Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (3)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 15 agosto 2020

Sophia Loren

Benvenuta fra le stelle, Sophia

Nome: Sofia Villani Scicolone
85 anni, 20 Settembre 1934 (Vergine), Roma (Italia)
occhiello
Lo sai che si può diventar ciechi? Chiedilo al viceparroco, e senti quello che ti dice!
Ma qual è il viceparroco? Quello mezzo cieco?

dal film Una giornata particolare (1977) Sophia Loren  Antonietta Tiberi
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sophia Loren
David di Donatello 2014
Premio premio speciale per il film La voce umana di Edoardo Ponti

David di Donatello 2014
Nomination premio speciale per il film La voce umana di Edoardo Ponti

Golden Globes 1995
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Prêt-à-porter di Robert Altman

David di Donatello 1978
Nomination miglior attrice per il film Una giornata particolare di Ettore Scola

Nastri d'Argento 1978
Nomination miglior attrice per il film Una giornata particolare di Ettore Scola

David di Donatello 1978
Premio miglior attrice per il film Una giornata particolare di Ettore Scola

Nastri d'Argento 1978
Premio miglior attrice per il film Una giornata particolare di Ettore Scola

David di Donatello 1974
Premio miglior attrice per il film Il viaggio di Vittorio De Sica

David di Donatello 1974
Nomination miglior attrice per il film Il viaggio di Vittorio De Sica

David di Donatello 1970
Nomination miglior attrice per il film I girasoli di Vittorio De Sica

David di Donatello 1970
Premio miglior attrice per il film I girasoli di Vittorio De Sica

David di Donatello 1965
Premio miglior attrice per il film Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica

Premio Oscar 1965
Nomination miglior attrice per il film Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica

David di Donatello 1965
Nomination miglior attrice per il film Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica

David di Donatello 1964
Nomination miglior attrice per il film Ieri, oggi, domani di Vittorio De Sica

David di Donatello 1964
Premio miglior attrice per il film Ieri, oggi, domani di Vittorio De Sica

Premio Oscar 1962
Premio miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

Premio Oscar 1962
Nomination miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

Nastri d'Argento 1961
Nomination miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

David di Donatello 1961
Nomination miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

Festival di Cannes 1961
Premio miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

Nastri d'Argento 1961
Premio miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

David di Donatello 1961
Premio miglior attrice per il film La ciociara di Vittorio De Sica

Festival di Venezia 1958
Premio miglior attrice per il film Orchidea nera di Martin Ritt



La signora del cinema italiano presta la voce a Mamma Topolino in Cars 2.

Sophia Loren, una diva nel motore

mercoledì 15 giugno 2011 - Ilaria Ravarino cinemanews

Sophia Loren, una diva nel motore I capricci non hanno età, specialmente quelli delle dive. E Sophia Loren lo sa benissimo. Doppiatrice di Mamma Topolino, uno dei nuovi personaggi del cartoon Cars 2, la voce della grande signora del cinema italiano dal 22 giugno sarà in 900 sale, nel colossale sequel in 3D di uno dei cartoni più remunerativi di casa Topolino. A dire il vero cosa sia il 3D, e come funzioni esattamente, alla Loren non importa un granché. Vestita di bianco su un divano bianco, nel candore della “Suite Presidenziale Sophia Loren”, l’attrice in conferenza stampa a Roma ha ammesso candidamente di non avere una grande cultura in fatto di disegni animati: la sensazione è che dello stesso John Lasseter, il regista di Cars 2, non abbia mai sentito parlare. Le macchine, poi, lei le odia: «Preferisco l’autista – dice – e quando corre mi fa paura». Eppure, per qualche motivo, dell’avventura di Cars 2 la diva si è incapricciata a tal punto da accettare una parte piccolissima, solo poche battute, per un personaggio che potrebbe anche non tornare nel prossimo sequel. «Io vado d’istinto, sono un’attrice di getto: se sento il personaggio, lo faccio. Altrimenti dico no».

Sophia Loren interpreta sua madre nella nuova fiction di Raiuno.

La mia casa è piena di specchi: Tutto su sua madre

mercoledì 10 marzo 2010 - Gabriele Niola cinemanews

La mia casa è piena di specchi: Tutto su sua madre Due puntate televisive in onda su RaiUno domenica e lunedì con la regia di Vittorio Sindoni, due puntate per raccontare la storia di Sofia Scicolone attraverso gli occhi di Romilda Villani, la madre.
Certo alla fine sempre di Sophia Loren si parla, lei è il tema di La mia casa è piena di specchi e lei nel ruolo di sua madre è l'interprete principale. Nella miniserie infatti il personaggio di Sophia si vede poco, sono la madre e la sorella il vero nucleo, cioè la sua famiglia dopo che il padre (nel film Enzo De Caro) le ha abbandonate, sole a cercare fortuna alle porte di Cinecittà.
"È una storia vera di guerra, di fame e di elemosina" racconta Sohpia Loren stessa "Una storia di una donna che si è battuta tutta la vita per cercare di dare alle sue figlie un nome e un aspetto che non credeva sarebbe mai riuscita a dargli".
Nella miniserie c'è tutto: il successo, la fama e la difficoltà di conciliare i nuovi impegni internazionali con il mantenimento dei rapporti e anche qualche particolare inedito come "Romano Mussolini che fino all'ultimo momento non si sapeva se sarebbe arrivato in Chiesa per il matrimonio con Maria o anche i tradimenti in prossimità dalle nozze" come rivela il direttore di Rai Fiction Del Noce.

Arriva in sala il nuovo musical di Rob Marshall, ispirato all’Otto e mezzo felliniano.

Nine: memorie di un regista

mercoledì 13 gennaio 2010 - Marzia Gandolfi cinemanews

Nine: memorie di un regista Ispirato all’Otto e mezzo felliniano e ignaro che quel titolo si riferisca al numero dei film girati da Fellini fino a quel momento (era il 1963), Nine è il nuovo musical di Rob Marshall a un passo e a un giro di danza dall’uscita. Dopo lo scoppiettante Chicago e il dimenticabile Memorie di una geisha, il regista americano traduce per lo schermo l’omonimo musical di Broadway, a cui Fellini rifiutò il consenso. Così, diversi anni e sogni dopo, Marshall trasforma l’analisi autoriflessiva sulla creatività cinematografica del Maestro di Rimini in una cattiva soap opera, che viaggia sulle piste battute dal genere e lungo la sua linearità da favola. Il protagonista è naturalmente Federico Fellini, alias Guido Anselmi, alias Guido Contini, regista sull’orlo di una crisi creativa e sotto le gonne (o le lenzuola) di attrici avvenenti, dive sublimi, prostitute robuste, giornaliste patinate. Indubbiamente Marshall sa allestire una visualità seducente da spot di lusso che non mancherà di incantare ma manca completamente il sogno e la metacinematografia di Fellini. A Roma per presentare il suo musical onirico, il regista ci racconta la sua idea di dolce vita, con buona pace di Sofia Loren, interprete del film accanto a Daniel Day-Lewis, Penélope Cruz, Marion Cotillard, Kate Hudson, Judi Dench e Nicole Kidman.

Dietro gli occhiali bianchi

Dietro gli occhiali bianchi

* * * - -
(mymonetro: 3,00)
Un film di Valerio Ruiz. Con Lina Wertmüller, Sophia Loren, Harvey Keitel, Rutger Hauer, Giancarlo Giannini.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2015. Uscita 21/09/2015.
Mademoiselle C

Mademoiselle C

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Fabien Constant. Con Carine Roitfeld, Stephen Gan, Karl Lagerfeld, Tom Ford, Riccardo Tisci, Donatella Versace, Diane von Fürstenberg, Giorgio Armani.
continua»

Genere Documentario, - Francia 2013. Uscita 19/06/2014.
Nine

Nine

* * - - -
(mymonetro: 2,05)
Un film di Rob Marshall. Con Daniel Day-Lewis, Penélope Cruz, Marion Cotillard, Nicole Kidman, Judi Dench.
continua»

Genere Musical, - USA, Italia 2009. Uscita 22/01/2010.
Peperoni ripieni e pesci in faccia

Peperoni ripieni e pesci in faccia

* * - - -
(mymonetro: 2,08)
Un film di Lina Wertmüller. Con F. Murray Abraham, Sophia Loren, Angela Pagano, Elio Pandolfi, Carolina Rosi
Genere Drammatico, - Germania, Italia, Spagna 2004. Uscita 16/06/2006.
Prêt-à-porter

Prêt-à-porter

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,63)
Un film di Robert Altman. Con Julia Roberts, Marcello Mastroianni, Tim Robbins, Kim Basinger, Sophia Loren.
continua»

Genere Commedia, - USA 1994. Uscita 17/03/1995.
Filmografia di Sophia Loren »

venerdì 10 luglio 2020 - Ettore Scola, Vittorio De Sica, Dario Argento e Ennio Morricone al centro del programma della piattaforma. 
ACQUISTA I TUOI BIGLIETTI. 

Più Compagnia, dall’11 al 14 luglio omaggi ai grandi del cinema italiano

a cura della redazione cinemanews

Più Compagnia, dall’11 al 14 luglio omaggi ai grandi del cinema italiano Continua il viaggio cinematografico di Più Compagnia, la sala virtuale del cinema La Compagnia di Firenze, con un omaggio ai grandi registi del cinema italiano: Ennio Morricone, recentemente scomparso, Ettore Scola, Vittorio De Sica e Dario Argento, con proiezioni e incontri dall’11 al 14 luglio.

Si parte con Mario, Maria e Mario di Ettore Scola del 1993 (sabato 11 luglio, ore 21, on demand per 24 ore, euro 3.99), una fotografia lucida e ironica di un pezzo di storia della politica italiana: la transizione del Partito Comunista Italiano in Partito Democratico della Sinistra attraverso gli occhi di una giovane coppia in crisi matrimoniale che esplode proprio a causa di alcune divergenze politiche. La proiezione sarà preceduta da un’introduzione critica “Anatomia di un autore – Ettore Scola”.
L’omaggio ai grandi del cinema prosegue domenica, 12 luglio (alle ore 21, on demand per 24, euro 3,99) con I Girasoli, di Vittorio De Sica del 1969, interpretato da Sophia Loren e Marcello Mastroianni con la colonna sonora firmata da Henry Mancini (che ne valse la candidatura all’Oscar). È la storia di Antonio e Giovanna che si amano ma sono divisi dalla guerra. Antonio è dato per disperso in Unione Sovietica durante la ritirata del 1943 ma le autorità militari ed il Ministero della difesa non sanno darle notizie precise e lei, non accettando che il marito possa essere morto, decide di partire per Mosca, allo scopo di cercarlo personalmente. Quando si ritrovano Antonio ha perso la memoria e si dimentica di lei, che però non si rassegna.

Martedì 14 luglio, protagonista l’omaggio a Ennio Morricone, scomparso il 6 luglio all’età di 91 anni, con la proiezione di 4 mosche di velluto grigio, di Dario Argento del 1971. “Per ricordare Ennio Morricone – spiegano dal cinema La Compagnia – abbiamo scelto una soundtrack eclettica, realizzata dal Maestro per un film spesso fuori dai titoli più citati quando si parla del suo lavoro, ma che, secondo noi, vale la pena rivedere e riascoltare”. Batterie, bassi, hammond, voci angeliche, musica contemporanea e madrigalismi, un’articolazione che offre un contrappunto perfetto all’immaginario giallo-thriller e che resterà una delle più riuscite del connubio con Argento. Il film sarà preceduto da un’introduzione critica. La “proiezione” è organizzata in collaborazione con CG DIGITAL.

   

lunedì 6 luglio 2020 - Una carriera sfavillante che lo ha inserito di diritto nel cartello dei più grandi e accreditati a livello mondiale.

Ennio Morricone: due premi Oscar? Troppo pochi per uno come lui

Pino Farinotti cinemanews

Ennio Morricone: due premi Oscar? Troppo pochi per uno come lui Grande, grandissimo. Non accade spesso di spendere superlativi  - dovuti, fuori dalla comunicazione corrente, magari dei talk, dove sono solo superlativi -  per un artista italiano.

In queste ore immagini e musiche di Morricone riempiono l’etere. Si racconta tutto di lui. È facile e difficile la narrazione della qualità, quella alta, puoi cadere nel banale e nel retorico. Così cercherò qualche alternativa utile e degna. I suoi omologhi, italiani per il mondo.

Ennio si è inserito, a forza, nel cartello dei più grandi e accreditati. Selezione mia personale, certo discrezionale, ma sui nomi che seguono, la discrezione è... larga. Parlo di giganti contemporanei, viventi. Ordine alfabetico: Giorgio Armani, Roberto Bolle, Maurizio Cattelan (l’artista concettuale, santificato dal Guggenheim), Sophia Loren, Riccardo Muti, Renzo Piano, Miuccia Prada (non solo stilista, ma operatrice culturale globale), Valentino, seppure un po’ in declino, Rossi. Lista... a disposizione naturalmente.

I compositori compagni di viaggio. E qui sto all’assoluto, non al contemporaneo. Altra selezione arbitraria, azzardata, ma vale il concetto detto sopra. Pochi, sulla dita di una mano: Bernard Herrmann, quello di Hitchcock, capace di accompagnare la tensione in parallelo alla potenza dell’immagine; Miklos Rozsa, che perfezionò la musica medievale (Ivanhoe) e inventò quella romana antica (Quo Vadis, Ben Hur); Max Steiner, riferimento primo: basta un Via col vento, straziato dalla quotidiana Porta a Porta; Dimitri Tiomkin: maestro di west e di avventura, e non è poco; John Williams (vivente), quello dei grandi fraseggi epici: Star Wars, Indiana Jones, E.T., Harry Potter oltre al resto. E anche questo... non è poco.

Le citazioni erano strumentali, perché Morricone, quei registri, li aveva tutti. Per un pugno di dollari, fu la prima invenzione, che si affiancava, parallela, alla (re)invenzione del western di Sergio Leone. Uno degli strumenti era... il fischio, che sembrava “cavalcare” accanto a Clint Eastwood. In C’era una volta in America il registro era di toccante passatismo; negli Intoccabili due fraseggi erano a contrasto fra l’immagine del cattivo Capone-De Niro e il buono Ness-Costner. Nuovo cinema Paradiso trasmetteva nostalgia struggente. Lo spartito di Malèna si allineava al romanticismo inquietante della Sicilia, quello dell’Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto era crudele e ironico. Il tema di Mission era di mistica dolente, quello de La leggenda del pianista sull’oceano scattava sulla tastiera virtuosa e febbrile.

Chiamato a musicare The Hateful Eight (guarda la video recensione), Morricone risolse la pazzia indecifrabile di Quentin Tarantino. E ci vinse l’Oscar, nel 2016. Il primo, alla carriera, era arrivato nel 2007. Comunque troppo pochi, per uno come lui.

   

Altre news e collegamenti a Sophia Loren »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
sabato 15 agosto
Volevo nascondermi
giovedì 13 agosto
Mai raramente a volte sempre
lunedì 10 agosto
Nour
giovedì 6 agosto
High Life
Galveston
Amo la tempesta
giovedì 30 luglio
Il re di Staten Island
Un lungo viaggio nella notte
Una intima convinzione
L
mercoledì 22 luglio
L'amore a domicilio
lunedì 20 luglio
L'agnello
giovedì 16 luglio
Letizia Battaglia - Shooting the M...
lunedì 13 luglio
Famosa
domenica 12 luglio
Entierro
giovedì 9 luglio
Gamberetti per tutti
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità