Ci vuole un gran fisico

Film 2012 | Commedia 90 min.

Regia di Sophie Chiarello. Un film con Angela Finocchiaro, Giovanni Storti, Raul Cremona, Stefano Roberto Belisari, Jurij Ferrini. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2012, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 7 marzo 2013 distribuito da Medusa. - MYmonetro 1,71 su 25 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Ci vuole un gran fisico tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Eva, addetta al reparto cosmetici di un centro commerciale, lotta con l'avvento dei cinquant'anni, con una figlia adolescente e con la paura di perdere il posto di lavoro, prima di trovare l'amore. In Italia al Box Office Ci vuole un gran fisico ha incassato 890 mila euro .

Ci vuole un gran fisico è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,71/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA 2,25
PUBBLICO 1,89
CONSIGLIATO NO
Una commedia al femminile con un bel cast, che però non decolla mai.
Recensione di Boris Sollazzo
martedì 5 marzo 2013
Recensione di Boris Sollazzo
martedì 5 marzo 2013

Una donna sta per compiere mezzo secolo e si sente sempre più a pezzi. Esteticamente e moralmente. Dalla famiglia che la ignora e un marito inetto fino al posto di lavoro, una profumeria, in cui il capo la mobbizza con commenti sul suo invecchiamento e minacce di licenziamento, tutto frana dentro e attorno a lei. E, tanto per gradire, è in piena menopausa e, almeno all'inizio, a nulla serve l'aiuto del suo angelo custode. Ma la sua protagonista, pur fragile e vessata, è determinata e proverà a reagire.
Ci vuole un gran fisico poteva essere, con queste premesse, una bella commedia al femminile, magari graffiante e originale. Ma la verità è che il film d'esordio di Sophie Chiarello non decolla mai, strozzato dai luoghi comuni sulle donne e da sketch stanchi che si protraggono e ripetono senza guizzi. Si prova a metter su un cast almodovoriano, tra la nonna arzilla Rosalina Neri, la collega commessa procace Laura Marinoni, la figlia ribelle Antonella Lo Coco (direttamente da XFactor) e uomini improbabili, dall'eterno bambino che è il suo ex marito (Elio) all'insicuro spasimante Jurij Ferrini. Tutti attori più che diligenti nelle loro interpretazioni, ma vittime di un racconto stanco e mai vitale su uno dei momenti più importanti, difficili e, perché no, anche buffi della vita di una donna.
Non basta il carisma di Angela Finocchiaro - comunque meno in parte del solito - a tener su un'opera che non sa neanche, di preciso, dove andare a parare. Vuol essere commedia anche grossolana, come farebbero pensare alcune gag molto fisiche, o arguto melodramma? Così la noia subentra abbastanza presto, salvata da una manciata di minuti e grazie al cameo di Aldo Baglio (presente nel film come i suoi sodali) ma non da Giovanni Storti, il cui angelo con il telecomando e poliglotta non sa conquistarti mai. Più si va avanti, insomma, in quest'ora e mezza, più si rimpiangono le occasioni perse da sceneggiatori e regista, sempre alla ricerca della risata facile e di un femminismo rassicurante e stereotipato.
La cineasta, che arriva a questo primo film dopo una lunga gavetta, non ha il coraggio di andare oltre un taglio televisivo - la fotografia e la canzone finale sembrano presi da una brutta copia di Tutti pazzi per amore - e qualche ammiccamento al cinema americano, dai rapporti di lavoro all'idea del botox che fa diventare Angela Finocchiaro un sosia di Joker. Troppo poco.

Sei d'accordo con Boris Sollazzo?
CI VUOLE UN GRAN FISICO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
CHILI
iTunes
-
-
-
-

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 24 novembre 2015
Manuela Potiti

Un film inaspettatamente emozionante ironico a tratti esagerato a tratti comico positivo e vero. Protagonista il mondo femminile. Non a caso lei si chiama Eva. Eva ha a che fare oltre che con sé stessa anche con la figlia adolescente e con la madre anziana ma più giovane di lei in spirito.Nonchè con alcune figure maschili di dubbia moralità e o evanescenti.

venerdì 22 marzo 2013
Flyanto

 Film in cui si racconta di una donna, interpretata da Angela Finocchiaro, giunta alla soglia dei 50 anni e della sua conseguente paura di invecchiare nonchè di perdere il proprio posto di lavoro a causa proprio dell'età ritenuta dalla società oin generale, appjunto, ormai avanzata. Affronterà varie vicissitudini che però, dopo un primo periodo di amarezza [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 gennaio 2014
ultimoboyscout

Angela Finocchiaro è Eva, simpatica donna alla soglia dei 50, che prova a svincolarsi dalla crisi di mezza età cercando di trovare il giusto equilibrio nella propria vita. Si divide tra l'ufficio, dove deve vedersela col dispotico e spietato caporeparto Raul Cremona (divertentissimo, il meglio del film) e con colleghe assai più "spigliate", la casa dove vive [...] Vai alla recensione »

venerdì 15 marzo 2013
viaggiatore77

Film leggero e delizioso che a parte qualche situazione già vista sa essere esilarante senza cadere mai nel volgare o demenziale. Angela Finocchiaro é una vera mattatrice, coma da attrice di teatro che lei é. Piacevoli i personaggi che le ruotano attorno e ciascuno svolge bene il proprio ruolo; la crisi di mezza età è ben raffigurata dalle fobie e manie di Eva, dal [...] Vai alla recensione »

domenica 10 marzo 2013
renato volpone

Un film che ci parla di una cinquantenne messa di fronte alle difficoltà del “mezzo secolo”: davanti a lei c’è la madre che la precede, piena di brio, di vita e di iniziative, c’è la figlia che la segue con tante speranze in un futuro migliore e diverso, ma con difficoltà a comunicare con la madre, c’è l’ex marito che la sfianca, [...] Vai alla recensione »

sabato 9 marzo 2013
passito

A volte bisognerebbe avere il coraggio di non farli uscire certi film .... Ci vuole un gran fisico è un film noiosissimo, senza un idea e recitato male .... Giovanni sembra la caricatura del giovanni che siamo abituati a vedere con il trio.

venerdì 8 marzo 2013
Maria F.

Il film effettivamente non decolla. Gli argomenti trattati sono molto interessanti:  l'invecchiamento delle donne, il posto di lavoro a rischio, problemi familiari e sentimentali. La regista ha sprecato un'occasione d'oro  perchè  l'idea era ottima, ma il film non acchiappa, anzi vola molto basso, nonstante la bravura della protagonista,

domenica 10 marzo 2013
lofamo

Si tratta di un vero insulto all’intelligenza, di un pugno in faccia allo spettatore, di volgarità gratuita, di sgradevolezza, cattivo gusto. Nessuna delle pretese di esame della condizione femminile, di introspezione sociale e psicologica, esibite dagli stessi protagonisti, da critici compiacenti, da pubblico di bocca buona, ha la minima consistenza.

domenica 10 marzo 2013
andaland

La seppur buona idea di base si perde in un film banale, noioso, senza un minimo di coerenza. Alcune scene inutili, salti di sceneggiatura continui. La Finocchiaro si carica sulle spalle il peso di questo film, ma, per quanto brava, non riesce a salvarlo. Dovrebbe essere una commedia? Non fa ridere. Ci sono alcuni buoni spunti riflessivi sulla depressione da menopausa, ma nulla di più.

martedì 12 marzo 2013
AngelicaM

Mi sono sentita PRESA IN GIRO: quando poi la Finocchiaro è stata truccata da Joker effetto botulino, siamo davvero caduti in basso. VOLEVO ALZARMI E LASCIARE LA SALA! Luoghi comuni e gag già viste e straviste, mancanza di ritmo, ripetitività che ha annoiato (vedi smorfie in auto), trama facilmente prevedibile... Devo inoltre dire che il film non mi è apparso affatto pro-donna, anzi: di cattivo gusto [...] Vai alla recensione »

lunedì 11 marzo 2013
armyfrank

Film pessimo e noioso,il peggior film degli ultimi 10 anni,arrivare a metà film senza dormire è un traguardo..

lunedì 11 marzo 2013
armyfrank

sabato 16 marzo 2013
Lucia69

Davvero un film pessimo! Sfiora quasi il ridicolo! Davvero pietoso! Sconsigliatissimo!!!

domenica 24 marzo 2013
francsi

Ci vuole un gran fegato per far uscire un film così! Film noioso, insulso, banale, incoerente con salti di sceneggiatura continui. Nemmeno i film per la TV marchiati mediaset sarebbero stai in grado di essere peggiori. Un vero insulto all’intelligenza dello spettatore. Giovanni sprecato, o forse, solo specchietto per le allodole alla ricerca di spettatori che altrimenti non ci sarebbero [...] Vai alla recensione »

domenica 11 gennaio 2015
stefano bruzzone

Commediola divertente e scorrevole con la sempre simpatica Angela Finocchiaro che però non va oltre il grottesco con pochi spunti di comicità vera se non in situazioni da comiche televisive. Nel cast apparizioni di diversi attori e comici navigati quasi a voler alzare l'asticella di un film vedibile ma che non decolla mai. Voto: 6

lunedì 7 luglio 2014
enzo70

La Finocchiaro è una delle migliore attrici del cinema italiano. Ma nemmeno lei può salvare questo film dalla catastrofe di una sceneggiatura inesistente e di una regia, benevolmente, inadeguata. La storia di una donna di mezza età alle prese con i problemi della mezza età poteva essere resa sicuramente meglio; un film così degrada il valore del cinema ed offende [...] Vai alla recensione »

domenica 28 aprile 2013
francsi

Ci vuole un gran fegato per far uscire un film così! Film noioso, insulso, banale, incoerente con salti di sceneggiatura continui. Nemmeno i film per la TV marchiati mediaset sarebbero stai in grado di essere peggiori. Un vero insulto all’intelligenza dello spettatore. Giovanni sprecato, o forse, solo specchietto per le allodole alla ricerca di spettatori che altrimenti non ci sarebbero stati.

giovedì 11 aprile 2013
cafu13

mi devo ancora riprendere dalla cac-arella che questo film mi ha provocato. trama stupida, tipologia di sequenza delle scene mediocre, battute che non farebbero ridere neanche facendo il solletico. solo alcune battute "potrebbero" far ridere, ma solo se si è donna. poi non basta inserire nel film qualche comico famoso x cercare di attirare pubblico, anche xchè quei comici inseriti [...] Vai alla recensione »

sabato 19 ottobre 2013
rondinella65

grande Finocchiaro!finalmente un film ironico!buon cast.

venerdì 8 marzo 2013
Aleeexxx

Angela Finocchiaro si cimenta in questa nuova commedia affrontando diversi temi quali quello della vecchiaia incombente e della perdita del posto di lavoro. Non è propriamente un film comico ma dato il calibro degli attori, tra cui Aldo, Giovanni e Giacomo, e Elio di Elio e le storie tese, la risatina ogni tanto ci sta. Tutto sommato è un film piacevole che consiglio di andare a vedere [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Gian Luigi Rondi
Il Tempo

Sono un ammiratore di Angela Finocchiaro. Mi convince sempre. Intanto quando recita da protagonista, convarie candidature a premi importanti, come il David di Donatello per "Benvenuti al Sud", il Nastro d'Argento per "La Banda dei Babbi Natale". Poi anche quando accetta ruoli in film in cui non è protagonista, come "Volere e volare" di Nichetti, "Il muro di gomma" di Marco Risi, "Arriva la bufera" [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Zoppicante commedia surreale, di una regista esordiente, faticosamente scritta a quattro mani. Un confuso helzapoppin, zeppo di personaggi caricaturali, ma a corto di battute divertenti. La pur simpatica Angela Finocchiaro (rassegnata madre, moglie, figlia e commessa) cerca di compensare con infinite, insopportabili smorfie la fragilità del copione.

Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Quando c'è la Finocchiaro (Angela) è un piacere, sempre. Basta che si guardi allo specchio per controllare, prima di un rapporto col collega del Brico, gli «attributi», seno, ventre, culo. Funzionano ancora? Vita dura i 50. La menopausa impazza. Poi c'è il film, ed è mal di mare su una nave senza stabilizzatori, tra farsa, commedia sociale, comico in pillola, grottesco surreale.

Giulia D'Agnolo Vallan
Il Manifesto

Eva ha quasi cinquant'anni. Età complicata, specie per una che tutto il giorno è alle prese con rughe e rilassamenti, commessa di punta nella profumeria di lusso dove arriva trafelata ogni mattina dedicandosi nel traffico, sulla scassata auto, alla ginnastica facciale anti-invecchiamento. Le cose per Eva non è che siano allegre. Vive con la figlia, teen ager presa dalla sua musica (la X-Factor Antonella [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati