Ti amerò sempre

Acquista su Ibs.it   Dvd Ti amerò sempre   Blu-Ray Ti amerò sempre  
Un film di Philippe Claudel. Con Kristin Scott Thomas, Elsa Zylberstein, Serge Hazanavicius, Laurent Grévill, Frédéric Pierrot.
continua»
Titolo originale Il y a longtemps que je t'aime. Drammatico, Ratings: Kids+13, durata 115 min. - Francia 2008. - Mikado uscita venerdì 6 febbraio 2009. MYMONETRO Ti amerò sempre * * * - - valutazione media: 3,19 su 37 recensioni di critica, pubblico e dizionari. Acquista »
Consigliato sì!
3,19/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * 1/2 - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * 1/2 -
Trailer Ti amerò sempre
Il film: Ti amerò sempre
Uscita: venerdì 6 febbraio 2009
Anno produzione: 2008
Juliette torna a Nancy dopo aver trascorso 15 anni in prigione. Ritrovata Léa, sua sorella minore che l'accoglie in casa sua, Juliette vive rinchiusa in un'altra prigione fatta di dolore e di segreti incoffessabili.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Una storia di donne, sulle donne, dalle atmosfere malinconiche e rarefatte
Luciana Morelli     * * * - -

Sono 15 anni che Juliette non ha alcun contatto con la sua famiglia che l'ha ripudiata dopo la condanna per omicidio. Uscita finalmente di prigione viene ospitata dalla sorella minore Léa che vive a Nancy con il marito, le due bambine adottive e il suocero malato, e con la quale Juliette ha sempre avuto un rapporto molto bello. Il ritorno alla vita però non è facile, tutti le fanno domande sul suo passato e tentano di capire il perché di quel gesto orribile, ma Juliette ha costruito un muro troppo alto intorno a sé e niente sembra più scalfirla. L'affetto di sua sorella e delle sue nipotine la riporterà lentamente a contatto con la realtà e con un mondo che per troppo tempo è andato avanti benissimo anche senza di lei. Il dilemma rimane, come può una donna così dolce e premurosa aver commesso un reato così orribile?
Philippe Claudel, uno dei più celebri e apprezzati scrittori francesi contemporanei, grande appassionato di pittura e di cinema, fa il suo esordio dietro la macchina da presa presentando il suo primo film in concorso alla 58ma Berlinale. Ti amerò sempre è una storia di donne, sulle donne, sulla loro forza interiore, sulla loro capacità di ricostruirsi e di rinascere anche dopo eventi tragici come quello che accade alla protagonista del film, interpretato da un'efficace Christine Scott-Thomas.
Claudel segue giorno dopo giorno il processo di ritorno alla normalità di una donna quasi aliena, che apprende con indifferenza della morte del padre e dell'Alzheimer in stadio avanzato della madre e, quel che è peggio, non sembra vergognarsi affatto del crimine che ha commesso.
I dialoghi sono rarefatti, i silenzi quasi necessari. Le atmosfere molto malinconiche lasciano spesso il posto a qualche perla di umorismo (la più divertente riguarda niente meno che il cinema di Rohmer) e conducono verso un finale risolutore (narrativamente un po' forzato) che fa finalmente luce sul passato della protagonista. Un buon esordio, anche frutto dell'intelligenza di Claudel, sempre equilibrato e attento a non strafare.

Stampa in PDF

Premi e nomination Ti amerò sempre MYmovies
Ti amerò sempre recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Premi e nomination Ti amerò sempre

premi
nomination
Golden Globes
0
2
* * * * -

Bellimo e intelligente

domenica 8 febbraio 2009 di bagigi

Sono molteplici i motivi per apprezzare questo film: intanto una bellissima storia, egregiamente sceneggiata con un sapiente dosaggio dei vari ingredienti, introdotti gradualmente con un ritmo lento (mai noioso) e molto indovinato. Un’ottima caratterizzazione dei personaggi, e non solo delle due sorelle protagoniste, ma anche tutti i personaggi minori egregiamente incastonati via via con un talento smaccatamente letterario (il malinconico e sofferente capitano di polizia innamorato del fiume Orinoco, continua »

* * * * -

Un film alla scuola di bergman

venerdì 27 febbraio 2009 di olgadicom

Una specie di thriller etico, con alcuni punti deboli nella sceneggiatura, ma di una tale intensità che ha il suo antecedente solo in alcune analisi di Bergman, raffinate e profonde, emotivamente incalzanti. Infatti è senza tregua il processo di svuotamento di quel pozzo senza fondo che sono le “cose” dell’animo umano, ma il ritmo (specialmente all’inizio) è lento, sembra faticoso e duro come i tentativi di reinserimento che la protagonista deve affrontare. Juliette (una strepitosa Kristin Scott continua »

* * * * -

Un oscuro lago di profondità abissali

martedì 10 febbraio 2009 di ciccio capozzi

“TI AMERO’ SEMPRE” di PHILIPPE CLAUDEL; FRA-GER, 08. Juliette esce di prigione dopo 15 anni accolta dalla sorella Léa. Il reinserimento nella vita di affetti e relazioni è difficile. Il regista è uno scrittore che ha messo in film un suo libro, ed è la sua prima regia. Anzi l’ha progettato espressamente per il cinema. Ma, caso raro, ha fatto al suo esordio un gran bel film. Che non ha alcuno dei limiti che solitamente si associano a film che nascono da romanzi o diretti da romanzieri: la parola continua »

* * - - -

Macchinetta succhialacrime

sabato 7 febbraio 2009 di broken arrow

Per un'ora e mezza è un film scolastico e scontato, ma con una sua dignità grazie all'interpretazione di Kristin Scott Thomas. Certo il primo piano di lei commossa davanti alla bambina a letto, con la sorella in raccoglimento sullo sfondo, è una di quelle immagini-santino degne di una fiction televisiva strappalacrime anziché di un film di un minimo di livello. Però il regista è un esordiente, non sa niente di cinema e quindi possiamo anche passargliela, così come tante altre soluzioni facili e continua »

Non ci sono ancora frasi celebri per questo film. Fai clic qui per aggiungere una frase del film Ti amerò sempre adesso. »
Shop

DVD | Ti amerò sempre

Uscita in DVD

Disponibile on line da martedì 26 maggio 2009

Cover Dvd Ti amerò sempre A partire da martedì 26 maggio 2009 è disponibile on line e in tutti i negozi il dvd Ti amerò sempre di Philippe Claudel con Kristin Scott Thomas, Elsa Zylberstein, Serge Hazanavicius, Laurent Grévill. Distribuito da Cecchi Gori Home Video. Su internet Ti amerò sempre è acquistabile direttamente on-line su IBS.

Prezzo: 9,99 €
Aquista on line il dvd del film Ti amerò sempre

APPROFONDIMENTI | Un film sulla forza delle donne, sulla loro capacità di resistere, di rimettere insieme i pezzi delle loro vite e di rinascere.

Il film

lunedì 2 febbraio 2009 - Pressbook

Ti amerò sempre, il film Per 15 anni Juliette non ha avuto nessun legame con la propria famiglia dopo che questa l'aveva respinta. Sebbene molto tempo prima la vita le abbia separate con la forza, Lia, la sorella minore di Juliette, la accoglie nella casa dove vive col marito Luc,con il suocero e le loro bambine.

INCONTRI | Scrittore e sceneggiatore, Philippe Claudel debutta dietro la macchina da presa con un dramma sulla "sorellanza".

Anime sorelle

lunedì 2 febbraio 2009 - Marzia Gandolfi

Ti amerò sempre: anime grigie, anime sorelle Dopo aver affrontato "la banalità del male" e la tragedia collettiva nei due romanzi ("Le anime grigie" e "Il rapporto") che lo hanno reso celebre (anche) fuori dai confini francesi, Philippe Claudel passa alla regia per penetrare e interpretare i movimenti dell'anima e il dramma privato di Juliette, una giovane donna ripudiata dalla famiglia e "dimenticata" in cella per quindici anni. Fuori dalla prigione, Juliette prova a ricostruirsi una vita e a fare i conti coi fantasmi del passato. La sorella, moglie e madre di figli adottati, cerca di garantirle il rientro nel mondo dei "normali".

La vita di Juliette-Scott Thomas appesa a un gesto d' amore

di Roberto Nepoti La Repubblica

Libera dopo quindici anni di prigione, Juliette riappare nella vita della sorella e trova ospitalità presso di lei; rischiando di farne vacillare l' equilibrio famigliare. Tormentata da un segreto atroce, Juliette è una donna che ha rinunciato a sedurre e che rifugge dai contatti umani. Non tutto è perduto, però: Ti amerò sempre, esordio nella regia del romanziere Philippe Claudel, è la storia di un lento e laborioso, ma anche dolce, ritorno al mondo. Pian piano la donna riuscirà a venir fuori anche da un altro carcere - senza sbarre - in cui era ancora rinchiusa dopo l' uscita dalla cella. »

Scott Thomas tra i segreti di una vita dietro le sbarre

di Valerio Caprara Il Mattino

Kristin Scott Thomas, sensibile attrice inglese classe 1960, accrescerà il numero di ammiratori grazie a questa incarnazione raffinata, sommessa e molto cerebrale. Nello stile tipico di un cinema francese di stampo letterario - perfetto, cioé, sul piano psicologico, ancorché non troppo avvincente e coinvolgente - «Ti amerò per sempre» descrive l'arrivo di Juliette nella casa della sorella minore Lèa, tranquilla insegnante di Nancy. La complessa rete di relazioni che s'instaurano tra la silenziosa reduce da quindici anni di galera e il nucleo familiare (un marito, due figlie adottive e il suocero) dovrebbe scandire una sorta di dolorosa rinascita alla vita; ma il segreto atroce che rende Juliette indurita e taciturna finisce per riflettersi persino sui segreti e le bugie degli svariati personaggi provinciali che vengono a contatto con l'«estranea». »

L'abisso di Kristin segnata dal dolore

di Fabio Ferzetti Il Messaggero

Una donna segnata da una colpa terribile torna dalla sorella dopo esser stata quindici anni in prigione. In comune hanno solo ricordi. Quando la primogenita è andata dentro, l'altra era quasi una ragazzina. Ora tutto è cambiato. La più giovane, Léa (Elza Zylberstein, perfetta) ha un marito, un suocero che non parla, due figlie adottive. «Non è che non potessi avere bambini, è che non mi sentivo di averne uno dentro la pancia». Si capisce: la sorella è stata condannata per aver ucciso il figlio di sei anni. »

Grandi attrici per un dramma troppo scontato

di Boris Sollazzo Liberazione

Prigioni e gabbie dorate, il carcere del proprio passato, attraverso queste similitudini a incastro passa la potenza espressiva e narrativa di Ti amerò sempre (il titolo originale, Il y a longtemps que je t'aime , è il ritornello di una filastrocca francese per i bambini). Esordio alla regia dello scrittore di fama e sceneggiatore Philippe Claudel, è un melodramma di amori disperati, che gira attorno a due sorelle. La più piccola, Elsa Zylberstein, è intrappolata in una vita che sembra perfetta, ma che nasconde un amore represso e depresso - non c'è più intimità col marito -, la più grande, una Kristin Scott Thomas che ha dato tutto (e anche qualcosa in più), ha un segreto inconfessabile che preferisce nascondere con una verità ingiusta e massacrante. »

Ti amerò sempre | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
MYmovies
Luciana Morelli
Pubblico (per gradimento)
  1° | olgadicom
  2° | bagigi
  3° | ciccio capozzi
  4° | spoerri
  5° | donsantos
  6° | pipay
  7° | luciana
  8° | filippo catani
  9° | molenga
10° | britannico
11° | angelo umana
12° | toty bottalla
13° | broken arrow
Rassegna stampa
Peter Travers
Golden Globes (2)


Articoli & News
Approfondimenti
il film
Trailer
1 | 2 | 3 |
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 |
Link esterni
Shop
DVD
Uscita nelle sale
venerdì 6 febbraio 2009
prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2017 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità