Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
gioved 26 aprile 2018

Gerard Butler

P.S. We love you

Nome: Gerard James Butler
48 anni, 13 Novembre 1969 (Scorpione), Glasgow (Gran Bretagna)
occhiello
Follia?
Questa Sparta!!!

dal film 300 (2006) Gerard Butler Re Leonida
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Gerard Butler
Razzie Awards 2017
Nomination peggior attore per il film Gods of Egypt di Alex Proyas



L'attore racconta Geostorm, thriller ecologista ambientato in un inquietante futuro neppure troppo lontano. Dal 1 novembre al cinema.

Gerard Butler: Chi controlla il clima controlla il mondo

marted 24 ottobre 2017 - Paola Casella cinemanews

Gerard Butler: Chi controlla il clima controlla il mondo In seguito a una terribile serie di disastri naturali che hanno messo in serio pericolo il pianeta, i capi di stato dei vari Paesi del mondo si sono uniti per creare una complessa rete di satelliti per poter controllare il clima globale e garantire la sicurezza di tutti. Ma qualcosa non ha funzionato, il sistema costruito per proteggere la Terra ora la sta attaccando ed una corsa contro il tempo per scoprire da dove proviene la vera minaccia, prima che una tempesta universale spazzi via tutto... e tutti. Ci dev'essere un motivo se Geostorm esce mentre intorno a noi accadono numerosi disastri ecologici. Credo che la nostra sia una sorta di favola morale che serve da ammonimento. Gerard Butler, protagonista di Geostorm Esordio alla regia di Dean Devlin, Geostorm sar al cinema da mercoled 1 novembre. Protagonista del film Gerard Butler che, intervistato da MYmovies.it, racconta la genesi del progetto, la caratterizzazione del suo personaggio (Jake, uno scienziato incaricato di risolvere il malfunzionamento del programma del satellite) e il significato profondo della storia, un significato dalla forte valenza ecologista. Nel cast con lui, tra gli altri, troviamo Jim Sturgess, Abbie Cornish, Ed Harris e Andy Garcia.

   

Presentato a Berlino Coriolanus, implacabile tragedia che parla di Roma ma pensa al Vietnam di Kubrick.

Full Metal Shakespeare

marted 15 febbraio 2011 - Giovanni Bogani cinemanews

Full Metal Shakespeare C' del macho in Berlinale. Ralph Fiennes e Gerard Butler, uno pi duro, uno pi sexy dell'altro oggi le colleghe non ti salutavano nemmeno, la testa ad altro si affrontano, si insanguinano, si pugnalano, si avvinghiano, si abbracciano finch morte non li separi. Fin quasi a far affiorare il sospetto di un erotismo omosessuale sottopelle.

Il film Coriolanus. Shakespeare portato sullo schermo in veste di coproduttore, regista e protagonista da Ralph Fiennes, l'ufficiale nazi di Schindler's List. Presentato oggi in concorso a Berlino, accolto da un applauso stranito in sala, e da uno da concerto rock in conferenza stampa. 122 minuti di sanguinosa e implacabile tragedia shakespeariana affondata in un presente astratto e non ben definito: dove si parla di Roma, di Anzio, ma si pensa ai Balcani, o al Vietnam astratto di Full Metal Jacket di Kubrick.

Il "Full Metal Shakespeare" di Ralph Fiennes adotta i veri versi di Shakespeare, dove si dice "thou" e non "you", e "art" e non "are". Ma intorno ci sono telecamere, breaking news della televisione, carri armati, polizia col manganello.

Ralph Fiennes, perch ha scelto questa commistione tra Shakespeare e il presente?
"Intanto, perch 'Coriolano' sta da anni dentro di me. L'ho fatto dieci anni fa a teatro, a Londra, e ho sviluppato una vera ossessione per questa pice. Da anni volevo portarla al cinema, ma mi chiedevo come, in che modo".

E perch ha scelto di ambientarla nell'oggi, ma con il linguaggio originale di Shakespeare?
"Mentre pensavo alla tragedia, continuavo a vedere al telegiornale immagini di rivolte nelle citt, di guerre nei Balcani e in Cecenia, di crisi economica, e mi sono convinto che il dramma di Shakespeare poteva ben parlare anche di tutto questo. Poi, il film di Baz Luhrmann, Romeo + Juliet, mi ha dato molta fiducia. Ho pensato che potevo fare qualcosa di contemporaneo, lasciando intatto quel linguaggio".

Nel rapporto tra lei e Gerard Butler c' quasi una componente erotica. Vi combattete, ma in qualche modo siete indissolubilmente legati. Le sembra una interpretazione sbagliata?
"No, tutt'altro. Nelle scene in cui ci affrontiamo, effettivamente, c' un elemento erotico. Che credo sia evidente gi nella tragedia di Shakespeare. Il mio antagonista, interpretato da Gerard, quasi un alter ego, un 'love mate'. Se io non fossi io, nel film, sarei sicuramente lui. Sono due personaggi che si rispettano".

Gerard Butler, per lei come stato affrontare un altro personaggio "macho" e violento, dopo 300? Non teme di rimanere intrappolato in un certo tipo di ruoli?
"Fino ad ora mi dicevano tutti che facevo troppe commedie romantiche, ora mi dite che faccio troppi film violenti! Ma io cerco sempre di fare cose differenti, cerco sempre di mettermi alla prova. Poi anche per me 'Coriolano' un momento importante della mia formazione. stato il primo lavoro che ho fatto a teatro, me lo porto dentro".

Presenza straordinaria nel film, con un monologo in sottofinale da brividi, Vanessa Redgrave. lei la madre di Coriolano, piena di orgoglio per un figlio guerriero, e poi di sdegno, quando il figlio si rivolta contro Roma.

Signora Redgrave, come descriverebbe il suo personaggio?
" una donna che ama suo figlio. Ma che accetta l'idea di vederlo morire, piuttosto che perdere l'onore. Un tipo di donna che non esiste quasi pi, ma che non stata rara. Io stessa vengo da una famiglia in cui c'erano molti militari. Due miei zii erano nella Royal Navy, hanno fatto la guerra, uno di loro morto, con onore".

Come riuscita a dare tante risonanze al suo personaggio di madre?
"Semplicissimo: mi sono fidata del regista. lui che ti d un ritmo interiore, nel quale ci sono la profondit della voce, l'altezza, i tempi della recitazione. tutto l. E diventa tutto semplice, mi creda".

Interviene Gerard Butler: "Il mio primo giorno di riprese coincideva proprio con quella scena. Sono arrivato sul set e c'era Vanessa che recitava cos. No, non ce la posso fare con lei ma come fa? Mi veniva quasi voglia di tornare a casa", ride.

Con Gerard, in viaggio tra i generi.

5x1: Butler, con quella faccia un po' cos

marted 30 marzo 2010 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Butler, con quella faccia un po' cos La faccia da schiaffi ce l'ha, una di quelle che fanno vibrare il cuore delle ragazze, l'ideale per delle "rom-com" leggere e sbarazzine; il fisico c', quel tanto che basta per un'aggiustatina con gli effetti speciali e trascorrere due ore di film sugli spartani mezzo nudo e sudato; la voce anche, se vero che gli stato affidato il ruolo di protagonista nella trasposizione cinematografica del musical pi visto di Broadway. Se poi tutte queste doti non vi bastassero, sappiate che Gerard Butler ha anche una storia abbastanza problematica alle spalle: fu cacciato dalla scuola d'arte e spinto a completare gli studi in giurisprudenza, cosa che fece brillantemente. Ma la carriera d'avvocato non faceva al caso suo. Il giovane Butler abusava di droghe e alcol per riempire un vuoto nella sua vita, l'incapacit di realizzarsi, fino al giorno in cui il suo capo non gli chiese: "C' una sola buona ragione per cui dovrei tenerti qui con noi?". Gerard non esit un istante, si licenzi e intraprese quella che sapeva essere la sua strada: la recitazione.
Da allora saltato dagli adattamenti di Cechov alla televisione, in cerca di una possibilit, una sola, che potesse lanciarlo nell'Olimpo del cinema. Gliela offr Joel Schumacher, con Il fantasma dell'opera. Da allora, tutta discesa per Gerard Butler che, ad esempio, nei prossimi giorni arriver sugli schermi con due film agli antipodi: l'action movie anti-reality Gamer al fianco del Dexter televisivo, Michael C. Hall, e Il cacciatore di ex, commedia romantica con Jennifer Aniston. Quindi, contate pure su di lui se c' da fronteggiare un milione di persiani armati fino ai denti, cantare amori perduti, interpretare un anchor-man maschilista e omofobo, un truffatore o un galeotto che lotta per la propria libert, ma non chiedetegli di fare l'avvocato, per carit.

Katherine Heigl e Gerard Butler si confrontano.

La dura verit: gli uomini e le donne sono uguali(?)

marted 24 novembre 2009 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

La dura verit: gli uomini e le donne sono uguali(?) Secondo qualcuno gli uomini verebbero da Marte e le donne da Venere, altri affermano che gli uomini e le donne sono uguali. La (dura) verit sta nel mezzo ed rivelata da Robert Luketic (La rivincita delle bionde, Appuntamento da sogno!, 21) nella commedia romantica che vede Katherine Heigl e Gerard Butler confrontarsi sull'amore in una battaglia dei sessi all'ultima battuta. "Spero vivamente che il ritratto che il film fa degli uomini e delle donne sia un tantino esagerato" ha dichiarato l'attrice premio Emmy per il ruolo di Izzie Stevens in Grey's Anatomy. "Non posso parlare per gli uomini perch non ne conosco molti come Mike Chadway; cio, ne conosco tanti che amano scherzare nella stessa maniera, ma penso che in fondo non siano seri. Per posso dire che molte donne si riconosceranno in Abby e nel suo atteggiamento maniacale nei confronti del controllo. Sebbene sia un pochino estremo, possibile riscontrarlo in molte donne. Io stessa amo avere il controllo sulle cose. Pur esasperando il tema, La dura verit parla delle differenze tra i sessi e di come a volte bisogna scendere a dei compromessi in amore senza per questo cambiare totalmente il proprio modo di essere".

Nella tana dei lupi

* * * - -
(mymonetro: 3,04)
Un film di Christian Gudegast. Con Gerard Butler, Pablo Schreiber, O'Shea Jackson Jr., 50 Cent, Jordan Bridges.
continua»

Genere Azione, - USA 2018. Uscita 05/04/2018.

Geostorm

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Dean Devlin. Con Gerard Butler, Jim Sturgess, Abbie Cornish, Andy Garcia, Ed Harris.
continua»

Genere Azione, - USA 2017. Uscita 01/11/2017.

Quando un padre

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,71)
Un film di Mark Williams. Con Gerard Butler, Willem Dafoe, Gretchen Mol, Alison Brie, Alfred Molina.
continua»

Genere Drammatico, - Canada, USA 2016. Uscita 08/06/2017.

Attacco al potere 2

* - - - -
(mymonetro: 1,41)
Un film di Babak Najafi. Con Gerard Butler, Aaron Eckhart, Morgan Freeman, Alon Aboutboul, Angela Bassett.
continua»

Genere Azione, - USA 2016. Uscita 03/03/2016.

Gods of Egypt

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,83)
Un film di Alex Proyas. Con Gerard Butler, Nikolaj Coster-Waldau, Brenton Thwaites, Chadwick Boseman, Elodie Yung.
continua»

Genere Fantastico, - USA 2016. Uscita 25/02/2016.
Filmografia di Gerard Butler »

luned 9 aprile 2018 - Guida la classifica Nella tana dei lupi. Ieri su MYmovies.it 719.336 visitatori (1 sito di cinema - Audiweb).

Exploit Il giovane Karl Marx: terza media copia nel weekend

Andrea Chirichelli cinemanews

Exploit Il giovane Karl Marx: terza media copia nel weekend Nella tana dei Lupi (guarda la video recensione) il vincitore della domenica e anche del weekend. Il film con Gerard Butler porta a casa ieri 273mila euro che gli permettono di raggiungere quota 934mila euro complessivi e vincere il testa a testa con Ready Player One (guarda la video recensione), che si ferma a 225mila euro, 862mila nel weekend ma che supera i 3,5 milioni complessivi. Sul podio resiste Contromano (guarda la video recensione), che porta a casa 120mila euro, mentre non sfondano n I Segreti di Wind River (che per viaggia con ottime medie per sala), n il fenomeno americano A Quiet Place - Un posto tranquillo, che se negli USA ha ottenuto un successo incredibile e superiore alle attese, da noi deve accontentarsi del quinto posto con poco pi di 100mila euro la domenica e un totale inferiore ai 400mila dal giorno della su uscita nelle sale. Nella seconda met della classifica troviamo Tonya (guarda la video recensione), che ha superato quota 1,2 milioni complessivi, Peter Rabbit (guarda la video recensione) che arrivato a 2 milioni di euro, Il sole a mezzanotte, che a un passo dai 3 milioni, mentre delude Succede (guarda la video recensione), non avendo nemmeno superato i 300mila euro. Fuori classifica, interessante il dato de Il giovane Karl Marx (guarda la video recensione): nei primi tre giorni di programmazione ha mantenuto costantemente la terza media/copia pi alta: €291 gioved 5/04, €355 venerd 6/04, €760 sabato 7/04 e con sole con sole 40 sale al 14mo posto al box office nei tre giorni gioved/sabato, con un incasso di 60mila euro.

Questa settimana ripartono da oggi i Cinemadays, che vedranno per quattro giorni i cinema aderenti all'iniziativa offrire i film a 3 euro, una formula diversa rispetto a quella adottata l'anno scorso che concentrava tutto nella giornata di mercoled (e ogni mese). Da gioved le uscite forti della settimana saranno Rampage e Sherlock Gnomes, mentre potrebbero far bene Io sono Tempesta, Il viaggio delle ragazze, La casa sul mare (guarda la video recensione) e Il prigioniero coreano (guarda la video recensione).

MYmovies.it il primo sito in Italia di cinema: nella giornata di domenica 8 aprile 2018, ha totalizzato 719.336 visitatori. Fonte Audiweb.

Box Office Italia del 8/04/2018
1. Nella tana dei lupi: Euro 273.080
2. Ready Player One: Euro 225.692
3. Contromano: Euro 120.339
4. I Segreti di Wind River: Euro 113.377
5. A Quiet Place - Un Posto Tranquillo: Euro 109.169
6. Tonya: Euro 102.720
7. Peter Rabbit: Euro 95.853
8. Il sole a mezzanotte - Midnight Sun: Euro 95.122
9. Succede: Euro 75.280
10. Io c': Euro 65.913

domenica 8 aprile 2018 - Ready Plyer One scalza Nella tana dei lupi dal 1 posto.

La sorpresa del weekend: Contromano torna sul podio

Andrea Chirichelli cinemanews

La sorpresa del weekend: Contromano torna sul podio durato poco il primo posto di Nella tana dei lupi (guarda la video recensione) al box office italiano: nella giornata di ieri Ready Player One (guarda la video recensione) tornato leader della classifica italiana con 340mila euro, contro i 328mila dell'action con Gerard Butler. Il totale per il film di Spielberg ora di 3,3 milioni di euro. Sul podio sale Contromano (guarda la video recensione), che incassa 164mila euro e si dimostra film "da sabato e domenica".

I segreti di Wind River e A Quiet Place - Un posto tranquillo occupano il quarto e quinto posto, separati da una manciata di euro. L'horror, in particolare, non conquista il pubblico italiano, a differenza di quello americano; pur vero che la distribuzione stata fin troppo limitata per un'opera di quel genere.

I teenager si dividono tra Il sole a mezzanotte (guarda la video recensione) e Succede (guarda la video recensione): il film tratto dal romanzo di Sofia Viscardi non sembra avere molte chance per ottenere grandi risultati al botteghino. I due film incassano 144mila e 126mila euro rispettivamente, col primo che dovrebbe chiudere a 3 milioni di euro la sua permanenza in classifica.
In coda chiudono Tonya (guarda la video recensione) che passa il milione di euro, Io c' (guarda la video recensione) e Peter Rabbit (guarda la video recensione), con incassi estivi, almeno per un sabato di aprile.
Vola negli USA A Quiet Place - Un posto tranquillo: ben 19 milioni nel primo giorno di programmazione, pari all'intero costo di produzione, che dovrebbero portare ad un weekend superiore ai 40 milioni, nettamente al di sopra delle attese degli analisti. Ottima partenza anche per la commedia Gi le mani dalle nostre figlie, che conquista 7,8 milioni e che non dovrebbe avere troppi problemi a superare quota 20. Continua la sua marcia anche Ready Player One che raggiunge quasi i 7 milioni e tocca quota 78,6. Il traguardo dei 100 milioni dovrebbe essere raggiunto entro la fine del weekend.

Black Panther (guarda la video recensione) tocca i 660 milioni, cresce molto L'isola dei cani (guarda la video recensione) che mantiene medie sala notevoli. Buoni dati per le altre new entry Chappaquiddick, che apre con quasi 2 milioni e The Miracle Season con 1,4.

In Cina dominio assoluto per Ready Player One che arriva a 156 milioni, miglior mercato del mondo per il film di Spielberg, che dovrebbe passare i 400 milioni entro la fine della settimana. In Giappone, col consueto ritardo, arriva in sala Jumanji: Benvenuti nella giungla (guarda la video recensione) ma senza spaccare: solo un terzo posto per il film dietro Coco (guarda la video recensione) e Baby Boss.

MYmovies.it il primo sito in Italia di cinema: nella giornata di sabato 7 aprile 2018, ha totalizzato 603.668 visitatori. Fonte Audiweb.

Box Office Italia del 7/04/2018
1. Ready Player One: Euro 340.492
2. Nella tana dei lupi: Euro 328.797
3. Contromano: Euro 164.319
4. I Segreti di Wind River: Euro 152.945
5. A Quiet Place - Un Posto Tranquillo: Euro 152.180
6. Il sole a mezzanotte - Midnight Sun: Euro 144.852
7. Succede: Euro 126.487
8. Tonya: Euro 123.564
9. Io c': Euro 87.378
10. Peter Rabbit: Euro 72.108

Altre news e collegamenti a Gerard Butler »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità