Tutta la vita davanti

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Tutta la vita davanti   Dvd Tutta la vita davanti  
Un film di Paolo Virzì. Con Isabella Ragonese, Sabrina Ferilli, Valerio Mastandrea, Elio Germano, Massimo Ghini.
continua»
Commedia, durata 117 min. - Italia 2008. - Medusa uscita venerdì 28 marzo 2008. MYMONETRO Tutta la vita davanti * * * - - valutazione media: 3,24 su 204 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Consigliato sì!
3,24/5
MYMONETRO®
Indice di gradimento medio del film tra pubblico, critica e dizionari + rapporto incassi/sale (Italia)
 dizionari * * * - -
 critica * * * - -
 pubblico * * * - -
   
   
   
Un'analisi in chiave comica del precariato dell'Italia di oggi, delle ansie, delle aspirazioni, e dei problemi quotidiani dei giovani.
Richiedi il passaggio in TV di questo film
Chiudi Cast Scrivi Trailer
primo piano
Il grottesco e tragicomico mondo del precariato italiano osservato con umanità da Paolo Virzì
Chiara Renda     * * * 1/2 -

Nel bel mezzo di una corale apertura onirica a suon di Beach Boys, la voce narrante di Laura Morante ci introduce cautamente nella favola nera di Marta, ventiquattrenne siciliana trapiantata a Roma neolaureata con lode, abbraccio accademico e pubblicazione della tesi in filosofia teoretica.
Umile, curiosa e un poco ingenua, Marta si vede chiudere in faccia le porte del mondo accademico ed editoriale, per ritrovarsi a essere "scelta" come baby-sitter dalla figlia della sbandata e fragile ragazza madre Sonia (interpretata con struggente intensità da Micaela Ramazzotti). È proprio questa "Marilyn di borgata" a introdurla nel call center della Multiple, azienda specializzata nella vendita di un apparecchio di depurazione dell'acqua apparentemente miracoloso.
Da qui inizia il viaggio di Marta in un mondo alieno, quello dei tanti giovani, carini e "precariamente occupati" italiani: in una periferia romana spaventosamente deserta e avveniristica, isolata dal resto del mondo come un reality, la Multiple si rivela pian piano al suo sguardo ingenuo come una sorta di mostro che fagocita i giovani lavoratori, illudendoli con premi e incoraggiamenti (sms motivazionali quotidiani della capo-reparto), training da villaggio vacanze (coreografie di gruppo per "iniziare bene la giornata") per poi punirli con eliminazioni alla Grande fratello. Un mondo plasticamente sorridente e spaventato, in cui vittime (giovani precari pieni di speranze come il fragile Lucio 2 di Elio Germano) e carnefici (Ghini e Ferilli, di nuovo insieme diretti da Virzì dopo La bella vita) sono accomunati da una stessa ansia per il futuro che si tramuta in folle disperazione. Non c'è scampo per nessuno all'interno di queste logiche di sfruttamento, e a poco servirà il tentativo dell'onesto ma evanescente sindacalista Giorgio Conforti (Valerio Mastandrea) di cambiare idealisticamente un mondo che difficilmente può essere cambiato.
Prendendo spunto dal libro della blogger sarda Michela Murgia, "Il mondo deve sapere", Virzì esplora con gli occhi di Marta, attraverso il viso curioso della fresca Isabella Ragonese (per adesso solo una piccola parte in Nuovomondo), l'inferno di questo precariato con tutta la vita davanti; e lo fa con lo spirito comico e amaro che da sempre lo contraddistingue. Accentuando stavolta i toni tragicomici e grotteschi da commedia nera, il regista toscano dà vita a un'opera corale, matura e agghiacciante, che rivisita (attualizzandola) la miglior tradizione della commedia amara alla Monicelli, costruendo - grazie anche all'apporto del fido sceneggiatore Francesco Bruni - personaggi complessi e sfaccettati, teneri e feroci, comici e tragici a un tempo, ma tutti disperatamente umani e autentici. Con la stessa umiltà e onestà intellettuale di Marta, Virzì si muove tra le spaventose dinamiche del mondo moderno senza mai cadere nel facile giudizio, nel pietismo o - vista l'attualità del tema - nella trappola del film a tesi, mantenendo sempre in primo piano il suo amore per gli ultimi e una compassione per le sue creature disperate e perfide, figlie di una società malata, ma forse non ancora in fase terminale. E se Marta può ancora sognare un mondo migliore per sé e per la bambina cui fa da baby-sitter, un mondo che balla spensierato ascoltando i Beach Boys e si affeziona a una voce telefonica, tutto attorno resta un ritratto allarmante dell'Italia di oggi, che Virzì svela sapientemente sotto una patina di sinistra comicità. Un'Italia dolce e amara quella di Tutta la vita davanti, che commuove e angoscia lasciandoci con un groppo in gola, come quell'ovosodo che non andava né su né giù.

Stampa in PDF

Premi e nomination Tutta la vita davanti MYmovies
il MORANDINI
Tutta la vita davanti recensione dal Dizionario Fumagalli - Cotta
Incassi Tutta la vita davanti
Primo Weekend Italia: € 952.000
Incasso Totale* Italia: € 3.913.000
Ultima rilevazione:
Box Office di domenica 18 gennaio 2009
Sei d'accordo con la recensione di Chiara Renda?

Sì, sono d'accordo No, non sono d'accordo
83%
No
17%
Scrivi la tua recensione
Leggi i commenti del pubblico
Showtime:
giovedì 24 aprile 2014 alle ore 23,12 in TV su PREMIUMCINEMAEMOTION
Scopri gli altri film in televisione »
Premi e nomination Tutta la vita davanti

premi
nomination
Nastri d'Argento
2
8
David di Donatello
0
5
* * * * -

Finalmente un film serio sul lavoro

sabato 5 aprile 2008 di GIORGIO

TUTTA LA VITA DAVANTI Era da molto tempo che non uscivo dal cinema, dopo aver visto un film italiano, soddisfatto! Certo, qualche volta avevo apprezzato la buona volontà di voler affrontare il mondo del lavoro ( La signorinaeffe o Giorni e nuvole) ma, avevo sempre e solo gradito l’impegno e qualche volta neanche quello (Lezioni di cioccolata). Poi, l’esaltazione di Caos Calmo da parte della critica, quando dal cinema ero uscito, per usare un eufemismo arrabbiato, mi aveva fatto pensare che non continua »

* * * * *

Grande commedia all'italiana!

domenica 30 marzo 2008 di David

Ottimo film questa pellicola di Paolo Virzì, giunta nelle sale dopo il film in costume, poco fortunato al botteghino, "N, io e Napoleone". Virzì ritrova la commedia sociale contemporanea e filma probabilmente il suo capolavoro! La storia di Marta, giovane laureata con lode in filosofia perduta in un mondo popolato da venditori fuori di testa, call center più reali del reale, capi terrificanti, ci mostra il mondo odierno con tutti i suoi difetti! Il cast è eccezionale: bravissima Isabella Ragonese continua »

* * * * -

mostra con ironia e disincanto l'italia di oggi

domenica 30 marzo 2008 di marì

Con un cast ricchissimo, Sabrina Ferilli, Elio Germano, Valerio Mastandrea, Massimo Ghini, e una protagonista, Isabella Ragonese, semi sconosciuta ma decisamente brava, Virzì ha centrato perfettamente l’obiettivo. Tutta la vita davanti, liberamente ispirato dal libro “Il mondo deve sapere” di Michela Murgia, è una satira ferocissima del mondo del lavoro attuale, nel quale Marta, una ragazza appena laureata in filosofia con lode e abbraccio accademico, non trova spazio. E così, dopo aver presentato continua »

* * * * -

Il mondo del precariato secondo virzì

martedì 1 aprile 2008 di annarita

Dopo il deludente "N - Io e Napoleone" Virzì torna al grande cinema con un film tanto divertente quanto amaro. Il film è godibile, per nulla pesante, ben recitato da tutto il cast, compresa la sorprendente Isabella Ragonese. Comico, a tratti surreale, ma purtroppo assolutamente realistico nel dipingere un mondo dove sono troppe le incertezze lavorative per i giovani che si affacciano al lavoro dopo la laurea. Virzì regala un piccolo gioiello che fa ridere, commuovere (bellissima la scena in cui continua »

Elio Germano
C'è feedback tra me e te, c'è feeling no? A me mi fai sesso Marta, lo posso dire?
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Massimo Ghini
Sei un po' bolso, il bolso Yoghi!
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
la bambina di Sonia
Da grande voglio fare filosofia
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Shop

SOUNDTRACK | Tutta la vita davanti

La colonna sonora del film

Disponibile on line da venerdì 18 aprile 2008

Cover CD Tutta la vita davanti A partire da venerdì 18 aprile 2008 è disponibile on line e in tutti i negozi la colonna sonora del film Tutta la vita davanti del regista. Paolo Virzì Distribuita da GDM.

INTERVISTE | Una commedia corale (amara) per raccontare l'Italia di oggi.

L'odissea del precariato

martedì 25 marzo 2008 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Tutta la vita davanti: l'odissea del precariato È Valerio Mastandrea a suggerire come il lavoro sia non solo necessario al sostentamento di una persona ma anche a definirla come individuo. "Senza lavoro" ha dichiarato l'attore nella conferenza stampa che si è tenuta questa mattina a Roma, "non possiamo investire su noi stessi e sul nostro futuro e di conseguenza non possiamo essere completi come individui". È un tema attuale, quello del precariato, che riguarda la maggior parte dei ragazzi di oggi, che siano laureati o meno. Paolo Virzì, che non si è mai tirato indietro di fronte all'argomento, posa il suo sguardo su una realtà comune a molti per raccontare l'Italia di oggi, quella dei call center, dei reality e dei neolaureati che si trovano costretti a espatriare per ottenere delle garanzie sul proprio futuro.

INTERVISTE | Il nuovo film di Paolo Virzì racconta l'Italia del precariato.

Con un sorriso

mercoledì 1 agosto 2007 - Tirza Bonifazi Tognazzi

Tutta la vita davanti, con un sorriso La ventiquattrenne Marta (Isabella Ragonese) si è laureata in filosofia, con tanto di lode e abbraccio accademico, ma fatica a trovare lavoro. Dopo le prime risposte negative si trova costretta ad accettare un posto come telefonista presso il call-center della Multiple, l'azienda diretta da Claudio (Massimo Ghini) che vende robottini da cucina a domicilio. Claudia scopre presto che per essere buoni venditori bisogna curare il sorriso e agire d'astuzia. La responsabile delle telefoniste, Daniela (Sabrina Ferilli) si accorge subito delle potenzialità della ragazza e la incita a migliorare.

NEWS | Il Divo e Gomorra si aggiudicano il maggior numero di nomination.

Candidature 2009

giovedì 9 aprile 2009 - Marlen Vazzoler

David di Donatello: candidature 2009 L'edizione 2009 dei David di Donatello è dominata dalle 16 (su 22) nomination ottenute da Il Divo, il film diretto da Paolo Sorrentino e dalle 11 nomination aggiudicate da Gomorra, il film di Matteo Garrone. La candidatura come miglior film vede in gara Ex di Fausto Brizzi, Si può fare di Giulio Manfredonia e Tutta la vita davanti di Paolo Virzì; a contendersi invece il titolo di miglior regista oltre a Garrone e Sorrentino, Brizzi, Manfredonia e Pupi Avati per Il papà di Giovanna. Per la categoria come miglior attrice si scontreranno Donatella Finocchiaro (Galantuomini), Claudia Gerini (Diverso da chi?), Valeria Golino (Giulia non esce la sera), Ilaria Occhini (Mar Nero) e Alba Rohrwacher (Il papà di Giovanna), mentre tra gli uomini la sfida sarà tra Silvio Orlando, vincitore della Coppa Volpi a Venezia per Il papà di Giovanna, Tony Servillo (Il Divo), Valerio Mastandrea (Non Pensarci), Claudio Bisio (Si può fare) e Luca Argentero (Diverso da chi?).

   

Bufale per casalinghe. Un film che spiega volgarità e precarietà della nostra società attraverso un call center, ma si riduce a una commedia grottesca

di Roberto Escobar Il Sole-24 Ore

«La Di Santo ti fa un culo tanto»: questo distico a rima baciata è un punto alto di Tutta la vita davanti (Italia, 2008, 117'). A beneficio del vasto pubblico ce ne son poi altri, e in quantità televisiva. Ossia: sufficiente a tener desta l'attenzione di chi al cinema vada senza tanto pensarci su, né prima né durante né dopo. Per esempio, c'è un geniale (nel suo genere) «Tu quoque Brutus filius mius», detto da un fetido personaggio che – nelle intenzioni di Paolo Virzì e del cosceneggiatore Francesco Bruni – dovrebbe riassumere in sé l'anima stessa del fetore nazionale. »

Virzì nell'Italia dei call center

di Valerio Caprara Il Mattino

Il punto di vista è il vero tesoretto dei registi e quello di Paolo Virzì potrebbe riassumersi nel motto «una risata vi seppellirà»... Che film riuscito, incisivo, divertente è «Tutta la vita davanti»! Peccato, o meglio per fortuna, che per apprezzarlo sia indispensabile dotarsi di cattiveria, compassione, fantasia e raziocinio in parti generose e abbondanti. Accetterà la sfida l'indecifrabile pubblico nostrano, blandito o esecrato dalla critica a ogni spiffero di vento (commerciale) contrastante? Un dato sicuro di partenza è che l'agguerrito toscanaccio, in combutta con lo sceneggiatore Francesco Bruni, ha miracolato la commedia all'italiana, nel senso che è riuscito a riagguantarne l'anima nera laddove sono falliti i bolsi epigoni e i revisori supponenti. »

"Tutta la vita davanti". Pensa che sfiga!

di Roberta Ronconi Liberazione

Attorno al diario-blog di Michela Murgia (ora libro "Il mondo deve sapere", Isbn), giovane neolaureata sarda che con ironia e sdegno ha confidato al mondo del web le sue allucinate esperienze in un call center, Paolo Virzì e il suo co-sceneggiatore storico Francesco Bruni hanno costruito un film corale, non tanto e non solo sul lavoro precario dei ventenni telefonisti a contratto cococo. Di Tutta la vita davanti questo è solo un aspetto, trattato tra l'altro con una lucidità da docu-fiction di denuncia. »

Ferilli aguzzina dei precari

di Lietta Tornabuoni La Stampa

Tragicommedia divertente e seria. Al regista Paolo Virzì (livornese, 44 anni) piacciono i film che comprendono tutto: il mondo diviso tra affamati poveri e ricchi industriali del nulla, coralità e individualismo, Bene e Male, decadenza del sindacato e giovani senza futuro, ignoranza e cultura, l'Italia a rotoli e il lavoro che non c'è. Tutta la vita davanti (il titolo, naturalmente, è sarcastico) appartiene al genere: e la brava protagonista quasi debuttante Isabella Ragonese, insieme con un cast assai ben scelto di interpreti-amici (Sabrina Ferilli, Massimo Ghini, Valerio Mastandrea), contribuisce notevolmente alla riuscita. »

Tutta la vita davanti | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (10)
David di Donatello (5)


Articoli & News
Video
1|
Immagini
1 | 2 | 3 |
Link esterni
Prossimamente al cinema Oggi al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | MYmovies Club | trailer | download film | mygames |
Copyright© 2000 - 2014 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
XHTML | CSS | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità