World War Z

Film 2013 | Azione 116 min.

Regia di Marc Forster. Un film con Brad Pitt, Mireille Enos, James Badge Dale, Daniella Kertesz, Matthew Fox. Cast completo Genere Azione - USA, 2013, durata 116 minuti. Uscita cinema giovedì 27 giugno 2013 distribuito da Universal Pictures. - MYmonetro 3,22 su 128 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
World War Z
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Tratto dal bestseller di Max Brooks "World War Z: An Oral History of the Zombie War", un kolossal zombie diretto dal regista di Quantum of Solace. In Italia al Box Office World War Z ha incassato nelle prime 8 settimane di programmazione 5 milioni di euro e 2 milioni di euro nel primo weekend.

World War Z è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,22/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,67
PUBBLICO 2,72
CONSIGLIATO SÌ
Gli zombie al servizio di Brad Pitt nel blockbuster da lui prodotto e interpretato.
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 21 giugno 2013
Recensione di Marianna Cappi
venerdì 21 giugno 2013

Gerry Lane è in auto con la sua famiglia, nel traffico di Philadelphia, quando scoppia il caos. Orde di persone infette da un male sconosciuto si avventano su chiunque altro, contagiandolo in pochi secondi. Ex impiegato delle Nazioni Unite ritiratosi a vita privata, Lane accetta di tornare in servizio pur di mettere in salvo la propria famiglia su una nave del governo. Parte dunque alla ricerca del luogo del primo contagio, di scorta ad un promettente immunologo, nella speranza di isolare il virus e poter apprestare un vaccino.
La Plan B di Brad Pitt e soci ha scelto il libro di Max Brooks "World War Z: An Oral History of the Zombie War" per farne un blockbuster tutto adrenalina e clima da fine dei tempi. La "rabbia" famelica di cui sono portatori gli zombie (baluardi di un'interpretazione orroristica del concetto di "non morti", laddove i vampiri sono ormai sempre più ripuliti e politicamente corretti) si diffonde nel film di Forster come una pandemia moderna e le tante inquadrature dall'alto ne sottolineano efficacemente lo spargimento capillare, come arterie di un unico mondiale organismo sociale che si colorano di rosso, sulle strade e sui monitor del potere, ridotto all'impotenza.
Meno efficace è la sensazione di compressione degli eventi, che s'affaccia a inizio avventura con l'eliminazione in quattro e quattr'otto dello scienziato (per lasciar campo libero a un Brad Pitt tuttofare) e ritorna in più punti, finale compreso. Dentro, sempre compressi ma riconoscibili, ci sono la tensione di Contagion, il ricordo di 28 giorni dopo, le sequenze pensate per le piattaforme di gioco di Resident Evil. Anziché spogliare World War Z di una sua identità, però, i tanti richiami esterni fanno pensare che la cifra del film dell'eclettico Forster si trovi proprio nella compresenza degli elementi: non c'è dramma senza azione, non c'è azione senza romance, né romance senza gore (anche se quest'ultimo è l'ingrediente usato con maggior parsimonia).
Le scene di massa si alternano meccanicamente a quelle che ritraggono il privato dell'eroe e, nonostante il tono epico e semiamaro del commento, fa presto capolino la sensazione che gli zombie siano ridotti a pretesto, burattini al servizio dell'immagine della star, avventura tra le tante di un padre di famiglia chiamato "suo malgrado" a salvare periodicamente il mondo. Ma sono dolci, vecchie ingenuità hollywoodiane, che in fondo non fanno male a nessuno. Sgradevole, invece, è il capitolo israeliano del film, nel quale si dà spazio a un'apologia del muro e a una banalizzazione della storia (nel riassunto dell'interlocutore di Brad Pitt) che, tra tanti tagli e stringimenti, sarebbero dovute cadere per prime.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
WORLD WAR Z
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
Rakuten tv
Infinity
-
-
-
CHILI
-
-
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 30 giugno 2013
Teno Pionini

Non è impresa facile esprimere un pensiero o un giudizio organico e chiaro su un film che (al pari delle orde brulicanti di zombi che con la velocità di un fiume in piena inondano intere città in una manciata di secondi) corre come un treno e trafelato lascia dietro di sé tutto ciò che non è necessario, si invola verso un finale in cui sembra che il sipario cali mentre gli attori sono ancora in scena. [...] Vai alla recensione »

giovedì 3 ottobre 2013
Paolaccio

Gli Z ci sono, e mordono. inizia in sordina, come da tradizione, magari mentre stai andando a lavoro in auto con la tua famiglia in una tranquilla mattinata feriale. Eppure accade e non ce scampo, a meno di non avere la fortuna di essere uno che con il governo ci collabora e che quindi può farsi venire a prendere da un elicottero e trasportare su di una nave dell'esercito al largo di NY.

sabato 6 luglio 2013
jaylee

Uno dei film più attesi dell’anno, World War Z di Marc Forster è un thriller apocalittico di quella che potrebbe essere l’ultima guerra dell’umanità… contro una marea di Zombie, una vera è propria pandemia che sembra sbucata dal nulla e alla quale niente sembra resistere. Ecco dunque nel succo, i riferimenti nel titolo, l’estensione “mondiale” e la Z che sta per “Zombie” e allo stesso tempo evoca l’ultima [...] Vai alla recensione »

martedì 9 luglio 2013
Alphy85

Partendo dal tema principale del film gli Zombie, penso si possa con tranquillità dire che per una volta arriva al cinema qualcosa di nuovo e non la classica imitazione dei vari Resident Evil e affini, World War Z è un film molto scorrevole capace di raggiungere elevati picchi di ansietà che si alternano a scene di di sentimento che, come il 99% delle volte accade, non sfociano [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 agosto 2013
jacopo b98

 Gerry Lane (Pitt) è un ex-funzionario dell’ONU, è sposato con una bella donna (Enos), ha due figlie (Argrove e Jerins), ed è felice. Fino a quando un virus non comincia a contagiare l’umanità, trasformando gli infetti in…zombie. Inizia la Terza Guerra Mondiale, il presidente USA è ucciso, Boston, New York, ecc.

venerdì 5 luglio 2013
tiamaster

World War Z è un film difficile da recensire, perchè avendo avuto una produzione lunga e travagliata (originariamente il film doveva uscire otto mesi fà) è a tratti disorganico e frettoloso.Sicuramente il film intrattiene bene, è inteso e, (solo nella prima ora) un pò macabro.Si prova tensione e angoscia, molte sequenze sono adrenaliniche e spettacolari (scena [...] Vai alla recensione »

venerdì 2 agosto 2013
MiroForti

Brad Pitt e gli zombie (o zombi, all’italiana, che dir si voglia). Gli zombie voluti e prodotti da Brad Pitt. Che sono tanti e corrono veloci e agilissimi, e si inseriscono nella tradizione di 28 giorni dopo – horror per altro pregevole – più che in quella di papà Romero. Che siano zombie lo dicono titolo e personaggi, anche se i non morti in questione sono il frutto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 30 ottobre 2013
Giorpost

 Il filone post apocalittico prende sempre più piede nel panorama cinematografico contemporaneo. Sono ormai decine i titoli ambientati in una terra desolata a seguito di una catastrofe naturale oppure, come nel caso di World War Z (USA, 2013), dopo una pandemia mondiale che rende gli uomini bestie feroci assetate di carne umana. Se negli anni 60/70 la parola zombie fu inflazionata [...] Vai alla recensione »

domenica 28 luglio 2013
Claudia Arena

Esige attenzione già dai primi minuti: una famiglia come tante (forse un po' troppo da mulino bianco) che si alza al mattino, fa colazione insieme, sale in macchina e inizia la giornata. Se non fosse per quel papà fuori dalla norma: troppo bello per fare solo il “casalingo”, e difatti si scopre subito, dalla prima tazza di caffè latte che il protagonista Lane [...] Vai alla recensione »

giovedì 24 ottobre 2013
Gattaiolato

Gli zombi e tutti i mostri sono utili per rappresentare paure e oscurita dell'uomo e della società. Ma si può decidere di non sfruttare questo fatto in un film. Gli zombi sono divertenti, lenti e stupidi sempre in cerca di cervelli, possono farti fare delle belle risate. Ma si può decidere di non sfruttare questo fatto in un film.

sabato 8 luglio 2017
GUSTIBUS

Oggi caldissimo...ho quasi 4000 film,che guardo?con un ottima bibita ghiacciata,mi vedo per la 15a volta "war world Z". Sicuramente il piu'bel film in assoluto su un tema(x ora) fantasy sui morti che camminano i nostri amati Zombies!pur amando residente evil,e molti altri film su questo tema questo ha un qualcosa in piu'che li supera tutti.

mercoledì 9 aprile 2014
ilmentore

Giudico il film discreto per me ma solo perchè mi piace molto il genere ma c'è comunque una grossa incongruenza che permea tutto il film e cioè la seguente: durante la scena girata a Gerusalemme si vede lo zombie tsunami che si riversa sulle strade e che passa indisturbato attraverso soggetti malati; si vede chiaramente come gli zombi già da un centinaio di metri senza [...] Vai alla recensione »

mercoledì 24 luglio 2013
Lisa Casotti

Sinceramente non so dire perché non mi sono informata prima di andarlo a vedere dando per scontato che fosse un bel film. Del suo genere, per carità, vagamente gore, eppure un bel film post apocalittico. Forse è perché avevo bisogno di qualcosa di forte, afflitta dall’afa estiva e con le caviglie gonfie per il caldo, volevo provare al refrigerio di una sala climatizzata [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 aprile 2015
shagrath

Questo film mi sarebbe dovuto piacere, perché adoro sia gli zombi, sia i film d'azione costruiti attorno a un protagonista supereroico. Purtroppo nonostante le premesse mancano sia i primi che il secondo. Gli zombi, richiamati fin dal titolo, non ci sono, nel senso che non sono dei veri antagonisti, sono giusto un contorno, un sottofondo e/o una furberia per creare affetti speciali mirabolanti [...] Vai alla recensione »

giovedì 19 febbraio 2015
Giordano Stefani

Le premesse non erano buone: la gestazione del film è stata a dir poco travagliata e quello che ne è uscito fuori a prima vista ha molto poco a che fare che il libro dal quale è tratto. Nonostante ciò a mio parere è semplicemente il miglior film di genere degli ultimi anni, nettamente superiore a tutti i Resident Evil ed i 28 giorni dopo che volete.

sabato 27 febbraio 2016
EVILDEAD

La prima cosa che balza agli occhi di questo film e' l'assoluta mancanza di gore che ,per questo genere ,e' imperdonabile;non una goccia di sangue!; il buon Pitt ,co-produttore ,ci avra' tenuto a fare un film "per tutti" ,per evitare divieti ,ma cio' risulta un grosso limite. Per il resto  ,c'e' qualche buona idea (ad esempio il vaccino) ,azione ,ottime scene [...] Vai alla recensione »

venerdì 26 luglio 2013
sands

C'è Brad Pitt! Ci sono gli zombie! C'è tanta azione! Probabilmente a molti questo basterà. Perchè per attirare critica e pubblico spesso sono sufficienti ingredienti superficiali come l'attore famoso, piuttosto che una trama esplosiva e ricca di tensione. Ed è proprio con questa logica che, a mio parere, World War Z tenta di inserirsi con successo tra le pellicole attuali.

domenica 14 luglio 2013
albymarat

"World War Z"  di Marc Forster è stata una delusione sfumata, in dissolvenza continua nelle ore successive alla visione del film. Il prodotto sembra avere un impianto solido in tutte le sue estremità: sceneggiatura scarna e adrenalinica, location e fotografia oscure  con inquadrature dall'alto piacevoli e coerenti , in linea con la viralizzazione degli spazi geografici. [...] Vai alla recensione »

venerdì 6 novembre 2015
Fluturnenia

La cosa che mi irrita maggiormente del cinema non sono le cose mal riuscite ma gli spettatori che sgomitano e s'affanano per riuscire a trovarle, a tutti i costi. Dato che ci sono gli zombi è un peccato mortale, anzi immortale o sarebbe meglio dire non morto, usare ciò di cui si parla, appunto i cadaveri centometristi, per in realtà rappresentare qualcosa d'altro.

mercoledì 3 settembre 2014
TheMaster

Non essendo un grande amante dei catastrofici ma un grande amatore degli zombie-movie non posso nascondere quanto questo film mi abbia fatto rizzare i peli sulla cute per la sua stupidità,totale mancanza di realismo e il rispetto inesistente per l'opera a cui si ispira. Marc Forster è un tecnico capace anche se ha fatto film un po altalenanti,ma nel complesso non mi dispiace come [...] Vai alla recensione »

domenica 23 marzo 2014
Fabio Cappelli

Il film, World war Z, è stato tratto dal bestseller di Max Brooks e racconta di un padre, ex agente dell’ONU, che si ritrova, quasi in solitudine, a combattere una pandemia terrificante che trasforma gli esseri umani in belve assetate di sangue. L’inizio del film è travolgente: Garry Lane (Brad Pitt) è imbottigliato nel traffico di Philadelphia con la famiglia quando scoppia il caos (la parte di più [...] Vai alla recensione »

giovedì 31 ottobre 2013
purplerain

Se vi piacciono i film del tipo “sparatutto” quasi simili ai videogame di ultima generazione allora questo è il film che fa per voi, e anche per me. World war Z tratta di un’infezione virale non ben determinata che trasforma le persone in essere che attaccano i vivi ma, a differenza degli altri zombi movies, non li mangiano la si limitano a morderli per farli trasformare dopo [...] Vai alla recensione »

martedì 17 settembre 2013
enzo70

Sulla scia dei film di Romero e con l’ausilio di un parterre di attori di primissimo livello, Brad Pitt su tutti, Marc Forster ripropone una notte degli zombie avvalendosi di un importante cachet della produzione per gli effetti speciali. Regista di grandissima inventiva, ritengo che il suo capolavoro sia il magico Neverland, Forster riesce a rendere attuale un tema classico del cinema, dove [...] Vai alla recensione »

mercoledì 11 settembre 2013
KillBillvol2

 Brad Pitt recita e produce un blockbuster estivo, quello che alcuni potrebbero definire Horror... Ma non è un horror, o meglio, è un horror per famiglie. Nonostante parli di un'invasione Zombie, come suggerisce il titolo, le scene forti e/o sanguinolente sono ridotte all'osso o praticamente assenti... Ma allora ci si domanda.

martedì 2 luglio 2013
GiulioCT

 Intrappolati nel terribile traffico di Philadelphia, Gerry e la sua famiglia sono costretti a fuggire da un branco di esseri umani infettati da un virus sconosciuto che li costringe ad inseguire le persone per contagiarle. World War Z dopo pochi minuti entra già nel vivo dell'azione immergendo la famiglia del povero Gerry Lane nel terrore di un epidemia che si evolve rapidamente, [...] Vai alla recensione »

venerdì 20 settembre 2013
Mr. Gianluca

A me piacciono un casino i film di zombie, credo di averli visti tutti (quelli di Romero indubbiamente), quindi non potevo esimermi dal non vedere questo. E ammetto che il film, era proprio quello che mi aspettavo e forse qualcosa di più: posso dire che la pellicola si regge ovviamente tutto sulla fisicità di Brad Pitt, in quanto seguiamo le sue gesta in giro per un mondo infestato da non morti, alla [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 luglio 2013
Mickey97

World War Z è uno zomb movie alquanto intenso e andrenalinico ma la dinamicità degli eventi che tende ad incrementare nello spettatore una notevolissima dose di suspence dalla quale deriva l'ansia, di certo non basta per celare una trama assente, la velocità di un montaggio e un finale troppo frettoloso per gustarselo come si deve.

sabato 9 novembre 2013
Film Eater

Uno zombie-virus si spande per il globo alla velocità della luce, persino Obama o chi per lui (questo il regista ce lo lascia immaginare) viene morso nel giro di poche ore. La pandemia è dilagante e un antidoto non esiste, per il momento. Wow, direte, che c'è di nuovo? Fin qui ben poco. Il cast Brad Pittiano mi ha però rincuorato e sono andato avanti fiducioso.

martedì 10 settembre 2013
mscalet

Nel luglio 2013, un mese dopo la world premiere di World War Z, Leicester Square era ancora tappezzata di poster e pubblicità dell’impresa di Brad Pitt. Questo il motivo principale che mi ha spinto – una volta tornato in Italia – ad andare a vedere in anteprima nazionale il blockbuster dell’estate 2013. Sono uscito dalla sala soddisfatto.

sabato 20 luglio 2013
Angelo Bottiroli - Giornalista

Grande attore uguale garanzia di vedere un bel film. Questo postulato si conferma anche in “Wordl War Z” dove Brad Pitt, uno tra i più bravi attori di Hollywood oltre che indiscutibilmente il più bello dà sfoggio della sua bravura interpretando un agente di sicurezza dell’Onu in “pausa” con la famiglia che viene richiamato in servizio perché [...] Vai alla recensione »

venerdì 12 luglio 2013
muttley72

In questo film di horror-azione il tema è quello degli zombie, tema ormai "stra-trattato" (anche nelle serie tv) a partire da Romero fino ad oggi (....negli USA la mania degli "zombie hunter" è rinata qualche anno fa). Chi si acciga, oggi, a cimentarsi nella creazione di un film sugli zombie ha molti "spunti" a cui rifarsi, ma anche molta concorrenza [...] Vai alla recensione »

venerdì 5 luglio 2013
Stefano Borroni

Occorre fare una premessa: Chi ha letto l'omonimo libro di Brooks, molto probabilmente, resterà deluso. Non solo perchè la trasposizione cinematografica cambia completamente i moniti e i significati sottolineati dall'autore originario, ma anche per un finale che finisce per smontare definitivamente i legami tra pellicola ed opera letteraria.

sabato 6 luglio 2013
Jhonny78

Ottimo film.

lunedì 1 luglio 2013
Artiglio1981

Premetto che sono un appassionato sia di action movie che di horror movie. Ma qui non c'è né azione né horror. Ma cos'è?? Un film banale, scontato, sconclusionato, fatto di idee già viste e riviste. Ma veniamo alla parte tecnica: fosse almeno bello da vedere per gli effetti speciali! Invece questi sono pochi e fatti male! Ero andato al cinema per vedere almeno un film con un po' di effetti speciali [...] Vai alla recensione »

sabato 29 giugno 2013
paolocaglio

Ennesimo sfigato remake dei vari I am Legend, Resident Evil, 28 giorni dopo, 28 settimane dopo, Quarantine, Rec, eccetera eccetera. Nulla di nuovo, nulla di originale, non un inizio, trama insipida, recitazione pessima, nessun filo conduttore, nessuna fine, anzi...forse la parte peggiore ed insulsa del film. Una presa per il c--o a tutti gli spettatori.

martedì 2 luglio 2013
no_data

anche se sono nuovo del sito, vi dico in anticipo che le 5 stelle saranno merce rara. Ma quando ci vuole ci vuole. Questo film ha tutto: innanzitutto l'azione e i conseguenti effetti speciali rasentano la perfezione. Ma anche sentimenti, riflessioni distopiche e ovviamente un cast di primo ordine che va oltre al Brad Pitt di facciata. Insomma bello bello e ancora bello.

sabato 29 giugno 2013
Holmes19

Da amante di zombies non potevo non andare a vederlo. Saró breve: Bello il dinamismo e la velocitá con la quale si sviluppa il film/la trama senza farci annoiare. In alcune parti forse la velocitá della trama é anche un pó elevata considerando i viaggi che il protagonista principale si vede costretto ad intraprendere! Gli zombie che si muovono e corrono in massa come un fiume in piena capace [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 giugno 2013
asrdrubale03

lo consiglio a tutti gli amanti del genere

venerdì 28 giugno 2013
BOTTEDIFERRO

ottimo ritmo dato da un montaggio e una storia incalzante che catapultano direttamente lo spettatore nell'angoscioso e travagliato viaggio del protagonista

venerdì 28 giugno 2013
try89

Il film catapulta lo spettatore subito nel mezzo dell azione senza troppi preamboli inutili, il ritmo è coinvolgente e le scene di azione sono ben dirette(molto belle le inquadrature dall alto, piu caotiche quelle ravvicinate) e intervallate da momenti piu tranquilli necessari per spiegare la vicenda e dare respiro. Sicuramente si sta incollati allo schermo fino alla fine.

giovedì 4 luglio 2013
AleBucio

World War Z secondo me è uno dei migliori film su un'apocalisse zombi, molto meglio di tutti i film della saga di resident evil, che combatte ad armi pari con 28 giorni/settimane dopo. Il Film non è basato solo sull'azione, ma si concentra anche sul rapporto che ha il protagonista Gerry interpretato da Brad Pitt, che oltre ad essere attore dirige lui stesso il film, con la sua famiglia.

martedì 2 luglio 2013
andreyit

Ho appena visto il film e mi piacerebbe esprimere un opinione senza spoilerare su una trama che sembra essere scontata, avevo gia letto delle recensioni prima di vedere questa pellicola e fortunatamente non mi sono fidato, qui non abbiamo un super eroe imbattibile che distrugge tutto e tutti, il protagonista è un uomo che ama la sua famiglia ed è costretto dagli eventi a diventare una pedina per fronteggiar [...] Vai alla recensione »

martedì 9 luglio 2013
neokalimer

Una delusione colossale. Non è una trasposizione del libro di Brooks, del quale mantiene soltanto il titolo e l'idea di fondo. Per il resto sono stravolti tutti i significati dell'opera letteraria e, ancora una volta, Hollywood ci offre il polpettone con l'eroe, bello, bravo e politically correct. Il nostro eroe è l'unico a capire che cosa bisogna fare, salva il mondo grazie ad un suo magnifico atto [...] Vai alla recensione »

mercoledì 2 ottobre 2013
Sandro Roy

Mi sono chiesto come diavolo, nel 2013, si possa fare un film talmente retorico sugli zombi. Eppure da un regista come Marc Forster, che ha nel suo palmares ha lavori apprezzabili come Neverland, Stay, Vero Come la Finzione e Il Cacciatore di Aquiloni, ti aspetti ben altro. Invece partorisce una cavolata colossale. E lo stesso B.Pitt, ormai dovrebbe sapere quali ruoli accettare e quali no.

lunedì 8 luglio 2013
thestral

Mi aspettavo molto di meglio. La storia è la classica storia di zombie che, a causa di un virus letale, infestano il mondo. E, come appunto le classiche storie di zombie, finisce con la scoperta di un vaccino da parte dell'eroe di turno (in questo caso Brad Pitt).  Non è niente di che come film, avrebbero potuto elaborarlo di più e dargli un tocco più "originale&quo [...] Vai alla recensione »

martedì 6 agosto 2013
Matteo Manganelli

Io con gli zombie ci vado a nozze; anche se il film fa cagare, un mezzo punto in più se lo merita solo per la presenza dei miei amatissimi amici non morti. Dunque parliamo di questo kolossal a metà tra i peggiori "Resident Evil" e "Io sono leggenda". Il trailer non prometteva bene. Già il fatto di aver realizzato queste creature in computer grafica mi aveva [...] Vai alla recensione »

domenica 14 luglio 2013
Dave69

Tratto dall'omonimo romanzo di Max Brooks, prodotto ed interpretato dalla star Brad Pitt, "World war Z" è un efficace thriller catastrofico da guardare senza porsi però troppe domande sulla verosimiglianza della vicenda e di alcune sequenze (es: l'esplosione in volo dell'aereo di linea). Cinema di puro intrattenimento, quindi. Ma si può fare. Discreto. ^_^

lunedì 8 luglio 2013
Dario Arena

Brad Pitt oltre ad essere uno dei migliori attori in circolazione (lasciando stare la sua bellezza) colpisce ancora con un bellissimo blockbuster che rivoluziona totalmente il genere degli zombie...un mix molto discreto di suspense,effetti speciali,fantascienza! Superiore anche ad un After Earth che pur essendo un bel film non si attiene alle aspettative.

venerdì 5 luglio 2013
astromelia

no ho letto il libro,ma se tanto mi dà tanto,mio caro brad che sei un mio favourite artist,stavolta hai steccato in una parte che per estetica (troppo bello)non ti si addice,inoltre il film girato con cam a mano e con troppa velocità nelle scene, diventa un mulino che intontisce il cervello,poi mi sembra che il tormentone della propaganda anti-corea che si ripete spesso ultimamente sia mirato più ad [...] Vai alla recensione »

venerdì 28 giugno 2013
Jhonny78

Frasi
"È la natura il miglior serial killer vivente!"
Una frase di Gerry Lane (Brad Pitt)
dal film World War Z - a cura di Andrea Vignando
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Joe Morgenstern
Wall Street Journal

Nel migliore dei casi salvare il mondo è un'impresa difficile. Salvarlo dagli zombi è particolarmente faticoso. Si spera che l'eroe a cui tocca l'ingrato compito abbia un buon piano. Be', non è così in World war Z. Brad Pitt è Gerry Lane, un padre di famiglia e una specie di agente speciale delle Nazioni Unite. Gerry tenta l'impresa basandosi su qualche incontro casuale, suggerimenti criptici e intuito. [...] Vai alla recensione »

Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Per aggiudicarsi i diritti del romanzo di Max Brooks - "World War Z: An Oral History of The Zombie War", da Cooper con il titolo "La guerra mondiale degli zombi" - Brad Pitt litigò con Leonardo DiCaprio. All'inizio dell'anno scorso era pronto un montaggio di 72 minuti e nessuno aveva idea del finale. Brad Pitt convocò Damon Lindelof di "Lost", gli chiese qual era il suo caffé preferito da Starbucks [...] Vai alla recensione »

Valerio Caprara
Il Mattino

In pochi possono affrontare le emergenze di un thriller e/o un horror, ma per tenere testa a un'apocalisse zombie c'è solo Brad Pitt. Non si tratta del fisico del ruolo - che ovviamente non manca - ma di naturale vocazione a incarnare senza mezzi termini la figura dell'eroe messianico nella specifica tradizione del cinema di Hollywood. In effetti «World War Z», ripresa del filone dedicato ai morti [...] Vai alla recensione »

NEWS
BIZ
martedì 9 agosto 2011
Robert Bernocchi

Più che lamentarsi dell'idea di rifare una pellicola del 1987, stupisce che ci siano voluti 'ben' ventiquattro anni prima di dar vita alla nuova versione di uno dei maggiori successi a sorpresa della storia del cinema, in grado di incassare oltre 200 [...]

NEWS
venerdì 23 luglio 2010
Marlen Vazzoler

Brad Pitt combatterà contro gli zombi Dal Comic-Con sono arrivati due annunci importanti riguardanti due degli attori più famosi di Hollywood, Brad Pitt e Johnny Depp e della loro lotta contro gli zombi rispettivamente in World War Z e in Pirates of [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati