•  
  •  
Apri le opzioni

Kristin Scott Thomas

Kristin Scott Thomas. Data di nascita 24 maggio 1960 a Redruth (Gran Bretagna). Kristin Scott Thomas ha oggi 62 anni ed è del segno zodiacale Gemelli.

Una vera Lady del cinema europeo

A cura di Fabio Secchi Frau

Carismatica ed algida attrice britannica naturalizzata in Francia. Una vera e propria argentea Lady del cinema europeo dallo sguardo languido e dai modi sofisticati ed eleganti che ha saputo, nonostante un'ascesa lentamente dilatata nel tempo, occupare un posto al sole, tutto suo, nell'Olimpio cinematografico mondiale.

Un'infanzia travagliata e l'arrivo a Parigi
L'infanzia di Kristin Scott Thomas non è stata del tutto felice. Infatti, dopo vari trasferimenti, a soli 5 anni perde (in un incidente aereo) il padre, pilota della Royal Air Force; successivamente, morirà anche il patrigno, anche lui pilota militare. Maggiore di cinque figli (fra cui Serena Scott Thomas, anche lei attrice), sostiene la famiglia e aiuta la madre, rimasta sola, nella crescita degli altri fratelli. Lasciato a 16 anni il Cheltenham Ladies College, si iscrive in una scuola cattolica gestita da suore, ma contravvenendo ai desideri materni, che la volevano universitaria, si iscrive ad un corso per diventare insegnante alla Central School of Speech and Drama di Londra. Piantata anche quella scelta scolastica, si inserisce in un corso di Arte Drammatica con pessimi risultati (gli stessi insegnanti le sconsigliano vivamente la carriera di attrice). Delusa e ostacolata, a soli 19 anni, Kristin decide di trasferirsi a Parigi, dove lavora come ragazza alla pari. Durante il soggiorno incontrerà l'amore: l'ostetrico François Oliviennes (con il quale si sposerà nel 1987 e dal quale avrà tre figli Hannah, Joseph e George).

Gavetta ed esordi francesi
Ma incoraggiata dai suoi amici, decide di tentare nuovamente la carriera di attrice e viene ammessa all'Ecole Nationale des Art et Techniques de Théatres di Parigi. Lì, finalmente, si diploma e inizia la lunga gavetta in teatro e in televisione.
Nel 1984 partecipa alla miniserie televisiva Mistral's Daughter con Stéphane Audran e Timothy Dalton, ma è solo due anni più tardi che debutterà sul grande schermo nel musical diretto dal cantante Prince Under the Cherry Moon. I suoi primi passi sono tutti francesi, nonostante qualche escursione sui grandi schermi della sua isola natia. Kristin Scott Thomas lavora gomito a gomito con i luccicanti nomi del cinema, ma soprattutto ne assorbe la grandiosità e le caratteristiche: la freddezza sensuale di Catherine Deneuve, la professionalità di Alec Guinness, l'estro misurato di Angelica Huston e l'eleganza matura di Judi Dench. È da annotare anche la sua partecipazione in un film italiano Mio caro Dottor Grasler (1989) di Roberto Faenza dove, sorridente e capricciosa, si fa notare in mezzo ad un cast di nomi altisonanti: Keith Carradine, Miranda Richardson, Max Von Sydow e Mario Adorf.

Un'attrice ricercata
Ben presto, il suo nome diventa sinonimo di ricercatezza e raffinatezza. Il grande Roman Polanski la contrappone alla più hot Emmanuelle Seigner (oggetti del desiderio di Peter Coyote e Hugh Grant) in Luna di fiele (1992), mentre Mike Newell le fa vincere un BAFTA come Miglior Attrice non protagonista nella pellicola campione d'incassi Quattro matrimoni e un funerale (1994), dove interpreta la malinconica e contegnosa migliore amica del collega Hugh Grant, segretamente innamorata di lui. Ad ogni pellicola, Kristin acquista qualcosa: è splendidamente dolorosa e ambigua nel ruolo di Lady Anne in Riccardo III (1995) di Richard Loncraine; intensa e profonda, quasi indimenticabile, nell'inosservato Un'estate indimenticabile (1995) di Lucian Pintilie e si offre anche in una piccola parte al regista Brian De Palma con Mission: Impossible (1996), spy story cult degli anni Novanta.

Minghella la vuole in Il paziente inglese
Ma lo stato di grazia è, solo e solamente, con il ritratto della dolorosa e romantica Katherine in Il Paziente Inglese (1996) di Anthony Minghella che le vale la nomination agli Oscar, ai Golden Globe e al BAFTA (meritatissime) come Miglior Attrice Protagonista. Incancellabile e memorabile sotto ogni punto di vista, tanto che Hollywood la chiama a gran voce: L'uomo che sussurrava ai cavalli (1998) di Robert Redford e Destini Incrociati (1999) di Sydney Pollack.
Amica intima di Anthony Minghella partecipa anche al corto del regista Play (2000), tratto da una pièce teatrale di Samuel Beckett, con Alan Rickman e Juliet Stephenson, in cui "giocano" con un funereo triangolo amoroso.

Le pellicole dal 2000 ad oggi e i prestigiosi premi teatrali
All'inizio del nuovo secolo, ormai separata dal marito, Kristin Scott Thomas è semplicemente l'attrice al servizio dei grandi maestri: Robert Altman e Irvin Winkler su tutti, con cui gira rispettivamente Gosford Park e L'ultimo sogno.
Nel 2004 prende parte alle avventure del celebre ladro gentiluomo Arsenio Lupin interpretando Josephine, la contessa di Cagliostro. Lo stesso anno è nominata all'Olivier come Miglior Attrice Teatrale del 2003 per il suo ruolo in "Tre Sorelle" di Checov e riceve anche la Legion D'Onore dalla Francia nel 2005 per i suoi contributi artistici. È protagonista accanto a Rowan "Mr.Bean" Atkinson nella commedia di stampo inglese La famiglia omicidi (2005); l'anno seguente si sposta in Francia per Francis Veber e il suo Una top model nel mio letto, con protagonista Daniel Auteuil. Kristin si dedica al cinema britannico nel 2008, con ben due film: L'altra donna del re in cui protagoniste sono le sorelle Bolena Natalie Portman e Scarlett Johansson e Un matrimonio all'inglese, in cui la Thomas è un'odiosa suocera che dichiara una guerra sottile alla sexy Jessica Biel neo-moglie del figlio. Dobbiamo aspettare il 2009 per vederla assoluta protagonista del dramma che racconta storie di donne, Ti amerò sempre, in cui è un'intensa Juliette Fontaine, che troverà la forza di rinascere nonostante la tragedia che ha vissuto. Dello stesso anno è anche il film che ha aperto Torino 2009, Nowhere boy, pellicola biografica incentrata sull'adolescenza di John Lennon, futuro celebre componente dei Fab4; Kristin è sua zia, Mimi Smith. Prende parte anche alla pellicola glamour tratta dai romanzi di Sophie Kinsella I love shopping, ma è con L'amante inglese di Catherine Corsini che ottiene ancora un ruolo da protagonista (accanto a Sergi López): è Suzanne, sposata e con due figli adolescenti che, stanca della routine quotidiana, trova il coraggio per incontrare segretamente Ivan, un operaio spagnolo che le sta ristrutturando lo studio. Nel 2012 torna sul grande schermo con un'altra toccante produzione francese: La chiave di Sara, nella quale il ruolo della protagonista sembra scritto apposta per la sua anima complessa e malinconica, e poi con Bel Ami (2012), in cui interpreta una delle amanti del giovane arrampicatore sociale Georges Duroy (Pattinson) e Il pescatore di sogni di Lasse Hallström.
Kristin Scott Thomas è la prova vivente che l'esercizio e la determinazione possono portare ad una maturità che ben si veste ad una veterana, non certo ad una giovanissima e perfetta donna di appena cinquant'anni, quale lei è.
Nel 2013 Nicolas Winding Refn la vuole accanto a Ryan Gosling nel suo nuovo film: Only God Forgives, presentato al Festival di Cannes 2013. Ambientato in Thailandia, la storia si dipana sulla falsariga di Drive (regia premiata a Cannes), riprendendo atmosfere e linguaggi simili. È presente nell'adattamento cinematografico del romanzo di Irène Némirowsky, "Suite francese", accanto a Michelle Williams. Inoltre Laurent Herbiet la dirige nel thriller Vatican, in cui interpreta la madre di una guardia svizzera assassinata, che indaga sulla morte del figlio. Tra i protagonisti di The Party (2017) di Sally Potter, sarà poi la moglie di Winston Churchill nel biopic di Joe Wright L'ora più buia (2017), e la vedremo anche nel blockbuster Tomb Raider (2018).

Ultimi film

Drammatico, (Gran Bretagna, USA - 2020), 123 min.
Drammatico, (Francia - 2020), 105 min.
Commedia, (Francia - 2018), 105 min.

News

Un coro di donne in Afghanistan comincia ad attirare l'attenzione della stampa.
Regia di Peter Cattaneo. Un film con Sharon Horgan, Kristin Scott Thomas, Teresa Mahoney, Jason Flemyng, Amy James-Kelly....
Regia di Peter Cattaneo. Un film con Sharon Horgan, Kristin Scott Thomas, Teresa Mahoney, Jason Flemyng, Amy James-Kelly....
Il film, che è valso il premi Oscar a Gary Oldman, è ora disponibile in streaming su Amazon Prime Video.
Kristin Scott Thomas guida un team di interpreti che convince ed emoziona fino alle lacrime. Presentato alla Festa del...
Un film che vibra di arguzia come da miglior manuale di humour britannico.
In concorso Nebraska e La vie d'Adèle.
La narrazione cinematografica secondo Ozon.
Concha de Oro a Dans la maison di Ozon. Premio della Giuria a Blancanieves.
Oggi in concorso Fill the Void e To the Wonder.
Le foto del film diretto da Lasse Hallström.
Le foto del film tratto dal romanzo di Guy de Maupassant.
Le foto del film con Kristin Scott Thomas.
Al Festival di Roma presentati Breaking Dawn e due altri grandi film.
L'adolescenza di John Lennon prende vita sul grande schermo.
Le star sfidano la pioggia e sfilano sulla Croisette.
Un personaggio amorale è il prossimo ruolo di Pattinson.
L’eroina romantica secondo Catherine Corsini, tra Flaubert e Truffaut.
Un film sulla forza delle donne, sulla loro capacità di resistere, di rimettere insieme i pezzi delle loro vite e di...
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati