Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 22 gennaio 2019

Massimo Boldi

Cipollino!!

73 anni, 23 Luglio 1945 (Leone), Luino (Italia)
occhiello
Paolo: Ma dai papà togliti quella roba dalla testa"
Ranuccio: Perché sembro vecchio?
Paolo: No, sembri un pirla…

dal film Natale a Miami (2005) Massimo Boldi è Ranuccio
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Massimo Boldi

Lo storico duo torna al cinema con una commedia dalla forte valenza metacinematografica. Dal 19 dicembre al cinema.

Christian De Sica e Massimo Boldi tornano amici come prima

venerdì 14 dicembre 2018 - Alessandra Vitali cinemanews

Christian De Sica e Massimo Boldi tornano amici come prima Cesare Proietti, direttore di un albergo di lusso, viene licenziato in tronco da Antonella, figlia del proprietario Massimo Colombo. Colombo è un self made man che ha perso ogni controllo e passa il tempo a cacciare gonnelle. La sua compulsione a mettere le mani addosso alle badanti fa sì che loro abbandonino regolarmente l'incarico e dà a Cesare l'idea giusta: travestirsi da donna e proporsi a Massimo come Lisa, "dama di compagnia", a fronte di un lauto compenso. Sorvoliamo sul fatto che Massimo ha appena dichiarato di volere intorno solo donne giovani e piacenti: appena vede Lisa, sessantenne dai capelli candidi, perde la testa, come Osgood per Daphne in A qualcuno piace caldo, o come Les per Dorothy in Tootsie. A chiudere il cerchio sono la moglie di Cesare, Carla, il figlio Matteo, aspirante rapper e omosessuale nascosto, e il concierge dell'albergo, il mite Marco.In occasione dell'uscita al cinema di Amici come prima, in sala dal 19 dicembre, Massimo Boldi e Christian De Sica raccontano il nuovo film..

   

In largo anticipo sul Natale, arriva A Natale mi sposo.

Difendo il mio film dalle accuse di volgarità

mercoledì 24 novembre 2010 - Marzia Gandolfi cinemanews

Difendo il mio film dalle accuse di volgarità Puntuali come il Natale arrivano anche quest'anno i cinepanettoni, debuttano a metà dicembre e si autodistruggono la metà del gennaio successivo. Campioni di incassi e dell'andare al cinema in vacanza (o in vacanza col cinema), replicano immancabilmente un successo regolare. Nel corso degli anni prodotti altri e ben studiati per il consumo natalizio si sono aggiunti ai cinepanettoni senza mai scalzarli nella contesa per la conquista degli schermi natalizi. In anticipo sulle festività e sui suoi concorrenti esce in sala e in 550 copie il "Natale" di Massimo Boldi, diretto quest'anno da Paolo Costella. Archiviati Parenti, Risi (Claudio) e Oldoini, l'ex batterista del Derby Club 'scrive' la sua commedia farsesca e porta in vacanza a Saint Moritz un cast di veterani (Enzo Salvi, Vincenzo Salemme, Massimo Ceccherini) e di volti televisivi (Elisabetta Canalis e Teresa Mannino). Bruciando sul tempo i competitor stagionali, invitando a nozze la critica e a un banchetto da borgata lo spettatore, A Natale mi sposo mette in scena un girotondo di amori (im)prevedibili e di amicizie (in)dissolubili condite da gag spompatissime. A Roma per presentare il film, Boldi ci racconta il suo Natale al cinema senza regali e senza "parenti".

In difesa
Massimo Boldi: Dopo l'addio alla Filmauro e venticinque anni condivisi con De Sica sullo schermo non è stato facile ripensare la mia carriera ma non mi sono arreso e ho continuato a fare cinema popolare per divertire il mio pubblico. Mi commuove ancora oggi incontrare per la strada i miei giovani fan che chiedono autografi e ripetono a memoria le mie battute. Per questo difendo il mio film dalle accuse di volgarità. In un'Italia che va a rotoli e con la classe politica che ci rappresenta, il mio cinepanettone è il minore del mali. È un film spensierato e divertente che non ha pretese o messaggi, è un film per le famiglie.

Natale nel titolo
Massimo Boldi: Mi piaceva l'idea di combinare il Natale col matrimonio, sono entrambi eventi lieti che mettono gioia a chi li celebra e vi partecipa. Era giusto allora richiamare le due situazioni fin dal titolo. Non credo che nessuno possa avermene se ho usato il logo "Natale". Per venticinque anni ho "servito" con professionalità questo genere e dunque ritengo sia lecito usufruire per una volta di quello speciale marchio. In fondo è un po' anche mio.

Amico e rivale
Massimo Boldi: Non è affatto vero che io e De Sica siamo ai ferri corti, diciamo che la storia della nostra presunta inimicizia è stata ampiamente gonfiata dai giornali. Conosco Christian dal 1972 e a lui mi lega un profondo affetto. Proprio stamane mi ha chiamato per farmi gli auguri e per dirmi che a causa dei troppi impegni non potrà essere presente all'anteprima del film. Ho apprezzato la sua cortesia e non respingo l'idea che forse un giorno potremmo tornare a lavorare insieme. Al momento sono molto contento del cast che mi fa corona, nessuno escluso.

Divertirsi sul set
Paolo Costella: È stato davvero piacevole ritrovare Massimo Boldi che avevo diretto in televisione e incontrato in passato sui set di Oldoini. Stimo molto Massimo e la sua comicità mi diverte enormemente, dunque sono stato felice di partecipare a questo progetto e di dirigerlo in una nuova commedia accanto a un cast di attori davvero straordinari. Attori diversi ma complementari a cui è stato affidato un soggetto comico da affiancare a quello sentimentale dei più giovani protagonisti.

Come Peter Sellers
Vincenzo Salemme: Sono lusingato di essere stato chiamato per la seconda volta sul set di Massimo Boldi con cui avevo già condiviso l'esperienza felice di Olè. Amo le canaglie e dunque sono contento di essermi ritagliato di nuovo il ruolo di "antipatico", un padre di famiglia ossessionato dalla ricchezza e disposto per denaro a concedere la figlia in sposa al noioso figlio di un magnate svizzero. Spero di replicare in futuro perché adoro lavorare con Massimo e guardarlo lavorare; il suo ultimo personaggio poi mi ha molto divertito e ricordato la follia anarchica del Peter Sellers di Hollywood Party.

Donne&bistecche
Massimo Ceccherini: Non mi è affatto dispiaciuto interpretare un lavapiatti affascinato dalle donne mature perché anche nella vita sono un estimatore. La donna giovane è come una bistecca appena tagliata, è buona certo, ma se lasci frollare la carne il risultato è migliore...

Vignette
Elisabetta Canalis: Sono tornata dagli Stati Uniti soltanto tre giorni fa, dunque non ho ancora visto la vignetta di Stefano Disegni. Siamo state ritratte io e Belen a San Remo e senza teste? Non so cosa rispondere a questa domanda. Se avessi visto la vignetta forse…

La nuova fiction di Canale 5.

Benvenuti nella famiglia Benvenuti

venerdì 19 marzo 2010 - Alessandra Giannelli cinemanews

Benvenuti nella famiglia Benvenuti Da domenica 21 marzo, per sei appuntamenti (12 episodi da 50 minuti) in prima serata su Canale 5, torna la coppia Massimo Boldi e Barbara De Rossi (i fratelli Lorenzo e Teresa Benvenuti) in Fratelli Benvenuti, una fiction, a detta dello stesso Boldi, girata come un film, anzi sei film. Questo, ha dichiarato lo stesso attore, lo si è potuto constatare, soprattutto, alla realizzazione, grazie anche al regista Paolo Costella (non presente alla conferenza perché impegnato nelle riprese del prossimo cine-panettone dal titolo A Natale mi sposo). Un film raccontato in maniera moderna, con grande mezzi messi a disposizione da Mediaset, girato in 25 settimane per produrre 600 minuti di trasmissione (un terzo del tempo che si utilizza per un film) di cui Boldi è stato produttore esecutivo. Una commedia familiare dai grandi sentimenti. Tra gli altri, anche Massimo Ciavarro, i Fichi D'india (Jean e Luis), i Turbolenti (le Guardie, alla loro prima esperienza), ma anche la nota Gisella Sofio (la contessa), Elisabetta Canalis (Krishna), Elisabetta Gregoraci (diventata mamma il 18 marzo, nei panni di Chiara), ma, soprattutto, il grande attore teatrale Paolo Ferrari (nel ruolo di Pericle Benvenuti). Accanto a loro, i più giovani: Valeria Graci (Maria), Eleonora Gaggioli (Angela), David Sebasti (Paolo), che hanno reso la conferenza energica e divertente. In evidente concorrenza con Tutti pazzi per amore, sebbene posticipata un paio di volte, Mediaset punta su questa serie per il diverso target cui si rivolge, senz'altro più giovane, sebbene la fiction Rai sia molto amata.

Esce in seicento copie La fidanzata di papà, il cinepanettone di Boldi che anticipa il Natale, l'avversario De Sica e la presidenza di Obama.

La fidanzata di papà e il presidente

mercoledì 12 novembre 2008 - Marzia Gandolfi cinemanews

La fidanzata di papà e il presidente Presidente da una settimana e incarnazione afroamericana del nuovo sogno americano, Barack Obama è finito nel cinepanettone anticipato di Enrico Oldoini. In una one night stand di venti anni prima, fuori campo, fuori gusto e fuori misura, il neoeletto avrebbe addirittura ingravidato l'Angela di Simona Ventura. La notte galeotta ha concepito una figlia bianca (Martina Pinto) che accoppiata a un uomo di pelle chiara (Davide Silvestri) partorisce a Miami un pargolo nero. Questa la storia. Questo il mostro prenatal e prematuro in uscita il prossimo 14 novembre, per non avere la concorrenza di De Sica & De Laurentiis o per prenderne le distanze. La battaglia degli incassi anche quest'anno si combatte sui media (De Sica a "Porta a Porta", Boldi a "Quelli che il calcio") prima ancora che i film escano in sala. Perché l'identità della Fidanzata di papà e di Natale a Rio è un fatto di comunicazione prima che di verifica, un tentativo di accaparrarsi il pubblico delle famiglie. Anche quest'anno si stigmatizza la volgarità, non si dicono le parolacce, si ricorre all'ambientazione esotica, ai dialetti, alle bellone, ai comici di Zelig e a quelli di Colorado, a Enzo Salvi che cucina "patate" e a Biagio Izzo che si traveste (di nuovo), a Boldi che si mette a nudo e alla Ventura che cerca senza trovarlo il suo x factor. Le vacanze a Miami si consumeranno in cento minuti, con sollievo di tutti. Mr. President compreso.

Niente panettoni quest'anno per Massimo Boldi & co..

Natale, pardon, Matrimonio alle Bahamas

martedì 13 novembre 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Natale, pardon, Matrimonio alle Bahamas Dopo l'esordio solistico dell'anno scorso, l'ex partner (di Natale) di Christian De Sica torna alla commedia commerciale anticipando di un mese le uscite natalizie. Sarà che Olè, nel derby con Natale a New York, non aveva soddisfatto le aspettative di (quanto meno) un pareggio in casa, racimolando poco più di 8 milioni di euro contro gli abbondanti 23 e mezzo del suo rivale. Sarà che, come ha specificato Boldi alla presentazione del film, "bisogna ridere tutto l'anno, non solo a Natale". Spezzata la tradizione ventennale e dopo l'esperienza spagnola con Carlo Vanzina, l'attore lombardo si affida alla regia di Claudio Risi aiutandolo a mettere insieme un cast di amici - lo stesso che nel 2002 aveva condiviso con lui il set di Natale sul Nilo, fatta eccezione per De Sica e con l'aggiunta di Anna Maria Barbera e Victoria Silvstedt - ed esordendo alla produzione di Matrimonio alle Bahamas.

Amici come Prima

* * - - -
(mymonetro: 2,23)
Un film di Christian De Sica. Con Massimo Boldi, Christian De Sica, Regina Orioli, Maurizio Casagrande, Francesco Bruni (I).
continua»

Genere Commedia, - Italia 2018. Uscita 19/12/2018.

Natale da chef

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,93)
Un film di Neri Parenti. Con Massimo Boldi, Dario Bandiera, Rocio Munoz Morales, Paolo Conticini, Francesca Chillemi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 14/12/2017.

Super Vacanze di Natale

* * - - -
(mymonetro: 2,01)
Un film di Paolo Ruffini. Con Paolo Ruffini, Christian De Sica, Massimo Boldi, Jerry Calà, Diego Abatantuono.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 14/12/2017.

Un Natale al Sud

* - - - -
(mymonetro: 1,06)
Un film di Federico Marsicano. Con Massimo Boldi, Biagio Izzo, Debora Villa, Barbara Tabita, Paolo Conticini.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 01/12/2016.

La coppia dei campioni

* - - - -
(mymonetro: 1,48)
Un film di Giulio Base. Con Massimo Boldi, Max Tortora, Massimo Ceccherini, Anna Maria Barbera, Carol Visconti.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 28/04/2016.
Filmografia di Massimo Boldi »

lunedì 7 gennaio 2019 - Fresco di 2 Golden Globe, il film sui Queen raggiunge al box office la strepitosa cifra di 23,3 milioni.

Ralph vince il weekend, Bohemian Rhapsody è il trionfatore assoluto delle feste

Andrea Chirichelli cinemanews

Ralph vince il weekend, Bohemian Rhapsody è il trionfatore assoluto delle feste Pochi vincitori e parecchi vinti alla fine di queste lunghe vacanze natalizie. Il vero trionfatore del Natale 2018 è un film uscito il 29 novembre: Bohemian Rhapsody (guarda la video recensione), che grazie agli incassi di ieri (altri 339mila euro) ha raggiunto la strepitosa cifra di 23,3 milioni di euro. Promosso Il ritorno di Mary Poppins (guarda la video recensione), che ha a lungo comandato la classifica dei migliori incassi ed è arrivato a quota 11,6 milioni di dollari. Considerando i dati mondiali, per il film il mercato italiano è stato in proporzione uno dei migliori (a Disney succede spesso e quest'anno le era già capitato con Lo schiaccianoci e i quattro regni). Vincono anche Ralph Spacca Internet (guarda la video recensione) e Aquaman (guarda la video recensione), che grazie agli incassi di ieri (rispettivamente 1,1 e 1 milione di euro) si piazzano al decimo e 11esimo posto della classifica assoluta stagionale. Vittoria di Pirro per Boldi & De Sica: certo, hanno vinto il giorno di Natale, ma Amici come prima è sceso subito dalle prime posizioni ed il suo totale, di poco superiore agli 8 milioni non può essere considerato un vero successo, sia se paragonato agli incassi dei vecchi cinepanettoni del duo, sia se paragonato agli altri incassi dei film in classifica (il film è ottavo nella stagione corrente ma uscirà a breve dalla top ten, superato da Ralph Spacca Internet e Aquaman). Bene ma non benissimo La Befana vien di notte (guarda la video recensione) (6,8 milioni complessivi, ieri ne ha ottenuti 657mila), che dovrebbe chiudere più o meno con gli incassi di Amici come prima, delusione per Moschettieri del Re (guarda la video recensione), che non hanno superato nemmeno i 5 milioni di euro. È davvero preoccupante che il cinema italiano quest'anno non sia stato in grado di presentare nemmeno un film capace di avvicinarsi ai 10 milioni di euro, né all'orizzonte si vedono opere in grado di riuscirci. È crisi nera, c'è poco da aggiungere.

Non un buon Natale per i film d'autore (con l'eccezione di Van Gogh (guarda la video recensione), anche ieri ottimo con ben 406mila euro, quarto incasso di giornata) che pur con buone medie per sala, hanno sofferto la presenza ingombrante dei "big". Peccato, perché la qualità era eccellente: Old Man & the Gun (guarda la video recensione), Cold War (guarda la video recensione), Santiago Italia (guarda la video recensione), Capri-Revolution (guarda la video recensione) e Suspiria (guarda la video recensione) avrebbero meritato incassi molto maggiori, ma d'altra parte "mala tempora currunt".

Questa settimana arrivano in sala Attenti al gorilla, Non ci resta che il crimine, Una notte di 12 anni, City of Lies e Benvenuti a Marwen. E anche questo Natale può andare in archivio.

Box Office Italia del 6/01/2019
1. Ralph Spacca Internet: Euro 1.172.281
2. Aquaman: Euro 1.031.904
3. La befana vien di notte: Euro 657.536
4. Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità: Euro 406.899
5. Moschettieri del Re - La penultima missione: Euro 399.325
6. Bohemian Rhapsody: Euro 339.526
7. Il ritorno di Mary Poppins: Euro 269.391
8. Vice - L'Uomo nell'Ombra: Euro 209.536
9. Amici come Prima: Euro 159.575
10. Suspiria: Euro 102.770

sabato 29 dicembre 2018 - Il ritorno di Mary Poppins resta il film di Natale: altri 733mila euro incassati ieri.

Per Boldi e De Sica non c'è gara, Bohemian Rhapsody supera Amici come prima

Andrea Chirichelli cinemanews

Per Boldi e De Sica non c'è gara, Bohemian Rhapsody supera Amici come prima Mary Poppins resta regina del Natale: altri 733mila euro incassati ieri e un totale che adesso è di 7,6 milioni di Euro certificano il suo successo tra gli spettatori nostrani.

Sul podio dei film più visti ci sono La Befana vien di notte, che sta vincendo nettamente la sfida coi Moschettieri del Re, tra i film usciti il 27 e l'incredibile Bohemian Rhapsody (guarda la video recensione), che supera la coppia Boldi-De Sica. Per il biopic sui Queen l'incasso complessivo è ora di 19,7 milioni di euro, coi 20 oramai a portata di mano e che verranno superati oggi o domani.

Quarto posto per Amici come prima, che però diventa il miglior incasso italiano di stagione ed entra nella top ten stagionale con 5,5 milioni di euro. Non ingrana Moschettieri del Re, che ieri ha incassato 317mila euro, ma resta lontano dalle prime posizioni.

Scendono Spider-Man - Un nuovo universo (guarda la video recensione) e Bumblebee (guarda la video recensione), che chiudono la giornata con 227mila euro e 180mila euro, ma che potrebbero risalire tra oggi e domani. In coda chiudono Ben is Back (guarda la video recensione), Un piccolo favore (guarda la video recensione) e Il Grinch (guarda la video recensione). Dopo il weekend arrivano gli ultimi botti natalizi (o i primi del nuovo anno): Suspiria (guarda la video recensione), Ralph Spacca Internet (guarda la video recensione) e Aquaman.
Aquaman continua a dominare il Natale americano, arrivando a 137 milioni di dollari, ma il gap con Il ritorno di Mary Poppins (guarda la video recensione) si sta facendo ogni giorno più sottile e il film Disney è arrivato a 70 milioni esatti. Ottima tenuta per Spider-Man - Un nuovo universo, che raggiunge quota 85 milioni.

Il dato del giorno è l'eccellente apertura di They Shall Not Grow Old, il documentario prodotto e diretto da Peter Jackson che celebra il centenario della fine della prima guerra mondiale, che incassa oltre 5 milioni di dollari.

Nuovo leader in Cina: Kill Mobile apre con 2,7 milioni di dollari ma dovrebbe crescere nettamente durante il weekend. In Giappone prende il largo Ralph Spacca Internet, arrivato a 11 milioni, mentre Bohemian Rhapsody ha passato i 60 milioni complessivi.

Box Office Italia del 28/12/2018
1. Il ritorno di Mary Poppins: Euro 733.749
2. La befana vien di notte: Euro 536.169
3. Bohemian Rhapsody: Euro 409.029
4. Amici come Prima: Euro 362.022
5. Moschettieri del Re - La penultima missione: Euro 317.334
6. Spider-Man - Un Nuovo Universo: Euro 227.078
7. Bumblebee: Euro 180.196
8. Ben Is Back: Euro 102.772
9. Un piccolo favore: Euro 62.119
10. Il Grinch: Euro 54.786

sabato 22 dicembre 2018 - Quasi 60mila persone ieri hanno visto il film della Disney.

Il ritorno di Mary Poppins convince grandi e bambini e vince il Box Office

Andrea Chirichelli cinemanews

Il ritorno di Mary Poppins convince grandi e bambini e vince il Box Office Disney conferma di essere una forza in Italia e mantiene il primo posto con Il Ritorno di Mary Poppins (guarda la video recensione) che chiude il secondo giorno di programmazione con 350mila euro, una cifra non alta ma destinata a crescere nel weekend.
Secondo posto per il cinepanettone con Boldi & De Sica, la cui reunion sta piacendo al pubblico: Amici come prima incassa 213mila euro, ma il vero fenomeno è sempre Bohemian Rhapsody (guarda la video recensione) che resta sul podio e aggiunge altri 200mila euro al suo totale, che ora è di 16,3 milioni.
Dietro, per ora, faticano tutti: Bumblebee (guarda la video recensione) è quarto con 113mila euro, a metà classifica ci sono Un Piccolo Favore (guarda la video recensione) e Macchine Mortali con 77mila e 59mila euro, mentre Il Testimone Invisibile (guarda la video recensione) si ferma a 54mila.
Old Man & The Gun (guarda la video recensione) e 7 uomini a mollo registrano la migliore ripresa sul giovedì, mentre non sfonda Ben is Back (guarda la video recensione). Chiude la classifica Il Grinch (guarda la video recensione) con 32mila euro. Per ora gli incassi non sembrano particolarmente natalizi, ma con gli studenti a casa e le famiglie in giro, da oggi dovrebbero girare altri numeri. Il 25 esce Spider-Man: un nuovo universo (guarda la video recensione), il 27 sarà la volta della coppia italiana La Befana vien di notte e Moschettieri del Re.
Negli USA gran partenza per Aquaman durante le anteprime notturne, il film incassa oltre 13,7 milioni di dollari (compresi gli show dedicati agli abbonati Amazon Prime), più o meno la cifra ottenuta da Venom (guarda la video recensione) e si prepara ad un weekend da almeno 75 milioni di dollari. Buona partenza anche per Bumblebee, che ottiene 2,1 milioni di dollari e punta ai 30 complessivi.
Second Act apre con 515mila dollari in circa 200 sale, mentre Welcome to Marwen rischia grosso con meno di 200mila dollari. Il Ritorno di Mary Poppins ottiene altri 4 milioni e tocca quota 8,8 milioni complessivi, con un weekend stimato (in netto ribasso rispetto alle attese della vigilia) attorno ai 40 milioni di dollari. Vedremo se le famiglie americane premieranno il film tra oggi e il giorno di Natale.
In Cina va in testa Spider-Man: un nuovo universo che ottiene 7 milioni di dollari, piazzandosi davanti a Airpocalypse, con 5,8 e Aquaman con 4,7 (214 milioni in totale). Incassi decenti anche per le altre new entry When Robbers Meet The Monster e Master Z: The IP Man Legacy. Il mio amico Totoro resta in classifica con 17 milioni totali. Dragon Ball Super: Broly domina in Giappone, con oltre 12 milioni di dollari, mentre in Corea del Sud vince The Drug King con 4,7 milioni davanti al solito Aquaman con 3,5.

Box Office Italia del 21/12/2018
1. Il ritorno di Mary Poppins: Euro 350.866
2. Amici come Prima: Euro 213.355
3. Bohemian Rhapsody: Euro 203.086
4. Bumblebee: Euro 113.634
5. Un piccolo favore: Euro 77.773
6. Macchine mortali: Euro 59.603
7. Il Testimone Invisibile: Euro 54.154
8. Ben Is Back: Euro 47.739
9. Old Man & the Gun: Euro 34.887
10. Il Grinch: Euro 32.355

giovedì 20 dicembre 2018 - Tra le uscite di oggi anche Old Man & the Gun, ultimo film con Robert Redford dopo 56 anni di carriera.

Bohemian Rhapsody batte Boldi-De Sica, ma Amici come prima è secondo

Andrea Chirichelli cinemanews

Bohemian Rhapsody batte Boldi-De Sica, ma Amici come prima è secondo Nemmeno Boldi & De Sica riescono a levare, almeno per ora, il primo posto a Bohemian Rhapsody (guarda la video recensione) che si conferma in testa alla classifica italiana con altri 228mila euro e un totale di quasi 16 milioni di euro. Buona partenza, considerando che non siamo ancora nel vero periodo festivo, per Amici come Prima, che apre con 180mila euro. Chiude il podio Un piccolo favore (guarda la video recensione) con 68mila euro, davanti a Macchine mortali, che ne incassa 62mila. Pochi cambiamenti nel resto della classifica in attesa della rivoluzione odierna: Il testimone invisibile (guarda la video recensione) è quinto con poco meno di 50mila euro, Il Grinch (guarda la video recensione) resta sesto con 41mila, tutti gli altri film chiudono sotto i 25mila euro. Da oggi in sala ci sono 7 uomini a mollo, Ben is Back, Bumblebee, Capri-Revolution (guarda la video recensione), Cold War (guarda la video recensione), Il Ritorno di Mary Poppins e Old man & the Gun (guarda la video recensione), tutti potenzialmente capaci di andare ad occupare un posto in top ten, che da domani dovrebbe quindi essere completamente rivoluzionata.

Arrivano le stime degli analisti per il ricchissimo lungo weekend natalizio, con tante new entry e qualche film che inevitabilmente non riuscirà a ottenere i risultati prefissati. Per gli analisti il numero uno di questo Natale sarà Aquaman, che viene dato a più di 80 milioni nei primi tre giorni di programmazione. Il secondo posto dovrebbe andare a Il Ritorno di Mary Poppins, che dovrebbe partire "piano" e poi esplodere nei giorni festivi, per lui le stime sono attorno ai 35 milioni nei primi tre giorni e ben oltre i 50 considerando la vigilia di Natale.

Buone sensazioni, corroborate dalle ottime recensioni ricevute, anche per Bumblebee, cui spetta il compito di rilanciare il franchise dei Transformers, che almeno negli USA si è appannato parecchio nel corso degli ultimi anni. Per il film sono previsti almeno 20 milioni a salire. Grandi attese anche per Spider-Man - Un nuovo universo (guarda la video recensione), dato a poco meno di 20 milioni ma anch'esso graziato da recensioni ottime e che dovrebbe quindi "tenere" rispetto all'esordio della settimana scorsa. Si prevedono (ancora) buoni incassi per Il Grinch, mentre a rischiare grosso sono Second Act e Benvenuti a Marwen, entrambi previsti attorno ai 5 milioni. De profundis già celebrato invece per Macchine mortali, che dovrebbe chiudere il weekend con soli 3 milioni e sparire velocemente dalla top ten.

Altrove sono da segnalare l'esordio al secondo posto di Aquaman in Corea del Sud con 1 milione di dollari, battuto dal locale The Drug King, che ha incassato 1,8 milioni e i 205 milioni raggiunti da Aquaman in Cina, che dovrebbero diventare almeno 240 entro la fine del weekend.

Box Office Italia del 19/12/2018
1. Bohemian Rhapsody: Euro 228.919
2. Amici come Prima: Euro 180.980
3. Un piccolo favore: Euro 68.712
4. Macchine mortali: Euro 62.691
5. Il Testimone Invisibile: Euro 48.613
6. Il Grinch: Euro 41.435
7. Se son rose: Euro 21.523
8. Alpha - Un'amicizia forte come la vita: Euro 12.793
9. La casa delle bambole - Ghostland: Euro 12.437
10. Santiago, Italia: Euro 11.995

mercoledì 19 dicembre 2018 - Il film sui Queen raggiunge un totale di 15,7 milioni. Sul podio si confermano Un piccolo favore e Macchine mortali.

Bohemian Rhapsody non mostra cedimenti: altri 200mila euro di incasso

Andrea Chirichelli cinemanews

Bohemian Rhapsody non mostra cedimenti: altri 200mila euro di incasso Nessun cambiamento nella top ten italiana dei film più visti, con Bohemian Rhapsody (guarda la video recensione) che si conferma ancora solido e chiude la giornata di ieri con oltre 200mila euro, portando il suo totale a 15,7 milioni di euro e 2,2 milioni di spettatori. Sul podio restano Un piccolo favore (guarda la video recensione) e Macchine mortali, che incassano rispettivamente 71mila e 61mila euro, mentre più distante è Il testimone invisibile (guarda la video recensione) che si ferma a 42mila euro. La seconda metà della classifica è caratterizzata da incassi piuttosto bassi e decisamente non "natalizi", visto che tutti i film finiscono sotto i 40mila euro, da Il Grinch (guarda la video recensione), fino a Santiago, Italia (guarda la video recensione), che pur con i suoi 8mila euro giornalieri resiste in top ten e con un'ottima media per sala. Oggi arriva in sala Amici come prima, che segna il ritorno della coppia Boldi-De Sica, per tanti Natali campioni indiscussi del box office. Il mondo è cambiato nel frattempo, ma chissà che la coppia, a oltre 10 anni di distanza dall'ultimo film, non ritrovi il suo vecchio pubblico. Domani sarà la volta di Old Man & the Gun (guarda la video recensione), 7 Uomini a Mollo, Ben is Back, Bumblebee, Capri-Revolution, Cold War (guarda la video recensione) e Il ritorno di Mary Poppins.

Aquaman supera i 200 milioni di dollari in Cina in appena 12 giorni e si propone come serio contendente per Venom (guarda la video recensione), che lascia la top ten cinese con 270 milioni di dollari, secondo miglior incasso occidentale dell'anno dietro a Infinity War (guarda la video recensione). Continua a stupire Il mio vicino Totoro, che supera i 15 milioni e dovrebbe chiudere con oltre 20 milioni di dollari, niente male per un film di trent'anni. Da segnalare in Corea del Sud il sorpasso, da parte dell'incredibile Bohemian Rhapsody, di quota 63 milioni di dollari.

Negli USA domani comincia la corsa di Mary Poppins, che sbarcherà in oltre 3800 sale. Il vero protagonista del weekend di Natale sarà però Aquaman, presente in oltre 4100 sale, mentre il terzo incomodo, Bumblebee (che sull'aggregatore Rotten Tomatoes viaggia al 98% di recensioni positive), dovrebbe uscire in 3500 sale. Grossi rischi per Second Act e Benvenuti a Marwen, che avranno a disposizione "solo" 2600 e 1900 sale.

Box Office Italia del 18/12/2018
1. Bohemian Rhapsody: Euro 218.262
2. Un piccolo favore: Euro 71.783
3. Macchine mortali: Euro 61.895
4. Il Testimone Invisibile: Euro 42.259
5. Il Grinch: Euro 38.166
6. Se son rose: Euro 24.363
7. La casa delle bambole - Ghostland: Euro 17.270
8. Animali Fantastici - I Crimini di Grindelwald: Euro 14.285
9. Alpha - Un'amicizia forte come la vita: Euro 13.631
10. Santiago, Italia: Euro 8.460

Altre news e collegamenti a Massimo Boldi »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità