Dizionari del cinema
Quotidiani (1)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
sabato 23 giugno 2018

Sabrina Ferilli

Sempre meglio la Romana

54 anni, 28 Giugno 1964 (Cancro), Fiano Romano (Italia)
occhiello
Jap: " stato bello non fare l'amore..."
Ramona: " stato bello volersi bene!"

dal film La grande bellezza (2013) Sabrina Ferilli Ramona
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Sabrina Ferilli
Nastri d'Argento 2018
Nomination miglior attrice non protagonista per il film The Place di Paolo Genovese

Nastri d'Argento 2017
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Omicidio all'Italiana di Marcello Macchia

Nastri d'Argento 2017
Premio miglior attrice non protagonista per il film Omicidio all'Italiana di Marcello Macchia

David di Donatello 2016
Nomination miglior attrice per il film Io e lei di Maria Sole Tognazzi

Nastri d'Argento 2016
Nomination miglior attrice per il film Io e lei di Maria Sole Tognazzi

David di Donatello 2014
Nomination miglior attrice per il film La grande bellezza di Paolo Sorrentino

Nastri d'Argento 2013
Nomination miglior attore non protagonista per il film La grande bellezza di Paolo Sorrentino

Nastri d'Argento 2013
Premio miglior attrice non protagonista per il film La grande bellezza di Paolo Sorrentino

Nastri d'Argento 2013
Nomination miglior attrice non protagonista per il film La grande bellezza di Paolo Sorrentino

Nastri d'Argento 2013
Premio miglior attore non protagonista per il film La grande bellezza di Paolo Sorrentino

David di Donatello 2009
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Tutta la vita davanti di Paolo Virz

Nastri d'Argento 2008
Nomination miglior attrice non protagonista per il film Tutta la vita davanti di Paolo Virz

Nastri d'Argento 2008
Premio miglior attrice non protagonista per il film Tutta la vita davanti di Paolo Virz

Nastri d'Argento 1995
Premio miglior attrice per il film La bella vita di Paolo Virz

Nastri d'Argento 1995
Nomination miglior attrice per il film La bella vita di Paolo Virz



Una miniserie tv per la coppia Ferilli-Bisio.

Due imbroglioni e... mezzo: Bonnie e Clyde di casa nostra

gioved 25 febbraio 2010 - Alessandra Giannelli cinemanews

Due imbroglioni e... mezzo: Bonnie e Clyde di casa nostra Da venerd 26 febbraio, in prima serata per Canale 5, con Due imbroglioni e mezzo! tornano le divertenti avventure di Gina (Sabrina Ferilli) e Lello (Claudio Bisio): i Bonnie e Clyde de noantri, affiancati dal piccolo Nino (Gianluca Grecchi, il Carlo Ferrucci di Raccontami). Non una fiction, ma 4 film (100 minuti ciascuno), a detta del Direttore Fiction Mediaset Giancarlo Scheri, prodotti da Fulvio e Paola Lucisano (padre e figlia) per I.I.F..

Il pi classico dei cinepanettoni firmato Parenti-Laurentiis arriva in sala.

Natale a Beverly Hills: zio d'America

gioved 17 dicembre 2009 - Marzia Gandolfi cinemanews

Natale a Beverly Hills: zio d'America Che Natale sarebbe (almeno in Italia) senza il pi classico dei cinepanettoni? Firmato naturalmente Parenti De Laurentiis arriva in sala Natale a Beverly Hills, ventiseiesima vacanza di un eterogeneo gruppo di italiani allestero accompagnati dal di nuovo cornuto e mazziato Christian De Sica, ex gigol alle prese questa volta con una fiamma ardente del passato e un figlio mai (ri)conosciuto. Incrociano le disavventure sentimentali di "zio Christian" la coppia Gassman Tognazzi, teste di cocco collaudate nella vita e sullo schermo, invaghiti della bionda e troppo televisiva Michelle Hunziker. Diffidenti nei confronti dei media e disinteressati (dicono loro) a valutazioni critiche, Parenti e De Laurentiis privano anche questanno la stampa della visione del loro cult campione di incassi. A Roma per presentare la loro ultima ed esotica fatica, Neri Parenti e Aurelio De Laurentiis promettono lo "stesso film" in centinaia di copie.

Fiction, pubblicit, interpretazioni e premi: lattrice romana una stella... ad ogni costo.

5x1: Sabrina Ferilli, la regina

marted 15 dicembre 2009 - Stefano Cocci cinemanews

5x1: Sabrina Ferilli, la regina Quando mi raccontano di sesso nei camper, di stupefacenti, di ammucchiate strane, io quasi non ci credo: io il massimo dell'erotismo l'ho fatto appoggiata per terra. Si esprimeva cos, qualche tempo fa, Sabrina Ferilli. Lei, diventata icona erotica nazionale: i calendari, gli "spogliarelli" per festeggiare lo scudetto della Roma, il ruolo conquistato di sex symbol italiano. Messi da parte ormai da qualche anno gli scatti fotografici patinati, oggi Sabrina da Fiano Romano si gode il suo status di regina della tv - guadagnato a suon di fiction con boom di ascolti - e del cinema, altro titolo sudato facendosi largo sia nella commedia pi impegnata che in quella pi spiccia.
Lei non ha mai nascosto nulla: l'impegno politico e sociale ma anche la passione sportiva, tanto da finire in mezzo a una querelle tutta interna al tifo capitolino per le sue presunte origini biancocelesti, abbandonate proprio perch quei colori, in un particolare momento storico, si identificavano con la destra. Lei, di sinistra e figlia di un dirigente dell'ex PCI della provincia romana, salt il fossato e atterr vicinissimo alla lupa giallorossa, festeggiando lo scudetto del 2001 con il celeberrimo spogliarello del Circo Massimo. Fino alle disillusioni, sportive (non c' pi molto da festeggiare vicino allo Stadio Olimpico) che politiche (ultima la violenta polemica sfociata in Parlamento con la richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti della deputata comunista Bellillo per una querela presentata dalla Ferilli e chiusa con il rifiuto ottenuto anche con il voto del Pd). Senza contare il gossip, con la Ferilli ormai in coppia fissa con l'ex direttore generale della Rai, Flavio Cattaneo, all'epoca in quota al centrodestra. Oggi, ritorna nellallegra brigata del cinepanettone al fianco di Christian De Sica in Natale a Beverly Hills.

Dopo I Mostri e I nuovi mostri arriva in sala il terzo capitolo in sedici episodi, diretto da Enrico Oldoini.

I mostri oggi: a volte ritornano

marted 24 marzo 2009 - Marzia Gandolfi cinemanews

I mostri oggi: a volte ritornano Dopo una serie di film "usa e getta" da dimenticare appena visti (l'ultimo La fidanzata di pap), Enrico Oldoini raccoglie l'eredit di Age e Scarpelli e la loro Italia rampante, cinica e amorale. Aggiornando la commedia italiana del boom anni Sessanta, il regista ligure si confronta con le commedie "a episodi" pi riuscite dell'epoca (I Mostri e I nuovi mostri) per scovare nell'Italia del quarto governo Berlusconi i nuovi(ssimi) mostri. Terzo capitolo in sedici episodi e sei attori protagonisti (Diego Abatantuono, Claudio Bisio, Giorgio Panariello, Carlo Buccirosso, Angela Finocchiaro e Sabrina Ferilli) in azione tra Roma, Milano e Napoli. Senza la finezza del linguaggio e dei ritratti al vetriolo, firmati dal bresciano Age e dal romano Scarpelli, Oldoini e compagni provano a raccontare le mostruose perversioni dell'italiano contemporaneo e a demolirne le storture sociali, i privilegi e le ipocrisie. A Roma per presentare il loro film, regista e attori ci confessano la cattiveria dei mostri oggi.

Una commedia corale (amara) per raccontare l'Italia di oggi.

Tutta la vita davanti: l'odissea del precariato

marted 25 marzo 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Tutta la vita davanti: l'odissea del precariato Valerio Mastandrea a suggerire come il lavoro sia non solo necessario al sostentamento di una persona ma anche a definirla come individuo. "Senza lavoro" ha dichiarato l'attore nella conferenza stampa che si tenuta questa mattina a Roma, "non possiamo investire su noi stessi e sul nostro futuro e di conseguenza non possiamo essere completi come individui". un tema attuale, quello del precariato, che riguarda la maggior parte dei ragazzi di oggi, che siano laureati o meno. Paolo Virz, che non si mai tirato indietro di fronte all'argomento, posa il suo sguardo su una realt comune a molti per raccontare l'Italia di oggi, quella dei call center, dei reality e dei neolaureati che si trovano costretti a espatriare per ottenere delle garanzie sul proprio futuro. "Abbiamo volutamente tracciato un parallelo con i reality show perch in qualche modo indicano l'orientamento del nostro paese" ha rivelato Francesco Bruni (co-sceneggiatore di Tutta la vita davanti insieme allo stesso Virz). "Non vogliamo dire che non esiste pi la solidariet, perch c' anche nei reality, ma di fronte alla nomination o all'eliminazione la logica del gioco mors tua vita mea, una regola che ormai vige anche nella vita reale".

Il nuovo film di Paolo Virz racconta l'Italia del precariato.

Tutta la vita davanti, con un sorriso

mercoled 1 agosto 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi cinemanews

Tutta la vita davanti, con un sorriso La ventiquattrenne Marta (Isabella Ragonese) si laureata in filosofia, con tanto di lode e abbraccio accademico, ma fatica a trovare lavoro. Dopo le prime risposte negative si trova costretta ad accettare un posto come telefonista presso il call-center della Multiple, l'azienda diretta da Claudio (Massimo Ghini) che vende robottini da cucina a domicilio. Claudia scopre presto che per essere buoni venditori bisogna curare il sorriso e agire d'astuzia. La responsabile delle telefoniste, Daniela (Sabrina Ferilli) si accorge subito delle potenzialit della ragazza e la incita a migliorare. Gli slogan dell'azienda (Coccolare il cliente, Coraggio e autostima, L'orgoglio di essere persone speciali) sembrano dimenticare che quei posti di lavoro non offrono speranza per il futuro, ma sono precari. A interessarsi alla situazione Giorgio (Valerio Mastandrea), un sindacalista della Nidil-Cgil che spera di ottenere qualche informazione sul modus operandi della Multiple. Scritto da Francesco Bruni e Paolo Virz, Tutta la vita davanti una commedia all'italiana che posa lo sguardo ora sulle vite private dei dipendenti, ora sulla situazione (precaria) dell'Italia di oggi. Siamo stati sul set e ci siamo fatti dare qualche anticipazione sul film che uscir nel febbraio 2008.

The Place

* * - - -
(mymonetro: 2,22)
Un film di Paolo Genovese. Con Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Alessandro Borghi, Silvio Muccino, Alba Rohrwacher.
continua»

Genere Drammatico, - Italia 2017. Uscita 09/11/2017.

Motori ruggenti

* * * 1/2 -
(mymonetro: 3,50)
Un film di Marco Spagnoli. Con Massimiliano Manfredi, John Lasseter, Brian Fee, Sabrina Ferilli, Edoardo Leo.
continua»

Genere Documentario, - Italia 2017. Uscita 25/07/2017.

Omicidio all'Italiana

* * * - -
(mymonetro: 3,21)
Un film di Marcello Macchia. Con Marcello Macchia, Luigi Luciano, Enrico Venti, Gigio Morra, Sabrina Ferilli.
continua»

Genere Commedia, - Italia 2017. Uscita 02/03/2017.

Ballerina

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,95)
Un film di Eric Summer, ric Warin. Con Elle Fanning, Dane DeHaan, Carly Rae Jepsen, Shoshana Sperling, Maddie Ziegler.
continua»

Genere Animazione, - Francia, Canada 2016. Uscita 16/02/2017.

La grande bellezza - Versione integrale

Un film di Paolo Sorrentino. Con Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso, Iaia Forte.
continua»

Genere Drammatico, - Italia, Francia 2013. Uscita 27/06/2016.
Filmografia di Sabrina Ferilli »

gioved 14 giugno 2018 - Non solo cinema ma anche musica e letteratura per l'atteso evento estivo della Capitale. Dal 14 giugno al 2 settembre 2018.

L'Isola del Cinema presenta l'Isola di Roma

a cura della redazione cinemanews

L'Isola del Cinema presenta l'Isola di Roma Torna a Roma l'atteso appuntamento estivo con L'Isola del Cinema, in una veste completamente rinnovata e arricchita per l'edizione 2018. Letteratura, Musica e Fotografia saranno protagoniste, assieme al Cinema, del palinsesto del festival e daranno vita a un nuovo, emozionante progetto intitolato L'ISOLA DI ROMA.
Il Festival, diretto da Giorgio Ginori, giunge quest'anno alla sua XXIV edizione e si terr dal 14 giugno al 2 settembre 2018 come sempre nella splendida cornice dell'Isola Tiberina. L'iniziativa parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita Culturale e realizzata in collaborazione con SIAE e si avvale dei patrocini di UNESCO, del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dei Beni e delle Attivit Culturali, della Regione Lazio, della Bibliotece di Roma, dell'Agenzia Nazionale del Turismo, della Comunit di Sant'Egidio, dell'Ospedale Fatebenefratelli e del Pitigliani - Centro Ebraico Italiano.
La Settima Arte e rester sempre il primo amore, l'ispirazione di base del festival tiberino, sia con la grande attenzione e passione per il cinema Italiano, sia nel confronto con le cinematografie provenienti da ogni parte del mondo, ma in questa edizione si propone come nuovo luogo d'incontro e di dialogo tra le arti e dar spazio a quei linguaggi che da sempre sono fonti di ispirazione per il cinema e ne arricchiscono i contenuti. Il direttore del Festival Giorgio Ginori Si comincia con il cinema. Come ogni anno, grandi film italiani e internazionali, opere prime e seconde, documentari, focus sulle cinematografie straniere e masterclass con gli autori arricchiranno il calendario della programmazione sul grande schermo. Al centro delle serate registi, attori, sceneggiatori e professionisti del settore saranno protagonisti di incontri e dibattiti pronti a rispondere alle curiosit del pubblico. Al via il 14 giugno alle ore 21.00 nell'Arena Groupama con la presenza dell'attrice e sceneggiatrice Paola Cortellesi e del regista Riccardo Milani che introdurranno la commedia campione d'incassi Come un gatto in tangenziale.
Sar poi la volta di altri grandi artisti, tra i quali Carlo Verdone, che presenter la commedia Benedetta Follia (guarda la video recensione) insieme allo sceneggiatore Nicola Guaglianone, l'attore Massimo Popolizio protagonista nelle vesti di un redivivo Benito Mussolini di Sono tornato (guarda la video recensione) di Luca Miniero, il regista, sceneggiatore e scrittore Paolo Genovese con The Place, film interpretato da tra gli altri da Valerio Mastandrea, Marco Giallini, Sabrina Ferilli e Vinicio Marchioni, il regista Alessio Maria Federici con la commedia romantica Terapia di coppia per amanti, interpretata da Ambra Angiolini e Pietro Sermonti, il regista esordiente Valerio Attanasio che parler al pubblico de Il Tuttofare (guarda la video recensione) insieme al suo protagonista Guglielmo Poggi.
Grande novit di questa edizione la collaborazione tra L'Isola di Roma e Doppio Ristretto, l'associazione culturale costituita da Silvia Barbagallo, Santa Di Pierro e Debora Pietrobono per "Venti d'Estate". La rassegna, nata tre anni fa, caratterizzata da un programma di 20 appuntamenti e si propone di raccontare le connessioni tra musica e letteratura, politica e societ, teatro e poesia attraverso reading, conversazioni e incontri musicali e cinematografici. Per questa terza edizione sono numerosi gli ospiti che arricchiranno il programma tra cui Massimo Popolizio, che legger brani tratti da "Pastorale Americana" di Philip Roth, Michela Murgia con "Canne al vento" di Grazia Deledda, Zerocalcare, Marco Damilano e molti altri.
La musica sar protagonista dei mesi di luglio e agosto con la rassegna internazionale "L'Isola di Roma Jazz & Blues", un'iniziativa nata dalla passione per questi due generi musicali, con la direzione artistica di Richard Journo e Giancarlo Maurino, che porter sull'Isola artisti significativi provenienti da diversi Paesi del mondo che spazieranno tra il Blues, il Jazz e le nuove tendenze crossover Jazz. Tra gli ospiti pi attesi il trio della pianista Carla Bley, con Steve Swallow al basso e al sax Andy Sheppard, il mitico sassofonista statunitense Kenny Garrett con il suo quintetto. Inoltre la Yamanaka Electric Female Trio, della pianista giapponese Chihiro Yamanaka, definita dal New York Times "tra le pi importanti e geniali del ventunesimo secolo", il gruppo maliano Songhoy Blues che proporr brani del blues originale, prima dell'esodo e della schiavit delle popolazioni africane nelle Americhe, in versione elettrica e il chitarrista russo, ventenne, il geniale Alexandr Misko.

   

mercoled 30 maggio 2018 - La cerimonia di premiazione in programma al Teatro Antico di Taormina sabato 30 giugno.

Nastri d'Argento 2018, in pole position Sorrentino, Garrone e Guadagnino

a cura della redazione cinemanews

Nastri d'Argento 2018, in pole position Sorrentino, Garrone e Guadagnino Nastri 'grandi firme' con una decina di registi in primo piano e una sfida 'a sette' per regia e commedie. In pole position per il miglior film: Loro 1 (guarda la video recensione) e 2 (guarda la video recensione) di Paolo Sorrentino, Dogman (guarda la video recensione) di Matteo Garrone, Chiamami col tuo nome (guarda la video recensione) di Luca Guadagnino, Lazzaro Felice (guarda la video recensione) di Alice Rohrwacher e A Ciambra di Jonas Carpignano. Queste solo alcune candidature della 72/ma edizione dei Nastri d'Argento, premio del Sindacato Giornalisti Cinematografici. I premi, come sempre saranno consegnati al Teatro Antico di Taormina sabato 30 giugno, in una serata che andr in onda sulla Rai.

Maggior numero di candidature ad Ammore e malavita (guarda la video recensione) dei Manetti Bros. e A casa tutti bene (guarda la video recensione) di Gabriele Muccino, gi premiato con un Nastro speciale all'intero cast.
Per la migliore regia, in corsa con Sorrentino, Garrone e Guadagnino, anche Gabriele Muccino, Ferzan Ozpetek, Paolo Franchi e Susanna Nicchiarelli. Tra i film pi 'nominati' anche Napoli velata (guarda la video recensione), Nico,1988, Figlia mia (guarda la video recensione), The Place e - tra le commedie - Benedetta follia (guarda la video recensione), Come un gatto in tangenziale e Smetto quando voglio - Ad Honorem (guarda la video recensione) in competizione con Io sono Tempesta (guarda la video recensione) e da un outsider come Metti la nonna in freezer (guarda la video recensione) di Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi. Sul fronte degli attori e attrici troviamo: Marcello Fonte e Edoardo Pesce (per Dogman ai Nastri in coppia), Giuseppe Battiston, Alessio Boni, Valerio Mastandrea, Toni Servillo. Non protagonisti: Peppe Barra, Stefano Fresi, Vinicio Marchioni, Riccardo Scamarcio e Thomas Trabacchi. Le attrici protagoniste: Valeria Golino e Alba Rohrwacher (in corsa insieme), Lucia Mascino, Giovanna Mezzogiorno, Luisa Ranieri, Elena Sofia Ricci. Attrici non protagoniste: Adriana Asti, Nicoletta Braschi, Sabrina Ferilli, Anna Foglietta e Kasia Smutniak. Nella speciale selezione per la commedia tra protagonisti e non, in ordine alfabetico: Sonia Bergamasco, Barbara Bouchet, Paola Cortellesi, Claudia Gerini e Serena Rossi in coppia, Miriam Leone, Ilenia Pastorelli e Sara Serraiocco e, al maschile, Antonio Albanese, insieme a Carlo Buccirosso e Giampaolo Morelli, Sergio Castellitto, Edoardo Leo, Marco Giallini, Massimo Popolizio, Carlo Verdone. Nella sceneggiatura, quattro titoli in corsa come Dogman, A casa tutti bene, Loro 1 e 2 (guarda la video recensione), Nico,1988 e L'intrusa. Per le opere prime troviamo: Dario Albertini (Manuel), Valerio Attanasio (Il Tuttofare), Donato Carrisi (La ragazza nella nebbia), Fabio e Damiano D'Innocenzo (La terra dell'abbastanza) e Annarita Zambrano (Dopo la guerra).

Nastro speciale a Paolo Taviani, anche in ricordo di Vittorio, per Una questione privata (guarda la video recensione) e due riconoscimenti internazionali per i lavori 'americani' di Paolo Virz (Ella&John - The Leisure Seeker) e Vittorio Storaro per La ruota delle meraviglie (guarda la video recensione), 'cinematografato' per Woody Allen. E ancora riconoscimento alla carriera, Il premio (guarda la video recensione) di Alessandro Gassmann, anche Gigi Proietti e un Nastro 'collettivo' - come gi accaduto per La cena di Ettore Scola, La grande bellezza e Perfetti sconosciuti (guarda la video recensione) - va al cast del film di Gabriele Muccino A casa tutti bene. A Gabriele Salvatores un premio nuovo di zecca, il Nastro 'Argentovivo' cinema&ragazzi, per Il ragazzo invisibile - Seconda generazione. Nel segno dell'innovazione, qualit e coraggio produttivo, premiato anche il film di animazione Gatta Cenerentola (guarda la video recensione).

Infine, sul fronte migliori tecnici dell'anno, 'casting director' 2018 Francesco Vedovati per Dogman, scelto in una 'cinquina' di candidati di cui fanno parte: Annamaria Sambucco (Loro 1 e 2), Barbara Giordani (A casa tutti bene), Francesca Borromeo (Smetto quando voglio - Ad Honorem) e Yozo Tokuda (Benedetta follia).

   

venerd 18 maggio 2018 - Alle 21:15 seguendo l'esempio della urban comedy d'oltreoceano, Io e lei racconta la quotidianit di una coppia omosessuale senza stereotipi.

Io e lei, il film stasera in tv su Raitre

a cura della redazione cinemanews

Io e lei, il film stasera in tv su Raitre Marina e Federica sono una coppia stabile che convive da 5 anni. Marina un'ex attrice e un'imprenditrice di successo che ha sempre saputo di essere lesbica, ma che per esigenze di lavoro ha aspettato qualche tempo a fare outing. Federica architetto, stata sposata, ha un figlio ormai adulto, e dopo il divorzio si innamorata di Marina, la sua prima relazione omosessuale. Ma non si considera lesbica e non gradisce che la sua convivenza diventi di dominio pubblico. Quando Federica si imbatte in una figura del proprio passato il rapporto fra le due donne si incrina e vengono alla luce tutte le loro fragilit. Maria Sole Tognazzi si cimenta ancora una volta con quelle figure femminili che popolano la realt italiana contemporanea ma sembrano essere bandite dal nostro cinema: donne complesse, contraddittorie, non riducibili a un ruolo tradizionale ma in cerca di una propria identit da inventarsi ogni giorno, scevra da compromessi e aspettative. Anche Io e lei privo di moralismi e prese di posizione aprioristiche e sceglie di raccontare una storia d'amore che solo incidentalmente ha luogo fra persone appartenenti allo stesso sesso, riproponendo dinamiche di coppia universalmente riconoscibili.
Interpretato da Margherita Buy e Sabrina Ferilli, Io e lei andr in onda stasera alle 21:15 su Raitre.

   

Altre news e collegamenti a Sabrina Ferilli »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità