Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Periodici (1)
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
lunedì 1 giugno 2020

Liam Neeson

L'eroe o suo padre

Nome: William John Neeson
68 anni, 7 Giugno 1952 (Gemelli), Ballymena (Gran Bretagna)
occhiello
Non ti ricordi di me? Abbiamo parlato due giorni fa. Ti avevo detto che ti avrei trovato...
dal film Io vi troverò (2008) Liam Neeson  Bryan
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Liam Neeson
Razzie Awards 2013
Nomination peggior attore non protagonista per il film Battleship di Peter Berg

Golden Globes 2005
Nomination miglior attore in un film drammatico per il film Kinsey di Bill Condon

Golden Globes 1997
Nomination miglior attore per il film Michael Collins di Neil Jordan

Festival di Venezia 1996
Premio coppa volpi migliore interpretazione maschile per il film Michael Collins di Neil Jordan

Premio Oscar 1994
Nomination miglior attore per il film Schindler's List di Steven Spielberg

Golden Globes 1994
Nomination miglior attore per il film Schindler's List di Steven Spielberg



Liam Neeson interpreta l'uomo qualunque in cerca di sé nel thriller psicologico di Collet-Serra.

L'uomo (stra)ordinario

giovedì 24 febbraio 2011 - Marzia Gandolfi cinemanews

L'uomo (stra)ordinario Nordirlandese cresciuto nei ‘disordini’ e ‘canonizzato’ nella Cracovia in bianco e nero di Steven Spielberg (Schindler's List), Liam Neeson è un attore letteralmente all’altezza. 193 centimetri di talento e Irishness che hanno prodotto uno stile introverso e originale. Lato ‘chiaro’ della forza in una galassia lontana lontana, Neeson domina il registro drammatico cucendosi spesso addosso personaggi instabili e sovversivi, che oppongono il gran rifiuto e promuovono il riscatto sociale (Rob Roy, Michael Collins). Mai rassegnato, in lui si dibatte lo scontro culturale tra la tradizione insulare e quella americana e s’infiamma un’inquietudine inquadrata nella storia irlandese di dissenso e anticonformismo. Gli introversi esplosivi appaiono perfetti per la sua personalità impetuosa, esibita questa volta nel thriller psicologico di Jaume Collet-Serra, che lo vuole professore senza identità a Berlino. E proprio il ‘carattere’ della capitale tedesca sarà il primo antagonista del dottor Martin Harris, botanico americano sostituito da un impostore, che vive la sua vita, bacia la sua compagna e interviene al suo convegno di biotecnologia. Straniero e privato della sua identità, fatta a pezzi da un trauma e un volo tragico nel fiume, il protagonista di Unknown è mosso dal desiderio ossessivo di rimettere insieme i pezzi di sé, di trovare una logica al caos in cui lo hanno evidentemente precipitato e di evadere da una città che toglie il respiro e preclude la libertà di movimento. Soffocato dalla claustrofobia urbana, trascurato dalle istituzioni, confinato nella solitudine di un isolamento forzato l’uomo comune di Neeson, sceso dall’aereo e destinato a un piacevole soggiorno berlinese, è costretto ad arrangiarsi trovando nel suo agire impacciato l’uomo d’azione. Ma è a questo punto della storia che il regista reinventa la classica narrazione “a colpo di scena” della letteratura thriller, appagando i piaceri più immediati dello spettatore e gratificandone insieme gli aggiornati compiacimenti culturali. Presi un genere popolare e un soggetto familiare (l’uomo qualunque scambiato questa volta ‘con un altro’ e non ‘per un altro’), Collet-Serra li corregge vanificando l’illusione del pubblico di sapere qualcosa.

L’ombra del sospetto
Accade che in Unknown le persone e le situazioni possano non essere sempre ciò che sembrano. Il regista suggerisce nelle fughe urbane e nei combattimenti ‘corpo a corpo’ del nostro eroe ordinario, assediato caparbiamente da sicari professionisti, una disinvoltura davvero (troppo) straordinaria. Martin Harris è davvero allora chi dice di essere? Il cinema non è nuovo al personaggio che si rivela o potrebbe rivelarsi altro. Ammiccando al Cary Grant hitchcockiano (Intrigo internazionale) o all’Harrison Ford polanskiano (Frantic), il regista spagnolo propone al talento di Liam Neeson un innocuo professore che ‘tanto gentile e onesto (ap)pare’ nella conduzione della storia. Al contrario, nel gran finale, l’ordinarietà del personaggio lascerà il passo a una straordinarietà che non è più generata dagli eventi inaspettati ma è sempre stata lì, sedata soltanto da un brutto incidente che ha colpito duro alla testa e all’anima del protagonista. Martin Harris non esiste, è una falsa identità creata e dopo dimenticata e infine creduta propria ed effettiva da un killer spedito a Berlino per avvicinare e assassinare, sotto mentite spoglie, un celebre professore. La sceneggiatura combina dunque la vertigine narrativa con la vertigine del protagonista, strutturando il film come un viaggio paranoico sull’orlo di un abisso. Grazie all’ambiguità garbata e persino romantica di Neeson a stento lo spettatore indovinerà la verità e l’altro che è in lui: un criminale costretto nell’epilogo a un faccia a faccia con se stesso. Nello specchio di un albergo e negli occhi larghi e chiari di Diane Kruger il sicario vedrà il riflesso dell’anima originale e avvertirà l’insorgere del sentimento più gentile.

   

Men in Black - International

Men in Black - International

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,57)
Un film di F. Gary Gray. Con Chris Hemsworth, Tessa Thompson, Liam Neeson, Emma Thompson, Rafe Spall.
continua»

Genere Azione, - USA 2019. Uscita 25/07/2019.
Karenina & I

Karenina & I

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,63)
Un film di Tommaso Mottola. Con Gørild Mauseth, Liam Neeson, Sonia Bergamasco, Fekla Tolstoy, Valentin Zaporozhets.
continua»

Genere Documentario, - Russia, Gran Bretagna, Norvegia, Italia 2017. Uscita 09/03/2019.
Un uomo tranquillo

Un uomo tranquillo

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,79)
Un film di Hans Petter Moland. Con Liam Neeson, Tom Bateman, Tom Jackson, Emmy Rossum, Laura Dern.
continua»

Genere Azione, - Gran Bretagna 2019. Uscita 21/02/2019.
Schindler's List

Schindler's List

* * * * -
(mymonetro: 4,31)
Un film di Steven Spielberg. Con Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Embeth Davidtz.
continua»

Genere Drammatico, - USA 1993. Uscita 24/01/2019.
Widows - Eredità Criminale

Widows - Eredità Criminale

* * * - -
(mymonetro: 3,23)
Un film di Steve McQueen (II). Con Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Cynthia Erivo, Colin Farrell.
continua»

Genere Thriller, - Gran Bretagna 2018. Uscita 15/11/2018.
Filmografia di Liam Neeson »

martedì 5 maggio 2020 - Una versione del tutto personalizzata dello storico serial sci-fi. Su Amazon Prime Video.

The Orville: il creatore de I Griffin mescola commedia brillante e Star Trek

Giorgio Crico cinemanews

The Orville: il creatore de I Griffin mescola commedia brillante e Star Trek In un futuro tecnologicamente molto evoluto, il quarantenne Ed Mercer, divorziato da pochissimo, ha finalmente l’occasione professionale della vita: diventare un capitano di nave stellare al comando della USS Orville, l’astronave che gli è stata assegnata. Una volta conosciuto tutto il suo equipaggio e appena entrato in confidenza con il nuovo ruolo, su cui ha fantasticato per anni, Ed vede il sogno trasformarsi in un incubo non appena gli viene comunicato che il suo primo ufficiale di riferimento a bordo sarà Kelly, la sua ex moglie.

In poche parole, quasi un lavoro dei sogni per Seth MacFarlane: l’attore, doppiatore, sceneggiatore, regista e comico statunitense, noto soprattutto per aver inventato I Griffin con tutti i loro spinoff oltre ad aver diretto Ted e il suo seguito.
Giorgio Crico - MYmovies.it
Il regista ha infatti concepito The Orville senza che nessuno glielo commissionasse, lo ha fatto semplicemente perché aveva voglia di raccontare proprio questa storia. Grande appassionato di fantascienza pop, l’autore ha concepito il progetto come se fosse una sorta di sua versione (quindi comica e ad alto tasso di politicamente scorretto) di Star Trek ed è proprio così che si presenta agli occhi del pubblico, magari con una spruzzatina di Ai confini della realtà in più. MacFarlane ha conservato in fondo al proverbiale cassetto il suo script originale finché il successo di produzioni come Guardiani della Galassia e Deadpool lo hanno spinto, come lui stesso ha confidato, a decidere di presentarlo ai piani alti della Fox. Gli studios hanno dato luce verde a MacFarlane che, oltre ad aver ideato e scritto la serie, si è concesso anche il lusso di interpretarla nel ruolo principale, non se l’è fatto ripetere due volte e The Orville ha preso finalmente forma.

"Per tantissimi anni Star Trek ha portato avanti la sua cosa finché, dieci o quindici anni fa, non ha smesso per prendere una nuova direzione andando più verso l’azione e il genere di cose più alla Star Wars. Per come la vedo io da fan, così ha lasciato vuoto uno spazio: con questo spazio a disposizione, era il momento giusto per fare uno show come The Orville" ha infatti dichiarato MacFarlane

La serie è stata apprezzata enormemente dal pubblico americano, il quale ha premiato lo spirito certamente parodistico ma anche figlio di un’enorme passione per Star Trek di MacFarlane: The Orville non prova nemmeno per un attimo a fingersi un’opera non derivativa, è tutto esplicito e alla luce del sole. Non solo, questo aspetto palese della sua natura consente anche tutta una serie di gag, battute e ironie che si godono ancora meglio se si conoscono bene le fonti d’ispirazione diretta del creatore de I Griffin che, dal canto suo, fa del suo meglio per infilare nel serial un enorme mole di citazioni pop più o meno colte.

Per quanto riguarda il cast, accanto all’onnipresente MacFarlane, troviamo una Adrianne Palicki in gran forma e di nuovo in un ruolo più “di voce” e meno “di fisico” rispetto ad Agents of S.H.I.E.L.D., di cui è stata una colonna per anni. Tra gli altri interpreti, val la pena menzionare Penny Johnson Jerald (che ha recitato anche “nel vero” Star Trek), Scott Grimes, Peter Macon, Halston Sage, John Lamarr, Jessica Szohr, Chad Coleman, Larry Joe Campbell e Victor Garber mentre la folta schiera di guest star che si sono succedute in piccoli ruoli annovera tra le sue fila persino Charlize Theron e Liam Neeson.
   

Altre news e collegamenti a Liam Neeson »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2020 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità