•  
  •  
Apri le opzioni

Paolo Bonacelli

Paolo Bonacelli è un attore italiano, è nato il 28 febbraio 1939 a Roma (Italia).
Nel 1992 ha ricevuto il premio come miglior attore non protagonista al Nastri d'Argento per il film Johnny Stecchino. Paolo Bonacelli ha oggi 83 anni ed è del segno zodiacale Pesci.

Gli amori di Paolo Bonacelli

A cura di Fabio Secchi Frau

Non c'è attore che incantò Pier Paolo Pasolini e Roberto Benigni, che è in grado di stare a teatro come un re alla sua corte, di recitare in inglese su un taxi e di vestire perfettamente i panni di un monsignore come Paolo Bonacelli. Travolgente interprete che sembra rubato alla lirica verdiana, è un vecchio signore del palco che ha donato il suo sorriso e i suoi occhi belli e malinconici anche a molti personaggi cinematografici. Aristocratico nei modi, non è mai stato "il più bello del reame", destino-status del suo collega e amico Vittorio Gassman. Lui si è accontentato in un primo tempo del teatro, delle commedie con Ugo Tognazzi mattatore, raccogliendo lentamente una popolarità che l'ha fatto diventare una star viscerale e antidivistica del nostro panorama artistico. Il desiderio più grande è che questo grande cuore non smetta ai di battere e ci regali ancora personaggi pieni di simpatia o nostalgia.

Primo amore: il teatro
Diplomatosi all'Accademia d'Arte Drammatica di Roma, debutta in 'Questa sera si recita a soggetto', con la regia del grande Vittorio Gassman. Passato al Teatro Stabile di Genova interpreta 'Il diavolo e il buon Dio' diretto da Luigi Squarzina e con Carlotta Barilli fonda la Compagnia del Porcospino, grazie alla quale mette in scena numerose piéce: 'Il mondo è quello che è'; 'Il matrimonio'; 'Commedia ripugnante di una madre'; 'Amadeus' (1982), 'La casa dell'ingegnere; 'Sogno di Oblomov' (1986) per la regia di Beppe Navello con Anna Zapparoli, Luigi Tontoranelli e Gianni Galavotti; 'Il ratto di Proserpina' (1986) di Guido De Monticelli; 'Le miserie di Mounsier Travet' (1987); 'Niente da dichiarare?' (1988); 'Tradimenti' (1989); 'Il giuoco delle parti' (1991); 'Una solitudine troppo rumorosa' (1992); 'Terra di nessuno' (1994); 'La Mandragola' (1996) e 'Enrico IV' (2007). Testi che gli permetteranno di legarsi professionalmente a registi come Missiroli, Ferrone, Ugo Gregoretti, Gigi Dall'Aglio e Giorgio Pressburger.

Secondo amore: Vittorio Gassman
Cinematograficamente, debutta nel ruolo di Gedeon nel film del 1964 Cadavere per signora di Mario Mattoli con Sylva Koscina, Sergio Fantonii, Scilla Gabel, Sandra Mondaini, Lando Buzzanca, Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Rosalba Neri, Francesco Mulé , Toni Ucci e Piero Mazzarella. Poi sempre sotto la tutela dell'amico Gassman, reciterà con lui e con Ugo Tognazzi in un buon numero di commedie: La congiuntura (1964) di Ettore Scola; Le piacevoli notti (1966); Il padre di famiglia (1967) di Nanni Loy; Al piacere di rivederla (1976); Cattivi pensieri (1976) e Tutti gli anni una volta l'anno (1994).

Terzo amore: gli autori
Negli Anni Settanta, è accanto a Vittorio Caprioli in Io e lui (1973) ed è diretto per ben due volte da Mauro Bolognini: Fatti di gente perbene (1974) con Catherine Deneuve e L'eredità Ferramonti (1976). Notevole importanza nella sua carriera avrà la grande Liliana Cavani che lo impone prima in un doppio ruolo nel film filosofico Milarepa (1974) e poi nel religioso Francesco(1989). Ma Bonacelli ha lavorato con i più grandi registi italiani e internazionali: Roberto Rossellini (Anno uno1974); Francesco Rosi (Cadaveri eccellenti con Max von Sydow del 1975 e Cristo si è fermato a Eboli del 1979), Pier Paolo Pasolini (che gli diede un ruolo efferatissimo in Salò o le 120 giornate di Sodoma del 1975); Alan Parker (Midnight Express, 1978, con Brad Davis, Randy Quaid, John Hurt e Gigi Ballista); Elio Petri (Buone notizie, 1979); Michelangelo Antonioni (Il mistero di Oberwald, 1980, con Monica Vitti); Marco Bellocchio (Enrico IV, 1984, con Marcello Mastroianni); Carlo Lizzani (che ha stretto con Bonacelli un rapporto imprescindibile fiducia e amicizia, che lo ha spinto ad averlo sul set fino a Mamma Ebe del 1985 con Stefania Sandrelli); Marco Ferreri (Il banchetto di Platone, 1989); Jim Jarmusch (Taxisti di notte - Los Angeles New York Parigi Roma Helsinki, 1992, con Roberto Benigni) e Mario Monicelli (Panni sporchi, 1999). Inoltre, ha lavorato con i più grandi interpreti del mondo. Senza ombra di dubbio: dalla già citata Sandrelli (D'Annunzio, 1986) ad Harvey Keitel (Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti, 1986), concludendo con Tom Cruise (Mission: Impossible III, 2006), Enrico Oldoini (13dici a tavola, 2004) e George Clooney (The American, 2010).

Quarto amore: Roberto Benigni
Bonacelli ha attraversato in pieno il cinema italiano e straniero, passando dall'erotico-drammatico Io, Caligola (1977) con Peter O'Toole al più modesto Il piccione di Piazza San Marco (1980) con Jean-Paul Belmondo. E come non citare i lavori in cui è stato diretto da Roberto Benigni che prima, in combutta con Massimo Troisi, gli volle affidare il ruolo di un intontito Leonardo Da Vinci in Non ci resta che piangere (1984) e poi gli offrì il ruolo dell'aiutante del boss latitante Johnny Stecchino nell'omonimo film del 1991, grazie al quale ottenne il Nastro d'Argento come Miglior Attore Protagonista.

Quinto amore: gli sceneggiati
Anche la tv, dopo una serie di ruoli di secondo piano non proprio incisivi (fu un soldato in Antonio e Cleopatra di Vittorio Cottafavi, 1965), gli regala la notorietà con i grandi sceneggiati: I grandi camaleonti (1964) di Edmo Fenoglio con Gianni Agus, Regina Bianchi, Raffaella Carrà, Tino Carraro, Ileana Ghione, Maurizio Merli, Maria Monti, Valeria Moriconi, Umberto Orsini, Mario Pisu, Gigi Proietti, Giancarlo Sbragia e Valentina Cortese; I racconti di Padre Brown (1970) di Cottafavi; Ritratto di donna velata (1972); Alle origini della mafia (1976); Manon Lescaut (1976) di Sandro Bolchi con Monica Guerritore, Giovanni Crippa e Gigi Ballista; Madame Bovary (1978) di Daniele D'Anza con Carla Gravina, Ugo Pagliai e Tino Scotti; La donna in bianco (1980); Il diavolo al Pontelungo (1982) di Pino Passalacqua con Flavio Bucci, Massimo Ghini, Nanzo Gazzolo, Mariolina Bovo; I Remember Nelson (1982); Festa di Capodanno (1988) di Piero Schivazappa con Johnny Dorelli, Eleonora Giorgi, Leo Gullotta, Alvaro Vitali, Gloria Guida, Sabrina Salerno e Antonello Fassari e I promessi sposi (1989) di Salvatore Nocita con Danny Quinn, Delphine Forest, Alberto Sordi, Franco Nero, Dario Fo, F. Murray Abraham, Burt Lancaster, Helmut Berger e Rosalina Neri. Un po' meno significativi i tanti film tv (L'inchiesta, Le colonne della società, Il momento due, Tre ore dopo le nozze, Cacciatore di navi di Folco Quilici, Parole e sangue, Il commissario, L'ultima mazurka, Un'isola, La moglie ingenua e il marito malato di Monicelli, Eleonora Pimentel, Il segno del comando, Chi tocca muore, Nemici intimi, Vite a termine, Abramo che fu l'ultima prova di recitazione assieme a Gassman) e i telefilm (Carlo Magno di Clive Donner con Lino Capolicchio; Il gorilla; La piovra 7 - Indagine sulla morte del Commissario Cattani; Dio vede e provvede e Alice in fuga) grazie ai quali si diverte a giocare con il pubblico in opere kitsch forse proprio perché così, i giovani possano ricordarselo senza chiedere informazioni alle nonne. Di lui si può dire che non è uno di quegli attori d'ordinario egoismo, ma che col suo sorriso, coi suoi occhi, è in grado di appannare anche le star più celebri e fertili del momento che gli stanno accanto, rilanciando con gioia, con affetto all'antica, una carriera up and down sui grandi schermi strapiena di ricordi, ma che ha avuto come massimo amore quello per l'arte drammatica che ha suscitato in lui orrore, spavento, perfidia, ma che lo ha sempre ricambiato nella passione.

Ultimi film

Drammatico, (Italia - 2020), 121 min.
Commedia, (Italia - 2018), 125 min.
Noir, (Italia - 2016), 100 min.
Drammatico, (USA - 2010), 105 min.
Drammatico, (Italia - 2003), 95 min.
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | Database | Film | Calendario Uscite | Serie TV | Dvd | Stasera in Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | TROVASTREAMING
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati