A Christmas Carol

Acquista su Ibs.it   Dvd A Christmas Carol  
Un film di Robert Zemeckis. Con Jim Carrey, Robin Wright Penn, Gary Oldman, Colin Firth, Cary Elwes.
continua»
Fantastico, Ratings: Kids, durata 90 min. - USA 2009. - Walt Disney uscita giovedì 3 dicembre 2009. MYMONETRO A Christmas Carol * * * - - valutazione media: 3,40 su 101 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,40/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
   
   
   
La storia di un vecchio avaro che deve affrontare i Fantasmi del Passato, Presente e Futuro, che porteranno la gentilezza nel suo freddo cuore.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
L'accoppiata Zemeckis/Carrey in 3D regala nuova vita a un classico di Dickens
Giancarlo Zappoli     * * * - -

Il vecchio e avaro strozzino Ebenezer Scrooge non ha alcuna intenzione di condividere le gioie del Natale. Né con il nipote Fred né con il suo dipendente Bob, che riceve uno stipendio da fame e ha una famiglia numerosa, né tantomeno con chi gli chiede sottoscrizioni in favore dei più diseredati. Per lui il Natale è solo un giorno in cui deve pagare Bob che resterà però a casa. La notte della vigilia compare però, terrorizzandolo, il fantasma del suo socio in affari Marley, morto sette anni prima. Marley gli annuncia l'arrivo di tre Spiriti. Uno gli mostrerà i suoi Natali passati, uno quello presente e l'ultimo quello futuro in cui lui sarà morto e nessuno avrà un buon ricordo della sua esistenza. La lezione gli servirà.
Di "Canto di Natale" di Dickens il cinema si è impossessato sin dal 1914 e non ha smesso di occuparsene nel corso dei decenni a venire coinvolgendovi Paperone e soci, Bill Murray nei panni di un magnate televisivo e perfino i Muppets. Poteva mancare il 3D? Ovviamente no. Poteva Zemeckis, sperimentatore delle potenzialità del cinema da sempre, non tentare l'impresa? La risposta è ancora no. Al suo fianco trova il talento sempre più affinato e 'natalizio' (è stato Il Grinch ricordate?) di Jim Carrey che è pronto a quadruplicarsi (Scrooge e i tre spiriti) per questa storia 'morale' che resta valida oggi così come nel 1843.
Utilizzando il Performance capture (una tecnologia che permette di riprendere gli attori con cineprese computerizzate che spaziano a 360° gradi per poi trasformarli in personaggi da animazione) Zemeckis avrebbe potuto prendersi tutte le libertà. Invece si è attenuto con grande fedeltà al testo quasi che, appunto, vi riscontrasse una grande attualità che non abbisognava di adattamenti. Gli Scrooge non mancano nel mondo odierno (anche se magari vanno in palestra e sono eternamente abbronzati) e avrebbero anch'essi bisogno di uno sguardo retrospettivo unito a uno verso il futuro destinati a far loro percepire la fragilità dell'esistenza umana.
Zemeckis coglie il profondo senso morale dell'opera di Dickens e non ne attenua i toni. Ne nasce quindi un film non adatto ai più piccoli (le scene con Marley e con lo Spirito dei Natali Futuri sono degne di un horror di classe, per di più in tre dimensioni). E' però capace di far riflettere con efficacia non tanto su una visione edulcorata del Natale quanto piuttosto sul senso che la vita di ognuno (credente o non credente che sia, considerata la non leggera considerazione sugli uomini di chiesa pronunciata dal quasi mitologico Spirito del Natale Presente) può assumere su questa terra. Il 3D con le sue magie lo aiuta nell'impresa offrendogli una dimensione che si colloca costantemente sul confine tra l'immaginario e il 'reale' con grande effetto.

Premi e nomination A Christmas Carol MYmovies
il MORANDINI
A Christmas Carol recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi A Christmas Carol
Primo Weekend Italia: € 3.121.000
Incasso Totale* Italia: € 17.077.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 19 dicembre 2010
Primo Weekend Usa: $ 31.000.000
Incasso Totale* Usa: $ 137.429.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 10 gennaio 2010
Sei d'accordo con la recensione di Giancarlo Zappoli?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
82%
No
18%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * * *

Hai voglia di riscattare la tua vita?

lunedì 7 dicembre 2009 di Archi89

Ebenezer Scrooge é una persona egoista, chiusa e legata oltremodo ai suoi averi. Morto il suo socio d'affari Jacob Marley, diventa l'unico proprietario dell'attività: lavora con il suo contabile Bob Cratchitt, padre di famiglia, il cui stipendio gli permette a malapena di mantenere moglie e figli. L'unico giorno di ferie concesso al suo dipendente é quello di Natale. Eh già, Natale... se provaste ad augurare un Buon Natale al signor Scrooge, percepireste immediatamente il suo totale odio nei confronti continua »

* * * * *

Bellissimo!

lunedì 7 dicembre 2009 di Matteo

Di Canti di Natale ne sono stati fatti molti, ma credo che questo sia il migliore di tutti (molto bella era anche la trasposizione con protagonista Topolino realizzata negli anni 80). Zemeckis non poteva fare un lavoro migliore col racconto di Dickens, perché come aveva già annunciato il regista, il film è fedelissimo al racconto, tranne forse per uno o due particolari che comunque non compromettono nulla al racconto dello scrittore britannico. Ci sono momenti malinconici dove ci si commuove davvero(tutta continua »

* * * * *

Meraviglia

domenica 27 dicembre 2009 di Alby77

Un film stupendo,Jim Carey strepitoso, questo e' un attor;riempie il cuore vedere tanta bellezza espressa attraverso la professionalita'. Grafica eccezionale, una fluidita' delle immagini naturalissima. Regia impeccabile, fedelta' al messaggio che il film riesce a trasmettere benissimo e che solo i piu' aridi di cuore, mi spiace per loro non riescono a cogliere.Bellissimo, fa tanto riflettere e fa vibrare il cuore.Per i bambini, per gli adulti e anche per gli anziani, questo film va bene per tutti, continua »

* * * - -

Un passo verso un nuovo cinema

lunedì 7 dicembre 2009 di Alessandro Fontana

Sin dalle origini il cinema si è diviso in due filoni principali, l'uno tendente al realismo, l'altro più intento a stupire con la sua capacità di realizzare la magia. Nel corso del novecento il cinema si è fatto medium interprete di una società e ancor prima di un mondo per il quale ha coniato e reinventato i modelli della vita quotidiana. Oggi la maggior parte dei film tende alla spettacolarizzazione e ad adentrarsi in territori nuovi tramite l'utilizzo del digitale e della terza dimensione, ma continua »

Spirito Marley - Riceverai 3 visite di spiriti del Natale.

Ebenezer Scrooge - ... ... ... Preferirei di no!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ebenezer Scrooge
Godetevi la vita gente, sarete morti per un bel pezzo!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Ebenezer Scrooge
Divertitevi che poi sarete morti per un sacco di tempo!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

DVD | A Christmas Carol

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 24 novembre 2010

Cover Dvd A Christmas Carol A partire da mercoledì 24 novembre 2010 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd A Christmas Carol di Robert Zemeckis con Jim Carrey, Gary Oldman, Colin Firth, Robin Wright. Distribuito da Buena Vista Home Entertainment, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1 - tedesco, Dolby Digital 5.1 - turco, Dolby Digital 5.1. Su internet Christmas Carol è acquistabile direttamente on-line su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film A Christmas Carol

LIBRI | Il racconto di Charles Dickens che ha ispirato il film animato A Christmas Carol.

Il libro

giovedì 3 dicembre 2009 - Fabio Secchi Frau

Canto di Natale, il libro Nella Londra vittoriana si consuma una storia, anzi La Storia del vecchio e avido Scrooge che è stato visitato dai tre fantasmi del Natale nel giorno della vigilia. Charles Dickens posa sul tavolo la sua penna ironica e poggia fra le pagine della letteratura britannica e mondiale il racconto morale di un brutto sogno. Una storia poco plausibile e totalmente fantasy, con la quale tutti, prima o poi, abbiamo avuto occasione di misurarci. Dickens, si sa, è un autore squisito e descrive, con questa bella favola, la difficile meditazione sul valore della vita, del Natale, dei sentimenti e, più in generale, dell’umanità, andando a colpire quelle che sono le comuni insicurezze umane (la morte e quindi il poco tempo a nostra disposizione) e i pericolosi desideri materiali di ogni uomo.

APPROFONDIMENTI | Tra animazione e cinema dal vero c'è Zemeckis.

Cinema come non si era mai visto

lunedì 30 novembre 2009 - Gabriele Niola

A Christmas Carol, cinema come non si era mai visto A metà strada tra il cinema dal vero e l'animazione ci sono questi nuovi esperimenti di Robert Zemeckis. Dopo Polar express e Beowulf, il regista che già aveva indagato i confini tra animazione e realtà con Chi ha incastrato Roger Rabbit continua a portare avanti una sperimentazione che non ha uguali né precedenti. In questi film come nel nuovo A Christmas Carol il regista si serve di storie di comprovato successo (fiabe natalizie, racconti epici o grande letteratura) per realizzare film come non se ne sono mai visti, nei quali attori veri recitano davvero (e non prestano solo la voce come nell'animazione) ma senza le proprie sembianze ed immersi in ambienti totalmente virtuali.

Natale con Zemeckis l'animazione è servita

di Curzio Maltese La Repubblica

Vostri figli non sanno che Christmas Carol di Robert Zemeckis è più o meno la cinquantesima versione cinematografica del celebre racconto di Dickens e si godranno la terribile avventura del vecchio avaro Scrooge. Ma in realtà si divertiranno anche gli adulti, come capita sempre più spesso quando tocca accompagnare i bambini al cinema. Questo film non sarà magari esilarante come i primi Shrek ed Era Glaciale o commovente come l' ultimo Up, ma è di sicuro fra il meglio dell' offerta di Natale. Tanto per cominciare è di tutte le versioni che si ricordino la più meravigliosa per stile, tecnica e forza visionaria. »

Il perfetto racconto di Natale. In 3D

di Mariuccia Ciotta Il Manifesto

«Vorrei che qualche filosofo ben nutrito...dal sangue di ghiaccio e dal cuore di acciaio, potesse vedere Oliver Twist gettarsi su quel cibo disgustoso rifiutato dal cane». Così Charles Dickens vede la Londra di metà Ottocento, quella della rivoluzione industriale e della povertà assoluta, delle workhouse, reclusori per orfani e emarginati, fabbriche di lavoro sottopagato dove lo scrittore inglese bambino finì a lucidare scarpe, dopo che suo padre, contabile della marina, venne arrestato per debiti. »

Chi ha incastrato Charles Dickens?

di Valerio Caprara Il Mattino

Neppure il «Canto di Natale» di Dickens (1843) riesce a schivare le trappole natalizie. L'ultima e attesa impresa di un cineasta titolato come Robert Zemeckis riguarda proprio le fatidiche peripezie che il laido strozzino Ebenezer Scrooge deve subire nella notte più santa dell'anno quando, dopo essersi scagliato contro l'allegria di parenti e dipendenti, si rannicchia davanti al camino, si assopisce e subito viene aggredito da una spaventosa serie di fantasmi che gli mostrano «in diretta» come sia destinato alle fiamme dell'inferno. »

Racconto di Natale? Ci vuole il digitale

di Francesco Alò Il Messaggero

Scrooge fratello gemello del direttore de Il Giornale? La terza performance capture di Robert Zemeckis è la migliore. Dopo il discontinuo Polar Express e il tenebroso Beowulf, il regista di Forrest Gump prende Canto di Natale di Dickens e ne fa una bella ginnastica per gli occhi sfidandoci a riconoscere Jim Carrey in otto personaggi. C'è anche Gary Oldman in tre ruoli chiave. Due attori fanno mezzo film. Questo permette oggi la performance capture. Il pezzo forte è Scrooge. Stranamente molto somigliante a Vittorio Feltri, l'uomo più taccagno e antipatico di una Londra ottocentesca fredda e austera ci cattura dalla prima scena in cui paga con incredibile sforzo fisico il cassamortaro che si è occupato del suo storico socio d'affari. »

A Christmas Carol | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
Trailer
1 | 2 |
Backstage
1 | 2 | 3 | 4 |
Video
1| 2|
Poster e locandine
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 | 18 | 19 | 20 | 21 | 22 | 23 | 24 | 25 | 26 | 27 | 28 | 29 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 36 | 37 | 38 | 39 | 40 | 41 | 42 | 43 | 44 | 45 | 46 | 47 | 48 | 49 | 50 | 51 | 52 | 53 | 54 | 55 | 56 | 57 | 58 | 59 | 60 | 61 | 62 | 63 | 64 |
Shop
DVD
Uscita nelle sale
giovedì 3 dicembre 2009
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità