•  
  •  
Apri le opzioni

Brad Pitt

Brad Pitt (William Bradley Pitt) è un attore statunitense, produttore, produttore esecutivo, è nato il 18 dicembre 1963 a Shawnee, Oklahoma (USA).
Nel 2020 ha ricevuto il premio come miglior attore non protagonista al NSFC Awards per il film C'era una volta... a Hollywood. Dal 1996 al 2020 Brad Pitt ha vinto 9 premi: BAFTA (2020), Critics Choice Award (2020), Festival di Venezia (2007), Golden Globes (1996, 2020), NSFC Awards (2020), NYFCCA (2011), Premio Oscar (2020), SAG Awards (2020). Brad Pitt ha oggi 58 anni ed è del segno zodiacale Sagittario.

In un quarto d'ora nasce una stella

A cura di Fabio Secchi Frau

Anche se le teenagers di allora urlavano al nuovo James Dean, lui si è sempre tenuto alla larga dal grande mito del cinema e ha preferito scontrarsi, come nuovo idolo, con un uscente Tom Cruise e con un entrante Leonardo DiCaprio. Un attore monumentale, innanzitutto per la bellezza, che con straordinario realismo, stile e particolari mutazioni fisionomiche (tatuaggi, deformazioni fisiche, denti marci, capigliature selvagge, piercing quasi primitivi) è riuscito a entrare in diversi personaggi, mettendo in ognuno di essi quel po' di glamour alla Brad Pitt che lo distingueva dal resto della ciurmaglia di Hollywood.

L'esordio come attore e i primi ruoli importanti
Figlio di un proprietario di una ditta di trasporti e di una consulente liceale, Brad Pitt è un semplice ragazzo dell'Oklahoma, che però è cresciuto a Springfield, nel Missouri, dove ha frequentato prima il Kickapoo High School, poi la University of Missouri, che ha lasciato per seguire gli studi di recitazione con Roy London. Appassionato di sport, di musica e - stenterete a crederlo - giornalismo, ha iniziato a lavorare subito dopo aver lasciato l'università, trasferendosi in California, dove ha fatto un numero incredibile di lavori: dal trasportatore di frigoriferi al pollo gigante che reclamizzava la catena di ristoranti El Pollo Loco, ma (cosa ancora più stupefacente) il gigolò di lusso (si dice che Cher sia stata fra le sue clienti). Mestiere (più vecchio del mondo) che ha esercitato tenendosi ben lontano dalla maitresse bomba di Hollywood Heidi Fleiss, che lo voleva nelle sue file.
Sciupafemmine già da giovanissimo, inizia una relazione con l'attrice Shalane McCall nel 1987, anno in cui debutta anche come attore in La fine del gioco di Peter Werner, con Charlie Sheen. Da quel momento in poi apparirà principalmente sul piccolo schermo in ruoli mediocri e invisibili come: il Randy di Dallas, il Chuck di Segni particolari: genio, il Rick di Freddy's Nightmares - A Nightmare on Elm Street: The Series e il Jeff de Genitori in blue jeans. Lasciata la McCall, si consola fra le braccia di altre due attrici: Jill Schoelen e Robin Givens. Nel frattempo, continuerà la sua ascesa verso la celebrità partecipando a vari provini, fra cui quello per Schegge di follia (1989), dove sarà giudicato "troppo dolce" per il ruolo che doveva ricoprire e che poi andrà a Christian Slater. Compagno di Juliette Lewis, conosciuta sul set del film tv Vite dannate (1990) - e che ritroverà anche in Kalifornia (1993) - partecipa al provino per Thelma & Louise di Ridley Scott e vince il ruolo, strappandolo a William Baldwin. Gli bastano quindici minuti per diventare famoso nei panni del cowboy J.D., autostoppista e mascalzone che, dopo aver fatto provare il primo orgasmo multiplo a Geena Davis, le deruba tutto, piantandola in asso. In un quarto d'ora è nata una stella.

Gli anni dell'affermazione
Balza come protagonista nel film del mitico Tom DiCillo Johnny Suede (1991), dove sfoggia una pettinatura a ciuffo strepitosa, passa poi ad un più serio Robert Redford che lo definirà "la versione cavernicola di James Dean", che lo dirigerà in In mezzo scorre il fiume (1992), dove conoscerà Buck Simmonds, con il quale vivrà assieme per un lunghissimo periodo dopo la separazione dalla Lewis (si vocifera fra l'altro che i due amici siano stati amanti). Fuga dal mondo dei sogni (1992), Una vita al massimo (1993) di Tony Scott (che lo rivorrà anche in Spy Game, 2001), ma particolarmente Vento di passioni (1994) di Edward Zwick ne affermano lo status di Star, coronato anche dalla sua prima nomination ai Golden Globe come miglior attore protagonista nel film drammatico di Zwick.

I primi grandi successi
Intervista col vampiro (1994) di Neil Jordan diventa un set galeotto, perché avrà l'occasione di frequentare in maniera più approfondita, l'attrice Thandie Newton, anche se si fidanzerà, per una manciata di anni, con Gwyneth Paltrow. L'esercito delle dodici scimmie (1995) di Terry Gilliam e il ruolo di uno schizoide nevrotico chiuso in un manicomio gli frutteranno la sua prima nomination all'Oscar come miglior attore non protagonista e anche il primo Golden Globe nella stessa categoria. E, dopo aver rifiutato il ruolo di un astronauta in Apollo 13 (1995), accetta invece Seven (1995) di David Fincher che sarà il suo film più bello.
Passa da un set all'altro in una maniera vorticosa, mettendo a punto una serie di successi che lo innalzeranno sempre più nelle classifiche di uomo più sexy del mondo, nonché più esibizionista (si dice che durante una sera, abbia fatto a Malibu uno strip tease pubblico integrale, costatogli 450 dollari di multa). Reciterà assieme al nostro Vittorio Gassman in Sleepers (1996) di Barry Levinson, poi passerà al buddista Sette anni in Tibet (1997) di Jean-Jacques Annaud, per il quale ruolo verrà bandito per sempre dalla Cina. L'ombra del diavolo (1997) e Vi presento Joe Black (1997), rispettivamente nel ruolo di un terrorista dell'IRA e della Morte, fanno sospirare il pubblico femminile, anche se a fregiarsi della sua compagnia saranno le attrici Sonita Henry e Claire Forlani.

Seven, Fight club, Ocean's eleven e il matrimonio con Jennifer Aniston
La maschera di playboy gli scivola dal viso quando incontra Jennifer Aniston, l'attrice e star del mitico serial tv Friends (all'interno del quale, in un episodio reciterà anche una piccola parte). Sposa la Aniston il 29 luglio 2000 e disegna lui stesso, in collaborazione con Damiani, l'anello nuziale che poi verrà messo sul mercato. I due saranno la coppia più invidiata e chiacchierata d'America per tutto il nuovo millennio.
Fincher, che tanto lo aveva reso famoso con Seven, lo dirige accanto a Edward Norton e Helena Bonham Carter nel violentissimo Fight Club (1999), per il quale rifiuterà Matrix (1999) e Il mistero di Sleepy Hollow (1999) di Tim Burton (al quale rifilerà un secondo no nel 2005 per Charlie e la Fabbrica di Cioccolato), ma incasserà anche il pugno di un clamoroso insuccesso come The Mexican - Amore senza la sicura (2000) di Gore Verbinski, pellicola che sanciva la profonda amicizia fra lui e Julia Roberts.
Dopo avere visto Lock & Stock - Pazzi scatenati (1998) di Guy Ritchie, chiede al regista di poter recitare in un suo film. È per questo motivo che lo troviamo nel testosteronico cast di Snatch - Lo strappo (2000). Arriva poi Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco (2001) di Steven Soderbergh, remake di Colpo grosso con Frank Sinatra e la sua banda, che confermerà una volta per tutte il suo spirito altamente glamour, tanto da essere presente anche nei due seguiti del film e per un altro film di Soderbergh, il flop Full Frontal (2002). Dietro la cinepresa di Ocean's Eleven, conosce George Clooney, con il quale instaurerà un profondo legame di amicizia, confermato dal cameo che Brad Pitt fa nel primo film da regista di Clooney Confessioni di una mente pericolosa (2002).
Dopo aver doppiato Sinbad nella versione americana del cartone animato Sinbad - La leggenda dei sette mari (2003), cominciano i primi scricchiolii del suo matrimonio, uditi quando viene pizzicato con la calda compagnia dell'attrice April Florio che si disse essere la sua amante. La gelosia della Aniston è alle stelle, tanto che l'attrice lo segue perfino sul set di Troy (2004) di Wolfgang Petersen, dove il maritino veste i mitologici ed epici panni di Achille, instaurando una buona amicizia con Paride, interpretato da un mingherlino Orlando Bloom.

La relazione con Angelina Jolie, i film impegnati e il riconoscimento come miglior attore a Venezia
Rifiutato il ruolo di Darcy in Orgoglio & Pregiudizio (2004), viene scelto per interpretare Mister Smith nella pellicola d'azione Mr. & Mrs. Smith (2005) di Doug Liman. E mai set fu più galeotto! La sua compagna di lavoro, Angelina Jolie, fa letteralmente perdere la testa al bel Pitt che intreccia con lei una relazione clandestina, chiaramente scoperta dai paparazzi. Il matrimonio della Aniston ha vita brevissima, la Jolie ha ormai usurpato il suo posto e nel 2005 il loro matrimonio si conclude con un clamoroso divorzio. La Aniston troverà conforto - paradossalmente - fra le braccia di Vince Vaughn che ha lavorato con Pitt proprio nel suddetto film.
Brad, per dimostrare che fa veramente sul serio, adotta i due figli della Jolie, il cambogiano Maddox e l'etiope Zahara, poi dalla loro unione nasce Shiloh Nouvel Jolie-Pitt, i gemellini Knox e Vivienne e l'ultimo adottato, il vietnamita Pax. Diventato papà, in Brad Pitt scorre nuova linfa e tralascia le pellicole più commerciali per qualcosa di più intellettuale, entrando nel cast di Babel (2006) di Alejandro Gonzalez Inarritu, in cui interpreta un turista americano, la cui moglie viene accidentalmente colpita dallo sparo di un fucile. Il ruolo gli offre la candidatura ai Golden Globe per la migliore interpretazione maschile non protagonista. Rifiuta però il ruolo di Colin Sullivan per The Departed - Il bene e il male (2006) di Martin Scorsese e nonostante il matrimonio finito con la Aniston, i due continuano a produrre film con la loro Plan B, la compagnia di produzione cinematografica da loro creata.
Nel 2007, stringe fra le mani la Coppa Volpi, premio della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, come miglior attore per il ruolo del bandito Jesse James in L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford (2006) e passa sotto l'occhio dei fratelli Coen per Burn After Reading (2008) con John Malkovich.
Nel 2009 lo troviamo ancora in un ambizioso film di David Fincher Il curioso caso di Benjamin Button, la storia di un uomo che nasce vecchio e muore giovane con la storia d'America a fare da scenario: da una novella di Fitzgerald una sceneggiatura di Eric Roth che scrisse anche quella di Forrest Gump di Robert Zemeckis. Brad lavora poi con Quentin Tarantino in Bastardi senza gloria (2009), è l'eccellente protagonista di The Tree of Life (2010) di Malick e presta la voce nel film d'animazione Megamind (2010). Nel 2012 ancora un film vincente per carriera ed interpretazione: si tratta di L'arte di vincere, diretto da Bennett Miller. Lo stesso anno è il criminale protagonista del film Cogan - Killing Them Softly di Andrew Dominik, che lo aveva già diretto ne L'assassinio di Jesse James. Il 2014 lo vede recitare al fianco di Michael Fassbender in The Counselor - Il procuratore di Ridley Scott e 12 anni schiavo, l'atteso nuovo film di Steve McQueen. Nel 2015 è protagonista del film bellico di David Ayer Fury e di By the Sea, film diretto e interpretato dalla moglie Angelina Jolie. Inoltre sarà uno dei protagonisti del film di Adam McKay La grande scommessa, accanto a Christian Bale, Ryan Gosling e Steve Carell. Sarà poi protagonista con Marion Cotillard del film di Robert Zemeckis Allied - Un'ombra nascosta, e nel 2017 ritrova David Fincher (dopo Fight Club, 1999, e Il curioso caso di Benjamin Button, 2008) nel secondo capitolo del film d'azione World War Z.
Nel 2019 lavora nel film di fantascienza di James Gray Ad Astra, e in C'era una volta...a Hollywood di Quentin Tarantino, grazie al quale si aggiudica il premio Oscar come miglior attore non protagonista (oltre a un Golden Globe, un BAFTA, un SAG Award e un Critics Choice Award nella stessa categoria).

Ultimi film

Fantascienza, Thriller - (USA, Brasile - 2019), 124 min.
Documentario, (USA - 2019), 103 min.

Focus

CELEBRITIES
venerdì 13 novembre 2015
 

Per spiegare la capacità di attrazione delle star esistono due ordini, uno relativo alla notorietà artistica, l'altro a quella mediatica. Il primo rinvia al talento che la società riconosce all'artista, il secondo allo spazio che l'artista occupa nella produzione giornalistica. Brad Pitt si muove da sempre tra questi due poli in equilibrio perfetto e senza che una delle due prospettive prenda mai il sopravvento sull'altra

INCONTRI
lunedì 16 maggio 2011
Ilaria Ravarino

Rissa all'ingresso in sala, una fila iniziata nelle prime ore del mattino, le porte del Palais che si chiudono in anticipo sollevando il malumore generale. Cannes perde la testa per The Tree of Life di Terrence Malick, il film più atteso del concorso, ambiguamente accolto da applausi e fischi ma da tutti ardentemente desiderato. Al cinema dal 18 maggio, The Tree of Life ha esaltato e irritato il pubblico, spaccandolo a metà: chi ha amato i primi 90 minuti di muta cosmogonia, chi non li ha tollerati, chi semplicemente non li ha capiti

APPROFONDIMENTI
giovedì 12 febbraio 2009
Marzia Gandolfi

Il tempo di morire A New Orleans, in Louisiana, la gente è scesa in strada per festeggiare la fine della prima guerra mondiale e per accogliere un bambino appassito che ringiovanisce mentre gli altri invecchiano. Rifiutato e abbandonato dal padre, Benjamin cresce amato e sereno in una casa geriatrica, circondato dai tanti anni e dalla tanta esperienza dei suoi ospiti. Sotto un tavolo illuminato da una candela si innamorerà per sempre di Daisy e riavvolgendo la sua vita, svolgerà il loro amore

CELEBRITIES
martedì 18 dicembre 2007
Stefano Cocci

Da Gigolo a mito del cinema, bella carriera Brad! Ci sono momenti nella vita e nella carriera delle persone che salvificano e danno un senso a tutta una esistenza oppure, più semplicemente, gettano un colpo di spugna sul passato, e preparano a un futuro radioso. Brad Pitt, senza Ridley Scott e le sue Thelma & Louise, sarebbe presto entrato nel dimenticatoio dei tanti giovani e carini che affollano i boulevard di Los Angeles, in attesa di un'occasione

INCONTRI
martedì 13 novembre 2007
Claudia Resta

La storia Questa volta Brad Pitt è produttore del film diretto da Michael Winterbottom. Si tratta della vera storia del giornalista del Wall Street Journal Daniel Pearl, barbaramente ucciso dai terroristi in Pakistan nel febbraio del 2002 e di come la moglie Mariane non abbia perso le speranze di poterlo riabbracciare, nonostante i luttuosi presagi che hanno accompagnato l'attesa della donna in patria e nello stesso Pakistan una volta partita alla ricerca dell'amatissimo marito

I film più famosi

Azione, (USA, Germania - 2009), 160 min.
Drammatico, (USA, Francia, Messico - 2006), 144 min.
Thriller, (USA - 2007), 122 min.
Fantascienza, Thriller - (USA, Brasile - 2019), 124 min.
Mitologico, (USA - 2004), 163 min.
Drammatico, (USA - 1998), 180 min.
Drammatico, (USA - 1999), 139 min.

News

Un figlio deve trovare il padre scomparso nello spazio per evitare un tragedia.
Il film sudcoreano si aggiudica quattro Oscar (Miglior film, regia, sceneggiatura originale e Miglior film...
L'attore si aggiudica il primo premio per il suo ruolo nel film di Quentin Tarantino. 
Il regista sceglie un cast d'eccezione per riscrivere la storia della Los Angeles del 1969.
Il divo hollywoodiano parte per sconfiggere una pandemia moderna in questo thriller disponibile ora su Infinity.
Brad Pitt e Marion Cotillard sono i protagonisti di una storia che mescola love story e spionaggio. Disponibile su Infinity.
Hollywood invade il Lido in attesa del primo italiano in concorso oggi.
In Concorso alla 76. Mostra del Cinema di Venezia, il film con Brad Pitt sarà al cinema da giovedì 26...
Regia di Quentin Tarantino. Un film con Margot Robbie, Brad Pitt, Leonardo DiCaprio. Da mercoledì 18 settembre al...
Regia di James Gray. Un film con Brad Pitt, Donald Sutherland, Tommy Lee Jones, Ruth Negga, Greg Bryk. Prossimamente al...
Tarantino ammesso alla competizione insieme a Abdellatif Kechiche e il suo Mektoub, My Love: Intermezzo.
Il film con Brad Pitt ha conquistato nella serata di ieri il 5.7% di share.
La 71esima edizione del festival premia uno degli autori di titoli cinematografici più originali del panorama...
I titoli spaziano da un'opera di grande ambizione come War Machine a film dal respiro più indipendente come Small...
Un Brad Pitt biondo platino domina la scena con una smorfia perenne e caricaturale dipinta sul volto.
L'attore è il generale Stanley McChrystal in un'assurda storia di guerra dei giorni nostri. Dal 26 maggio su Netflix.
In occasione dell'uscita in Home Video di Allied - Un'ombra nascosta, ecco una selezione di classici (o nuovi classici)...
Il trailer e le nuove foto del film satirico di David Michôd con Brad Pitt, dal 26 maggio su Netflix.
Il film, disponibile su Netflix dal 26 maggio, è stato presentato a Berlino insieme a tanti altri contenuti.
Il film di Zemeckis è una storia completa, come quelle di una volta: guerra, thriller, amore.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati