Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Miscellanea (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
domenica 22 aprile 2018

Totò

Nome: Antonio de Curtis
Altri nomi: Antonio de Curtis
Data nascita: 15 Febbraio 1898 (Acquario), Napoli (Italia)

Data morte: 15 Aprile 1967 (69 anni), Roma (Italia)
occhiello
Totò: Dunque un modo per aprirla è quello della dinamite. Sistema che usava il famoso fu Cimin.
Mastroianni: Fu Chi Min? Chi è, un cinese?
Totò: Ma che cinese! Veneziano era! “Fu” sarebbe che morì, Cimin è il cognome, no?!

dal film I soliti ignoti (1958) Totò è Dante Cruciani
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Totò
Nastri d'Argento 1967
Premio miglior attore per il film Uccellacci e uccellini di Pier Paolo Pasolini

Nastri d'Argento 1967
Nomination miglior attore per il film Uccellacci e uccellini di Pier Paolo Pasolini

Nastri d'Argento 1952
Premio miglior attore per il film Guardie e ladri di Steno, Mario Monicelli

Nastri d'Argento 1952
Nomination miglior attore per il film Guardie e ladri di Steno, Mario Monicelli



Parodie tra cinema e web.

Il cinema in movimento

lunedì 12 maggio 2014 - Roy Menarini cinemanews

Il cinema in movimento L'uscita di Ghost Movie 2 conferma la fortuna della parodia nel cinema contemporaneo. Anche in Italia ci fu un periodo d'oro per questo genere, specie negli anni Cinquanta e Sessanta, grazie a Totò e molti altri protagonisti della comicità. Nel loro caso la parodia possedeva un doppio scopo: quello di sfruttare l'enorme successo del titolo preso di mira (e trarne, come dire, un "indotto") e quello di restituire alla cultura popolare le opere che potevano sembrare o troppo raffinate (Fellini, Antonioni..) o economicamente inarrivabili (i kolossal hollywoodiani). Senza la parodia, per esempio, in Italia non sarebbe mai nato lo spaghetti western. Continua »

   

La statua rimossa del genio comico.

Totò: l'ho voluto io

martedì 16 agosto 2011 - Antonio De Curtis cinemanews

Totò: l'ho voluto io Se ne parla tanto. La statua di Totò è stata rimossa da una piazza di Alassio. Il sindaco l'ha sostituita con quella di un personaggio locale benemerito. Apriti cielo,e il cielo si è aperto. Tutti a protestare, tutti a volere la statua. Si è mosso, napoletano risentito, anche un grande scrittore, Raffaele La Capria. E tutto nasce da una cattiva interpretazione del personaggio, dell'eroe Totò. Come se fosse "semplicemente" un napoletano. Ed è vero che lì dov'era, quella statua... non era felice. Dalla sua postazione ce lo racconta lo stesso principe De Curtis. In arte Totò.

   

Risate di gioia

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,54)
Un film di Mario Monicelli. Con Totò, Anna Magnani, Ben Gazzara, Fred Clark, Gina Rovere.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1960. Uscita 09/12/2013.

I soliti ignoti

* * * * 1/2
(mymonetro: 4,77)
Un film di Mario Monicelli. Con Vittorio Gassman, Marcello Mastroianni, Renato Salvatori, Totò, Carla Gravina.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1958.

Signori si nasce

* * * - -
(mymonetro: 3,36)
Un film di Mario Mattoli. Con Totò, Delia Scala, Peppino De Filippo, Liana Orfei, Luigi Pavese.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1960.

L'oro di Napoli

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,75)
Un film di Vittorio De Sica. Con Eduardo De Filippo, Totò, Sophia Loren, Paolo Stoppa, Silvana Mangano.
continua»

Genere Commedia, - Italia 1954.

Totò, Peppino e... la malafemmina

* * * * -
(mymonetro: 4,21)
Un film di Camillo Mastrocinque. Con Totò, Peppino De Filippo, Dorian Gray, Teddy Reno, Vittoria Crispo.
continua»

Genere Comico, - Italia 1956.
Filmografia di Totò »

venerdì 9 marzo 2018 - Nel film di Luchino Visconti c'è realismo, dramma, letteratura e persino un melò nobile.

Ossessione è il più grande film italiano. Forse.

Pino Farinotti cinemanews

Ossessione è il più grande film italiano. Forse. Nel mio precedente editoriale affermavo che il più grande film italiano è Ladri di biciclette. Nei vari commenti relativi c'è chi ha scritto che "quando si parla di assoluti occorre stare molto attenti. A meno che Farinotti non creda di essere lui, l'assoluto". Dico che mi è capitato di crederlo, ma renderlo pubblico non mi sembrava elegante. Nei margini di dubbio e della discrezione - niente è più discrezionale del cinema - rilevo un altro titolo che può giustificare quell'assoluto, diciamo dunque un pari merito. È Ossessione, di Luchino Visconti. Certo il cinema italiano esisteva anche prima, dignitosamente. C'erano i film leggeri con De Sica canterino; le commedie "alla Hollywood" con attori come Roberto Villa e Assia Noris; c'era anche il colosso come Scipione l'Africano (Gallone) e l'epica fantastica con La corona di ferro (Blasetti); c'era già Totò; l'avventura letteraria, di qualità, Un colpo di pistola (Castellani) da Puskin; l'ottimo film di guerra Bengasi (Genina). E altro. Nel '43, cinque anni prima di Ladri di biciclette, irruppe Ossessione. In quel film non c'è solo realismo, ma dramma più avanzato, c'è letteratura, persino un melo nobile. Luchino Visconti rientrava dalla Francia dov'era stato assistente del maestro massimo Jean Renoir. Il regista si ispirò al bestseller di James M. Cain "Il postino suona sempre due volte" e lo "assemblò". Assemblare non è riduttivo, ma il contrario. Il film accorpava tre culture, quella francese, intellettuale e non prevedibile, quella americana efficace e senza fronzoli, unite a quella italiana mediatrice e drammaturgicamente equilibrata. Con lo scenario del Po e delle sue rive, estetica dominante. Il film di De Sica era una magnifica istantanea autoctona solo romana, ma quello di Visconti era un'espressione ecumenica dai molti orizzonti. E non faccio classifiche di qualità artistica. Entrambi i titoli sorpassano la disciplina "cinema" per diventare "opera d'arte".

Altre news e collegamenti a Totò »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità