The Walk

Acquista su Ibs.it   Soundtrack The Walk   Dvd The Walk   Blu-Ray The Walk  
Un film di Robert Zemeckis. Con Joseph Gordon-Levitt, Ben Kingsley, Patrick Baby, Marie Turgeon, Soleyman Pierini.
continua»
Titolo originale The Walk. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 100 min. - USA 2015. - Warner Bros Italia uscita giovedì 22 ottobre 2015. MYMONETRO The Walk * * * - - valutazione media: 3,21 su 21 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,21/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (ITALIA)
 dizionari * * * - -
 critica * * * 1/2 -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Il regista Premio Oscar® Robert Zemeckis (Forrest Gump) dirige il film che racconta la storia vera di un giovane sognatore, il funambolo Philippe Petit.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Ci sono due torri, due paesi e due anime nel film di Zemeckis, e nel punto d'incontro ci sollevano da terra
Marianna Cappi     * * * - -

Il 7 agosto del 1974 il funambolo francese Philippe Petit realizza il suo sogno, qualcosa di impossibile, qualcosa che nessuno farà mai più. Per quasi un'ora cammina avanti e indietro su un cavo teso tra le torri gemelle di New York, a più di 400 metri d'altezza, senza alcuna protezione. Lo guardano la sua donna, gli amici che lo hanno aiutato, la polizia che aspetta di arrestarlo, la città e poi il mondo. Lo guardano le nuvole. Philippe Petit cambia il modo in cui New York guarda ai suoi nuovi simboli negli anni '70, li ammanta della magia dell'arte e dell'incredibile, realizza il sogno nella terra dei sogni. Poi, nel 2001, un incubo riscriverà quello sguardo e quello spazio, con un altro, definitivo, "per sempre".
Ci sono due torri, due paesi e due anime nel film di Zemeckis. C'è la Parigi della prima parte, che pare uscita da un musical di Stanley Donen apparso fuori tempo massimo, dove i protagonisti della storia più che arrampicarsi sul filo si arrampicano sugli specchi per giustificare il loro utilizzo dell'inglese, dove la finzione scolora la realtà nonostante costumi e fotografia s'ingegnino per fare l'opposto, dove accade esattamente ciò che non dovrebbe accadere sulla corda, e cioè che si finge, e questo - Philippe l'ha appreso dal suo mentore Papa Rudy - questo il pubblico lo sente.
Poi le cose cambiano, attraversato l'oceano la prospettiva si ribalta: qui Zemeckis fa sul serio e anche questo il pubblico lo sente. Il "colpo" di Petit diventa il colpo del regista; la posta in gioco è ambiziosa e la tecnica è tutto. Scollati dal suolo, a partire dalla notte sul tetto, il sogno del funambolo francese e il cinema dell'americano s'incontrano, sono fatti della stessa materia, comandano la temporalità con le loro leggi particolari, rubano il respiro, gelano le mani per l'emozione e per la temperatura dell'aria del cielo all'alba.
Se nell'intro del film, Petit/Gordon Levitt rifiutava di trovare un perché alla sua impresa, facendosi bastare il richiamo della bellezza e dello spettacolo, in coda, al contrario, Zemeckis sembra giustificare la sua scelta di girare The Walk col desiderio di partire da una storia vera per parlare di un'altra storia vera, fatta anch'essa di ansia e di vertigine, ma di segno opposto: una storia in cui l'equilibrio del mondo va in pezzi e i corpi precipitano anziché danzare sospesi. Quello rivolto all'undici settembre è un pensiero fin troppo evidente, per quanto reso silenziosamente, ma anche inevitabile. "La nostra civiltà - scriveva, all'indomani della tragedia, Paolo Lagazzi - è un sogno sospeso a un filo sottile".

Incassi The Walk
Primo Weekend Italia: € 569.000
Incasso Totale* Italia: € 963.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 1 novembre 2015
Primo Weekend Usa: $ 1.550.000
Incasso Totale* Usa: $ 9.174.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 ottobre 2015
Sei d'accordo con la recensione di Marianna Cappi?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
63%
No
37%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
* * * - -

La camminata tra cielo e torri

mercoledì 21 ottobre 2015 di Michele

Il 7 Agosto 1974 a New York si realizzò una delle imprese più famose e assurde della storia dell’umanità. Il funambolo francese Philippe Petit attraversò su un cavo d’acciaio, sospeso nel vuoto, senza protezione alcuna, la distanza che separava le Twin Towers. A questo episodio, dopo il documentario premio Oscar di James Marsh del 2009 “Man on Wire”, viene dedicato adesso un lungometraggio di finzione che porta la firma del maestro Robert Zemeckis. Il film di Zemeckis parte da lontano raccontandoci continua »

* * - - -

La caduta di un funambolico regista

domenica 25 ottobre 2015 di NERONE BIANCHI

Il film racconta la storia vera del funambolo francese Philippe Petit che nel 1974 attraversò, sospeso su una corda, la distanza che separava le due torri gemelle di New York. Sinceramente ci aspettavamo molto di più dal “funambolico” regista americano che ci ha regalato lavori come: “Ritorno al Futuro”, “Chi ha incastrato Roger Rabbit”, “Forrest Gump”, “Cast Away”, “Polar Express”, “A Christmas Carol”, “Flight”, solo per citare quelli più conosciuti. Dopo la prima mezz'ora “The Walk” già sbanda continua »

* * * * -

Un eroe allegro ed il suo cavo

martedì 27 ottobre 2015 di Alex2044

Un film allegro , allegro come il suo protagonista che sbarca il lunario come artista di strada  divertendo turisti e passanti in una Parigi un po' da cartolina , colorata e vivace .Poi prima la conoscenza di una ragazza che lo accompagnerà nelle sue gesta future.Infine l'incontro con una  famiglia circense il cui  un capocomico , interpretato da un Ben Kingsley preciso ed efficace ,  gli farà scoprire l'equilibrismo e un continua »

* * * * -

L'insostenibile leggerezza di un filo

martedì 3 novembre 2015 di tool27

Già nel 2008 il meraviglioso documentario "Man on wire" di James Marsh, aveva raccontato al mondo la surreale vicenda di Philippe Petit, che il 7 agosto del 1974 riuscì a tendere clandestinamente un cavo d’acciaio tra le due torri gemelle del World Trade Center di New York e a esibirsi in quella che diventerà una delle espressioni più audaci della follia umana del diciannovesimo secolo. Robert  Zemeckis, quasi in contemporanea con le celebrazioni continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film The Walk adesso. »
Shop

DVD | The Walk

Uscita in DVD

Disponibile on line da mercoledì 3 febbraio 2016

Cover Dvd The Walk A partire da mercoledì 3 febbraio 2016 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd The Walk di Robert Zemeckis con Joseph Gordon-Levitt, Mark Trafford, Soleyman Pierini, Patrick Baby. Distribuito da Universal Pictures, il dvd è in lingue e audio italiano, Dolby Digital 5.1 - inglese, Dolby Digital 5.1. Su internet Walk (DVD) è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS. Sono inoltre disponibili altri DVD in versione speciale del film. altre edizioni »

Prezzo: 11,24 €
Prezzo di listino: 14,99 €
Risparmio: 3,75 €
Aquista on line il dvd del film The Walk

SOUNDTRACK | The Walk

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 16 ottobre 2015

Cover CD The Walk A partire da venerdì 16 ottobre 2015 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film The Walk del regista. Robert Zemeckis Distribuita da Sony Classical, il cd è composto da musiche di genere Musica Sinfonica, e Musica Sinfonica. Su internet il cd The Walk è acquistabile direttamente on-line a prezzo speciale su IBS.

Prezzo: 19,90 €
Prezzo di listino: 22,70 €
Risparmio: 2,80 €
Aquista on line la colonna sonora del film The Walk

FOCUS | La corda tesa da Philippe Petit tra le Torri Gemelle è la retta (via) che unisce il passato al presente.

E il filo che sutura la ferita

domenica 25 ottobre 2015 - Roy Menarini

The Walk e il filo che sutura la ferita Quanti cordoni ombelicali nel cinema di questi anni: le corde che tengono (e perdono) gli astronauti di Gravity e Sopravvissuto, le imbracature incerte degli alpinisti di Everest, e ora il cavo teso tra le Torri Gemelle, unico diaframma tra la vita e la morte di Philippe Petit nell'ultimo grande film di Robert Zemeckis. Che The Walk (che ha aperto tre giorni fa il 28° Festival Internazionale di Tokyo, alla presenza del regista) sia un film sul trauma dell'11 settembre è abbastanza ovvio. Basta saggiare la propria commozione di spettatori quando Petit parla del suo abbonamento all'ultimo piano delle Twin Towers, senza data di scadenza, eterno, per sempre - mentre chi guarda sa che tutto questo è purtroppo impossibile.

   

LIBRI | Scopri il romanzo di Philippe Petit da cui è tratto il film.

Il libro

giovedì 1 ottobre 2015 - a cura della redazione

The Walk, il libro La mattina del 7 agosto del 1974, centomila newyorkesi si fermarono in strada per guardare estasiati un uomo che camminava su un filo che aveva teso clandestinamente fra le Torri gemelle del World Trade Center. Quel puntino che passeggiando e danzando nell'aria a 412 metri da terra attraversò otto volte il cielo fra i due edifici non ancora inaugurati era Philippe Petit, un ventiquattrenne funambolo francese. Questo libro è il racconto appassionante di un'impresa divenuta leggendaria: dalla progettazione meticolosa, con frustrazioni, problemi e infinite difficoltà, al reclutamento dei complici, fino alle perlustrazioni segrete nelle Torri ancora in costruzione.

   

NEWS | Annunciata anche una restrospettiva su Pablo Larraín.

In anteprima alla festa del cinema di roma

venerdì 25 settembre 2015 - a cura della redazione

The Walk in anteprima alla Festa del Cinema di Roma Il nuovo film del premio Oscar® Robert Zemeckis, The Walk, sarà presentato in anteprima alla decima edizione della Festa del Cinema di Roma, con la direzione artistica di Antonio Monda, prodotta dalla Fondazione Cinema per Roma presieduta da Piera Detassis. Il geniale autore della trilogia di Ritorno al futuro, Forrest Gump, Chi ha incastrato Roger Rabbit, Contact e Cast Away, porta sul grande schermo la storia vera di Philippe Petit, un funambolo francese che sorprese la città di New York camminando su una fune d'acciaio tesa tra le due torri del World Trade Center.

   

NEWS | Dal 22 ottobre al cinema.

Il nuovo trailer italiano

mercoledì 26 agosto 2015 - a cura della redazione

The Walk, il nuovo trailer italiano Online il nuovo trailer italiano di The Walk, film di Robert Zemeckis con Joseph Gordon-Levitt e Ben Kingsley. Il film narra l''impresa folle e (quasi) impossibile dell'uomo che ha camminato su un filo d'acciaio fra le Torri Gemelle per 45 minuti a più di 400 metri d'altezza. Dal 22 ottobre al cinema.

   

Tutti sull'abisso, trattenete il fiato

di Alessandra Levantesi La Stampa

Dell'incredibile impresa del funambolo francese Philippe Petit, che la mattina del 7 agosto 1974 sorprese New York camminando su una fune sospesa a 400 metri di altezza fra le Torri Gemelle appena inaugurate, si sa tutto. Documentata da foto, la notizia all'epoca fece il giro di giornali e tv di ogni parte del mondo; quanto a Petit, che di traversate del genere ne ha poi fatte altre, ha scritto sull'avventura un libro, The Walk (Ponte alle Grazie), che nel 2008 ha ispirato Man on Wire , eccellente documentario imbastito da James Marsh come un thriller. »

Quante emozioni su quel filo

di Massimo Bertarelli Il Giornale

Bisogna pazientare più di un'ora, perfino con sbadigli. Però poi, quando Joseph Gordon-Levitt passeggia sul filo d'acciaio teso tra le Torri Genielte, vi salirà il cuore in gola. Chi soffre di vertigini è avvertito: il 3D triplica l'ansia. La storia è vera, Philippe Petit il 7 agosto '74 riuscì nell'impresa. Ma che importa: questo è grande cinema. Da Il Giornale, 22 ottobre 2015 »

Petit, un funambolo a New York

di Valerio Caprara Il Mattino

Anche senza essere maniaci degli effetti ottici, è chiaro che per un film del genere il 3D non basta e ci vorrebbe l'Imax. Perché il taglio giovanilmente e fisicamente ardimentoso di «The Walk» deve avere tutte le possibilità di avvolgere lo spettatore e di librarlo in uno spazio unico e autonomo, dove la leggerezza e la concentrazione sono al diapason e qualsiasi ipotesi di vertigine (anche concettuale) deve essere messa al bando. Zemeckis, del resto, nonostante il trascorrere degli anni è rimasto uno di quei ragazzi come Spielberg e Lucas che ebbero il fegato di sfidare Hollywood, costringendola a rinascere nel segno del talento affabilmente iconoclasta destinato a conquistare gli occhi e i cuori delle nuove generazioni: la massima impresa di Philippe Petit, tratta dal libro scritto in prima persona dal mitico funambolo, riesce a diventare, così, proprio quell'atto «d'estasi e bellezza» rievocato da un collega che davvero se n'intende come Herzog. »

Una fune sospesa tra le due Torri Il futuro cammina col mimo

di Federico Pontiggia Il Fatto Quotidiano

Il funambolismo non sarà mai considerato uno sport, perché è difficile che uno sport possa custodire la profondità di un'arte simile. È come recitare in un teatro nel cielo: impossibile non fare i conti con la solitudine, ma quando sei li c'è qualcosa di nobile nell'essere solo". Brividi, ancora brividi. Li ha regalati il funambolo Philippe Petit alla Festa di Roma, e prima di lui il film che ne celebra l'incredibile impresa compiuta camminando sul filo sospeso tra le Torri Gemelle il 7 agosto del 1974: The Walk 3D, diretto da Robert Zemeckis. »

The Walk | Indice

Recensioni & Opinionisti Articoli & News Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Marianna Cappi
Pubblico (per gradimento)
  1° | michele
  2° | alex2044
  3° | tool27
  4° | filippo catani
  5° | luigi chierico
  6° | maumauroma
  7° | maracaibo
  8° | carlo02
  9° | nerone bianchi
Trailer
1 | 2 | 3 | 4 |
Immagini
1 | 2 | 3 |
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2016 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità