Allied - Un'ombra nascosta

Un film di Robert Zemeckis. Con Brad Pitt, Marion Cotillard, Jared Harris, Lizzy Caplan, Daniel Betts.
continua»
Titolo originale Allied. Azione, Ratings: Kids+13, durata 147 min. - USA 2016. - Universal Pictures uscita giovedì 12 gennaio 2017. MYMONETRO Allied - Un'ombra nascosta * * * - - valutazione media: 3,10 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,10/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * 1/2 -
 critica * * * - -
 pubblico * * 1/2 - -
Una storia d'amore nata durante la seconda guerra mondiale nasconde dei segreti che piano piano verranno a galla.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer Cinema
primo piano
Con un racconto sul cinema e sullo storytelling attorno alla seconda guerra mondiale, Zemeckis conferma la sua maestria
Emanuele Sacchi     * * * 1/2 -

1942. Il comandante di aviazione franco-canadese Max Vatan arriva a Casablanca per conoscere Marianne Beausejour e fingersi il suo consorte. Insieme i due devono farsi invitare al ricevimento dell'ambasciatore tedesco e assassinarlo. L'operazione è un successo e tra Max e Marianne nasce il più imprevedibile e incauto degli amori.
Aprire su una storia di spie al tempo della seconda guerra mondiale, in cui l'elevato tasso di glamour è intuibile sin da subito, è una chiara scelta di campo. Ambientare l'inizio di questa storia a Casablanca lo è altrettanto, con un portato di cinefilia e di rimandi a (o confronti con) modelli ingombranti, che solo un autore della portata di Robert Zemeckis è in grado di sostenere.
Oggi che il cinema si pone, sempre più, come un oggetto di analisi in cui la componente narrativa recita un ruolo quasi secondario, in cui a contare è come lo si dice più che quel che si dice, Zemeckis rappresenta la cartina di tornasole ideale. Per dire di due titoli lontani tra loro ma altrettanti entusiasmanti in questo senso, già Flight, A Christmas Carol o Polar Express costituiscono strumenti di intrattenimento discutibili, ma sfide concettuali fuori dal comune. Se guardando alla superficie di Allied è infatti possibile cogliere citazioni o (apparenti) ingenuità o (apparenti) discese nel cattivo gusto - la scena di sesso nella tempesta di sabbia o l'ellissi a cui segue il parto in un ospedale bombardato dai tedeschi - alterando il livello di lettura è inevitabile apprezzare la maestria e la densità di senso del fare cinema di Zemeckis.
Nell'incipit che vede il comandante Vatan paracadutarsi nel deserto, avvicinandosi al suolo senza mai atterrare, sono in gioco, da subito, sia il simbolismo che il senso di irrealtà che caratterizzano la ricostruzione di Allied. Insieme a Tarantino - e alla sua grottesca riscrittura della Storia - quello di Zemeckis è un racconto sul cinema e sullo storytelling attorno ai fatti della seconda guerra mondiale, dove lo Spielberg di Salvate il soldato Ryan intendeva riprodurre quei fatti, nella maniera più realistica possibile.
Il sapore è quello del cinema classico, con Pitt e Cotillard come divi irraggiungibili e impeccabilmente agghindati, con Casablanca nuovamente teatro di transizione, d'amore e di segreti (benché ci sia molto più Hitchcock che Curtiz in Allied). Ma è un'immagine trasfigurata, doppiamente falsa - come testimoniano gli specchi in cui si riflette l'immagine di Marianne - che rivela la sua natura contemporanea attraverso alcuni imprescindibili dettagli. Il turpiloquio, la messa in scena esplicita della tensione sessuale, una coppia omosessuale ritratta come sarebbe stato impensabile fare al tempo della RKO. In linea con la sua produzione più recente, Zemeckis depista volutamente lo spettatore, con quella padronanza beffarda che è propria di chi accetta le sfide solo quando comportano un rischio estremo (A Christmas Carol, The Walk). Cinema della (dis)illusione, tra i più audaci e interessanti in circolazione. Per chi è disposto ad accettare la sfida e a non accontentarsi.

Stampa in PDF

Premi e nomination Allied - Un'ombra nascosta

premi
nomination
Razzie Awards
0
1
* * * * -

Bastardi senza gloria a casablanca

domenica 15 gennaio 2017 di Luca Scialo

Metti due ottimi attori come Bred Pitt e Marion Cotillard, diretti a trasporre una storia intrigante di spionaggio da un genio eclettico come Robert Zemeckis, e otterrai un ottimo film. Questo è Allied, una pellicola che si muove su un ponte avente tra due estremi un capolavoro come Casablanca da un lato e un apprezzatissimo Bastardi senza gloria dall'altro. A rievocare il primo, ovviamente lei: Casablanca ai tempi della seconda Guerra mondiale. Dove tutto ha inizio. A rievocare il secondo, continua »

* * * - -

Rievocazione di una hollywood da tempo finita.

domenica 15 gennaio 2017 di ashtray_bliss

Allied si presenta come un tentativo riuscito da parte del acclamato regista Zemeckis di ricreare i film di un'epoca, quelli che si facevano a Hollywood una volta e che ormai sono completamente scomparsi, in stile Casablanca. Infatti il film rievoca e ricrea quell'atmosfera di un tempo (ma non del tutto priva di elementi anacronistici), dei film classici, raffinati, ed esteticamente impeccabili. Allied infatti si basa su una solida costruzione narrativa, semplice e lineare, e può continua »

* * * * -

Spie come noi

domenica 15 gennaio 2017 di ROBERT EROICA

1942. Aitante ufficiale dell’esercito di Sua Maestà incontra in Marocco una eroina alla resistenza interna di Vichy. Insieme devono compiere una missione segreta (uccidere l’ambasciatore tedesco) per poi tornare alle rispettive basi. Non hanno pero’ fatto i conti con le frecce di cupido e la loro militanza diverrà anche la storia del loro amore. Fino a quando un terribile sospetto (ma lei è forse una spia tedesca ?) insinuato dai vertici britannici costringe continua »

* * * * -

Ottimo

lunedì 16 gennaio 2017 di BARONE DI FIRENZE

Io non ricordavo Robert Zemeckis che quello della saga dei: "Ritorni al futuro" debbo riconoscere che il regista del fantascentifico, cambiando ruolo ha diretto magistralmente una storia interessante, ben costruita e con un patos finale non indifferente. Inoltre ha fatto recitare il bello per antonomasia Brad Pitt, che al di la delle sue  parti da piacione o del fustaccio di Troy, ho intravisto in lui un'interpretazione molto intensa e sofferta. Anche la Marion Coutillard continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Allied - Un'ombra nascosta adesso. »

FOCUS | Il film di Zemeckis è una storia completa, come quelle di una volta: guerra, thriller, amore.

Ricordando Casablanca

domenica 15 gennaio 2017 - Pino Farinotti

Allied: spy&guerra vecchia maniera, ricordando Casablanca Da giovedì 12 gennaio è nelle sale Allied - Un'ombra nascosta, il nuovo film di Robert Zemeckis, con Brad Pitt e Marion Cotillard. È una storia completa, come quelle di una volta: guerra, thriller, amore. Questa volta Zemeckis ha deciso di raccontare secondo regole antiche, efficaci e semplici, in una sorta di ripensamento revisionista rispetto a quello che è il suo stile accreditato e di grande successo. Il titolo consente una breve digressione sui codici dei film sulle guerre americane ed effetti collaterali, chiamiamoli così.

NEWS | Numerosi i gossip sul set del film di Robert Zemeckis. Dal 12 gennaio al cinema.

Brad Pitt e Marion Cotillard innamorati a Casablanca

giovedì 5 gennaio 2017 - a cura della redazione

Allied, Brad Pitt e Marion Cotillard innamorati a Casablanca In amore e in guerra, di chi ti puoi fidare? È la domanda chiave del dramma hollywoodiano Allied - Un'ombra nascosta, che riunisce le star Brad Pitt e Marion Cotillard dirette dal papà di Ritorno al futuro Robert Zemeckis. La spy story ambientata negli anni '40 arriva in sala distribuita da Universal il 12 gennaio. Durante le riprese è stata bersaglio pesante di gossip - una love story tra i due protagonisti - diventata materia scottante quando a novembre Angelina Jolie ha annunciato la clamorosa rottura con il marito.

Se basta un gesto di Marion a fare scolorire anche Brad Pitt

di Fulvia Caprara La Stampa

Come le dive del grande cinema d'altri tempi, Marion Cotillard seduce con un gesto, un sorriso, un fruscio dell'abito di seta. In Allied - Un'ombra nascosta, nei panni della spia Marianne Beausejour, mette alla prova il comandante d'aviazione Brad Pitt (Max Vatan) sbottonando lentamente la camicetta e, senza alcun bisogno di andare avanti, fa alzare al massimo la temperatura del film. Intorno alla sua doppia identità, in fondo al suo sguardo liquido, sotto i completi Anni 40 che le calzano come se non avesse mai indossato altro, si cela il mistero del thriller melò di Robert Zemeckis. »

Brad e Marion belli e bravi ma non sono Rick e Ilsa

di Paolo D'Agostini La Repubblica

Il visitare Casablanca è cosa suggestiva e incauta. Nel 1942, data in cui Michael Curtiz diresse Bogart e Bergman nel film più di culto di sempre, le sorti della guerra erano incerte e l'operato di Rick e Ilsa in nome della nascente Resistenza si inseriva in una precisa volontà propagandistica. Quel film era un'operazione bellica. Oggi no, è un film in costume che esalta il gusto vintage. Le differenze, pur rimanendo sullo stesso piano che interseca missione storica e amore, sono di sostanza. L'ufficiale canadese Max Vatan, al servizio dell'intelligence inglese, viene paracadutato nel deserto e a Casablanca trova il suo contatto in Marianne Beausejour, eroina della Resistenza francese camuffata da amica dei tedeschi. »

Casablanca alla Tarantino

di Silvio Danese Quotidiano Nazionale

Completi di lino bianco, il deserto polveroso, Casablanca vista dai tetti, sottoveste e bretelle, la svastica hitleriana, i simboli sensuali di una piacevole "tarantinata" sulla Seconda guerra mondiale per lanciare la nuova coppia glamour "Bradarion" (Pitt e la Marion Cotillard). Missione: uccidere l'ambasciatore tedesco in un thriller d'epoca alla Indiana Jones, con fuga d'amore a Londra e matrimonio con bambino. Però poi incomincia un altro film, melò a suspense modulato dal primo, come vuole la datata, ma coinvolgente, operazione "vecchio postmoderno" di Zemeckis: il severissimo controspionaggio inglese del capitano Brad dubita dell'identità della signora. »

Storia d'amore e di spie. Zemeckis re dell'inganno e della dissimulazione

di Anna Maria Pasetti Il Fatto Quotidiano

Nel cuore della Seconda guerra mondiale e alla vigilia de "il giorno più lungo", le spie alleate sotto copertura Max e Marianne mettono a segno un attentato a Casablanca nei confronti di un commando nazista. Fingendosi una coppia sposata scoprono di amarsi realmente e convolano a nozze a Londra dove decidono di metter su famiglia. Ma il conflitto ancora è in corso e l'imprevisto coglie di sorpresa Max quando gli viene comunicato dall'intelligence britannica il sospetto che la moglie sia, in realtà, una (contro)spia tedesca. »

Allied - Un'ombra nascosta | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Emanuele Sacchi
Pubblico (per gradimento)
  1° | luca scialo
  2° | ashtray_bliss
  3° | robert eroica
  4° | flyanto
  5° | barone di firenze
Razzie Awards (1)


Articoli & News
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 |
Uscita nelle sale
giovedì 12 gennaio 2017
Distribuzione
Il film è oggi distribuito in 334 sale cinematografiche:
Showtime
10 | Abruzzo
  2 | Basilicata
  5 | Calabria
16 | Campania
30 | Emilia Romagna
10 | Friuli Venezia Giulia
49 | Lazio
11 | Liguria
48 | Lombardia
17 | Marche
  1 | Molise
27 | Piemonte
17 | Puglia
  6 | Sardegna
22 | Sicilia
24 | Toscana
  5 | Trentino Alto Adige
  5 | Umbria
  2 | Valle d'Aosta
27 | Veneto
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità