Tommaso

Film 2019 | Drammatico

Titolo originaleTommaso
Anno2019
GenereDrammatico
ProduzioneItalia
Regia diAbel Ferrara
AttoriWillem Dafoe, Anna Ferrara, Cristina Chiriac .
TagDa vedere 2019
MYmonetro 3,17 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Abel Ferrara. Un film Da vedere 2019 con Willem Dafoe, Anna Ferrara, Cristina Chiriac. Titolo originale: Tommaso. Genere Drammatico - Italia, 2019, - MYmonetro 3,17 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Tommaso tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 maggio 2020

Un americano emigrato a Roma.

Consigliato sì!
3,17/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 3,50
PUBBLICO 3,02
CONSIGLIATO SÌ
Un film pieno di tenerezza e di empatia, un'autocritica schietta e il ritratto della fragilità del suo autore.
Recensione di Paola Casella
mercoledì 22 maggio 2019
Recensione di Paola Casella
mercoledì 22 maggio 2019

Tommaso è un regista newyorkese trasferitosi a Roma dove vive con Nikki, la moglie moldava di qualche decennio più giovane, e la loro bambina di tre anni, Di Di. Sta cercando ispirazione per il suo prossimo film e intanto svolge quotidiane pratiche di yoga e di meditazione che lo aiutano a tenersi lontano dalla droga e dall'alcol. Ma a destabilizzarlo sopraggiunge la gelosia per Nikki, giovane donna indipendente che sfugge al desiderio del suo compagno di proteggerla.

Abel Ferrara racconta la sua vita e la sua uscita dal tunnel dell'addiction (non a caso il titolo di un suo film) mescolando documentario e finzione, e compie la scelta più naturale, quella di affidare il personaggio di Tommaso al suo attore feticcio, Willem Dafoe, che tra l'altro si è trasferito da New York a Roma anche prima del regista di Fratelli e de Il cattivo tenente.

Dafoe sta a Ferrara in Tommaso come Banderas sta a Almodovar in Dolor y Gloria e in entrambi i casi si respira un grande affetto e una profonda conoscenza reciproca. Dafoe riesce ad impersonare la gestualità, la voce roca e il fraseggio sconnesso di Ferrara senza mai farne una caricatura. La sua recitazione è onesta e spoglia, così come dolorosamente nudo è il modo in cui Ferrara espone le proprie mancanze e debolezze attraverso il suo alter ego cinematografico.

Tommaso attraversa una Roma trasfigurata eppure profondamente riconoscibile, filtrata attraverso lo sguardo amorevole del suo cittadino acquisito che riesce a vedere la poesia anche nel degrado della Capitale. Ed è ancora più amorevole lo sguardo con cui Ferrara inquadra la propria compagna e la propria figlia che interpretano i ruoli di Nikki e Di Di: le accarezza, le studia, le lascia libere davanti all'occhio predatorio dell'obbiettivo.

Ed è la mano registica il maggior valore di un film per certi versi scombinato ma sempre generoso, autentico nella sua finzione, franco nel ritratto di un uomo avanti con gli anni e in balia delle proprie emozioni. Quella mano e quello sguardo seguono Tommaso attraverso le strade e i bar del quartiere, dentro il ritrovo degli Alcolisti Anonimi, durante gli esercizi per tenere a bada i demoni interiori, al parco insieme alla sua bambina. Qui al Dolore e alla Gloria si abbina la Ricerca della Verità, e di un equilibrio da rinegoziare ogni giorno.

Torna il tema più spesso esplorato da Abel Ferrara, ovvero la colpa e la ricerca di una redenzione impossibile: la scena in cui «Tommaso» ricorda il modo in cui ha abbandonato uno dei suoi due figli adottivi quando era in preda alle droghe e all'alcol è davvero straziante.
Tommaso è anche una riflessione sui limiti del corpo e della mente e sui fantasmi che affollano la mente di un uomo che entra nella terza età senza aver mai del tutto superato la prima. È l'esplorazione impietosa di una mascolinità disorientata, gelosa del femminile in quanto tale, dell'intimità escludente fra una madre, una figlia e una nonna, di una virilità sessualmente frustrata, affamata e bisognosa. Racconta la paura della solitudine, e tutte le paure che compaiono nella terza parte della vita, come quella evocata da una lampadina che improvvisamente non si accende più. E rappresenta l'empasse creativa di un artista che ha imparato ad amare la quotidianità e a desiderare soprattutto di prendersi cura delle persone care.

Al netto degli eccessi tipici di Ferrara, come un cuore pulsante estratto ancora caldo dal petto o un'uccisione sacrificale, Tommaso è un film pieno di tenerezza e di empatia, un'autocritica schietta e il ritratto di una fragilità sempre a rischio di ricadere nel baratro.

Sei d'accordo con Paola Casella?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
venerdì 26 febbraio 2021
Dandy

Coinvolgendo la moglie Cristina e la figlia Anna,Ferrara ambienta nel quartiere romano di Esquilino un ritratto della propria carriera ed esistenza,con Dafoe(molto bravo) che oltre ad interpretarne l'alter ego richiama in un paio di sequenze "L'ultima tentazione di Cristo".Vuole riflettere sui fallimenti passati e l'astinenza dagli eccessi come una condanna per l'artista che [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 24 maggio 2019
Francesco Ruzzier
Cineforum

Abel Ferrara col cuore in mano. Letteralmente. Con Tommaso il regista americano si mette in scena, si auto-analizza e dà vita alle proprie ossessioni quotidiane, alle proprie paure ed emozioni. Si affida all'espressività dell'alter ego Willem Dafoe, coinvolge la moglie e la figlia, facendone il centro attorno a cui si scatena un uragano di disperazione.

mercoledì 22 maggio 2019
Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Oggetto di una recente, meritatissima, retrospettiva completa al Museum of Modern Art di New York, Abel Ferrara è a Cannes con Tommaso, un film italiano, affascinante e introspettivo, curiosamente non lontano dalla vena dell'Almodovar di Dolor y gloria (uno dei titoli favoriti per Palma d'oro, a sentire l'establishment critico internazionale) e, paradossalmente, persino da quella dell'Eastwood di The [...] Vai alla recensione »

giovedì 18 febbraio 2021
Marco Catenacci
Gli Spietati

Con ogni probabilità, Tommaso inaugura una nuova e definitiva (e testamentaria?) fase nell'elettrico percorso artistico di Abel Ferrara. Riducendo infatti all'osso la sovrastruttura narrativa e abbandonando in modo così plateale qualsiasi filtro che vada oltre la sfacciata evidenza dell'alter ego Willem Dafoe (moglie e figlia di Tommaso sono interpretate dalla moglie e dalla figlia di Ferrara, la casa [...] Vai alla recensione »

giovedì 23 maggio 2019
Pietro Masciullo
Sentieri Selvaggi

Una panoramica discendente inquadra le finestre interne di un palazzo, poi giù sino al portone d'entrata aperto da un uomo (è Willem Dafoe, si muove come Abel Ferrara, ma si chiama come l'amico scomparso Tommaso Borgstrom) che prima attravera una zona quasi completamente al buio e poi arriva finalmente alla luce di un cortile assolato salendo quelle scale.

martedì 21 maggio 2019
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Le ossessioni, i fantasmi, la dipendenza. Abel Ferrara torna sui temi che l'hanno reso indimenticabile ma la forza espressiva dei suoi film memorabili resta un ricordo. In ogni caso Tommaso, a Cannes fuori concorso, è un'opera che rivela il tentativo di un ritorno "in big", per quanto location (la Roma dove attualmente il cineasta risiede) e atmosfere poco si adattino al sentimento torbido che resta [...] Vai alla recensione »

martedì 21 maggio 2019
Daria Pomponio
Quinlan

Tommaso è un artista italo-americano che vive a Roma insieme alla moglie europea Kiki e alla figlia Didi. Non è poi così sacrilego né irriverente parafrasare il titolo del celebre romanzo di Philip K. Dick "Confessioni di un artista di merda" per definire Tommaso, il nuovo lavoro di Abel Ferrara. Presentato fuori concorso a Cannes 2019, dove sembra dialogare direttamente con il sin troppo osannato [...] Vai alla recensione »

NEWS
TRAILER
mercoledì 20 maggio 2020
 

Regia di Abel Ferrara. Un film con Willem Dafoe, Anna Ferrara, Cristina Chiriac. Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati