Rebecca

Film 2020 | Drammatico 123 min.

Regia di Ben Wheatley. Un film con Lily James, Keeley Hawes, Armie Hammer, Ann Dowd, Kristin Scott Thomas, Sam Riley. Cast completo Titolo originale: Rebecca. Genere Drammatico - Gran Bretagna, USA, 2020, durata 123 minuti. - MYmonetro 2,46 su 12 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Rebecca tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.



Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.


oppure

Accedi o registrati per aggiungere il film tra i tuoi preferiti.

Un matrimonio sta per essere rovinato a causa di un'ex moglie. Il film ha ottenuto 1 candidatura a BAFTA,

Consigliato nì!
2,46/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA 1,91
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Un melodramma romantico che trasforma l'aura magica del passato in un'elegia moderna e sentita.
Recensione di Roberto Manassero
venerdì 30 ottobre 2020
Recensione di Roberto Manassero
venerdì 30 ottobre 2020

Monte Carlo, anni '30. La giovane e impacciata dama di compagnia di una ricca signora americana conosce l'affascinante nobile inglese Maxim de Winter, vedovo ancora traumatizzato dalla morte della moglie Rebecca. Novelli sposi, marito e moglie si trasferiscono nella tenuta di famiglia dei de Winter, a Manderley, sulla costa inglese. Qui la giovane sposa entra in un mondo che non conosce e che non la accetta, ancora legato al ricordo della prima signora de Winter. In particolare, è la governante pazza, ossessionata da Rebecca, a rendere impossibile la vita della donna, portandola sull'orlo della follia.

Nuova versione del romanzo di Daphne Du Maurier, già portato al cinema da Hitchcock nel 1940: il confronto fra i due film è impossibile, ma Ben Wheatley riesce a trovare una via personale al melodramma.

La differenza fra Rebecca- La prima moglie - primo film americano di Hitchcock, uno dei pochi prodotto da David O. Selznick, il mogul artefice del suo passaggio a Hollywood - e questa nuova, non proprio necessaria versione prodotta da Netflix e diretta da Ben Wheatley (Killer in viaggio, High-Rise, Free Fire) non sta nel differente peso dei nomi coinvolti o nella distanza fra originale e copia. Sarebbe fin troppo facile - per quanto inevitabile, visto che ogni rifacimento è un azzardo non richiesto e gratuito - liquidare un film esponendolo alla luce di quello che l'ha preceduto. La differenza è di sostanza, sta nella materia con cui i film si facevano ottant'anni fa e con cui si fanno oggi.

Nella prima parte di Rebecca - La prima moglie, che introduce con toni da commedia romantica in Costa Azzurra l'incubo ambientato nella tenuta inglese di Manderley, a Hitchcock bastavano una luce bianca, la presenza dimessa di Joan Fontaine e la sua figura isolata a rappresentare l'inadeguatezza di una giovane donna in un mondo che non le appartiene. Era una questione di aura, di realismo della pellicola e al tempo stesso di dimensione immaginaria del cinema.

Non è colpa di Wheatley se oggi, nell'era digitale, tutto questo è scomparso, sostituito da un'immagine curata ma piatta, da movimenti di macchina che si avvicinano ai volti dei personaggi, cogliendone incertezze e fragilità, senza però rendere la magia o l'orrore di un ambiente, i suoi fantasmi, l'oscurità nascosta sotto la luce bianca. E non è nemmeno colpa di Lily James se la prima vittima di questo cambiamento di statuto dell'immagine - che non ha più una dimensione sognante, una bellezza che nasca da un sentimento di malinconia - è proprio la figura della giovane signora De Winter, più provinciale che ingenua, più disadorna che disarmata, più vicina allo spettatore di quanto non lo sia mai stata una divinità del cinema come Joan Fontaine. Per non parlare, poi, del confronto ancora più impietoso fra Laurence Olivier e Armie Hammer, e facendo un discorso a parte per Kristin Scott Thomas, che nella figura della terribile governante pazza trova il ruolo della vita, ma anche qui inevitabilmente già visto e superato.

L'adattamento di Ben Wheatley e degli sceneggiatori Jane Goldman, Joe Shrapnel e Anna Waterhouse è fedelissimo al romanzo e anche al film, con il pregio di non provare ad aggiornare le implicazioni psicanalitiche e sessuofobiche della storia. E tenendo conto che recentemente Paul Thomas Anderson ha saputo con Il filo nascosto reinventare in un altro contesto i rapporti di dipendenza e costrizione fra i protagonisti di Rebecca, sta proprio nella discrezione il pregio di questa nuova versione; la sua capacità di trattare la materia melodrammatica originale con una serietà e una raffinatezza rari in produzioni a rischio di Kitsch come questa.

Se possibile, la prima parte del film è quasi più bella di quella di Hitchcock (che a rivederla oggi non è all'altezza di ciò che segue): un racconto d'amore dolce e sensuale accompagnato dalla bellissima musica di Clint Mansell, che cadenza e segue il flusso emotivo che lega i personaggi. Wheatley riesce a dare un ritmo delicato al suo film, trasmettendo attraverso la voce over della protagonista una distanza carica di rimpianto e dolore. Non potendo poi trovare nella sua Manderley uno spazio altrettanto minaccioso rispetto a quello di Hitchcock (la distanza si nota bene in scene sbagliate ed eccessive come quella ballo), preferisce lavorare sul tempo, trasformando la sua versione di Rebecca in un romanzo di perdita e non di ossessione; di romanticismo negato e non di inadeguatezza nei confronti del proprio amato.

Rebecca non regge certamente il confronto con l'originale, ma nei suoi momenti migliori, prima dell'inevitabile svolta giudiziaria finale, trova inaspettatamente il modo di trasformare l'aura magica del passato in un'elegia moderna e sentita.

Sei d'accordo con Roberto Manassero?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
domenica 1 novembre 2020
BrunoPepi

"La odiavo. Odiavo la sua crudeltà. E odiavo la mia vigliaccheria." Una confessione del protagonista (Armie Hammer), il facoltoso marito di Rebecca, personaggio senza volto che da il titolo al romanzo e del quale si riesce a intuirne la personalità, quella di una donna non meravigliosa come si diceva, bensì despota, manipolatrice e promiscua.

lunedì 9 novembre 2020
Giorgio Griziotti

Pessimo, noia mortale, scenario inverosimile, attori mediocri regista zero. 

venerdì 23 ottobre 2020
Louise Dominici

Una vita fa, andai a vedere Giulietta e Romeo di Zeffirelli, appena distribuito.  Allora si faceva ancora la fila per andare al cinema! In entrata ed in uscita. Mentre stavo entrando incrocio un compagno di classe e gli chiedo: il film com’è. Lui mi risponde: va a finire male! Ecco. Come ho sorriso allora sorrido ora nel leggere i commenti a questa ennesima versione di Rebecca.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 21 gennaio 2021
Sofia Nadalini
Duels.it

Un'operazione di remake comporta sempre una certa dose di rischio, soprattutto se il precedente è illustre. In questo caso verrebbe da dire quasi intoccabile, trattandosi del più noto e venerato regista inglese, il genio della suspense Alfred Hitchcock, e della sua opera che vinse ben due Oscar, quello per miglior film e migliore fotografia nel 1941.

sabato 2 gennaio 2021
Raffaella Saso
Gli Spietati

Rebecca, la prima moglie, è, allo stesso tempo, un affascinante romanzo di Daphne du Maurier ed un bellissimo film di Alfred Hitchcock. Resistenti alla prova del tempo, sottilmente gotici ed ambigui, il maggiore successo della scrittrice inglese, il primo trionfo del regista, baciato da un Oscar che resterà senza compagnia (benché solo alla pellicola, non alla regia).

venerdì 25 dicembre 2020
Matteo Galli
Close-Up

Evidentemente i testi della scrittrice londinese Daphne Du Maurier (1907-1989), che visse la gran parte della sua vita in Cornovaglia, rivestono ancora un certo interesse. In Italia, ad esempio, i suoi libri, un tempo esclusivo appannaggio di Mondadori, se li dividono diverse case editrici importanti fra cui Il Saggiatore e Neri Pozza. Eppure il motivo principale per cui ancora oggi si sa chi è Du [...] Vai alla recensione »

martedì 15 dicembre 2020
Jacopo Abballe
Nocturno

Dopo essersi conosciuti a Monte Carlo, il vedovo Mixim de Winter (Armie Hammer) e la sua nuova, giovane sposa (Lily James) si spostano sulla costa inglese, a Manderley, l'imponente tenuta della famiglia de Winter. La loro splendida storia d'amore è però tormentata dall'ombra di Rebecca, la prima moglie di Maxim, la cui eredità morbosa è alimentata dalla governante di Manderley, la signora Danvers (Kristin [...] Vai alla recensione »

martedì 3 novembre 2020
Maria Sole Colombo
Film TV

Ben Wheatley rifà Hitchcock, e non un Hitchcock qualsiasi. Il suo Rebecca - La prima moglie non era solo la prova generale di La donna che visse due volte, la versione embrionale dell'ossessione necrofila che avrebbe animato il suo film più celebrato: come il maestro ammise a Truffaut, specializzato nell'estorcere confessioni ai suoi idoli, «la protagonista del film è Cenerentola, e la signora Danvers [...] Vai alla recensione »

sabato 31 ottobre 2020
Mariarosa Mancuso
Il Foglio

Ben Wheatley? Il Ben Weathley di "Killer in viaggio" (fanciulla che sposa un serial killer, lui esercita durante il viaggio di notte in camper) e del "Condominio", tratto dal racconto di James G. Ballard? Abbiamo controllato e ricontrollato, è proprio lui. Al netto della perfidia e del grottesco. Non gli manca il coraggio, facciamo che sia una virtù.

sabato 31 ottobre 2020
Adriano Piccardi
Cineforum

Un remake di Rebecca oggi, che riprende vicenda, personaggi, periodo storico in una sovrapposizione quasi mimetica al precedente hitchcockiano è oggettivamente un'operazione spericolata da portare a termine senza che negli occhi di chi guarda si accenda prima o poi la domanda "perché?". Il progetto, evidentemente, ha basato la sua motivazione sull'ormai inevitabile accostamento truffautiano della storia [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 ottobre 2020
Alice Sforza
Il Giornale

Una giovane dama di compagnia viene sedotta da un vedovo aristocratico, che la sposa. Vanno a vivere nella residenza di Manderley, dove aleggia il fantasma di Rebecca, la prima moglie, alimentato dalla gelida governante. Il remake del film di Hitchcock (vincitore di due Oscar) è balzato in testa dei più visti su Netflix. Non che la concorrenza sia spietata, ma è significativo come una storia già conosciuta [...] Vai alla recensione »

mercoledì 28 ottobre 2020
K. Austin Collins
Rolling Stone

Tutto ha inizio a Monte Carlo. La dama di compagnia di una ricca signora incontra per caso il leggendario Maxim de Winter: ricco, bello, da poco vedovo. Lui le fa consegnare un biglietto: «Vieni a fare un giro con me». Comincia così una serie di appuntamenti quotidiani: spiagge della Riviera, scogliere a picco sul mare, luce calda del sole che accarezza volti e corpi.

venerdì 23 ottobre 2020
Angelina Jade Bastién
Vulture

Povero, povero Armie Hammer: chi gli ha raccontato che essere bianco, alto e avere l'aria da ricco è sufficiente per fare carriera a Hollywood? Hammer non mi ha mai fatto impazzire: lui e i suoi film tendono a essere noiosi, ammesso che ci si accorga che sono usciti. Ora eccolo in questo Rebecca, il nuovo film di Ben Wheatley adattamento del romanzo di Daphne du Maurier già portato sullo schermo da [...] Vai alla recensione »

mercoledì 21 ottobre 2020
Serena Nannelli
Il Giornale

Esce oggi su Netflix il film "Rebecca", tratto dall'omonimo best seller di Daphne du Maurier, un romanzo gotico edito nel 1938 da cui, due anni più tardi, nacque l'adattamento cinematografico firmato da Alfred Hitchcock. La nuova versione del celebre thriller d'epoca si fa apprezzare per l'aspetto visivo, caratterizzato da un lussureggiante stile rétro, ma nel complesso lascia a desiderare, intrattenendo [...] Vai alla recensione »

NEWS
NETFLIX
venerdì 30 ottobre 2020
Roberto Manassero

Il film di Wheatley convince per serietà e raffinatezza. Ora su Netflix. Vai all'articolo »

TRAILER
martedì 8 settembre 2020
 

Regia di Ben Wheatley. Un film con Lily James, Keeley Hawes, Armie Hammer, Kristin Scott Thomas. Su Netflix dal 21 ottobre.  Guarda il trailer »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2021 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati