Allied - Un'ombra nascosta

Film 2016 | Azione +13 147 min.

Titolo originaleAllied
Anno2016
GenereAzione
ProduzioneUSA
Durata147 minuti
Regia diRobert Zemeckis
AttoriBrad Pitt, Marion Cotillard, Jared Harris, Lizzy Caplan, Daniel Betts, Matthew Goode Angelique Joan, Jason Matthewson, Iain Batchelor, Peter Meyer, Raphael Acloque, Sally Messham, Raphael Desprez.
Uscitagiovedì 12 gennaio 2017
TagDa vedere 2016
DistribuzioneUniversal Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 3,15 su 38 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Robert Zemeckis. Un film Da vedere 2016 con Brad Pitt, Marion Cotillard, Jared Harris, Lizzy Caplan, Daniel Betts, Matthew Goode. Cast completo Titolo originale: Allied. Genere Azione - USA, 2016, durata 147 minuti. Uscita cinema giovedì 12 gennaio 2017 distribuito da Universal Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 3,15 su 38 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi
Allied - Un'ombra nascosta
tra i tuoi film preferiti.




oppure

Una storia d'amore nata durante la seconda guerra mondiale nasconde dei segreti che piano piano verranno a galla. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a BAFTA e 1 candidatura a Razzie Awards. In Italia al Box Office Allied - Un'ombra nascosta ha incassato nelle prime 4 settimane di programmazione 4,9 milioni di euro e 1,9 milioni di euro nel primo weekend.

Consigliato sì!
3,15/5
MYMOVIES 3,50
CRITICA 3,00
PUBBLICO 2,95
CONSIGLIATO SÌ

Il tuo browser non supporta HTML5 video. Usa Google Chrome!

Con un racconto sul cinema e sullo storytelling attorno alla seconda guerra mondiale, Zemeckis conferma la sua maestria.
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 23 dicembre 2016
Recensione di Emanuele Sacchi
venerdì 23 dicembre 2016

1942. Il comandante di aviazione franco-canadese Max Vatan arriva a Casablanca per conoscere Marianne Beausejour e fingersi il suo consorte. Insieme i due devono farsi invitare al ricevimento dell'ambasciatore tedesco e assassinarlo. L'operazione è un successo e tra Max e Marianne nasce il più imprevedibile e incauto degli amori.
Aprire su una storia di spie al tempo della seconda guerra mondiale, in cui l'elevato tasso di glamour è intuibile sin da subito, è una chiara scelta di campo. Ambientare l'inizio di questa storia a Casablanca lo è altrettanto, con un portato di cinefilia e di rimandi a (o confronti con) modelli ingombranti, che solo un autore della portata di Robert Zemeckis è in grado di sostenere.
Oggi che il cinema si pone, sempre più, come un oggetto di analisi in cui la componente narrativa recita un ruolo quasi secondario, in cui a contare è come lo si dice più che quel che si dice, Zemeckis rappresenta la cartina di tornasole ideale. Per dire di due titoli lontani tra loro ma altrettanti entusiasmanti in questo senso, già Flight, A Christmas Carol o Polar Express costituiscono strumenti di intrattenimento discutibili, ma sfide concettuali fuori dal comune. Se guardando alla superficie di Allied è infatti possibile cogliere citazioni o (apparenti) ingenuità o (apparenti) discese nel cattivo gusto - la scena di sesso nella tempesta di sabbia o l'ellissi a cui segue il parto in un ospedale bombardato dai tedeschi - alterando il livello di lettura è inevitabile apprezzare la maestria e la densità di senso del fare cinema di Zemeckis.
Nell'incipit che vede il comandante Vatan paracadutarsi nel deserto, avvicinandosi al suolo senza mai atterrare, sono in gioco, da subito, sia il simbolismo che il senso di irrealtà che caratterizzano la ricostruzione di Allied. Insieme a Tarantino - e alla sua grottesca riscrittura della Storia - quello di Zemeckis è un racconto sul cinema e sullo storytelling attorno ai fatti della seconda guerra mondiale, dove lo Spielberg di Salvate il soldato Ryan intendeva riprodurre quei fatti, nella maniera più realistica possibile.
Il sapore è quello del cinema classico, con Pitt e Cotillard come divi irraggiungibili e impeccabilmente agghindati, con Casablanca nuovamente teatro di transizione, d'amore e di segreti (benché ci sia molto più Hitchcock che Curtiz in Allied). Ma è un'immagine trasfigurata, doppiamente falsa - come testimoniano gli specchi in cui si riflette l'immagine di Marianne - che rivela la sua natura contemporanea attraverso alcuni imprescindibili dettagli. Il turpiloquio, la messa in scena esplicita della tensione sessuale, una coppia omosessuale ritratta come sarebbe stato impensabile fare al tempo della RKO. In linea con la sua produzione più recente, Zemeckis depista volutamente lo spettatore, con quella padronanza beffarda che è propria di chi accetta le sfide solo quando comportano un rischio estremo (A Christmas Carol, The Walk). Cinema della (dis)illusione, tra i più audaci e interessanti in circolazione. Per chi è disposto ad accettare la sfida e a non accontentarsi.

Sei d'accordo con Emanuele Sacchi?
ALLIED - UN'OMBRA NASCOSTA
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD HD+ SD HD HD+
CHILI
Wuaki.tv
-
-
iTunes
-
-
-
-
-
-
Google Play
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 30 aprile 2017
marione

Peccato, poteva essere un bel film, ma i portagonisti sono fuori luogo, soprattutto un Brad Pitt irriconoscibile per eccesso di botox che ne annulla ogni espressione e lo rende bolso e inadeguatamente falso giovane (53 anni). Marion Cotillard ce la mette tutta, ma anche lei è inadeguata e un po' stantia. Possibile che non vi siano stati degli attori trentenni brillanti che potessero dare [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
Ashtray_Bliss

Allied si presenta come un tentativo riuscito da parte del acclamato regista Zemeckis di ricreare i film di un'epoca, quelli che si facevano a Hollywood una volta e che ormai sono completamente scomparsi, in stile Casablanca. Infatti il film rievoca e ricrea quell'atmosfera di un tempo (ma non del tutto priva di elementi anacronistici), dei film classici, raffinati, ed esteticamente impeccabili. [...] Vai alla recensione »

mercoledì 18 gennaio 2017
Cristian

Ennesima prova eccellente per il regista Robert Zemeckis (Ritorno al futuro; La morte ti fa bella; Forrest Gump; Cast Away; The Walk) che firma, sebbene non un capolavoro, un’opera dove sospetto e amore si fondono continuamente e lottano tra loro prevalendo, a intervalli, l’uno sull’altro. La sceneggiatura di Steven Knight (La promessa dell’assassino; Locke; Il sapore del successo) [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 febbraio 2017
samanta

Il film si divide sostanzialmente in due parti distinte. Nella prima ambientata a Casablanca (Marocco Francese sotto controllo della Repubblica di Vichy) nel 1942 i protagonisti Max (Brad Pitt) del servizio segreto inglese e Marianne (Marion Cotillard) della resistenza francese progettano ed eseguiscono un attentato all'ambasciata tedesca (ma la Germania aveva un'ambasciat o meglio un semplice [...] Vai alla recensione »

martedì 7 febbraio 2017
deadman

beh vado al cinema sicuro visto che zemeckis non mi ha mai deluso dall'ormai lontano roger rabbit e come previsto mi trovo sullo schermo un buon lavoro, bravi attori, bei costumi, scene etc.. una classica spy story sentimentale, passata la prima mezz'ora però iniziano i primi buchi sulla sceneggiatura quando i due signori smith (senza mrs angelina) si trasformano in una famiglia stile [...] Vai alla recensione »

venerdì 21 aprile 2017
Ten. Aldo Raine

Aspettavo questo film da parecchio. Non ho avuto la possibilità di vederlo al cinema purtroppo, quindi mi sono accontentato di vederlo in "differita". Il cast di cui è composto è ottimo, il regista è un big, insomma, c'erano  tutte le premesse per un gran film, e così è stato.  La pellicola racconta la storia di Max Vatan (Brad Pitt) [...] Vai alla recensione »

giovedì 30 marzo 2017
casomai21

Davvero un buon film, attori strepitosi ed in stato di grazia ,una storia che già si preannuncia senza facili sconti per nessuno nemmeno per gli eroi, tantomeno per le spie ed i n più occasioni con comportamenti anomali dei protagonisti ed espressioni particolari Un personaggio femminile che pu dichiarando a inizio film di non mentire sui sentimenti e sulle emozioni che con il suo sguardodolce [...] Vai alla recensione »

domenica 22 gennaio 2017
vanessa zarastro

Allied - Un’ombra nascosta èun film di amore e di spionaggio. Siamo nel 1942 in Marocco e nell’autunno sbarcano le truppe alleate. L’armata di resistenza francese riuscirà a portare truppe marocchine alle campagne di Italia, Francia e Germania, a fianco degli alleati. Peccato che il film abbia delle sbavature di sceneggiatura (o di regia?) specialmente nella prima parte [...] Vai alla recensione »

domenica 12 febbraio 2017
paolotog

Più storia d amore che spy story, si salva per il valido cast ed alcuni elementi di originalità. Film che si lascia vedere e finale diverso dai soliti. 

domenica 22 gennaio 2017
cinemawatcher

Film discreto, piacevole da vedere, che scorre senza buchi nella trama. Piena sufficienza a Zemeckis per Allied, un film senza troppe pretese e tecnica di regia eccellente. Brad Pitt e Marion Cotillard però non hanno spiccato in recitazione, hanno sicuramente recitato meglio in altri film, ma comunque restano due attori degni di merito. La storia è la classicità per eccelenza, [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
Luca Scialo

Metti due ottimi attori come Bred Pitt e Marion Cotillard, diretti a trasporre una storia intrigante di spionaggio da un genio eclettico come Robert Zemeckis, e otterrai un ottimo film. Questo è Allied, una pellicola che si muove su un ponte avente tra due estremi un capolavoro come Casablanca da un lato e un apprezzatissimo Bastardi senza gloria dall'altro.

sabato 28 gennaio 2017
AlbertoBartolomeo

Un bel film di quelli che solo a Hollywood sanno fare e che possono permettersi registi esperti come Robert Zemeckis. Una storia con tutti gli ingredienti giusti per diventare un classicone come Casablanca al quale si ispira e rimanda. Brad Pitt e Marion Cotillard sono bravissimi e perfetti a interpretare temerarietà, incoscienza ma allo stesso tempo timori e sentimenti di due spie che si amano. [...] Vai alla recensione »

martedì 4 aprile 2017
Liuk!

Quando un film porta nella locandina il nome di Zemeckis alla regia le attese diventano enormi e Allied non le ha deluse. Intendiamoci non siamo davanti ad un capolavoro ma "solo" ad un ottimo prodotto,  stilisticamente ineccepibile e con una trama discreta ma non memorabile. Tra il thriller/giallo, storico/guerra e sentimentale/drammatico, la spy story capeggiata dalla coppia Pitt-Cotillard [...] Vai alla recensione »

martedì 24 gennaio 2017
elpiezo

 Sullo sfondo di un complessa circostanza bellica, l'imprevedibile storia d'amore tra un comandante canadese ed un'eroina della reistenza francese. Due attori maturi ed eleganti (Pitt Cottilard) per una drammatica vicenda da cui affiorano lentamente incredibili segreti, celati negli intrichi più intimi di una singolare vita di coppia.

lunedì 23 gennaio 2017
Filippo Catani

1941. Durante una missione segreta a Casablanca una spia inglese e una francese finiscono per innamorarsi e sposarsi. Dopo qualche tempo vissuto felicemente in Inghilterra la donna francese viene accusata di fare il doppio gioco in favore dei tedeschi. Un bel film di spionaggio costruito un po' alla vecchia maniera con un ritmo compassato e un pathos crescente fino alla soluzione finale.

mercoledì 1 febbraio 2017
IuriV

  Spy movie di stampo classico, nel quale Zemeckis decide di prendersi tutto il tempo necessario per introdurre i personaggi e il contesto nel quale si muovono. La prima parte della pellicola fa ampio ricorso all'esposizione, ma non rinuncia a condire il tutto con un po' d'azione per vivacizzare il complesso. Peccato per i fenomeni che hanno curato l'invadente trailer e [...] Vai alla recensione »

martedì 17 gennaio 2017
Flyanto

Sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale vi è una coppia di agenti segreti (Brad Pitt e Marion Cotillard) che si trova a dover agire insieme a Casablanca al fine di eliminare alcuni potenti e temibili capi nazisti. Nel corso delle loro operazioni essi si innamorano e, una volta terminata la loro missione, decidono di sposarsi. Trasferitisi a Londra, dove l'uomo vive e lavora sempre per i Servizi [...] Vai alla recensione »

domenica 15 gennaio 2017
ROBERT EROICA

1942. Aitante ufficiale dell’esercito di Sua Maestà incontra in Marocco una eroina alla resistenza interna di Vichy. Insieme devono compiere una missione segreta (uccidere l’ambasciatore tedesco) per poi tornare alle rispettive basi. Non hanno pero’ fatto i conti con le frecce di cupido e la loro militanza diverrà anche la storia del loro amore.

mercoledì 18 gennaio 2017
Cinefilorosso

Robert zemeckis si conferma regista di straordinaria capacità e talento,egli riesce infatti a realizzare un film dallo scenario bellico  e thriller,sfondo di  un'intensa storia d'amore che strizza l'occhio agli anni d'oro del classicismo hollywoodiano. La Prima parte della pellicola è molto piatta, fatica a delineare un ritmo preciso,e la sceneggiatura risulta [...] Vai alla recensione »

lunedì 16 gennaio 2017
BARONE DI FIRENZE

Io non ricordavo Robert Zemeckis che quello della saga dei: "Ritorni al futuro" debbo riconoscere che il regista del fantascentifico, cambiando ruolo ha diretto magistralmente una storia interessante, ben costruita e con un patos finale non indifferente. Inoltre ha fatto recitare il bello per antonomasia Brad Pitt, che al di la delle sue  parti da piacione o del fustaccio di Troy, [...] Vai alla recensione »

giovedì 12 gennaio 2017
Cevappo

Il film è girato con molto riguardo e risulta piacevole a gli occhi ma il resto mi ha annoiato molto. La trama è strutturata in tal modo da rovinare il colpo di scena poco prima che arrivi. La sceneggiatura regala poco e gli attori sono poco memorabili.

sabato 18 febbraio 2017
samanta

Il Film Allied francamente non mi ha convinto, è impeccabile nei costumi e nelle scenografie, con una disceta colonna sonora, invece la trama pur interessante non si svolge in modo avvincente. Il film si svolge in una prima parte (la migliore) in Marocco a Casablanca, dove i due protagonisti Max (Brad Pitt) del servizio segreto inglese e Marianne (Marion Cotillard) della resistenza francese [...] Vai alla recensione »

sabato 14 gennaio 2017
Mario Nitti

Alla fine del film sorgono spontanee alcune domande. La prima: “Come ha fatto un regista come Zemeckis che, per usare un paragone culinario, è uno chef da tre stelle, a trasformarsi in cuoco di polpettone?” La seconda: “Perché affiancare a Marrion Cotillard, attrice sofisticata che sa  pennellare con delicate sfumare i suoi personaggi, a Brad Pitt, che ha dato il [...] Vai alla recensione »

sabato 14 gennaio 2017
GUSTIBUS

MI DISPIACE PERCHE'ZEMECKIS E'UN BUON REGISTA E PARTICOLARE...MA QUI HA TOPPATO...BRAVA LA COTILLARD MA IL FILM E'UNO STRAZIO...DOVUTO MOLTO AL SUPER LIFTING DI BRAD PITT....NN PER NIENTE AVEVA UNA NOMINATION AL PEGGIOR ATTORE DELL'ANNO!....FILM SULLA SECONDA GUERRA NE SONO STATI FATTI...MOLTO BELLI DA VEDERE TUTT'ORA..SULLE SPIE NE HANNO FATTI.

venerdì 13 gennaio 2017
pier delmonte

Pellicola in vecchio stile, sobria, senza effetti speciali, lenta ma gradevole. Si parla di seconda guerra mondiale ma non tanto, piu’ di una storia d’amore, ma tanto, forse troppo. Insomma guerra a Londra, spie, aviazione, bombardamenti. Un film di guerra e’ sempre da vedere ma questo non passera’ alla storia.

martedì 7 febbraio 2017
mauro

In questo film non c'è niente, si slava solo la recitazione della cotillard e basta, tutto il resto è trito, ritrito, una pellicola inutile.

giovedì 19 gennaio 2017
ollipop

Costruire una storia d'amore credibile fra due spie in piena guerra non e' impresa semplice : farlo poi con Brad Pitt diventa impresa ardua! la sua totale inespressivita' complica il lavoro di qualsiasi regista : inoltre un eccessivo manierismo toglie certamente spontaneita rendendo eccessivamente leziosa tutta la costruzione del film Pathos scontato che cerca in un finale teatrale una sua improbabile [...] Vai alla recensione »

mercoledì 22 febbraio 2017
Emanuele 1968

Non so cosa scrivere, e piu bello il trailer, il film bo? poi siamo alle solite, tutto e soggettivo, alcune comparse erano no comment, no ,non mi e piaciuto, zero.

giovedì 19 gennaio 2017
Clover83

Da non perdere! Film molto curato nei dettagli, le interpretazioni sono ottime e tutta la trama ti coincolge nella storia dei due protagonisti.

lunedì 30 gennaio 2017
no_data

Alla fine esci e controlli il vestito, che non sarà mai all'altezza dei quelli dei protagonisti. Per fortuna la città ti sputa in faccia qualche ettolitro di gas di scarico. perchè dopo due ore elegantemente inutili c'è bisogno di un pò di realtà, per quanto sgradevole sia. Allied sarebbe stata una pessima storia d'amore, ma Zemekis ha provato [...] Vai alla recensione »

lunedì 20 febbraio 2017
astromelia

l'arte di fare cinema,senza fronzoli ne artifici,bella storia nuda e cruda,il fare cinema nel vero senso della parola,riportandoci indietro nel tempo,attori all'altezza,belle coreografie e fotografia,e mi dispiace per i detrattori ma dove c'è brad splende sempre il sole.....

domenica 15 gennaio 2017
sercove

mi aspetto da questo film molto di più invece c'è poca azione e molte scene di dialogo

FOCUS
FOCUS
domenica 15 gennaio 2017
Pino Farinotti

Da giovedì 12 gennaio è nelle sale Allied - Un'ombra nascosta, il nuovo film di Robert Zemeckis, con Brad Pitt e Marion Cotillard
. È una storia completa, come quelle di una volta: guerra, thriller, amore.

Questa volta Zemeckis ha deciso di raccontare secondo regole antiche, efficaci e semplici, in una sorta di ripensamento revisionista rispetto a quello che è il suo stile accreditato e di grande successo.

Il titolo consente una breve digressione sui codici dei film sulle guerre americane ed effetti collaterali, chiamiamoli così. Sono centinaia i titoli sulla seconda guerra mondiale. Allora il senso era abbastanza semplice: gli americani erano i buoni, i nazisti e i giapponesi erano i cattivi. I film potevano vivere di luce... cinematografica, semplicemente, avventura, azione, eccetera. Le implicazioni politiche erano superflue, i nemici erano cattivi e basta.
Tutto cambiò col Vietnam, la famosa "sporca guerra" mai condivisa dall'intellighenzia e dal popolo. In questo senso ci si sono messi grandi autori, come Coppola (Apocalypse Now), Stone (Nato il 4 luglio), Kubrick (Full Metal Jacket), Cimino (Il cacciatore): visioni critiche, persino abrasive e cattive, nei confronti delle amministrazioni che avevano avallato quella guerra. Dunque: politica, magari ideologia. E poi le guerre del golfo. A loro volta avversate in chiavi ancora più complesse. Secondo autori come Mendes (Jarhead), Russell (Three Kings), Zwick (Il coraggio della verità), Bigelow (The Hurt Locker, premio Oscar): firme meno storicizzate di quelle sopra, ma per ragioni di... generazione.
Rientrando dalla digressione, il "ripensamento"di Zemeckis riguarda la trama: un agente segreto canadese e una combattente della resistenza francese sono impegnati in una missione. Riguarda i sentimenti: si innamorano, avranno una bambina. Riguarda il thriller: lei, forse, è una spia tedesca. Codici semplici e antichi, appunto, che il cinema moderno ritiene scontati e banali, da oltrepassare. Così, in guerra e nello spionaggio non c'è questa grande differenza fra buoni e cattivi, la violenza diventa un elemento costante, rilanciata esponenzialmente dagli effetti speciali, e poi il sesso, che spesso sfiora l'hard, come in Allied, e l'immancabile momento omosessuale, sempre in Allied, che in quel cinema lontano non poteva neppure essere ammiccato.

Frasi
Max: "Mi avevano detto che eri bella e brava"
Marianne: "Essere bravi in questo lavoro, non è molto bello"
Dialogo tra Max Vatan (Brad Pitt) - Marianne Beausejour (Marion Cotillard)
dal film Allied - Un'ombra nascosta
"Vieni con me a Londra e sposami".
Una frase di Max Vatan (Brad Pitt)
dal film Allied - Un'ombra nascosta - a cura di Lina
"Siamo perfetti insieme."
Una frase di Max Vatan (Brad Pitt)
dal film Allied - Un'ombra nascosta
Un marito offrirebbe una sigaretta a sua moglie prima di accenderla per sé.
Una frase di Marianne Beausejour (Marion Cotillard)
dal film Allied - Un'ombra nascosta - a cura di Pippo
"Ci stanno guardando... su baciami."
Marianne Beausejour (Marion Cotillard)
dal film Allied - Un'ombra nascosta
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
venerdì 13 gennaio 2017
Fulvia Caprara
La Stampa

Come le dive del grande cinema d'altri tempi, Marion Cotillard seduce con un gesto, un sorriso, un fruscio dell'abito di seta. In Allied - Un'ombra nascosta, nei panni della spia Marianne Beausejour, mette alla prova il comandante d'aviazione Brad Pitt (Max Vatan) sbottonando lentamente la camicetta e, senza alcun bisogno di andare avanti, fa alzare al massimo la temperatura del film.

venerdì 13 gennaio 2017
Paolo D'Agostini
La Repubblica

Il visitare Casablanca è cosa suggestiva e incauta. Nel 1942, data in cui Michael Curtiz diresse Bogart e Bergman nel film più di culto di sempre, le sorti della guerra erano incerte e l'operato di Rick e Ilsa in nome della nascente Resistenza si inseriva in una precisa volontà propagandistica. Quel film era un'operazione bellica. Oggi no, è un film in costume che esalta il gusto vintage.

venerdì 13 gennaio 2017
Anna Maria Pasetti
Il Fatto Quotidiano

Nel cuore della Seconda guerra mondiale e alla vigilia de "il giorno più lungo", le spie alleate sotto copertura Max e Marianne mettono a segno un attentato a Casablanca nei confronti di un commando nazista. Fingendosi una coppia sposata scoprono di amarsi realmente e convolano a nozze a Londra dove decidono di metter su famiglia. Ma il conflitto ancora è in corso e l'imprevisto coglie di sorpresa [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 gennaio 2017
Maurizio Acerbi
Il Giornale

Un ufficiale, al servizio di Sua Maestà (P111) deve eliminare un nazista, con l'aiuto di un'affascinante spia francese (Cotillard). Galeotta fu la missione; ma lei è quel che dice di essere? Zemeckis prova a fare un salto nel passato hollywoodiano, ma fallisce non avendone il passo. C'è più alchimia tra la gallina della pubblicità Rosita e il suo Banderas che non tra i due catatonici protagonisti, [...] Vai alla recensione »

venerdì 13 gennaio 2017
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Completi di lino bianco, il deserto polveroso, Casablanca vista dai tetti, sottoveste e bretelle, la svastica hitleriana, i simboli sensuali di una piacevole "tarantinata" sulla Seconda guerra mondiale per lanciare la nuova coppia glamour "Bradarion" (Pitt e la Marion Cotillard). Missione: uccidere l'ambasciatore tedesco in un thriller d'epoca alla Indiana Jones, con fuga d'amore a Londra e matrimonio [...] Vai alla recensione »

NEWS
HOMEVIDEO
martedì 2 maggio 2017
Andreina Di Sanzo

Seconda guerra mondiale, gli agenti segreti Max Vatan (Brad Pitt) e Marianne Beauséjour (Marion Cotillard) devono collaborare a una missione fingendosi marito e moglie, ma la storia d'amore nasce davvero e la recita diventa realtà.

BOX OFFICE
martedì 17 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Collateral Beauty non conosce crisi e vince il lunedì con 143mila euro che portano il suo totale a oltre 6,5 milioni di euro complessivi. Il miglior rivale è Allied, che riesce a stare sopra i 100mila euro e tocca quota 2 milioni.

BOX OFFICE
venerdì 13 gennaio 2017
Andrea Chirichelli

Arrivano le new entry nella top ten italiana, ma il giovedì post Cinema2Day è sempre povero: in testa rimane Collateral Beauty, con 223mila euro, davanti alla prima novità, Allied - Un'ombra nascosta con la coppia Pitt/Cotillard, che esordisce con 136mila [...]

NEWS
giovedì 5 gennaio 2017
 

In amore e in guerra, di chi ti puoi fidare? È la domanda chiave del drammone hollywoodiano Allied - Un'ombra nascosta, che riunisce le star Brad Pitt e Marion Cotillard dirette dal papà di Ritorno al futuro Robert Zemeckis.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati