Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
martedì 28 marzo 2017

Martin Sheen

Ricomincio dalla Casa Bianca

Nome: Ramon Gerard Antonio Estevez
76 anni, 3 Agosto 1940 (Leone), Dayton (Ohio - USA)
occhiello
Accusare un uomo di omicidio quaggiù era come fare contravvenzioni per eccesso di velocità alla 500 Miglia di Indianapolis.
dal film Apocalypse Now (1979) Martin Sheen è Il capitano Benjamin L. Willard; Narratore
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Martin Sheen
Emmy Awards 2006
Nomination miglior attore ospite in una serie tv brillante per il film Due uomini e mezzo di Lee Aronsohn, Chuck Lorre

Emmy Awards 2006
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film West Wing – Tutti gli uomini del presidente di Chris Misiano, Alex Graves, Thomas Schlamme, Lesli Linka Glatter, Laura Innes, Vincent Misiano, Mimi Leder

Golden Globes 2004
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film West Wing – Tutti gli uomini del presidente di Chris Misiano, Alex Graves, Thomas Schlamme, Lesli Linka Glatter, Laura Innes, Vincent Misiano, Mimi Leder

Golden Globes 2003
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film West Wing – Tutti gli uomini del presidente di Chris Misiano, Alex Graves, Thomas Schlamme, Lesli Linka Glatter, Laura Innes, Vincent Misiano, Mimi Leder

Golden Globes 2002
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film West Wing – Tutti gli uomini del presidente di Chris Misiano, Alex Graves, Thomas Schlamme, Lesli Linka Glatter, Laura Innes, Vincent Misiano, Mimi Leder

Golden Globes 2001
Premio miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film West Wing – Tutti gli uomini del presidente di Chris Misiano, Alex Graves, Thomas Schlamme, Lesli Linka Glatter, Laura Innes, Vincent Misiano, Mimi Leder

Golden Globes 2001
Nomination miglior attore in una serie televisiva drammatica per il film West Wing – Tutti gli uomini del presidente di Chris Misiano, Alex Graves, Thomas Schlamme, Lesli Linka Glatter, Laura Innes, Vincent Misiano, Mimi Leder



Il celebre attore compie 70 anni. Tanti auguri e cento di questi film.

Martin Sheen: happy birthday Mr. President

martedì 3 agosto 2010 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Martin Sheen: happy birthday Mr. President Ramón Antonio Gerard Estévez nasceva a Dayton, Ohio, il 3 agosto 1940. Figlio di uno spagnolo e di un'irlandese, entrambi emigrati negli Stati Uniti, intraprende la carriera d'attore – contro la volontà del padre – scegliendosi il nome d'arte Martin Sheen in onore, da buon cattolico, dell'arcivescovo e teologo Fulton J. Sheen. Oltre alla sua passione per la recitazione, coltiva molto presto un fortissimo interesse per la politica dichiarando pubblicamente la sua simpatia per il partito liberale. Se nella vita reale non avrebbe mai potuto aspirare alla Casa Bianca, fosse anche solo per gli oltre sessanta arresti per proteste (di cui il primo avvenuto a New York nel 1986 in occasione della marcia contro la SDI, l'Iniziativa di Difesa Strategica proposta da Ronald Reagan), come attore ha più volte vestito gli abiti del capo di stato americano. D'altronde lo stesso Sheen una volta ha dichiarato “Non potrei mai diventare presidente.
Non c'è posto per un pacifista alla Casa Bianca. Sono solo un attore ed è questo che voglio fare per vivere”. Il primo a intravedere la stoffa da presidente in quel metro e settanta d'altezza è il regista inglese Anthony Page che lo scrittura per il ruolo di Robert F. Kennedy nel docu-dramma televisivo I missili di ottobre. Nove anni più tardi Sheen è John F. Kennedy nella miniserie tv di Jim Goddard diventando l'unico attore ad aver vestito gli abiti di entrambi i fratelli Kennedy (il caso vuole che il figlio Emilio Estévez gli abbia affidato una parte nel corale Bobby che documenta l'ultimo giorno di vita di RFK). E se l'attore offre anche la sua voce come narratore del JFK di Oliver Stone, è per il ruolo di un presidente (il fittizio Josiah Bartlet della serie tv West Wing - Tutti gli uomini del Presidente) che Martin Sheen vince un Golden Globe e guadagna sei nomination all'Emmy. Oggi è il suo settantesimo compleanno. Tanti auguri e cento di questi film.

Trash

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,98)
Un film di Stephen Daldry. Con Rickson Tevez, Eduardo Luis, Gabrielle Weinstein, Martin Sheen, Rooney Mara.
continua»

Genere Avventura, - USA 2014. Uscita 27/11/2014.

Salinger - Il mistero del giovane Holden

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Shane Salerno. Con Philip Seymour Hoffman, Edward Norton, John Cusack, Martin Sheen, Tom Wolfe.
continua»

Genere Documentario, - USA 2013. Uscita 20/05/2014.

The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro

* * * - -
(mymonetro: 3,10)
Un film di Marc Webb. Con Andrew Garfield, Emma Stone, Jamie Foxx, Dane DeHaan, Campbell Scott.
continua»

Genere Azione, - USA 2014. Uscita 23/04/2014.

The Amazing Spider-Man

* * * - -
(mymonetro: 3,09)
Un film di Marc Webb. Con Andrew Garfield, Emma Stone, Rhys Ifans, Sally Field, Martin Sheen.
continua»

Genere Azione, - USA 2012. Uscita 04/07/2012.

Il cammino per Santiago

* * * - -
(mymonetro: 3,25)
Un film di Emilio Estevez. Con Martin Sheen, Emilio Estevez, Deborah Kara Unger, Yorick van Wageningen, James Nesbitt.
continua»

Genere Azione, - USA 2010. Uscita 27/06/2012.
Filmografia di Martin Sheen »

venerdì 24 marzo 2017 - Il film di Veronesi, ora al cinema, è l'occasione per un excursus in uno dei sottogeneri più ricchi del cinema americano e non solo.

Non è un paese per giovani, viaggio alla ricerca di se stessi

Emanuele Sacchi cinemanews

Non è un paese per giovani, viaggio alla ricerca di se stessi Tema ricorrente del coming of age, il viaggio in auto, senza una meta precisa, si sposa da sempre alla perfezione con il cinema americano e con la sua capacità di condurre lo spettatore in spazi aperti e highways apparentemente infinite. Viaggio come rito di iniziazione quindi: alla vita, alla gioia e al dolore; o come ricerca di una persona speciale. Per finire poi, quasi sempre, a scoprire se stessi, come non sarebbe stato possibile senza aver percorso chilometri. È a questo mito a stelle e strisce che guarda anche Giovanni Veronesi in Non è un paese per giovani, mescolando abilmente l'iconografia del road movie con la sempre più difficile situazione dei ragazzi italiani, troppo presto privati di autentiche prospettive per il futuro. La meta scelta da Sandro e Luciano, Cuba, è quanto mai originale, quasi una doppia sovversione di pregiudizi. Da un lato quello che associa i viaggi di italiani a Cuba al turismo sessuale e, dall'altro, quello che vede nei Paesi economicamente dominanti le uniche destinazioni possibili per la "fuga dei cervelli". Anche il titolo, Non è un paese per giovani, rappresenta una strizzata d'occhio al cinema americano e un ribaltamento di quanto affermato dai fratelli Coen, nella loro amara osservazione del presente di Non è un paese per vecchi, a cui Sandro e Luciano rispondono con entusiasmo e un inconsueto spirito imprenditoriale. Non è un paese per giovani è anche l'occasione per un excursus in uno dei sottogeneri più ricchi del cinema americano e non solo (in Italia il tema ha sempre attecchito), attraverso sei esempi di viaggi di iniziazione, compiuti da giovani alla ricerca del loro posto nel mondo.

Altre news e collegamenti a Martin Sheen »
L'eccezione alla regola (2016) Trash (2014)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità