Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
venerdì 22 marzo 2019

Harvey Keitel

Dirty Harvey

79 anni, 13 Maggio 1939 (Toro), New York City (New York - USA)
occhiello
Sono il Signor Wolf, risolvo problemi.
dal film Pulp Fiction (1994) Harvey Keitel è Mr Wolf
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Harvey Keitel
Festival di Venezia 1993
Premio premio ciak d'oro per l'attore per il film Occhi di serpente di Abel Ferrara

Golden Globes 1992
Nomination miglior attore non protagonista per il film Bugsy di Barry Levinson

Premio Oscar 1991
Nomination miglior attore non protagonista per il film Bugsy di Barry Levinson



Buon compleanno, Mr. White.

Harvey Keitel compie 70 anni

mercoledì 13 maggio 2009 - Marco Cerasani cinemanews

Harvey Keitel compie 70 anni Sembra quasi che le preghiere di Harvey Keitel siano state raccolte da quel Dio pregato e imprecato in Il cattivo tenente (1992). Lo stesso Dio che ha indirizzato la sua vita verso tutt'altri percorsi. Cacciato da scuola per il suo "caratteraccio" (quando in Pulp Fiction dimostrerà avere "carattere"), si arruola nei marines per essere spedito in Libano a soli 16 anni. Dopo il congedo seguirà un periodo turbolento di droghe e alcol che contribuiranno forse ad esaltare la sua innata fisicità laida e accattivante avvicinandolo a quei poco di buono spesso interpretati con estremo talento.
Seguiranno altre esperienze personali come quella di commesso e dattilografo, portate avanti per potersi mantenere all'Actor's Studio, fino alla risposta all'annuncio del giovane laureando Martin Scorsese che lo solleverà dai piccoli ruoli marginali interpretati fino a quel momento nel telefilm Dark Shadows (1966) oltre che la fuggevole apparizione in Riflessi in un occhio d'oro (1967) di John Huston, dove debutta sul grande schermo accanto a Marlon Brando ed Elizabeth Taylor. Chi sta bussando alla mia porta?, progetto per la tesi di laurea portato avanti da Scorsese, fornirà all'attore i contatti e le amicizie necessarie che gli permetteranno di interpretare e di fissarsi in quei personaggi icona che lo hanno reso immortale agl'occhi dei suoi spettatori. Il nipote del mafioso Charlie in Mean Streets e il viscido e pacchianissimo protettore Sport di Taxi Driver tre anni più tardi.
Con il passare degl'anni il connubio professionale con Scorsese si arricchisce di una ulteriore collaborazione con L'ultima tentazione di Cristo (1988 ). Harvey ricorda i suoi esordi dietro la direzione del regista italoamericano: "Avrei voglia di tornare a lavorare con Martin. Quando ci siamo conosciuti ero un giovane attore che si accontentava di lavorare gratuitamente pur di muoversi nell'ambiente. Risposi all'annuncio per il casting di Chi sta bussando alla mia porta? ed ottenni la parte. Girammo molte scene in interno nella sua casa a Little Italy, e come in una vera commedia suo padre rincasò dal lavoro senza essere stato avvertito che casa sua era diventata un set cinematografico e cominciò ad urlare cacciandoci tutti fuori. Sua madre invece urlava contro di lui".
Durante il suo processo di maturazione professionale è passato attraverso i ruoli più svariati, Il mondo nuovo, di Ettore Scola, Men's club, di Peter Medak, Thelma & Louise di Ridley Scott, Lezioni di piano di Jane Campion, mantenendo però intatta la vocazione e il talento per interpretare i personaggi capaci di passeggiare con disinvoltura lungo i marciapiedi del lato selvaggio dell'esistenza. Il Signor White di Le iene (1992) di Tarantino, il manesco regista Eddie Israel in Occhi di serpente di Abel Ferrara dell'anno successivo, Il fantomatico Wolf - problem solving - in Pulp Fiction.
Spesso gli è stata riconosciuta dalla critica quella qualità artistica capace di trasformare l'attore in ciò che sta recitando: "Sono stato molto fortunato. Ho incontrato gente capace che ha fatto cinema e teatro. Gente che ha applicato Stanjslavskji alla tecnica attoriale rivoluzionando tutto. L'attore sul palcoscenico deve sperimentarle le emozioni, e non limitarsi ad esporle in modo didascalico". Oggi Harvey Keitel compie 70 anni ed è ancora convinto che "Se riveli quello che hai dentro di te ti salverai, se non lo riveli ti distruggerà".

   

L'Isola dei Cani

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,93)
Un film di Wes Anderson. Con Bryan Cranston, Scarlett Johansson, Tilda Swinton, Greta Gerwig, Bill Murray.
continua»

Genere Animazione, - USA 2018. Uscita 01/05/2018.

Dietro gli occhiali bianchi

Un film di Valerio Ruiz. Con Lina Wertmüller, Sophia Loren, Harvey Keitel, Rutger Hauer, Giancarlo Giannini.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2015. Uscita 21/09/2015.

Youth - La giovinezza

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,78)
Un film di Paolo Sorrentino. Con Michael Caine, Harvey Keitel, Rachel Weisz, Paul Dano, Jane Fonda.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Francia, Svizzera, Gran Bretagna 2015. Uscita 20/05/2015.

The Congress

* * * - -
(mymonetro: 3,04)
Un film di Ari Folman. Con Robin Wright, Harvey Keitel, Sami Gayle, Kodi Smit-McPhee, Danny Huston.
continua»

Genere Fantascienza, - USA 2013. Uscita 12/06/2014.

Pulp Fiction

* * * * -
(mymonetro: 4,35)
Un film di Quentin Tarantino. Con John Travolta, Samuel L. Jackson, Tim Roth, Amanda Plummer, Eric Stoltz.
continua»

Genere Hard boiled, - USA 1994. Uscita 03/06/2014.
Filmografia di Harvey Keitel »

venerdì 8 marzo 2019 - Al via dall'8 marzo con una programmazione di oltre 40 titoli interamente dedicata al mondo femminile.

Sky Cinema Collection, il canale si accende con un omaggio alla forza delle donne

Marzia Gandolfi cinemanews

Sky Cinema Collection, il canale si accende con un omaggio alla forza delle donne Thelma è vittima di un abuso, Louise colpevole di aver ucciso l'uomo che non aveva capito che "no, è no". Realizzato nel 1991, il film culto di Ridley Scott si rivela ferocemente attuale e soffia sulle ceneri ancora ardenti dell'affaire Weinstein. "Thelma & Louise vivranno per sempre" c'è stampato sulla t-shirt di una delle manifestanti che in questi giorni affollano le strade del mondo e che confluiranno l'otto marzo in una grande piazza ideale per celebrare la Giornata internazionale della lotta per i diritti delle donne. In teoria, perché in pratica si preferisce chiamarla "festa della donna", sulla scia delle sempiterne operazioni di marketing: "un diamante per sempre" o "una manicure comprata, la seconda regalata". Lo smalto, naturalmente, è sempre rosa. Ma come non smettono di sottolineare le politiche UE in materia di parità tra uomini e donne, l'otto marzo è una giornata creata in una prospettiva militante, l'otto marzo non è San Valentino e nemmeno la Festa della Mamma. L'otto marzo è una bella occasione per ricordare il cammino che resta da percorrere.

Sky Cinema Collection, canale 303, illustra in una galleria di oltre quaranta titoli alcune stazioni di un percorso a ostacoli che vede le donne impegnate da sempre in prima linea. Una 'collezione' di titoli che ripercorrono le tappe conquistate in attesa di coprire la distanza che separa i due generi in termini di diritti umani e civili.

Il più rappresentativo in questo senso è La battaglia dei sessi, pamphlet politico e femminista interpretato da Emma Stone e Steve Carell. Al di là del match leggendario tra Billie Jean King e Bobby Riggs, il film di Valerie Faris e Jonathan Dayton racconta una doppia liberazione. Quella collettiva delle giocatrici di tennis che si affrancano dalla dominazione maschile e creano negli anni Settanta un torneo femminile professionale, e quella intima della protagonista, che scopre fuori campo la propria omosessualità.

Servizio vincente anche per Cristiana Capotondi (Nome di donna) che avrà (legalmente) la meglio sull'omertà delle colleghe e sull'abuso di potere del direttore della struttura presso cui è impiegato il suo personaggio, una giovane madre che sogna un domani migliore per la sua bambina. Diretto da Marco Tullio Giordana, Nome di donna ha l'urgenza di tutti i suoi film: cambiare il mondo e renderlo un posto migliore. Dopo il caso Weinstein, che ha rimesso in discussione i privilegi, la dominazione e i crimini sessisti, anche il cinema italiano prende la parola, si interroga e smonta il meccanismo del patriarcato.

Altre news e collegamenti a Harvey Keitel »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità