•  
  •  
Apri le opzioni

Pierfrancesco Favino

Pierfrancesco Favino è un attore italiano, produttore, è nato il 24 agosto 1969 a Roma (Italia). Al cinema il 10 febbraio 2022 con il film Corro da te.
Nel 2020 ha ricevuto il premio come miglior attore al David di Donatello per il film Il traditore. Dal 2006 al 2020 Pierfrancesco Favino ha vinto 10 premi: David di Donatello (2006, 2012, 2020), Festival di Venezia (2020), Nastri d'Argento (2006, 2012, 2019, 2020), Roma Fiction Fest (2007, 2009). Pierfrancesco Favino ha oggi 52 anni ed è del segno zodiacale Vergine.

Romanzo cinematografico

A cura di Fabio Secchi Frau

Siamo rimasti stupiti nel vederlo in un ruolo così oscuro. Lui che di solito è sempre sorridente, un po' impacciato, ma molto sicuro, ha vestito i panni più positivi dell'italiano medio. E dopo aver inscenato performance degne di lode, Placido decide di sporcargli gli abiti di sangue e sudore, di mettergli in bocca le urla della ribellione sociale e la sussurrata ambizione. Piefrancesco Favino indossa così il suo ruolo più bello, quello di un'ombra che sta dietro a una mano che vuole afferrare Roma nella sua morsa di terrore e di delinquenza. E scrive il primo capitolo di un romanzo criminale che ha fatto applaudire critica e pubblico. È un mostro del nostro cinema. Aprite gli occhi...

Formazione e anni giovanili a teatro, televisione e cinema
Dopo essersi diplomato all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico, segue qualche corso di perfezionamento diretto da Luca Ronconi e una manciata di seminari di recitazione che lo porteranno a teatro diretto da Luigi Proietti ne "Il dramma della gelosia", seguito da "Verso Pee Gynt", "Quel pasticciaccio brutto...", "Davila Roa" e "I Fratelli Karamazov", tutti per la regia di Ronconi. Passa poi alla televisione interpretando il film tv Una questione privata (1991) di Alberto Negrin, con Luca Zingaretti. Poi, entra nel cast della serie tv italiana Amico mio (1993) di Paolo Poeti (e nel suo seguito) nel ruolo di Giuseppe "Beppe" Vanni.
L'esordio cinematografico avviene nel 1995, quando Lino Capolicchio lo inserisce nel film Pugili, con Antonella Attili. Da quel momento in poi comincerà a recitare per diversi registi, molti dei quali anche alla loro opera prima. Per Stefano Reali interpreta In barca a vela contromano (1997), passa poi al cinema d'autore di Marco Bellocchio con Il principe di Homburg (1997). Recita perfino in un film tv americano Bonanno: A Godfather's Story (1999) di Michel Poulette, accanto a Martin Landau.
Ricky Tognazzi lo sceglie per I giudici - Vittime eccellenti (1999), poi passa alla fiction, quella religiosa, entrando nel cast di Padre Pio (2000) di Carlo Carlei, che vede Sergio Castellitto nei panni del frate con le stigmate.

Anni del successo ed esordio in America
Dopo essere entrato nel cast de La carbonara (2000) di Luigi Magni, sceglie L'ultimo bacio (2000) di Gabriele Muccino, nella parte, quasi invisibile (ma non troppo) di un amico di Stefano Accorsi che vede nel matrimonio e nell'unione duratura di un uomo e di una donna una ribellione al conformismo di oggi. Seppur brevissima, la sua recitazione è intensa e illuminante. Bersagliere nella miniserie tv Cuore (2001), reindossa i panni del soldato nel bellico El Alamein (2002) di Enzo Monteleone. Il ruolo del padovano sergente Rizzo, fra noia, mancanza d'acqua e dissenteria, gli procura una nomination ai David di Donatello come miglior attore non protagonista.
Da zero a dieci (2002) di Luciano Ligabue e il film tv Gli insoliti ignoti (2003) arricchiscono la sua filmografia, come del resto riluce Le chiavi di casa (2004) di Gianni Amelio. E dopo il mediocre Mariti in affitto (2004) con Maria Grazia Cucinotta, fa incetta di premi con Romanzo criminale (2005) di Michele Placido nel ruolo de "Il libanese", criminale della banda della Magliana che ha come unico sogno quello di conquistare Roma in una morsa di racket, prostituzione e spaccio di stupefacenti. Impossibile non premiarlo con il David per il miglior attore non protagonista e il Nastro d'Argento come miglior attore protagonista.
Fra i fondatori dell'Actor's Center di Roma, torna alle origini, diretto ancora una volta da Negrin per la fiction Gino Bartali - L'intramontabile (2006) e cerca la strada americana, all'inizio nella piccola parte di un bronzeo Cristoforo Colombo in Una notte al museo (2006) di Shawn Levy e poi nella parte dell'oscuro Lord Glozelle ne Le Cronache di Narnia - Il principe Caspian (2008).

Gli anni recenti
Ma non dimentica l'Italia, e dopo aver recitato per Giuseppe Tornatore ne La sconosciuta (2006), interpreta un intenso omosessuale in lutto in Saturno contro (2006) di Ferzan Ozpetek.
Nel 2008 lo vediamo ne L'uomo che ama di Maria Sole Tognazzi, dove interpreta Roberto, in Pane e libertà di Alberto Negrin e nel film di Spike Lee che racconta la tragedia dei soldati americani nel peasino toscano di S. Anna di Stazzema durante la Seconda Guerra Mondiale, Miracolo a Sant' Anna.
Nel 2009 torna in America per recitare nel thriller diretto da Ron Howard e basato sull'omonimo romanzo best-seller di Dan Brown, Angeli e Demoni.
Nel 2010 è ancora protagonista con ben tre film: Figli delle stelle di Lucio Pellegrini, Cosa voglio di più di Silvio Soldini e con il sequel de L'ultimo Bacio di Gabriele Muccino, Baciami ancora. Poi Lucio Pellegrini ne fa il cardine delle proprie creazioni, rendendolo protagonista della commedia La vita facile (2011). L'anno successivo è il protagonista del drammatico L'industriale, nel quale recita al fianco di Carolina Crescentini e del poliziesco ACAB - All Cops Are Bastards, nel quale viene diretto da Stefano Sollima. Partecipa, inoltre, alla commedia Posti in piedi in paradiso, diretto da Carlo Verdone, nel ruolo di un padre separato che condivide un appartamento con altri due amici per far fronte alle difficoltà economiche. È inoltre nel cast del drammatico Romanzo di una strage, film diretto da Marco Tullio Giordana che racconta i retroscena della stage di Piazza Fontana e dell'inizio dei cosiddetti anni di piombo.
Torna a lavorare a Hollywood per Ron Howard in Rush, film sul duello tra Niki Lauda e James Hunt; e nel 2015 lavora ancora per Stefano Sollima in Suburra. Nel 2016 è Niccolò Polo, il padre di Marco, nella serie americana Marco Polo diretta da John Fusco in streaming su Netflix, e lavora per Roberto Andò nel film Le confessioni. Nel 2017 è diretto da Simone Godano nella commedia Moglie e marito, in cui in seguito a uno scambio di identità con la moglie entrerà nel corpo di Kasia Smutniak.
Dopo la partecipazione al film di Muccino A casa tutti bene (2018), nel 2019 veste i panni di Tommaso Buscetta ne Il traditore di Bellocchio (ruolo che gli vale il David di Donatello) e quelli di Craxi in Hammamet di Gianni Amelio.
Nel 2020 è protagonista di Padrenostro di Claudio Noce e torna nei panni del moschettiere in Tutti per 1 - 1 per tutti, ancora una volta diretto da Giovanni Veronesi.
Tra le più recenti interpretazioni troviamo Gli anni più belli di Muccino, Il colibrì di Francesca Archibugi tratto da Veronesi e Promises, diretto da Amanda Sthers.
Doveroso ricordare che non sbaglia nulla nei confronti della sua recitazione. Non è ancora un mito, ma lasciatelo fare. La critica e il pubblico non vedono l'ora di scoprire quali altri risvolti professionali porterà la sua carriera.

Prossimi film

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2021), 113 min.
Commedia, (Italia - 2020), 129 min.
Biografico, Drammatico - (Italia - 2020), 126 min.
Drammatico, (Italia - 2020), 120 min.
Drammatico, (Italia - 2019), 148 min.
Drammatico, (Italia - 2018), 105 min.

Focus

INCONTRI
lunedì 5 febbraio 2018
Alessandra Vitali

A casa tutti bene è la storia di una grande famiglia che si ritrova a festeggiare le Nozze d'Oro dei nonni sull'isola dove questi si sono trasferiti a vivere. Un'improvvisa mareggiata blocca l'arrivo dei traghetti e fa saltare il rientro previsto in serata costringendo tutti a rimanere sull'isola e a fare i conti con loro stessi, con il proprio passato, con gelosie mai sopite, inquietudini, tradimenti,  paure e anche improvvisi e inaspettati colpi di fulmine

NETFLIX
giovedì 10 marzo 2016
Paola Casella

Pierfrancesco Favino è imponente anche fisicamente, e non si può parlare della sua carriera a prescindere dalla sua fisicità: importante, sensuale, mediterranea.

Favino ha sempre avuto l'intelligenza di usare la sua fisicità per dare corpo, letteralmente, alle sue caratterizzazioni, diventando uno dei pochi attori italiani contemporanei in grado di usare ogni parte della propria anatomia per costruire l'identità specifica di ciascun personaggio.

APPROFONDIMENTI
martedì 9 settembre 2014
Marzia Gandolfi

Non è nuovo ai cattivi Pierfrancesco Favino, volto criminale del Libano della Magliana (Romanzo criminale), agente antisommossa della Polizia che ripulisce gli stadi e 'scarica' sugli ultras (ACAB), industriale senza palle e senza scrupoli nella Torino di Giuliano Montaldo (L'industriale). Eppure questa volta e dentro l'opera prima di Michele Alhaique, il suo villain abdica le tinte forti e si converte alla sfumatura, scivolando gradualmente da un colore a un altro

INCONTRI
lunedì 23 gennaio 2012
Ilaria Ravarino

C'è chi lo paragona a L'odio di Mathieu Kassovitz e chi torna a ragionare sui poliziotteschi dell'Italia anni '70, Roma a mano armata di Umberto Lenzi, La polizia incrimina, la legge assolve di Enzo Castellari. Chi se la prende perché con questi film invece non c'entra niente, e pare piuttosto un Romanzo criminale al contrario, fatto di guardie farabutte quanto i criminali che dovrebbero acchiappare

News

Regia di Amanda Sthers. Un film con Kelly Reilly, Jean Reno, Cara Theobold, Pierfrancesco Favino, Deepak Verma....
Il seguito di Moschettieri del re. Una favola per bambini e una metafora per grandi. 
Regia di Giovanni Veronesi. Un film con Pierfrancesco Favino, Margherita Buy, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini, Rocco...
Il film di Chloé Zhao si è aggiudicato il premio più ambito della 77.ma Mostra del Cinema di Venezia.
Regia di Claudio Noce. Un film con Pierfrancesco Favino, Barbara Ronchi, Marco Pancrazi, Francesco Gheghi, Mattia Garaci....
Tornano i mitici eroi di Francia diretti da Giovanni Veronesi. 
Regia di Claudio Noce. Un film con Pierfrancesco Favino, Barbara Ronchi, Marco Pancrazi, Francesco Gheghi, Mattia Garaci....
La 18esima edizione del Festival si svolgerà dal 4 al 9 agosto 2020 sia a Casacalenda (CB) che in streaming su...
18 candidature per il film di Bellocchio, seguito da Il primo Re e Pinocchio (15). A Parasite il David come...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
L'attore racconta a MYmovies.it la straordinaria esperienza sul set, il rapporto con il suo Craxi e quanto è...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
Con Pierfrancesco Favino sul set del film. Dalla lettura della sceneggiatura alle prove di dizione, fino alle...
Gianni Amelio e Pierfrancesco Favino raccontano il tramonto del controverso leader socialista. Da giovedì 9...
Regia di Gianni Amelio. Un film con Pierfrancesco Favino, Livia Rossi, Luca Filippi, Silvia Cohen, Alberto Paradossi. Da...
Regia di Gabriele Muccino. Un film con Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart, Claudio Santamaria,...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati