Nonhosonno

Film 2000 | Giallo 118 min.

Regia di Dario Argento. Un film con Rossella Falk, Stefano Dionisi, Chiara Caselli, Gabriele Lavia, Max von Sydow. Cast completo Genere Giallo - Italia, 2000, durata 118 minuti. - MYmonetro 2,55 su 70 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi




oppure

La luce si spegne, parte la musica ossessiva, nell'ombra si materializza una sagoma, c'è una scala, c'è una porta, e schizza il sangue. È un rituale misterioso.

Passaggio in TV
domenica 25 agosto 2019 ore 8,58 su PREMIUMCINEMAENERGY

Consigliato nì!
2,55/5
MYMOVIES 2,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,08
CONSIGLIATO NÌ
Storia complicata per un film troppo furbo di Dario Argento.
Recensione di Pino Farinotti
Recensione di Pino Farinotti

La luce si spegne, parte la musica ossessiva, nell'ombra si materializza una sagoma, c'è una scala, c'è una porta, e schizza il sangue. È il rituale, eterno, di Dario Argento, rituale furbo e funzionale che qui si ripete una quindicina di volte. Si parte da tre amici adolescenti, siamo a Torino nel 1983. I ragazzi sono appassionati di filastrocche sugli animali. È lo spunto per il primo omicidio (della madre di uno dei tre) e di tutti gli altri che avvengono nel 2000. Il sospettato era un nano. Ogni vittima muore (sempre in modo agghiacciante) nel segno di un animaletto ritagliato nella carta: accanto alla testa, recisa, di una ballerina vestita da cigno l'assassino lascia un cigno, eccetera. Catarsi finale. Storia complicatissima col rito della morte troppo frequente. Certo, funziona, ma un po' a buon mercato.

Sei d'accordo con Pino Farinotti?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

A Torino nel 2000 entra in azione un assassino periodico che uccide spesso donne, sulla traccia di una filastrocca infantile, lasciando sul luogo del crimine una figurina di carta in forma di animale. Le circostanze sono le stesse di un'altra serie di delitti, commessi nel 1983 e attribuiti a un nano, scrittore di gialli, poi trovato cadavere. Un vecchio detective in pensione che ha perduto il sonno e un po' anche la memoria si rimette al lavoro. Su sceneggiatura sghemba scritta con F. Ferrini e C. Lucarelli, Argento è tornato agli inizi con un thriller a enigma, pur non rinunciando all'abituale eccedenza di ammazzamenti, tutti mostrati con la solita efferatezza gore . È un film di paura che ha l'imperdonabile torto di far ridere per i dialoghi maldestri, la logica latitante. All'attivo almeno 2 sequenze e la cornice di Torino. Ingombrante musica dei Goblin.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
NONHOSONNO
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD

-
-
-
-
CHILI
iTunes
-
-
-
-
Infinity
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
martedì 4 maggio 2010
nmatt

"Il nuovo thriller di Dario Argento", sentenzia la locandina di Nonhosonno, a testimoniare l'acclamato ritorno del regista romano al genere dai suoi fan prediletto. Ci torna alla mente la cornice torinese di quel classico che fu Profondo rosso, la nenia infantile che qui diventa una filastrocca (scritta per l'occasione da Asia Argento) ispirata alla Fattoria degli animali di Orwell [...] Vai alla recensione »

sabato 1 dicembre 2012
Mother Demon

Con questo film Dario Argento torna alle origini e sforna un thriller ad alto contenuto di suspance e di violenza. Nel complesso il film funziona, con una una regia abbastanza convincente e con ottime colonne sonore dei mitici Goblin che arricchiscono la suspance. L'unica cosa negativa è che non c'è nulla di nuovo: il film è una via di mezzo tra Profondo Rosso e Tenebre. [...] Vai alla recensione »

venerdì 11 settembre 2009
revenant44

Un film assolutamente spettacolare stile Dario Argento, ormai a questo straordinario regista sta scomparendo lo smalto (La Terza Madre) ma se guardiamo i film di qualche anno fa come Non Ho sonno ci accorgiamo tutti che si tratta di una delle sue migliori opere. Il film già da subito è spinto nell inconfondibile stile horror e un po hot che Dario spesso ci regala ma si intuisce subito che il film sara [...] Vai alla recensione »

domenica 9 agosto 2015
elgatoloco

Credo che nella critica e saggistica cinematografica relativa in particolare(certo non solo)a Dario Argento si sia trascurato l'apporto della musica, del sound-track: i migliori film di Argento, "Profondo Rosso"e"Inferno", hanno due colonne sonore fulminanti, rispettivamente dei Goblin(Claudio Simonetti & Co.)e di Keith Emerson(il brano"Mater suspiriorum, lacrimarum, [...] Vai alla recensione »

sabato 7 maggio 2011
nerazzurro

Questo film mi ha sorpreso. Il protagonista Stefano dionisi a tratti non mi è piaciuto ma  Roberto Zibetti è stato incredibile! Nel complesso il film e ben diretto con scenev d'intermezzo di cui non si sentiva bisogno (tipo quella in cui si vede il nano recitare la filastrocca). Ma il finale in cui l'assassino si svela e davvero ben fatta!

sabato 15 agosto 2009
dian71cinema

DARIO ARGENTO IN QUESTO LAVORO REALIZZATO A TORINO PROVA A MIGLIORARE..TORNANDO AL VECCHIO STILE DELL'OMICIDA PSICOPATICO.. OTTIMA LA PRIMA SCENA DEL TRENO E NEI PRIMI VENTI MINUTI SEMBRA DAVVERO DI ASSISTERE AD UN CAPOLAVORO ED UN RITORNO DEL MAESTRO DEL BRIVIDO ITALIANO., IL CAST E' MISTO..ATTORI BUONI (QUELLI AMERICANI) SI ALTERNANO AD ATTORI DAVVERO MOLTO SCADENTI (QUELLI ITALIANI).

domenica 21 aprile 2013
dablo

Non capisco come si possa definire un maestro Dario Argento. Questo film non ha nè capo nè coda, non ha uno sviluppo che segua una qualsiasi logica ( per uno come me appassionato di David Lynch comprende anche l'assurdo). Un film che non ha nessun rispetto dello spettatore. La sceneggiatura è talmente infantile e prevedibile che persino i Tele Bubbies o come cavolo si chiamano sembrano un'inno all'intellige [...] Vai alla recensione »

martedì 5 marzo 2013
SugarK

Nonhosonno è un film dove Dario Argento ha ripreso quasi interamente le tecniche di suspance e violenza. Ma d'altra parte ha quasi lo stile di John Carpenter nel film Halloween, questo film comunque deve essere assolutamente visto, l'intepretazione di Max Von Sydow è straordinario!! Profondo Rosso + Tenebre + Nonhosonno = ottimi film.

lunedì 3 giugno 2019
toty bottalla

Mi dispiace tanto dirlo ma, a parte "Profondo Rosso" Dario Argento non ha spaventato più nessuno, Non Ho Sonno è una brodaglia melensa mal recitata e con una fotografia pessima che in un thriller è importantissima, la trama è probabile quanto la pace nel mondo e i richiami al si, capolavoro prima citato non cambiano le cose, a pensarci però Argento fu efficace [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 febbraio 2017
Francis Metal

A parte il solito materiale riciclato (ad es. Torino, in pupazzo, la mano, la voce, lo splatter, ecc...), zero tensione, pochi indizi veri e propri per portarci al colpevole, questo film non ha nulla...  non lo rivedrei affatto volentieri, come Profondo rosso ad esempio

venerdì 26 agosto 2016
Onufrio

Alle soglie del 2000 Dario Argento rimane fedele ai propri canoni confezionando un giallo con venature horror e richiamando in causa per la colonna sonora i Goblin. Storia ambientata a Torino con un efferato omicidio avvenuto nel lontano 1983 che a distanza di ben 17 anni, quando il caso ormai era morto e sepolto, sembra ritornare di nuovo in auge per via di nuovi omicidi con gli stessi macabri rituali, [...] Vai alla recensione »

venerdì 7 febbraio 2014
Marco Rocket

Thriller vecchio stile per Dario Argento veramente ben fatto con il tipico rituale dell'assassinio, luce che salta, musica ossessiva e guanti neri. Unica pecca la recitazione, laddove gli attori stranieri (primo tra tutti M.V. Sydow [l'esorcista]) spariscono si vede eccome, ottimo inizio, un gradino sotto la parte centrale e finale.Ottimo, consigliato.Daje Dariooooo

lunedì 30 settembre 2013
orson welles

capolavoro

sabato 31 agosto 2013
orson welles

già,un capolavoro.Altro che il silenzio degli innocenti.non capite nulla

martedì 21 aprile 2009
Dany/Joker

Non un film come Profondo Rosso ma godibile: belle scene di paura e bellissima colonna sonora: Argento qui riusciva ancora a farci: ora non so che dire di lui: non lo seguo quasi mai ma da un pò comincia a interessarmi

venerdì 10 febbraio 2012
Argan

Un' altra delusione... io sono un grande fan di Dario Argento, Ho seguito con attenzione tutti i suoi lavori, e mi sono innamorato della sua tecnica, ma già da qualche tempo prima di questo film (a mio parere da "Opera") il maestro non è più lo stesso, prima riusciva davvero a tenere in tenzione, anche con effetti speciali ridicoli.

Frasi
Ti ricordi di me?
Vagamente... soltanto la puzza.
Dialogo tra Il comandante Ulisse Moretti (Max von Sydow) - Leone (Massimo Sarchielli)
dal film Nonhosonno
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Lietta Tornabuoni
La Stampa

Donne straziate a morte: con la gola sfondata da un corno inglese, con la faccia sfracellata picchiandola contro un muro, con la testa mozzata, affogate nella vasca d'un lavatoio. Sangue, dappertutto. Un nano scrittore di romanzi gialli. Uccisioni 1983, troppo simili ad altre uccisioni 2000. Un omicidio con una penna stilografica, infitta nella tempia.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati