell'animo umano. [...] Vai alla recensione »

venerdì 17 settembre 2021
Maria Lucia Tangorra
Cineclandestino

Anche se i due autori dietro la macchina da presa sono argentini così come gran parte del cast è spagnolo, ci siamo sentiti di intitolare questo articolo in un francese comprensibile a tutti perché questa espressione rende ancora meglio - anche a livello di fonetica - rispetto a come lo diremmo in italiano. Competencia Oficial è stata una chicca di divertissement all'interno della selezione ufficiale [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 settembre 2021
Monia Manzo
Close-up

Competencia oficial disvela un mondo incredibile, quasi mitico, pur ricco di figure iconiche, a volte addirittura stereotipate, spesso non approfondite, soprattutto là dove virano in tonalità tragicomiche. E' ciò che invece compiono Mariano Cohn e Gaston Duprat con una regia doppia e con l'aggiunta del fratello Andres Duprat per la sceneggiatura, in un'opera che non è passata inosservata nel Concorso [...] Vai alla recensione »

martedì 14 settembre 2021
Pier Maria Bocchi
Film TV

Questo non è un film sull'Arte. Non è un film sulla verità della finzione, e neppure sulla finzione della verità. Questo non è un film sul cinema. È invece una vertiginosa messa in abisso della superficie e insieme della profondità delle cose, svolta in gag di comicità immobile e in uno spazio da performance (del corpo, della voce, del gesto, d'artista) che è un non-luogo di vuoti e di pieni, di distanze [...] Vai alla recensione »

lunedì 6 settembre 2021
Chiara Borroni
Cineforum

Gastón Duprat e Mariano Cohn lavorano da sempre sul mondo dell'arte e sulla difficoltà di vestire i panni dell'artista riconosciuto, di ricoprire un ruolo sociale, di distinguere il vero dal falso. Con Competencia oficial, esilarante commedia grottesca scritta e diretta di nuovo a quattro mani, ritornano su questi temi concentrando il discorso sul cinema, una forma d'arte che funziona secondo logiche [...] Vai alla recensione »

domenica 5 settembre 2021
Adriano De Grandis
Il Gazzettino

Sempre in Concorso è passato anche "Competencia oficial" della coppia argentina Gastón Duprat e Mariano Cohn, che si erano fatti notare soprattutto a Venezia con "Il cittadino illustre" che qualcuno ricorderà in gara 5 anni fa (Oscar Martinez, presente anche in questo film, vinse la Coppa Volpi). La coppia mantiene quel sarcasmo puntiglioso e sostanzialmente dal bersaglio facile anche in questa storia, [...] Vai alla recensione »

domenica 5 settembre 2021
Antonello Catacchio
Il Manifesto

Un anziano e ricco industriale farmaceutico (Josè Luis Gómez) vuole lasciare dietro di sé un segno indelebile, qualcosa che possa davvero rimanere. Sì, c' è una fondazione, con un magnifico edificio, teatro compreso, ma lui pensa a qualcosa di più. Un film, per esempio. Non ha problemi economici, vuole il meglio. Acquista i diritti di un bestseller, che non ha letto, sulla rivalità tra due fratelli, [...] Vai alla recensione »

domenica 5 settembre 2021
Francesco Alò
Il Messaggero

Di grande personalità invece, sempre in Concorso l' esilarante Competencia Oficial dei geni della satira moderna Duprat e Cohn (trionfo qui nel 2016 con Il cittadino illustre) ancora sbeffeggianti gli artisti e la loro prosopopea. Squinternata regista (Penelope Cruz) scrittura attori opposti (Maestro snob Oscar Martinez e Star superficiale Antonio Banderas) per film su fratelli rancorosi.

sabato 4 settembre 2021
Antonio D'Onofrio
Sentieri Selvaggi

Una delle soluzioni standard nello schema della commedia, e del cinema tout court a dire il vero, consiste nel mettere a confronto due caratteri antitetici, portatori di una visione del mondo agli antipodi. È quanto provano a fare Mariano Cohn e Gastón Duprat in Competencia oficial, che avvisa sin dal titolo sul movimento portante della storia, due attori di formazione opposta, il divo hollywoodiano [...] Vai alla recensione »

sabato 4 settembre 2021
Serena Nannelli
Il Giornale

Competencia Oficial, il film in concorso presentato oggi alla 78esima Mostra del cinema di Venezia è un vero spasso. Difficile ricordare altre proiezioni recenti con risate tanto sincere in una sala gremita di giornalisti e critici. Diretto dagli argentini Mariano Cohn e Gastón Duprat, che nel 2016 avevano partecipato al Festival con "Il cittadino illustre", "Competencia Oficial" vede riunita la coppia [...] Vai alla recensione »

sabato 4 settembre 2021
Daria Pomponio
Quinlan

Ah, il cinema, arte della falsificazione, magnifico inganno a cui ci si sottopone volontariamente. Ne sanno qualcosa i cinefili e le varie professionalità che popolano le sale dei grandi festival internazionali, per non parlare poi dei fan osannanti in attesa dei red carpet. Conoscono in ogni dettaglio queste pulsioni ossessive e tutto ciò che vi gira intorno i due registi argentini Gastón Duprat e [...] Vai alla recensione »

sabato 4 settembre 2021
Valerio Sammarco
La Rivista del Cinematografo

Cinque anni dopo aver sorpreso con Il cittadino illustre, Gastón Duprat e Mariano Cohn tornano in gara a Venezia con Competencia Oficial (Competizione ufficiale, per l'appunto). E, ancora una volta, considerando anche il più recente Il mio capolavoro (nel 2018 sempre al Lido, ma Fuori Concorso, diretto in quel caso solamente da Duprat), declinano in commedia arguta la riflessione sull'essenza dell'arte, [...] Vai alla recensione »

sabato 4 settembre 2021
Michele Anselmi
Cinemonitor.it

Pure una Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile finisce dentro un micidiale tritatutto meccanico in "Competencia Oficial", il nuovo film, in concorso, dei registi argentini Mariano Cohn e Gastón Duprat. Chissà se è la stessa coppa che proprio a Venezia vinse l'attore Oscar Martínez nel 2016 per la precedente commedia dei due, "Il cittadino illustre".

sabato 4 settembre 2021
Ilaria Falcone
NonSoloCinema

Mariano Cohn e Gastón Duprat, già in Concorso a Venezia 73 con Il cittadino illustre tornano al Lido, nuovamente in Concorso, con una commedia dalla satira acida e feroce sul mondo del Cinema. Un miliardario, come regalo per i suoi 80 anni, decide di produrre un film, un grande film, quelli con un super cast, quelli che vanno ai Festival. Acquisisce i diritti di un romanzo scritto da un Premio Nobel, [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
mercoledì 30 marzo 2022
 

Regia di Mariano Cohn, Gastón Duprat. Un film con Penélope Cruz, Antonio Banderas, Irene Escolar, Melina Matthews, Manolo Solo. Da giovedì 21 aprile al cinema. Guarda il trailer »

MOSTRA DI VENEZIA
sabato 4 settembre 2021
Marianna Cappi

Una commedia sulla feroce rivalità tra due attori con un talento enorme ma un ego ancora più grande. Vai all'articolo »

TRAILER
lunedì 2 agosto 2021
 

Regia di Mariano Cohn, Gastón Duprat. Un film con Penélope Cruz, Antonio Banderas, Irene Escolar, Melina Matthews, Manolo Solo. Prossimamente al cinema. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati