Dizionari del cinema
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 29 marzo 2017

Paolo Calabresi

"Italian Job"

Data nascita: 1964, Roma (Italia)
Biografia Filmografia Critica Premi Foto Articoli e news Trailer Dvd CD Frasi celebri
occhiello
A li mortal guerieri!
dal film Boris - Il Film (2011) Paolo Calabresi è Biascica
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Paolo Calabresi

Il passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita.

I Viceré, il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto

venerdì 21 novembre 2008 - Désirée Colapietro Petrini cinemanews

I Viceré, il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto Arriva nelle serate di domenica 23 e lunedì 24 novembre in prima serata su Raiuno, I Vicerè, film di Roberto Faenza sul momento del passaggio della storia italiana dal regno dei Borboni all'Italia unita. Liberamente ispirato al capolavoro di Federico De Roberto (pubblicato nel 1894) e presentato nella versione cinematografica alla seconda edizione della Festa del Cinema di Roma (premiata quest'anno con quattro David di Donatello), "I Vicerè - ha spiegato Tini Andreatta di RaiFiction - "è il progetto più prestigioso e complesso che la Rai abbia prodotto. Accolto con freddezza dalla critica feroce del tempo e oggetto di attenzione da parte di registi come Fellini e Visconti, il romanzo deve la sua trasposizione televisiva a Faenza che insieme agli sceneggiatori, ponendo al centro della storia il personaggio del principe Consalvo (Alessandro Preziosi), il vincente Vicerè dei suoi tempi, sono riusciti a darne la giusta chiave di lettura".

Smetto quando voglio - Masterclass

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,67)
Un film di Sydney Sibilia. Con Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero de Rienzo, Stefano Fresi.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 02/02/2017.

Come diventare grandi nonostante i genitori

* 1/2 - - -
(mymonetro: 1,83)
Un film di Luca Lucini. Con Margherita Buy, Giovanna Mezzogiorno, Matthew Modine, Leonardo Cecchi, Beatrice Vendramin.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 24/11/2016.

Nemiche per la pelle

* * - - -
(mymonetro: 2,43)
Un film di Luca Lucini. Con Margherita Buy, Claudia Gerini, Giampaolo Morelli, Paolo Calabresi, Gigio Morra.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 14/04/2016.

Breve storia di lunghi tradimenti

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,50)
Un film di Davide Marengo. Con Guido Caprino, Carolina Crescentini, Maya Sansa, Flora Martinez, Philippe Leroy.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2011. Uscita 28/01/2016.

Se mi lasci non vale

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,88)
Un film di Vincenzo Salemme. Con Vincenzo Salemme, Carlo Buccirosso, Paolo Calabresi, Serena Autieri, Tosca D'Aquino.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2016. Uscita 21/01/2016.
Filmografia di Paolo Calabresi »

domenica 19 marzo 2017 - Ospiti della puntata Sydney Sibilia, regista di Smetto quando voglio - Masterclass, Mariangela D'Abbraccio e la giovane attrice Teresa Romagnoli.

Splendor XXXII, la banda di Sydney e altre storie

a cura della redazione cinemanews

Splendor XXXII, la banda di Sydney e altre storie Il regista Sydney Sibilia, la giovane Teresa Romagnoli e Mariangela D'Abbraccio, reduce dal successo dello spettacolo teatrale "Filumena Marturano", sono gli ospiti della quarta puntata di Splendor - Suoni e visioni, il programma di intrattenimento culturale condotto da Mario Sesti. Smetto quando voglio - Masterclass è il secondo episodio della saga cinematografica tutta italiana diretta e ideata da Sydney Sibilia, regista salernitano che sin dall'esordio ha mostrato vitalità narrativa, fondendo il genere della commedia con quello dell'azione. "Il primo capitolo di questa avventura nasceva come unicum, un progetto finito realizzato con tanta passione e pochissimi mezzi - ha dichiarato Sibilia -. Solo dopo, considerando vari fattori tra cui l'aspetto ludico del farlo, abbiamo sviluppato l'idea della trilogia, cambiando completamente le regole ma mantenendo una formula popolare".

Interpretato da alcuni degli attori più apprezzati in Italia - Edoardo Leo, Valerio Aprea, Paolo Calabresi, Libero De Rienzo, Stefano Fresi, Lorenzo Lavia, Pietro Sermonti, Marco Bonini, Valeria Solarino, Giampaolo Morelli, Luigi Lo Cascio, Greta Scarano, Rosario Lisma -, questo film corale svela palesemente anche l'armonia tra tutti i personaggi: "Dal punto di vista umano - ha concluso - è stata un'esperienza ricca, la banda è in sintonia sul set così come nella vita, abbiamo lavorato così tanto su questi progetti che insieme abbiamo condiviso un bel pezzo di vita e ora siamo concentrati sull'ultimo capitolo".

sabato 18 marzo 2017 - Caterina Murino, Fabio Mollo e Irene Ferri sono i protagonisti di una puntata incentrata sulla famiglia alternativa.

Splendor XXXI, l'altra famiglia raccontata dal cinema

a cura della redazione cinemanews

Splendor XXXI, l'altra famiglia raccontata dal cinema Splendor - Suoni e visioni, trasmissione di approfondimento cinematografico e non, condotta da Mario Sesti, ospita per la terza puntata di questa nuova edizione il regista Fabio Mollo e le attrici Caterina Murino e Irene Ferri.

Strana famiglia, in cui i legami sono intensi ma anche conflittuali in Chi salverà le rose (al cinema dal 16 marzo), opera prima di Cesare Furesi, spin off di Regalo di Natale di Pupi Avati in cui Carlo Delle Piane ritorna a vestire i panni dell'avvocato Santelia, ed al suo fianco troviamo Lando Buzzanca, Philippe LeroyCaterina Murino, ospite della terza puntata di Splendor, e sensibile interprete in questa delicata pellicola in cui è la forza dell'amore a vegliare su un'atipica famiglia: "Il film parla di una coppia omosessuale, ma Cesare (il regista) ha voluto raccontare l'amore universale, quello con la A maiuscola - ha spiegato l'attrice, parigina d'adozione -, dove contano le intensità delle emozioni e la rassicurazione della presenza della persona amata sino alla fine dei nostri giorni".
La Murino è in questa pellicola la figlia che scappa di casa a soli vent'anni dopo aver saputo di un'inaspettata gravidanza: "È anche una storia dei 'non detti', il mio personaggio scappa proprio per l'affetto asfissiante di questi due padri". Girato in soli 21 giorni ad Alghero: "Sono tornata nella mia terra per vivere un'esperienza umana straordinaria, con tre mostri sacri del panorama cinematografico internazionale, è stato per me un regalo".    Fabio Mollo è il regista de Il padre d'Italia (in sala dal 9 marzo), sua seconda opera di finzione con Luca Marinelli e Isabella Ragonese. "Lavorare con loro è stata un'esperienza pazzesca, durante il primo incontro abbiamo parlato di tutto ma non del film - ha spiegato il regista -. Tra di noi si è creato prima un rapporto personale e poi professionale. Prima delle riprese abbiamo lavorato un anno sulla sceneggiatura, ed essendo tutti e tre amanti della musica abbiamo deciso di impostare i personaggi su due canzoni: "Mare d'inverno" di Loredana Bertè per definire la performance di Luca, e "There is a light that never goes out" dei The Smiths per quella di Isabella".

Altre news e collegamenti a Paolo Calabresi »
Smetto quando voglio - Masterclass (2017) Come diventare grandi nonostante i genitori (2016)
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | moviecard® | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso |
pubblicità