Tutta la vita davanti

Acquista su Ibs.it   Soundtrack Tutta la vita davanti   Dvd Tutta la vita davanti   Blu-Ray Tutta la vita davanti  
Un film di Paolo Virzì. Con Isabella Ragonese, Sabrina Ferilli, Valerio Mastandrea, Elio Germano.
continua»
Commedia, Ratings: Kids+16, durata 117 min. - Italia 2008. - Medusa uscita venerdì 28 marzo 2008. MYMONETRO Tutta la vita davanti * * * - - valutazione media: 3,35 su -1 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
   
   
   
giorgio sabato 5 aprile 2008
finalmente un film serio sul lavoro Valutazione 4 stelle su cinque
84%
No
16%

TUTTA LA VITA DAVANTI Era da molto tempo che non uscivo dal cinema, dopo aver visto un film italiano, soddisfatto! Certo, qualche volta avevo apprezzato la buona volontà di voler affrontare il mondo del lavoro ( La signorinaeffe o Giorni e nuvole) ma, avevo sempre e solo gradito l’impegno e qualche volta neanche quello (Lezioni di cioccolata). Poi, l’esaltazione di Caos Calmo da parte della critica, quando dal cinema ero uscito, per usare un eufemismo arrabbiato, mi aveva fatto pensare che non sarei più riuscito a vedere un film buono e serio girato da un italiano. Poi ecco: Tutta la Vita Davanti. Non sto parlando di un capolavoro, ma sicuramente di un film serio, coraggioso, divertente e, perché no, anche commovente. [+]

[+] lascia un commento a giorgio »
d'accordo?
david domenica 30 marzo 2008
grande commedia all'italiana! Valutazione 5 stelle su cinque
80%
No
20%

Ottimo film questa pellicola di Paolo Virzì, giunta nelle sale dopo il film in costume, poco fortunato al botteghino, "N, io e Napoleone". Virzì ritrova la commedia sociale contemporanea e filma probabilmente il suo capolavoro! La storia di Marta, giovane laureata con lode in filosofia perduta in un mondo popolato da venditori fuori di testa, call center più reali del reale, capi terrificanti, ci mostra il mondo odierno con tutti i suoi difetti! Il cast è eccezionale: bravissima Isabella Ragonese al suo secondo film, la sua naturalezza illumina tutta la pellicola, accanto a lei uno strepitoso Elio Germano, una mai così brava Micaela Ramazzotti, Sabrina Ferilli rigenerata dal cinema e un bravo Massimo Ghini. [+]

[+] perdonami ... (di snaporaz)
[+] la commedia è viva e grande (di zadigx)
[+] lascia un commento a david »
d'accordo?
annarita martedì 1 aprile 2008
il mondo del precariato secondo virzì Valutazione 4 stelle su cinque
84%
No
16%

Dopo il deludente "N - Io e Napoleone" Virzì torna al grande cinema con un film tanto divertente quanto amaro. Il film è godibile, per nulla pesante, ben recitato da tutto il cast, compresa la sorprendente Isabella Ragonese. Comico, a tratti surreale, ma purtroppo assolutamente realistico nel dipingere un mondo dove sono troppe le incertezze lavorative per i giovani che si affacciano al lavoro dopo la laurea. Virzì regala un piccolo gioiello che fa ridere, commuovere (bellissima la scena in cui Marta immagina la madre viva che balla con lei) e soprattutto fa pensare, lasciando allo spettatore qualcosa in più di qualche ora di semplice svago. Un applauso personale ad uno strepitoso Massimo Ghini, moderno "caporale" baldanzoso, ricco di fragilità nel privato, un attore che sicuramente merita di essere utilizzato di più nel cinema italiano.

[+] concordo (di roberta)
[+] ? (di snaporaz)
[+] risposta a snaporaz (di annarita)
[+] lascia un commento a annarita »
d'accordo?
marì domenica 30 marzo 2008
mostra con ironia e disincanto l'italia di oggi Valutazione 4 stelle su cinque
75%
No
25%

Con un cast ricchissimo, Sabrina Ferilli, Elio Germano, Valerio Mastandrea, Massimo Ghini, e una protagonista, Isabella Ragonese, semi sconosciuta ma decisamente brava, Virzì ha centrato perfettamente l’obiettivo. Tutta la vita davanti, liberamente ispirato dal libro “Il mondo deve sapere” di Michela Murgia, è una satira ferocissima del mondo del lavoro attuale, nel quale Marta, una ragazza appena laureata in filosofia con lode e abbraccio accademico, non trova spazio. E così, dopo aver presentato decine e decine di curriculum in tutte le case editrici specializzate in filosofia e con una marea di porte chiuse alle spalle, non le rimane che fare la baby-sitter e lavorare in un call-center. Affascinante il mondo dei call-center guardato con gli occhi di una neolaureata, che si ritrova a lavorare in un posto molto simile a un coloratissimo villaggio vacanze, tra messaggini motivazionali, canzoncine, balletti e riunioni con premi ed eliminazioni, stile Grande Fratello. [+]

[+] concordo in pieno (di sippia)
[+] hai proprio ragione!!! (di lizzie bennet)
[+] lascia un commento a marì »
d'accordo?
luis domenica 30 marzo 2008
psicodramma aziendale Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
37%

E' un buon film, bravi gli attori, discreta la sceneggiatura e la regia. E' una feroce rappresentazione della vita all'interno di un certo tipo di aziende, del raggiungimento degli obiettivi ad ogni costo, della pochezza della vita di chi crede di contare qualcosa, e, in questo contesto critico, stona la santificazione ingiustificata, ma comprensibile per motivi di narrazione del film, dell'organizzazione sindacale (CGIL) forse un po' troppo distratta nei confronti dei cosiddetti lavoratori atipici. Ma se si guarda bene, il film vuole rappresentare il disagio sociale e una critica al modello di sviluppo dell'Italia della seconda repubblica, che ha mutuato, in maniera del tutto personale e scorretta, modelli di carattere produttivistico liberistico, da far impallidire i modelli tayloristici ampiamente contestati negli anni 50 e 60, senza valutarne gli effetti deleteri, soprattutto dal punto di vista sociale. [+]

[+] lascia un commento a luis »
d'accordo?
darjus sabato 3 maggio 2008
virzì in forma altmaniana Valutazione 4 stelle su cinque
64%
No
36%

Ampi spazi di una periferia metropolitana, uomini che ballano e cantano, autobus impazziti, scale mobili in eterno movimento, auricolari e scrivanie fantascientifiche, corsi a premi e lotte intestine, menzogne, sogni di plastica e miserie reali: è questo il desolante paesaggio della modernità nella società del dio Denaro, dove l'imperatore Profitto comanda senza pietà, usando l'inganno, la paura e la disperazione come leggi inflessibili cui inginocchiarsi. Questo è il mondo del lavoro in Italia nel nuovo millennio, questo è il panorama che ci mostra un ispiratissimo Virzì, colorando di un surrealismo grottesco il suo lucido affresco sul miserabile mondo dei call-center. Con un piglio quasi Altmaniano il regista livornese si spinge oltre la mera denuncia dello sfruttamento dei precari, descrivendo una realtà a tutto tondo, dove perdono tutti, ricchi e poveri, bravi e incapaci, forti e deboli, e in cui il "mors tua vita mea" trionfa (quasi) sempre sull'amore e sul rispetto. [+]

[+] lascia un commento a darjus »
d'accordo?
allstars sabato 21 maggio 2011
un film reale ma un filino "sopra le righe"! Valutazione 3 stelle su cinque
82%
No
18%

La prima cosa che ho notato di questo film è stata la bravura e l'enfasi di Micaela Ramazzotti, per me aveva una parte complicat, ma l'ha eseguita in modo F A V O L O S  O!Seconda cosa ok la precarietà ma la "vita lavorativa" all'interno del CallCenter mi è parsa un filino esagerata come rappresentazione!Cmq tutto sommato un bel lavoro, agli attori semi esordienti tanto di cappello!

[+] lascia un commento a allstars »
d'accordo?
andrea lunedì 31 marzo 2008
virzi’ consacra la commedia nostrana Valutazione 4 stelle su cinque
62%
No
38%

Il film “Tutta la vita davanti” di Virzì è un interessante e coinvolgente melodramma che, ambientato in un gigantesco call center alla periferia di Roma, riflette sull’ormai dilagante fenomeno del lavoro precario. Il call center ne è l’epicentro-simbolo che investe e violenta le vite delle lavoratrici e dei lavoratori. Le immagini surreali e caricaturali si succedono in una serie di scene dinamiche e vorticose che attirano lo spettatore in questo magico mondo telematico-profittuale ma parimenti destano sgomento per l’abbrutimento e il cinismo verso cui degrada il mondo del lavoro.Le abitudini, i comportamenti, il linguaggio dei personaggi sono i principali segni di un’identità smarrita e fagocitata da rituali di gruppo mostruosamente grotteschi e tribali. [+]

[+] lascia un commento a andrea »
d'accordo?
muttley72 sabato 22 dicembre 2012
ottimo film sulla crisi del lavoro. da vedere! Valutazione 4 stelle su cinque
100%
No
0%

Devo dire, per correttezza, che in genere non amo i film "buonisti", nè quelli stile Salvatores (per capirci), ma questo film di Virzì (che mi sta antipatico, senza un motivo) rappresenta un' ottima denuncia su cosa ormai riservi ai giovani (salvo fortunate eccezioni) da ormai più di 10-15 anni in Italia il "mercato del lavoro".
Il triste ambiente dei "call-center" (....in cui io ho lavorato) unisce sia persone poco istruite, sia brillanti laureati e nel film di questo ambiente si mettono in luce tutti i lati più abietti: la corsa per il risultato a tutti i costi nel'ambiente lavorativo, la "sola" data ai clienti, il cinismo e tante altre cose. [+]

[+] lascia un commento a muttley72 »
d'accordo?
antonello villani venerdì 18 aprile 2008
i call center in un ritratto ferocissimo Valutazione 4 stelle su cinque
63%
No
38%

Amarissimo Virzì nel fotografare quelle macchine infernali chiamate call center e capaci di portare all’esaurimento migliaia di giovani in cerca del sospirato lavoro. Succede a Marta, ragazza laureata cum laude in filosofia, con un libro nel cassetto ed un fidanzato partito come ricercatore per gli States dopo aver abbandonato uno stipendio da 300 euro mensili ed un lavoretto part time come dog sitter. Co.Co.Co li chiamano, la flessibilità esige sacrifici, dolore e sangue ma il compromesso sembra l’unica via d’uscita ad uno stato di perenne disoccupazione che costringe ragazze madri al mestiere più vecchio del mondo. Imbonitori questi manager che rincorrono le tre “s” sfruttando la debolezza di giovani senza arte né parte, mentre gli inni aziendali che scandiscono le ore sfiorano il patetico con balletti inneggianti al pensare positivo. [+]

[+] lascia un commento a antonello villani »
d'accordo?
pagina: 1 2 3 »
Tutta la vita davanti | Indice

Recensioni & Opinionisti Premi
Multimedia Shop & Showtime
Nastri d'Argento (10)
David di Donatello (6)


Articoli & News
Immagini
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |
Link esterni
Scheda | Cast | News | Trailer | Poster | Foto | Frasi | Rassegna Stampa | Pubblico | Forum | Shop |
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri prossimamente » Altri film al cinema » Altri film in dvd » Altri film in tv »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2022 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità