Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
mercoledì 11 dicembre 2019

Liam Neeson

L'eroe o suo padre

Nome: William John Neeson
67 anni, 7 Giugno 1952 (Gemelli), Ballymena (Gran Bretagna)
occhiello
Non ti ricordi di me? Abbiamo parlato due giorni fa. Ti avevo detto che ti avrei trovato...
dal film Io vi troverò (2008) Liam Neeson  Bryan
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Liam Neeson
Razzie Awards 2013
Nomination peggior attore non protagonista per il film Battleship di Peter Berg

Golden Globes 2005
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Kinsey di Bill Condon

Golden Globes 1997
Nomination miglior attore per il film Michael Collins di Neil Jordan

Festival di Venezia 1996
Premio coppa volpi migliore interpretazione maschile per il film Michael Collins di Neil Jordan

Premio Oscar 1994
Nomination miglior attore per il film Schindler's List di Steven Spielberg

Golden Globes 1994
Nomination miglior attore per il film Schindler's List di Steven Spielberg



Liam Neeson interpreta l'uomo qualunque in cerca di sé nel thriller psicologico di Collet-Serra.

L'uomo (stra)ordinario

giovedì 24 febbraio 2011 - Marzia Gandolfi cinemanews

L'uomo (stra)ordinario Nordirlandese cresciuto nei ‘disordini’ e ‘canonizzato’ nella Cracovia in bianco e nero di Steven Spielberg (Schindler's List), Liam Neeson è un attore letteralmente all’altezza. 193 centimetri di talento e Irishness che hanno prodotto uno stile introverso e originale. Lato ‘chiaro’ della forza in una galassia lontana lontana, Neeson domina il registro drammatico cucendosi spesso addosso personaggi instabili e sovversivi, che oppongono il gran rifiuto e promuovono il riscatto sociale (Rob Roy, Michael Collins). Mai rassegnato, in lui si dibatte lo scontro culturale tra la tradizione insulare e quella americana e s’infiamma un’inquietudine inquadrata nella storia irlandese di dissenso e anticonformismo. Gli introversi esplosivi appaiono perfetti per la sua personalità impetuosa, esibita questa volta nel thriller psicologico di Jaume Collet-Serra, che lo vuole professore senza identità a Berlino. E proprio il ‘carattere’ della capitale tedesca sarà il primo antagonista del dottor Martin Harris, botanico americano sostituito da un impostore, che vive la sua vita, bacia la sua compagna e interviene al suo convegno di biotecnologia. Straniero e privato della sua identità, fatta a pezzi da un trauma e un volo tragico nel fiume, il protagonista di Unknown è mosso dal desiderio ossessivo di rimettere insieme i pezzi di sé, di trovare una logica al caos in cui lo hanno evidentemente precipitato e di evadere da una città che toglie il respiro e preclude la libertà di movimento. Soffocato dalla claustrofobia urbana, trascurato dalle istituzioni, confinato nella solitudine di un isolamento forzato l’uomo comune di Neeson, sceso dall’aereo e destinato a un piacevole soggiorno berlinese, è costretto ad arrangiarsi trovando nel suo agire impacciato l’uomo d’azione. Ma è a questo punto della storia che il regista reinventa la classica narrazione “a colpo di scena” della letteratura thriller, appagando i piaceri più immediati dello spettatore e gratificandone insieme gli aggiornati compiacimenti culturali. Presi un genere popolare e un soggetto familiare (l’uomo qualunque scambiato questa volta ‘con un altro’ e non ‘per un altro’), Collet-Serra li corregge vanificando l’illusione del pubblico di sapere qualcosa.

L’ombra del sospetto
Accade che in Unknown le persone e le situazioni possano non essere sempre ciò che sembrano. Il regista suggerisce nelle fughe urbane e nei combattimenti ‘corpo a corpo’ del nostro eroe ordinario, assediato caparbiamente da sicari professionisti, una disinvoltura davvero (troppo) straordinaria. Martin Harris è davvero allora chi dice di essere? Il cinema non è nuovo al personaggio che si rivela o potrebbe rivelarsi altro. Ammiccando al Cary Grant hitchcockiano (Intrigo internazionale) o all’Harrison Ford polanskiano (Frantic), il regista spagnolo propone al talento di Liam Neeson un innocuo professore che ‘tanto gentile e onesto (ap)pare’ nella conduzione della storia. Al contrario, nel gran finale, l’ordinarietà del personaggio lascerà il passo a una straordinarietà che non è più generata dagli eventi inaspettati ma è sempre stata lì, sedata soltanto da un brutto incidente che ha colpito duro alla testa e all’anima del protagonista. Martin Harris non esiste, è una falsa identità creata e dopo dimenticata e infine creduta propria ed effettiva da un killer spedito a Berlino per avvicinare e assassinare, sotto mentite spoglie, un celebre professore. La sceneggiatura combina dunque la vertigine narrativa con la vertigine del protagonista, strutturando il film come un viaggio paranoico sull’orlo di un abisso. Grazie all’ambiguità garbata e persino romantica di Neeson a stento lo spettatore indovinerà la verità e l’altro che è in lui: un criminale costretto nell’epilogo a un faccia a faccia con se stesso. Nello specchio di un albergo e negli occhi larghi e chiari di Diane Kruger il sicario vedrà il riflesso dell’anima originale e avvertirà l’insorgere del sentimento più gentile.

   

Men in Black - International

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,60)
Un film di F. Gary Gray. Con Chris Hemsworth, Tessa Thompson, Liam Neeson, Emma Thompson, Rafe Spall.
continua»

Genere Azione, - USA 2019. Uscita 25/07/2019.

Karenina & I

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,63)
Un film di Tommaso Mottola. Con Gørild Mauseth, Liam Neeson, Sonia Bergamasco, Fekla Tolstoy, Valentin Zaporozhets.
continua»

Genere Documentario, - Russia, Gran Bretagna, Norvegia, Italia 2017. Uscita 09/03/2019.

Un uomo tranquillo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,70)
Un film di Hans Petter Moland. Con Liam Neeson, Tom Bateman, Tom Jackson, Emmy Rossum, Laura Dern.
continua»

Genere Azione, - Gran Bretagna 2019. Uscita 21/02/2019.

Schindler's List

* * * * -
(mymonetro: 4,31)
Un film di Steven Spielberg. Con Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Embeth Davidtz.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1993. Uscita 24/01/2019.

Widows - Eredità Criminale

* * * - -
(mymonetro: 3,33)
Un film di Steve McQueen (II). Con Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Cynthia Erivo, Colin Farrell.
continua»

Genere Thriller, - Gran Bretagna 2018. Uscita 15/11/2018.
Filmografia di Liam Neeson »

venerdì 29 novembre 2019 - Disponibile su TIMVISION il primo dei film sulle Cronache di Narnia tratti del ciclo di romanzi di C. S. Lewis.

Il leone, la strega e l'armadio, la genesi di un'originale fiaba fantasy

Giorgio Crico cinemanews

Il leone, la strega e l'armadio, la genesi di un'originale fiaba fantasy Le cronache di Narnia - Il leone, la strega e l'armadio è il primo di una serie di film tratti dal ciclo di romanzi intitolato "Le cronache di Narnia", scritto tra il 1939 e gli anni 50 dal romanziere inglese C. S. Lewis, che è anche una delle opere letterarie più popolari del 900. A questo primo film ne sono seguiti altri due, prodotti nel 2008 e nel 2010, e un quarto è in lavorazione ed è previsto per il 2020.

Inghilterra, Seconda Guerra Mondiale. I quattro fratelli Pevensie - Peter, Lucy, Susan ed Edmund - vengono fatti evacuare dalla madre in campagna, sotto la tutela della signora Macready, che è la governante presso la grande casa del professor Digory Kirke. Qui, il tempo sembra non passare mai finché, per caso, la piccola Lucy non scopre che, all'interno di un enorme armadio guardaroba, si nasconde un passaggio per un luogo magico, un altro mondo chiamato Narnia, popolato da fauni e altre creature fiabesche. La notte successiva Lucy decide di tornare a Narnia e, stavolta, viene seguita da suo fratello Edmund: mentre lei incontra nuovamente il signor Tumnus, un fauno gentile, il giovane viene invece intercettato da Jadis, la Strega Bianca, autoproclamatasi regina di Narnia. Dopo il ritorno dei due nel mondo reale (e il conseguente litigio quando Edmund, per non dire di aver incontrato la strega, finge di non essere stato nel mondo fatato), i giorni ricominciano a trascorrere normalmente finché tutti e quattro i ragazzi, dopo aver rotto un vetro, fuggono dalla signora Macready finendo per nascondersi nell'ormai famigerato armadio e, quindi, ritrovarsi tutti insieme a Narnia. Da qui in poi, arriva il momento di vivere la più grande avventura della loro esistenza, un lungo viaggio che li porterà a confrontarsi e battersi con Jadis e a incontrare Aslan, il leggendario leone di Narnia.

"Il leone, la strega e l'armadio" è uno dei romanzi capostipite del genere fantasy ma è molto lontano dallo stile de Il signore degli anelli. Il ciclo di Lewis contiene in sé più elementi fiabeschi che non epici, anche se non manca la componente eroica; all'autore interessa soprattutto che i quattro protagonisti attraversino un percorso di crescita, maturazione e, in qualche caso, anche redenzione da errori precedenti.
Giorgio Crico
Il film riprende fedelmente il materiale originale e cerca in tutti i modi di restituire allo spettatore la sensazione di speranza, di amore per la vita e di affezione a tutto ciò che è buono che permea i romanzi di Lewis.

L'equilibrio del film, che dal punto di vista registico è piuttosto solido ed è totalmente al servizio della trama, è così riuscito anche grazie alle interpretazioni degli attori principali. Gli allora giovanissimi William Moseley, Anna Popplewell, Georgie Henley e Skandar Keynes (in particolare questi ultimi) se la cavano più che bene nella caratterizzazione dei loro personaggi ma, inevitabilmente, è una superba Tilda Swinton a divorarsi la scena ogniqualvolta entra in gioco: la sua Strega Bianca è probabilmente il personaggio più iconico del film.

Tra i membri del cast principale si riconosce anche un allora 26enne James McAvoy perfettamente in parte nei panni del signor Tumnus. Nel doppiaggio originale la voce di Aslan è di Liam Neeson mentre, in Italia, si decise di far doppiare il leone a Omar Sharif: con il senno di poi, la decisione di affidare il ruolo a un non madrelingua italiano, per quanto fosse un grandissimo attore, non è stata particolarmente illuminata.

Altre news e collegamenti a Liam Neeson »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità