•  
  •  
Apri le opzioni

Gabriele Muccino

Gabriele Muccino è un regista, produttore, scrittore, sceneggiatore, è nato il 20 maggio 1967 a Roma (Italia).
Nel 2001 ha ricevuto il premio come miglior regia al David di Donatello per il film L'ultimo bacio. Gabriele Muccino ha oggi 55 anni ed è del segno zodiacale Toro.

Ricordati di lui

A cura di Fabio Secchi Frau

Di sicuro se qualcuno non ricorderà i suoi film, ricorderà le urla di Stefano Accorsi, Giovanna Mezzogiorno, Stefania Sandrelli, Laura Morante e Silvio Muccino. E lui, proprio come quelle urla, ha sfondato non tanto il muro del suono, quanto le porte del cinema, giocando con i grandi nomi del nostro panorama della settima arte e con un multilinguismo generazionale che sottolineando gli assioma vincenti sulla nostra società odierna, persa fra crisi d'identità, voglia di affermarsi, ambizioni, felicità mancate o ricercate e soprattutto una profonda analisi di se stessi. Indifferente per buona parte della critica nostrana (chissà poi perché!), i suoi lavori appassionano il pubblico che l'ha sostenuto anche quando ha fatto cinema di alto livello fuori dall'Italia, con una performance da autore di serie A.

Gli anni della formazione e le prime esperienze come attore
Pupi Avati e Marco Risi, anche se nel frattempo realizza alcuni corti (Io e Giulia, con Stefania Rocca) e docu-fiction per i programmi "Mixer" e "Ultimo minuto" della Rai. Per Avati si presterà anche come attore in È proibito ballare (1989) con Stefano Dionisi. Nel contempo, frequenta i corsi di sceneggiatura di Leo Benvenuti e quelli del Centro Sperimentale di Cinematografia di Cinecittà. Una volta acquisita la conoscenza del mezzo, firma alcuni episodi della soap opera Un posto al sole. Nel 1991, lo vediamo ancora una volta come attore in Atto di dolore di Pasquale Squitieri, con Claudia Cardinale e Enrico Lo Verso. Poi si fa coinvolgere nel film collettivo Intolerance (1996), per il quale filma il segmento Max suona il piano.

Primi lungometraggi e impegno nella pubblicità
È il 1998, quando finalmente scrive e dirige il suo primo lungometraggio: Ecco fatto, con Barbora Bobulova, Claudio Santamaria, Giorgio Pasotti, l'amico Enrico Silvestrin e Sergio Rubini. Ma ha ancora tanta strada da fare e si impegna nella regia di alcuni spot pubblicitari per le Pagine Gialle e per la Buitoni, dirigendo Claudio Bisio e Diego Abatantuono, ma soprattutto la campagna del 1999 sull'AIDS commissionata dal Ministero della Sanità. Ed è proprio in quell'anno che ci riprova proponendo al pubblico il suo secondo lungometraggio: Come te nessuno mai, scritto con il fratello Silvio che sarà anche protagonista della pellicola (con un evidente lancio verso la celebrità). Ma il più grande successo di Muccino è dato dalla pellicola drammatica L'ultimo bacio (2000), storia di coppie che si sfasciano, si tradiscono, si perdono, si ritrovano, si amano e si odiano, ma soprattutto si urlano nell'Italia del nostri giorni. L'Italia borghese dell'inseguimento della stabilità, dell'anticonformismo e del senso della coppia e della famiglia. Grazie a Muccino esplode la coppia Stefano Accorsi-Giovanna Mezzogiorno, risplendono nuove stelle del cinema come i già citati Pasotti e Santamaria, ma anche Sabrina Impacciatore, Martina Stella e Regina Orioli. Muccino conquista, con questo ritratto sociale, il David di Donatello come miglior regista, ottenendo un buon successo anche all'estero, dove la pellicole presentata al Sundance Film Festival, dove vince il premio del pubblico e sarà poi soggetta a un remake americano, The Last Kiss (2006) con Zach Braff.

Vita sentimentale e sbarco ad Hollywood
Sposato con l'attrice e violoncellista Elena Majoni dal 2002, anche questa coppia si sfascia (si dice per la troppa ossessività del regista) nel 2006, faranno comunque in tempo a crescere un bambino Ilan, fratellastro di un precedente figlio Tiki, avuto dalla precedente unione di Muccino con Eugenia Di Napoli. Dopo un flirt durato una stagione, con la soubrette Elisabetta Canalis, Muccino torna sul grande schermo con Ricordati di me (2003) ennesima analisi della famiglia italiana con Fabrio Bentivoglio-Laura Morante che sostituiscono i più giovani Accorsi-Mezzogiorno. Il risultato è un film ottimo che vince il Nastro d'Argento per la miglior sceneggiatura. Sostenuto da Will Smith, Muccino lo dirigerà ne La ricerca della felicità (2006), prima pellicola americana del regista che racconta la storia di un venditore senza fortuna, padre di un bambino, che cerca la sua felicità in un'America capitalista, e poi solo due anni dopo anche in Sette anime, storia di un uomo ossessionato dal tragico errore commesso che cerca di redimersi risanando la vita di sette persone meritevoli.
Nel frattempo trova anche la stabilità sentimentale con la compagna Angelica Russo, dalla quale ha avuto una bambina nel 2009.

Ritorno in Italia e regia di una serie tv
Nel 2010 dirige il sequel de L'ultimo bacio, film che ne ha decretato il successo a livello nazionale ed europeo e lo chiama Baciami ancora; la storia si svolge a Roma, dieci anni dopo il primo episodio, e narra l'evoluzione della storia d'amore fra Carlo, Stefano Accorsi, e Giulia, Vittoria Puccini, le loro vite e quelle dei loro amici di sempre. Nel 2007 dirige la serie tv americana Laughlin!, del quale è produttore esecutivo Hugh Jackman e nel 2012 dirige un nuovo film americano del quale Gerard Butler è protagonista: Quello che so sull'amore, una commedia romantica che racconta di un fascinoso ma sfortunato padre, ex star del calcio, che torna a casa per ricostruire il rapporto con il figlio allenando la sua squadra. Due anni dopo sarà Russell Crowe il padre protagonista del film Padri e figlie, in cui il regista romano dirige anche Amanda Seyfried e Diane Kruger. Tornerà a raccontare l'adolescenza con L'estate addosso (2016), presentato alla 73. Mostra del Cinema di Venezia.

Ultimi film

Commedia, (Italia - 2020), 129 min.
Drammatico, (Italia - 2018), 105 min.
Commedia, (Italia - 2016), 103 min.
Drammatico, (USA, Italia - 2015), 116 min.
Commedia, (USA - 2013), 100 min.
Drammatico, (Italia - 2010), 130 min.
Drammatico, (USA - 2008), 125 min.

Focus

FOCUS
sabato 17 febbraio 2018
Ilaria Ravarino

"Le donne sono fatte per sorreggere il mondo", dice Stefania Sandrelli, madre di famiglia in procinto di festeggiare le nozze d'oro nell'ultimo film di Gabriele Muccino, A casa tutti bene. Eppure in tutti i lavori del regista romano, più che sorreggere il mondo, le donne sembrano nate per sconvolgerlo, turbarlo, farlo a pezzi. Per poi restituirlo in tutt'altra forma, non necessariamente migliore della precedente

INCONTRI
lunedì 5 febbraio 2018
Alessandra Vitali

A casa tutti bene è la storia di una grande famiglia che si ritrova a festeggiare le Nozze d'Oro dei nonni sull'isola dove questi si sono trasferiti a vivere. Un'improvvisa mareggiata blocca l'arrivo dei traghetti e fa saltare il rientro previsto in serata costringendo tutti a rimanere sull'isola e a fare i conti con loro stessi, con il proprio passato, con gelosie mai sopite, inquietudini, tradimenti,  paure e anche improvvisi e inaspettati colpi di fulmine

INCONTRI
venerdì 26 gennaio 2018
Paola Casella

"Che effetto fanno quattro candidature agli Oscar? Provo grande felicità e orgoglio. Ma sono già nel mezzo dei lavori per il prossimo film (Rio con Jake Gyllenhaal, Michelle Williams e Benedict Cumberbatch, mentre è in post produzione il remake di Suspiria con Chloe Grace Moretz, Dakota Johnson e Tilda Swinton), dunque riesco a mantenere le cose in prospettiva". All'indomani delle nomination per Chiamami col tuo nome - Miglior Film, Miglior Attore Protagonista, Miglior Sceneggiatura Non Originale e Miglior Canzone - Luca Guadagnino si schernisce

NEWS
martedì 26 gennaio 2010
Marianna Cappi

Ritornano i quarantenni squinternati di Muccino Carlo, Giulia, Marco, Paolo, Adriano, Alberto, Livia e Veronica hanno dieci anni in più. Ce li ha anche Gabriele Muccino, che in mezzo ha visto Hollywood e le peripezie della vita, la propria e quella degli amici. Nell'idea di riprendere con Baciami ancora -come Bergman o Arcand o Solondz- i fili delle storie inaugurate da L'ultimo bacio, si affaccia ancora l'ambizione, la sana ambizione dell'ex ragazzo prodigio, che per il resto evita di scivolare sul personale e manda avanti i suoi attori

INCONTRI
venerdì 9 gennaio 2009
Marzia Gandolfi

La ricerca della felicità Dopo aver girato in America un dramma a sfondo sociale e a lieto fine, Gabriele Muccino conferma Will Smith e raddoppia con una storia d'amore e di solidarietà "estrema", che illumina un film cupo e drammatico. Trovata la felicità e il benessere, questa volta l'attore americano, che ha concretizzato (dentro e fuori dallo schermo) l'american dream, è deciso a inseguire la redenzione e accanito nell'espiare l'errore commesso

I film più famosi

Drammatico, (Italia - 2018), 105 min.
Drammatico, (USA - 2008), 125 min.
Commedia, (Italia - 2020), 129 min.
Drammatico, (Italia - 2010), 130 min.
Drammatico, (Italia - 2000), 115 min.
Drammatico, (Italia - 2003), 120 min.
Commedia, (Italia - 1999), 88 min.
Drammatico, (USA, Italia - 2015), 116 min.
Commedia, (USA - 2013), 100 min.

News

Il regista racconta com'è nato il suo ultimo film, Gli anni più belli, e la collaborazione con gli attori. Al cinema.
Regia di Gabriele Muccino. Un film con Micaela Ramazzotti.
In tutti i film del regista le donne sembrano nate per sconvolgere, turbare, fare a pezzi il mondo. Per poi restituirlo...
Intervista a regista e protagonisti di A casa tutti bene, opera corale sulle fragilità e le contraddizioni di una...
Il regista racconta, dagli studi di MYmovies.it, il film vincitore di 9 David.
Oggi in concorso Olivier Assayas e Takeshi Kitano.
Con Gabriele Muccino, Will Smith e Rosario Dawson.
Squadra che vince non si cambia: Gabriele Muccino conferma Will Smith e raddoppia.
In 7 giorni Dio ha creato il mondo. In 7 secondi, ho distrutto il mio.
Fotogallery dall'anteprima-evento del nuovo film di James Bond.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati