A Natale mi sposo

Film 2010 | Commedia 97 min.

Regia di Paolo Costella. Un film con Massimo Boldi, Vincenzo Salemme, Nancy Brilli, Enzo Salvi, Massimo Ceccherini, Elisabetta Canalis. Cast completo Genere Commedia - Italia, 2010, durata 97 minuti. Uscita cinema venerdì 26 novembre 2010 distribuito da Medusa. - MYmonetro 1,39 su 40 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi A Natale mi sposo tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

L'amore impossibile tra i giovani Fabio e Chris favorito e boicottato da un gruppo di personaggi naif e disgraziati. In Italia al Box Office A Natale mi sposo ha incassato nelle prime 6 settimane di programmazione 8,2 milioni di euro e 2,4 milioni di euro nel primo weekend.

A Natale mi sposo è disponibile a Noleggio e in Digital Download su TROVASTREAMING e in DVD su IBS.it. Compralo subito

Consigliato assolutamente no!
1,39/5
MYMOVIES 1,00
CRITICA 1,33
PUBBLICO 2,42
CONSIGLIATO NO
Riproposizione di un copione già vecchio e di uno script logorato dalla consuetudine.
Recensione di Marzia Gandolfi
giovedì 25 novembre 2010
Recensione di Marzia Gandolfi
giovedì 25 novembre 2010

Gustavo è un cuoco milanese a Roma. Padre di un adolescente che coltiva il sogno di un amore impossibile, Gustavo viene scambiato per un celebre chef e invitato a organizzare a St. Moritz un sofisticato pranzo di nozze. Il matrimonio però "non s'ha da fare" perché Fabio, figlio di Gustavo, è invaghito da sempre di Chris, sposina promessa per interessi paterni alla prole ottusa di un ricco banchiere svizzero. Figlia di uno scrittore dozzinale e di una madre burina, Chris ricambia il sentimento di Fabio ed è decisa a fuggire con lui. Li favoriscono o li boicottano una messe di personaggi naif e disgraziati che infilano battutacce e praticano la trivialità.
Da troppi anni i cinepanettoni mostrano la corda. Esaurita ogni pretesa di originalità, figuriamoci di messaggio o di relazione col presente storico, arrivano ogni anno puntuali come il Natale e in alcuni casi, ed è questo il caso, addirittura fuori sincronia con la festività natalizia, dichiarata comunque nel titolo. Combinando matrimonio e Natale Massimo Boldi e Medusa bruciano i competitor stagionali e irrompono in sala con una commedia alla potenza che prevede al solito quote geografiche, dialettali e televisive incarnate in disordinato ordine di apparizione da Salemme, Ceccherini, Salvi, Mannino, Canalis.
Fuori dal tempo e per questo riproponibili in eterno i personaggi dei cinepanettoni (ri)propongono un copione già vecchio e uno script logorato dalla consuetudine. A Natale mi sposo prova a respirare aria fresca trasferendosi in montagna e inserendo nel refrain comico un'idea mocciosa e sentimentale che avvii il carrozzone e seduca lungo la strada i giovanissimi. Ma variando (minimamente) l'entità e l'ordine degli addendi capocomico e gregari realizzano comunque la medesima e intrucidita somma finale, che contempla irriducibile tette e culi, puzze e rutti. La trama sentimentale, sostenuta dall'interpretazione inconsistente di Lucrezia Piaggio e Jacopo Sarno, si impantana quasi subito nel disinteresse dello spettatore, mentre i comici che fanno corona e colore procedono ciascuno per conto loro, prigionieri delle nevi e dei nefasti collassi della stupidità cinematografica.
Privo di qualsivoglia dignità espressiva, di interesse sociologico, di qualità di scrittura e di recitazione, la commedia natalizia, diretta quest'anno da Paolo Costella, contrappone ancora una volta alla borghesia arricchita capitanata da Salemme le più modeste condizioni del cuoco di Boldi, poco avvezzo alla mondanità. Lo scioglimento degli equivoci, degli adulteri, degli scambi di persona e delle differenze economiche e sociali avverrà senza sorpresa nel soggiorno montano e dentro un bianco Natale. Meglio, un Natale in bianco e fiori d'arancio ma senza strenna e senza "parenti".

Sei d'accordo con Marzia Gandolfi?
A NATALE MI SPOSO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
lunedì 27 dicembre 2010
anatman

Da un cinepanettone non ci si aspetta una particolare originalità. Dispiace però vedere un Boldi meno frizzante del solito, con un ruolo comico impoverito non da sue colpe ma da una sceneggiatura piatta, priva della più banale fantasia. Il film procede piuttosto noiosamente, le gags sono più patetiche che divertenti perché non vanno oltre una maldestra e poco convincente [...] Vai alla recensione »

mercoledì 29 dicembre 2010
Mister Q

Dopo la separazione da De Sica, Boldi ha sfornato unicamente delusioni. Solamente "Matrimonio alle Bahamas" era accettabile, un granello di sabbia nel deserto creatasi in questi 5 anni. Dopo l'assenza nel 2009, rientra in gioco con un nuovo regista, Paolo Costella. Come negli ultimi anni, esce un mese prima per evitare lo scontro diretto con Christian De Sica: i risultati però non sono esaltanti, anzi. [...] Vai alla recensione »

lunedì 1 agosto 2011
cianoz

Il cast di questo... "film" è quanto di più autoesplicativo possa esistere. Sono qui riuniti tutti gli pseudo attori più nulli che abbiamo mai mostrato la loro faccia in TV o al cinema in Italia. E la Canalis. Boldi non delude le aspettative negative, anche quelle di chi pensa che ormai abbia già toccato il fondo da tempo.

martedì 26 novembre 2013
williamd

Gustavo Godendo non può che essere il nome di uno chef, infatti Gustavo (Massimo Boldi) è un cordiale cuoco milanese che lavora presso una trattoria romana in stile al ristorante realmente esistente "La parolaccia". Grazie all'aiutante Cecco (Massimo Ceccherini), aiuto cuoco da un personalità alquanto anormale, derivante dalle sue insolite idee sull'amore, e dai [...] Vai alla recensione »

domenica 5 dicembre 2010
molok

Appuntamento immancabile per le locandine natalizie: Boldi ed il "nostro" film di Natale. Il cuoco milanese sbarca discretamente il lunario in una taverna stile "parolaccia" in un allegorico quartiere romano quando un equivoco voluto dal figlio adolescente innamorato, porta l'allegra brigata sulle ricche nevi di Sestriere incontro alla bislacca (finta) altolocata noblesse, [...] Vai alla recensione »

martedì 30 novembre 2010
Mystyle.asso88

A Natale mi sposo di Paolo Costella segna il ritorno al cinema di Massimo Boldi che continua con lo stile di film intrapreso dopo la separazione con Christian De Sica.La trama è dunque molto semplice,Gustavo(Massimo Boldi)gestisce una trattoria a Roma sullo stile de "La Parolaccia" ma vorrebbe diventare uno chef di fama internazionale.

sabato 27 novembre 2010
Ibragol09

1 stellina perchè il sito non permette di lasciarne 0 e andare anche sotto. Premesso questo.Analizziamo il film(se così possiamo chiamare questo prodotto) Boldi non fa ridere.Ecco.Qualcuno deve pur dirlo,in 20 anni non gli ho visto fare mai qualcosa di nuovo e innovativo,e sempre queste scenette dove sta con la lingua di fuori e poi le scenette dove è al cesso,poi i doppi sensi [...] Vai alla recensione »

martedì 23 novembre 2010
Nicole64

Voglio solo dire basta a questi film inutili, insensati, mediocri, scritti male, insulsi, ridicoli e decisamente brutti. Gli attori (alcuni sono anche bravi) sono quasi insopportabili, un esempio è Enzo Salvi che ogni volta deve aggravare il suo personaggio esagerando fin troppo nella sua interpretazione. Massimo Boldi forse è l'unico poco voglare (a differenza degli altri è [...] Vai alla recensione »

domenica 28 novembre 2010
sara85

Mi chiedo come sia possibile ,in un periodo economicamente non facile  per molte famiglie,buttare i soldi per vedere questa robaccia!Posso capire il discorso del cinema inteso come puro svago,ma che divertimento c'è nel vedere le trite e ritrite gag di boldi,volgarità verbali e non solo di ogni tipo,belle (lo fosse almeno!) statuine come la canalis?Parliamone.

mercoledì 1 dicembre 2010
alexia62

Per carità ! E' ora di fare basta con queste schifezze che non possono neanche chiamarsi FILM.... Boldi è ora che vada in pensione,non se ne può più ,sempre le solite battute,le stesse gag,le stesse faccie!!! Lo stesso dicasi per Enzo Salvi,che cambi personaggio se vuole continuare a fare cinema. In questo film si salvano solo Vincenzo Salemme e la Mannino,gli altri fanno proprio pena, compresi [...] Vai alla recensione »

lunedì 29 novembre 2010
Spike

Imbarazzante. La commedia comica italiana sta toccando veramente il fondo. Ma chi scrive questa schifezza, oggettivamente la sceneggiatura e il soggetto sono una cosa ridicola. Nel primo week end ha incassato 2 milioni e mezzo!!!! se l'incasso totale alla fine arriverà sugli 8 milioni di euro (il che vorrà dire che c'è stato un discreto passaparola) siamo veramente un paese [...] Vai alla recensione »

martedì 30 novembre 2010
teresa70

Si ha la sensazione di averlo già visto, per questo ti fa schifo il doppio. Voi vi chiederete ... "ma cosa ti aspettavi?" Mi aspettavo quella comicità demenziale ma rinnovvata, invece sono le stesse identiche gag dei cinepanettoni passati...vergognatevi.

domenica 5 dicembre 2010
alexia62

Scusate ma avete dato 5 stelle a questo film,sapete cosa significano 5 stelle? Film capolavoro,cioè un'opera d'arte,un film da oscar..........Immagino siate due ragazzini, cosa capite di cinema......andate a vedere il Grande Fratello va!!!!

lunedì 29 novembre 2010
Kjooow

Visto stasera con la fidanzata in un chiassoso The Space Cinema, solo perchè avevamo due biglietti gratis che scadono domani (viva il marketing!)... Beh, era meglio qualsiasi altra cosa... anche una passeggiata. Strappa un paio di risate di numero (abbiamo fatto le uniche risate quando la maggior parte della sala era muta [non capivano le "vere" battute? Non so, probabilmente non [...] Vai alla recensione »

domenica 5 dicembre 2010
parlka

Dal cast mi aspettavo di meglio. I film di Boldi da quando ha "divorziato" con De Sica non mi hanno mai fatto ridere.

lunedì 6 dicembre 2010
Lolciska

sicuramente dal "divorzio" con desica (non che fossero memorabili le loro battute), boldi ha proprio avuto un declino evidente. questo film è divertente solo per il personaggio di ceccherini e forse giusto un pò per la coppia brilli-salemme. i film di boldi mi danno sempre l'idea di esser stati montati in fretta e furia. la storia è quasi sempre la stessa e alcune [...] Vai alla recensione »

mercoledì 15 dicembre 2010
rubii

 divertentissimo!!!

venerdì 24 dicembre 2010
narf1

L'ho ammetto: ho riso! Pensavo che non sarei mai andato in sala a vedere uno di questi filmacci e invece è capitato. Molto meglio del previsto con sprazzi di sincera comicità anche se non della più raffinata. ... e bravo cipollino Boldi!!!

domenica 9 gennaio 2011
giuwww

premio la capacità di far ridere, assente negli ultimi anni dai cinepanettoni

sabato 25 dicembre 2010
mespo

Anch'io non capisco le critiche al film. Ma cosa Vi aspettate dal film di Natale ? Io se potessi darei 5 stelle al film, 0 stelle al genere a cui appartiene. E' ben noto che si ride soltanto se vai a vederlo ben predisposto, altrimenti meglio cambiare sala. Buone feste a tutti.

venerdì 30 settembre 2011
tiamaster

devo dire che in più momenti ho riso!!!certo come comicità  non è esattamente elegante....ma si sa com'è...la commedia in qualche punto e noiosa maci sono certi momenti che fanno ridere..e a tutti quelli che criticano questo film (non ho detto che hanno torto) cosa vi aspettate dal genere italiano-natalizio???sicuramente meglio dei soliti cinepanettoni.

martedì 28 dicembre 2010
andreaa007

il film è assolutamente da vedere !!! E' FANTASTICO , TUTTA LA SALA RIDEVA FA VERAMENTE RIDERE ED E' UN FILM ASSOLUTAMENTE DA VEDERE !!! BUONA VISIONE

sabato 30 aprile 2011
pharmacythebest

film da vedere stupendo che fa ridere

sabato 30 aprile 2011
pharmacythebest

film spettacolare che fa un macello ridere , pieno di belle donne...nn si chiede altro da un film

sabato 30 aprile 2011
pharmacythebest

un autentico capolavoro,fa un macello ridere che dire d'altro.

domenica 12 dicembre 2010
marezia

NATURALMENTE non l'ho visto perché pagare anche 1 centesimo per vedere UNA CRETINATA è contro i miei principi e soprattutto sotto Natale. La beneficenza va fatta altrove...

domenica 12 dicembre 2010
marezia

Quello che spiace di più è vedere Salemme mettere la faccia in una pellicola VOLGARE QUANTO QUELLE UNIVERSALMENTE RICONOSCIUTE COME TALI senza l'onestà intellettuale di dire: "Lo fanno gli altri, perché non dovrei io? Se è questo che il pubblico vuole è questo quello che ANCHE IO gli darò e se non se ne vergognano gli altri è giusto [...] Vai alla recensione »

giovedì 2 dicembre 2010
Manfredi 4ever

Alle volte i critici diventano più ripetitivi e scontati di alcune gag già viste e riviste dei cinepanettoni....per quanto riguarda A Natale mi sposo io personalmente non sono così tragico....non è un film con particolari scopi o messaggi....vuole intrattenere e far evadere il pubblico per un paio di ore e questo mi sembra il più riuscito di Boldi dopo la separazione con De Sica.

giovedì 25 novembre 2010
martalari

  per chi ama il genere e gli attori      Un matrimonio tra una ragazza figlia di due genitori (salemme e brilli) che s'atteggiano a ricchi dopo aver percepito un'eredita'...e un figlio ricco...un matrimonio da organizzare e per questo arrivano le due responsabili,wedding planner (canalis e mannino) e un catering da allestire gestito da boldi e i suoi [...] Vai alla recensione »

venerdì 3 dicembre 2010
Lspag

Contento di aver pagato il biglietto e di aver passato qualche ora di spasso in sala visto che in questo periodo tra politica e cose varie e impossibile accendere la tv, son molto più ridicoli i politici onnipresenti sullo schermo che sanno soltanto prendere in giro gli italiani e del reale problema del paese non frega niente a nessuno !!!

domenica 28 novembre 2010
torres

film molto divertente e sicuramente meglio degli ultimi film di boldi dopo la separazione da de sica. certo alcuni attori non sono esattamente il massimo , ma boldi, salemme, salvi e ceccherini si confermano grandi attori comici.

venerdì 3 dicembre 2010
ame25

D'accordo con Ispag, un filmdivertente e carino!!!

venerdì 26 novembre 2010
ame25

Divertente, carino e...spassoso!!!

venerdì 26 novembre 2010
ame25

Divertente, carino e...spassoso!!!

FOCUS
INCONTRI
mercoledì 24 novembre 2010
Marzia Gandolfi

Banchetto di nozze col botto Puntuali come il Natale arrivano anche quest'anno i cinepanettoni, debuttano a metà dicembre e si autodistruggono la metà del gennaio successivo. Campioni di incassi e dell'andare al cinema in vacanza (o in vacanza col cinema), replicano immancabilmente un successo regolare. Nel corso degli anni prodotti altri e ben studiati per il consumo natalizio si sono aggiunti ai cinepanettoni senza mai scalzarli nella contesa per la conquista degli schermi natalizi.

Frasi
"Gli dia un bacino...!"
Una frase di Gustavo (Massimo Boldi)
dal film A Natale mi sposo
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Roberto Nepoti
La Repubblica

Il primo dei film natalizi all' italiana ad uscire nelle sale, col suo repertorio fisso di caratteri e situazioni: i genitori che maneggiano per maritare la figlia (Vincenzo Salemme e Nancy Brilli), l' arlecchino che prende gli schiaffi, la coppietta segretamente in amore, i Pantaloni, i servi (Ceccherini e Salvi), le Colombine (Mannino). Ascendenti nobili da Commedia dell' Arte, insomma: però i personaggi [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

La cinestrenna natalizia si è fatta bina dopo la scissione di De Sica e Boldi, il quale gioca d'anticipo sulle feste presentandosi per la seconda volta in accoppiata nord-sud con Vincenzo Salemme. Secondo formula, la cornice è una meta vacanziera ambita, in questo caso St. Moritz, dove approdano i coniugi cafoni ripuliti Salemme e Nancy Brilli per il matrimonio della figlia con il rampollo del ricchissimo [...] Vai alla recensione »

Silvana Silvestri
Il Manifesto

Massimo Boldi lo ha definito «un film per grandi e piccini», il suo A Natale mi sposo, ma certe volte il panettone non si digerisce facilmente, potrebbe anche essere un po' scaduto. Incuriosiva il nome di Paolo Costella, che aveva firmato la regia di quel geniale pastiche Tutti gli uomini del deficiente e poi con Laura Beni il film su Pasolini e infatti fin dall'incipit abbiamo cercato invano un sottotesto. [...] Vai alla recensione »

Fabio Canessa
Il Tirreno

Cinepanettone in anticipo, ma già scaduto e indigesto, con retrogusto rancido. Fra le nevi di St. Moritz, in un tripudio di peti e gag abortite, naufraga la storiella inconsistente di un gruppo di ristoratori che deve preparare un pranzo di nozze. Poche idee, ma penose, come il gerontofilo Ceccherini che rifiuta la corte della Canalis ("troppo soda") per possedere la nonna Valeria Valeri, misurano [...] Vai alla recensione »

Massimo Bertarelli
Il Giornale

Riecco Massimo Boldi con il suo simpatico cinepanettone anticipato, che si srotola da Roma a Saint Moritz, tra giochi di parole e quipropro a raffica. Si ride parecchio, anche se l'umorismo è un po' greve: una per tutte l'irresistibile scena del porcospino nel bidè. Pretesto della farsa il banchetto di un matrimonio lussuoso che porta a Saint Moritz lo chef milanese, ma trapiantato a Roma, Gustavo [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
mercoledì 24 novembre 2010
 

Gustavo è un cuoco che lavora in una trattoria "molto" romana, ma sogna di diventare un grande chef internazionale. Accanto a lui, un cameriere romano, Rocky, ex pugile; un lavapiatti toscano, Cecco, innamorato delle donne "mature", ma non in senso platonico; [...]

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati